Se vuoi la migliore esperienza di navigazione, apri la pagina nell'app.

La migliore vodka

Ultimo aggiornamento: 26.09.18

 

Vodka – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2018

 

La vodka è una delle bevande alcoliche più caratteristiche e apprezzate, come il whisky e la tequila per esempio, vere e proprie icone delle culture e delle popolazioni che le hanno originate. Se ne volete acquistare una bottiglia, magari per fare un regalo gradito e di una certa importanza, la nostra guida vi aiuterà a capire come scegliere una buona vodka; abbiamo aggiunto anche la recensione di quelle che, secondo le opinioni dei consumatori, sono le migliori vodka del 2018 attualmente disponibili sul mercato. Le più apprezzate in assoluto sono la Moskovskaya 38, una delle più “popolari”, ottima sia liscia sia nei cocktail, e la Belvedere 0.7L, una vodka costosa ma di alta qualità, pensata per i palati fini.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore vodka

 

Se invece non siete interessati a una “breve storia sulla vodka”, ma preferite affidarvi ai nostri consigli d’acquisto, allora troverete molto utile la nostra tabella di comparazione, che vi permetterà farvi subito un’idea di quale vodka comprare, in base alle vostre esigenze ovviamente. La tabella confronta prezzi, pregi e difetti dei brand che hanno occupato i primi posti della nostra classifica, stilata sia in base al rapporto qualità-prezzo dei diversi prodotti, sia in base alle preferenze dei consumatori.

 

 

Guida all’acquisto

 

Le origini della vodka

Forse non tutti sanno che “voda” è la parola che, in quasi tutte le lingue slave, indica l’acqua; l’aggiunto del suffisso ka è un mero vezzeggiativo e, di conseguenza, il termine “vodka” può essere tradotto come “acquetta”.

Le ragioni di questa definizione si devono soprattutto al colore chiaro e cristallino di questo distillato, e alla leggerezza e pulizia del suo gusto; la sua gradazione alcolica, invece, è tutt’altro affare, dato che in alcune varietà il tasso di alcol può raggiungere perfino il 50%.

Nell’immaginario collettivo, la vodka è considerata il superalcolico tradizionale della Russia, ma in realtà l’unica cosa certa, riguardo l’origine di questo distillato, è la sua comunanza a tutte le culture dell’est europeo, tra cui ovviamente la Russia, che tra l’altro si contende con la Polonia la paternità del nome.

 

Cenni storici

La vodka è ottenuta dalla fermentazione e dalla successiva distillazione e filtrazione di vari cereali, oppure della fecola e polpa delle patate; riguardo questo aspetto c’è da dire, però, che l’ingrediente principale della vodka rimane il grano, e gli altri cereali, o le patate, sono utilizzati soltanto dalle distillerie minori e in ambito locale.

La vodka, infatti, divenne nota in Europa e nell’occidente, soltanto a partire dai primi decenni del 1800, grazie alla fallimentare spedizione di Napoleone in Russia, e fu soltanto dopo la Rivoluzione Russa del 1917, a seguito delle massicce emigrazioni, che la vodka cominciò a diffondersi nel resto del globo e, in poco più di un secolo, a diventare una delle bevande alcoliche più amate al mondo.

 

 

I diversi tipi di vodka

Esistono due categorie principali di vodka, le pure e le aromatizzate. La vodka pura è del tutto neutrale, infatti la filtrazione al carbone attivo tende a eliminare del tutto, o quasi, gli aromi tipici delle materie prime; la vodka pura è apprezzata soprattutto dagli estimatori, che amano gustarla ben ghiacciata e riescono a percepire i sottili aromi rimasti, a seconda della particolare ricetta utilizzata.

La vodka aromatizzata, invece, si è diffusa solo di recente e sull’onda del successo che questo distillato ha ottenuto come base per la preparazione di cocktails, e può essere di tipo tradizionale o moderno.

Le aromatizzate tradizionali, solitamente, sono a base di miele, ciliegie, spezie o erbe particolari, come nel caso della polacca Zubròwna, aromatizzata con l’erba del bisonte; quelle moderne, invece, sono solitamente aromatizzate con le fragranze naturali offerte dalla frutta, ma vengono usati anche la vaniglia, il pepe e il caramello.

 

Le migliori vodka del 2018

 

Tra gli alcolici venduti online è possibile trovare degli ottimi prodotti, e la vodka non fa certo eccezione; per venire incontro alle esigenze di un vasto pubblico di consumatori, però, abbiamo inserito nella nostra classifica delle migliori vodka del 2018, sia dei prodotti più “commerciali”, adatti a essere consumati in occasione di feste e party, sia una vodka di alta qualità, da sorseggiare liscia e ghiacciata, con calma e gustando ogni piccolo sorso.

