fbpx

I 5 Migliori Bourbon del 2019

Ultimo aggiornamento: 12.10.19

 

Bourbon – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione

 

Se siete indecisi su quale bourbon comprare o semplicemente non sapete come orientarvi tra le varie offerte presenti online, non temete. La seguente guida vi illustrerà i prodotti delle migliori marche, tenendo conto delle preferenze degli acquirenti, per potervi garantire una scelta consapevole evitando di farvi sperperare il vostro denaro. Chi preferisce una rapida consultazione al posto della lettura delle recensioni, può fare affidamento sulla nostra tabella comparativa dove spiccano due prodotti in particolare: Jim Beam Kentucky Straight, un grande classico e, anche per questo, tra i più venduti, e Maker’s Mark 6 anni, bourbon whiskey dalla produzione limitata e con una gradazione alcolica leggermente superiore alla media.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior bourbon?

 

Il bourbon, per i meno esperti, è una varietà di whiskey che ha avuto origine negli Stati Uniti, distillato per la prima volta nel 1789. La produzione odierna ha luogo in diversi stati anche se storicamente ci si riferisce sempre al Kentucky quando si parla dei prodotti migliori.

Per poter scegliere il miglior bourbon senza contare solo sul confrontare i prezzi, non perdete tempo dunque e leggete i nostri consigli d’acquisto.

 

 

Origine

La distillazione del bourbon, come per il whiskey, avviene dal mais e il nome che ha assunto proviene dalla celebre dinastia francese dei Borbone anche se esistono molte diatribe a riguardo poiché l’origine del nome è conteso tra il Kentucky, dove sorge la Bourbon County e la Bourbon Street di New Orleans.

L’anno di creazione e utilizzo del termine per questa variante di whiskey è incerto, sebbene sia indicato il 1789 è solo a partire dagli inizi del diciannovesimo secolo che si inizia a registrare una certa frequenza di utilizzo.

Oggigiorno viene prodotto ed esportato in tutto il mondo ma, se realizzato negli Stati Uniti, deve sottostare a una lunga serie di regolamentazioni che permettano di catalogarlo come tale e pertanto, acquistare un distillato realizzato negli USA, rappresenta l’unico vero modo di assaporare il liquore nella sua variante originale.

 

Differenza tra whisky, bourbon e scotch

Prima di capire come scegliere un buon bourbon, bisogna capire come si differenzi da altri liquori che potrebbero essere considerati simili come whiskey e scotch.

Il primo elemento da comprendere è che con il termine “whisky” (usato in paesi come Scozia e Canada) o anche “whiskey” (usato invece negli Stati Uniti), si intendono i prodotti distillati che si ottengono dalla fermentazione dei cereali. Si tratta quindi di un termine generico sotto il quale si può qualificare il bourbon, ovvero il whiskey specificamente realizzato negli Stati Uniti. Gli ingredienti principali sono il mais, l’orzo e la segale che vengono fatti fermentare con lieviti e successivamente distillato e mescolato ad acqua per abbassare la gradazione alcolica. L’ultimo passaggio è poi il travaso in botti dove invecchierà per ottenere il tipico colore ambrato.

Lo scotch, invece, è un whisky prodotto unicamente in Scozia, con caratteristiche diverse come l’aggiunta di caramello e una maggiore concentrazione di alcool al momento della distillazione.

 

 

Come gustare il bourbon

Come per ogni altro liquore sul mercato, anche il bourbon ha un nutrito gruppo di appassionati che discutono animatamente su quale sia il modo migliore di gustarlo. Il metodo su cui concordano tutti è l’utilizzo di appositi bicchieri, molti dei quali venduti online, tra cui spiccano il classico glencairn e il neat glass. Il primo è un bicchiere basso senza stelo con la parte inferiore più ampia e quella superiore stretta per poter annusare l’aroma senza che vi sia un’eccessiva dispersione.

Il neat glass, invece, pur essendo un bicchiere più basso e piccolo del glencairn, ha una bocca svasata che lascia fuoriuscire in modo più ampio l’aroma ma ha anche il vantaggio di ridurre il forte odore di alcol, permettendo di cogliere le note più nascoste del bourbon.

Fate attenzione anche al colore per riuscire a discernere l’invecchiamento. Più scura sarà la bevanda e maggiori saranno gli anni di invecchiamento in botti di rovere carbonizzate.

Prima di berlo, infine, fate ruotare il bicchiere un paio di volte per far evaporare quanto più alcool possibile e gustarne meglio il sapore.

 

I 5 Migliori Bourbon – Classifica 2019

 

Abbiamo realizzato la seguente classifica dei migliori bourbon del 2019 grazie al contributo degli acquirenti che, una volta acquistato e assaggiato il prodotto, hanno lasciato feedback positivi e negativi che ci hanno permesso di effettuare un’attenta comparazione ed evidenziare pregi e difetti di ogni bottiglia.

Vi invitiamo dunque a leggere attentamente le nostre opinioni per poter effettuare una scelta consapevole e ponderata.

 

1. Jim Beam Kentucky Straight Bourbon Whiskey 100 Cl

 

Principale vantaggio:

Il suo gusto molto “semplice” da assaporare, sia come componente in cocktail o anche da solo con un cubetto di ghiaccio, lo rende ideale per chi vuole iniziare ad apprezzare questo particolare liquore di origine americana.

 

Principale svantaggio:

Se si è amanti dei bourbon classici senza troppi fronzoli, dal gusto deciso e senza particolari aromi che creino un sapore troppo “dolce”, questo non fa per voi.

 

Verdetto: 9.7/10

Un bourbon semplice da gustare perfetto per chi vuole iniziare a conoscere questo particolare liquore. Il suo prezzo è decisamente abbordabile, e la sua bottiglia dal buon design lo rende anche un perfetto regalo per chi ama i whiskey di questo genere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Per iniziare

Come spesso accade quando si vuole iniziare a bere un liquore che non si è mai provato, la scelta migliore è indirizzarsi verso quelli, (nella stessa varietà) più semplici da gustare, grazie ad aromi aggiuntivi che rendono il sapore più “facile” da assaporare. 

Questo è il caso del bourbon whiskey Jim Beam, prodotto con il metodo Sour Mash a doppia fermentazione. L’invecchiamento in botti di rovere bianco americano appena carbonizzate, è pari a quattro anni per la miscela, ottenuta dalla distillazione di una varietà scelta di cereali come il granoturco, l’orzo e la segale. 

Questo gli dona un sorprendente colore rosso ambrato: per dare un gusto ancora più ricco,  Jim Bean ha provveduto ad inserire note aromatiche di fieno, vaniglia, erbe aromatiche, frutta secca e miele.

Da gustare o da regalare

Il Kentucky Straight di Jim Beam, è proposto a un prezzo davvero molto interessante. Questo lo rende perfetto per chi vuole iniziare ad apprezzare il bourbon oppure lo vuole regalare a un amico o a un parente. 

Questo aspetto è esaltato dalla confezione del liquore, che ben si pone per essere un regalo,  grazie anche a una bottiglia dal design ricercato e gradevole e dal colore ambrato del liquore, che lo renderà apprezzato da chi lo riceve. 

Se, però, il destinatario del presente non è un estimatore dei bourbon classici, quelli che non sono prodotti con molta aggiunta di aromi, non gradirà questa variante, che invece è proprio priva di qualsiasi modifica al gusto tradizionale.

Per questi motivi, spesso questo bourbon viene utilizzato come ingrediente per diversi cocktail, visto che il suo sapore ben si sposa con altri anche molto differenti. Sono molti i cocktail che si possono preparare utilizzando il bourbon whisky: i più famosi sono il bourbon sour, o il molto semplice ma dissetante bourbon e cola.

 

Un tocco di west

Il bourbon whiskey prodotto da Jim Bean affonda le sue radici nel 1795, quando il fondatore Jacob Beam, figlio di un immigrato tedesco, ha venduto il primo barile di “Old Jake Beam”. Il liquore è diventato nel tempo l’emblema del mitico far west, dove i cowboy e avventurieri ne bevevano in grandi quantità, dopo una giornata di duro lavoro con le mandrie di bestiame o durante un’interminabile partita a poker.

L’aspetto che più ricorda quei tempi è il design della bottiglia, rimasto lo stesso dai tempi di Geronimo e Buffalo Bill.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Maker’s Mark 6 anni

 

In seconda posizione c’è un altro noto brand: Maker’s Mark, con il suo bourbon invecchiato per sei anni. La distilleria produttrice si trova in Kentucky e risulta come la più antica degli USA. Non a caso parti della produzione sono ancora effettuate a mano come lo spostamento delle botti a diversi piani per far sì che si adattino al grado di umidità e temperatura.

La ricetta prevede, al posto della segale, il grano rosso invernale coltivato in piccole fattorie. La qualità non viene solo dagli ingredienti ma anche dalla confezione. La bottiglia è infatti disegnata dall’artista Margie Samuels, che si è ispirata per la forma alle antiche bottiglie di cognac.

La gradazione alcolica è leggermente superiore alla media, circa 45%, mentre come colorazione si presenta ambrato con bagliori aranciati. Gli utenti affermano che si tratti di uno dei migliori bourbon “made in USA” anche se alcuni sostengono che il sapore non sia abbastanza secco e la gradazione non dovrebbe superare lo standard di 40%.

La distilleria che produce il bourbon Maker’s Mark è considerata la più antica degli Stati Uniti e utilizza ancora oggi metodi tradizionali per l’invecchiamento, come lo spostamento delle botti in luoghi più o meno umidi.

Pro
Ricetta:

Gli ingredienti della ricetta sono leggermente diversi. Per esempio, al posto della segale, viene utilizzato il grano rosso invernale coltivato da piccole fattorie, cosa che permette di controllare meglio il raccolto.

Confezione:

La bottiglia è molto elegante e adatta a regali. La cera rossa che cola dal collo è stata infatti disegnata da Margie Samuels, nonna dell’attuale capo dell\\\'azienda Rob Samuels.

Per tutti:

Il prodotto si rivela adatto a tutti i consumatori, sia i neofiti che non hanno mai assaggiato il bourbon, sia i più esperti che vogliono qualcosa di meno aggressivo.

Contro
Gradazione alcolica:

La gradazione di 45% è leggermente superiore alla media, elemento che rende il sapore meno secco e non adatto a tutti i palati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Bulleit Bourbon 700 ml

 

Altro liquore con gradazione elevata, 45%, è il Bulleit bourbon whiskey, che si aggiudica il terzo posto. Si tratta di un prodotto Invecchiato per un periodo che va dai cinque ai sette anni e ha un sapore intenso che si rifà al più classico dei bourbon, richiamando alla mente un immaginario da vecchio West anche per quanto riguarda la forma della bottiglia.

Il gusto, pur essendo molto basico, presenta note di vaniglia, spezie e pepe bianco sebbene in quantità minima tanto da poter essere apprezzato anche dai puristi pertanto può essere gustato sia liscio sia come ingrediente per realizzare cocktail.

L’unico appunto che gli utenti fanno è relativo al prezzo, considerato eccessivamente elevato per un bourbon che offre poco in termini di innovazione nel sapore.

La maggior parte degli acquirenti, però, sostiene sia adatto come regalo per gli appassionati di liquori forti ma decisi grazie anche alla forma della bottiglia, curata e intrigante che potrà essere sicuramente apprezzata dagli intenditori.

Anche il bourbon whiskey di Bulleit, come quello analizzato precedentemente, ha una gradazione alcolica elevata, pari a 45%. Cambia il periodo di invecchiamento, che va da cinque a sette anni per garantire un gusto più forte.

Pro
Bottiglia:

La forma della bottiglia è molto intrigante perché richiama immediatamente alla memoria l’immaginario del vecchio West, con etichetta poco ingombrante e dall’aspetto antico.

Aromi:

Sebbene siano presenti aromi di vaniglia, spezie e pepe bianco, sono comunque in quantità limitata, dando la possibilità anche ai puristi di gustarsi il liquore senza storcere il naso.

Qualità elevata:

Rispetto ai bourbon prodotti per la grande distribuzione, quello di Bulleit ha una marcia in più dal punto di vista qualitativo grazie agli ottimi ingredienti utilizzati nel processo di distillazione.  

Contro
Prezzo elevato:

Il costo non è dei più bassi e rappresenta quindi una scelta adatta per coloro che vogliono un liquore da regalare o da consumare solo nelle grandi occasioni.

Acquista su Amazon.it (€20,6)

 

 

 

4. Four Roses Kentucky Straight Bourbon Whisky

 

Per chi stesse cercando un prodotto a basso costo, magari per iniziare ad assaggiare il liquore e capire che tipo di gusto abbia, una buona scelta potrebbe essere il Four Roses bourbon, tra i più comuni e di semplice reperibilità sul territorio italiano. La gradazione alcolica è del 40% mentre per quanto riguarda l’aspetto visivo si presenta in una bottiglia classica trasparente che lascia intravedere il colore ambrato chiaro.

Gli appassionati potrebbero non apprezzarlo particolarmente per complessità e corposità che lasciano a desiderare a causa dell’invecchiamento non particolarmente lungo.

Le note dolci di vaniglia lo rendono però una buona base per cocktail se non si vuole sprecare una bottiglia di ottimo bourbon da bere invece liscio oppure on the rocks.

Gli utenti che hanno acquistato il Four Roses si ritengono comunque soddisfatti del rapporto qualità/prezzo e lo consigliano per bevute occasionali con amici, senza troppe pretese.

Il Kentucky Straight di Four Roses è un bourbon pensato per tutti coloro che vogliono spendere poco o semplicemente avere un in casa un liquore da consumare senza troppi rimpianti.

Pro
Per neofiti:

Chi non ha mai assaggiato un bourbon e vuole avvicinarsi a questo liquore, potrebbe puntare sul Kentucky Straight di Four Roses, con invecchiamento minimo e dal gusto dolce.

Prezzi bassi:

Un altro vantaggio del prodotto è sicuramente il suo basso costo, per gli utenti che non sono particolarmente appassionati e che sono alla ricerca del prodotto più economico sul mercato.

Buono per cocktail:

Le note dolci di vaniglia lo rendono ideale come base per cocktail, permettendovi di conservare bottiglie più costose per i momenti speciali.

Contro
Poco complesso:

Un bourbon poco invecchiato non riesce a conquistare una soddisfacente complessità e corposità, fattori particolarmente ricercati dagli amanti del liquore.

Acquista su Amazon.it (€14,86)

 

 

 

5. Buffalo Trace Kentucky Straight Bourbon

 

Il distillato è caratterizzato da un colore ambrato intenso e lucente. La sua composizione esprime aromi di vaniglia e melassa, con aggiunta di cannella e anice, che deliziano chi apprezza annusare queste varietà.

Il gusto è dolce e morbido, zuccherato e ben bilanciato: con il 40% di gradazione alcolica, va servito tra i 16°C e i 18°C. La bottiglia contiene 0,7 litri di bourbon, che è stato creato da una delle distillerie più antiche del Kentucky, la Buffalo Trace Distillery. 

Con un finale persistente, è un distillato adatto ai dopocena, da offrire a ospiti e amici in bicchieri specifici, per aiutare a degustarlo meglio. Disponibile a un costo vantaggioso, è un prodotto che non può mancare nel mobile bar di chi ama la tradizione. 

Pro
Marchio:

Realizzato da Buffalo Trace Distillery, antica distilleria del Kentucky, è un prodotto creato seguendo i metodi tradizionali tramandati da oltre 200 anni. 

Gusto:

Un prodotto che colpisce per il suo gusto e il profumo, caratterizzato da un colore ambrato e da un sapore dolce grazie al miele che contiene, un bourbon ideale per il dopocena. 

Formato:

Contiene 0,70 litri di bourbon al miele con gradazione alcolica al 40%. Il distillato è inoltre da servire intorno ai 18°C.

Contro
Costo:

Come il resto dei distillati, non è un prodotto economico. Considerando però la ricetta particolare con miele non possiamo stupirci. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Jim Beam Kentucky Straight Bourbon Whiskey 100 Cl

 

Il bourbon che è riuscito a conquistare il primo posto è quello prodotto da Jim Beam, invecchiato per almeno quattro anni e ottenuto dalla distillazione di una miscela di cereali scelti, tra cui granoturco, segale e orzo. Il risultato è un prodotto definito Sour Mash a doppia fermentazione.

Il colore è ambrato tendente al rosso scuro con note aromatiche di vaniglia, fieno, frutta secca, miele ed erbe aromatiche. Tenendo conto di questi fattori, è bene precisare che rispetto ad altri bourbon in vendita sul mercato è considerato dagli acquirenti molto aromatizzato. Chi preferisce sapori più basici ed elementari potrebbe non apprezzarlo al massimo.

Rappresenta comunque una buona scelta per tutti coloro che vogliono fare un regalo a un amico oppure hanno intenzione di assaggiare questo tipo di liquore per la prima volta.

Può essere gustato sia semplice sia con ghiaccio ma alcuni utenti sostengono che il suo gusto morbido si sposi molto bene anche per miscelare cocktail.

Apriamo la nostra guida per scegliere il miglior bourbon in vendita sul mercato con un Kentucky Straight di Jim Beam, invecchiato per almeno quattro anni e dal prezzo estremamente competitivo.

Pro
Sour mash:

L’utilizzo di cereali scelti come granoturco, segale e orzo, miscelati e distillati secondo la tradizione, danno vita a un prodotto chiamato Sour Mash a doppia fermentazione.

Aromi:

Si avvertono note di vaniglia, frutta secca, miele ed erbe aromatiche che danno al liquore un gusto ricco rispetto alla maggior parte dei bourbon in vendita.

Per neofiti:

Chi non è abituato al gusto del bourbon apprezzerà il Kentucky Straight di Jim Beam, piacevole introduzione a questa tipologia di liquore.

Contro
Gusto ricco:

Gli utenti alla ricerca di un bourbon basico, forte e senza toni troppo aromatici, potrebbero restare delusi dal prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicomimmotron I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
mimmotron
Ospite
mimmotron

Chi ha scritto questo articolo!? Il bourbon può essere prodotto solo ed esclusivamente negli USA, per cui il The Glenrothes non è un bourbon!!

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve,

riceviamo e volentieri pubblichiamo questa (giusta) precisazione.

Saluti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status