In questo modo cercheremo di essere d’aiuto sia a coloro che sono alla ricerca di una vodka con cui preparare cocktail, sia ai veri estimatori e a coloro che hanno bisogno di fare un regalo “importante” e più di carattere.

 

Prodotti raccomandati

 

Moskovskaya 38

Principale vantaggio:

Il pregio principale della vodka Moskovskaya è il suo aroma morbido, che l’ha resa una delle vodka più amate dai Bartender di tutto il mondo; non a caso, infatti, è quella più usata come base nella preparazione dei cocktail e delle bevande.

 

Principale svantaggio:

Nessun difetto di sorta per questo distillato; gli acquirenti sono tutti d’accordo nel riconoscere alla vodka Moskovskaya un ottimo livello qualitativo; il suo gusto particolare, infatti, è adatto anche a coloro che preferiscono berla pura.

 

Verdetto 9.9/10

Nonostante il brand sia molto “commerciale” ed economico, soprattutto rispetto ai marchi più più blasonati, la Moskovskaya è ritenuta una delle migliori vodka sul mercato.

Acquista su Amazon.it (€12)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

La preferita dai Bartenders

La vodka, considerata uno dei simboli tradizionali della Russia, in realtà è tra le bevande alcoliche più amate al mondo perché il suo gusto neutro e l’elevata componente alcolica, che può variare dai 37,5 ai 60 volumi in percentuale, la rendono la base ideale per la preparazione di cocktails e bevande miscelate tipo punch.

La Moskovskaya ha una proporzione alcolica del 38%, è una delle più utilizzate nei bar di tutto il mondo e le ragioni di questo successo sono da ricercarsi nel suo gusto particolare, apprezzato anche dagli estimatori, nonché nel suo eccellente rapporto qualità-prezzo dal momento che è relativamente economica, soprattutto rispetto ai brand più blasonati.

È venduta nella classica bottiglia di vetro trasparente incolore da 0,7 litri, con tappo ed etichette stampate nei colori distintivi del marchio Moskovskaya: bianco, verde smeraldo e oro.

Distillato di grano al 100%

La vodka, tradizionalmente, si ottiene dalla fermentazione e successiva distillazione di diversi tipi di cereali, oppure di patate; anche se i palati meno fini potrebbero non percepire alcuna differenza tra un tipo di distillato e l’altro, a causa del forte carattere alcolico di questa bevanda quando è pura, il suo gusto cambia decisamente in base al tipo di ingrediente usato in fase di fermentazione.

La vodka Moskovskaya è ottenuta distillando puro grano, proveniente al 100% da una sola varietà di pianta; questo le permette di acquisire un gusto più morbido rispetto alle vodka ottenute da cereali misti o dai tuberi, e la rende molto gradevole da bere anche pura, oltre che per la preparazione dei cocktails.

 

Gusto morbido e vellutato

A conferire alla Moskovskaya il suo gusto morbido e vellutato, però, non è soltanto il grano selezionato; quest’ultimo, infatti, dopo aver fermentato e riposato per un breve periodo, viene sottoposto a un processo di tripla distillazione; nella prima distillazione l’etanolo e i suoi congeneri vengono separati dal liquido alcolico, quelle successive, invece, servono a separare la “testa”, il “cuore” e la “coda” del distillato, che in questa fase presenta una proporzione alcolica ancora molto elevata.

Quest’ultimo viene poi lentamente filtrato attraverso uno strato di carbone attivo; il carbone lascia permeare il distillato ma trattiene tutti i tannini e la maggior parte dei sentori, in modo da garantirgli la trasparenza incolore e la neutralità tipiche della vodka.

A questo punto viene aggiunta acqua sorgiva, estratta direttamente da pozzi artesiani, nella quantità adeguata a raggiungere la corretta proporzione alcolica posseduta da questa vodka.

 

Acquista su Amazon.it (€12)

 

 

 

Belvedere 0.7L

 

La vodka Belvedere, invece, appartiene al Gotha delle vodka blasonate, eccellenti tanto per la qualità del distillato quanto per il prezzo della bottiglia.

La distilleria che la produce, fondata nel 1910, si trova nella cittadina di Zyrardòw, in Polonia, luogo esclusivo della sua produzione, e prende il nome da Belweder, il palazzo presidenziale della Polonia, la cui immagine è riprodotta sulle etichette di ogni bottiglia.

Per quanto riguarda il distillato c’è poco da dire, la Belvedere è considerata una vodka “di lusso”, ed è stata una delle prime in assoluto a essere commercializzata come “super premium”; ha un gusto morbido e lievemente aromatico e, nonostante la sua gradazione raggiunga il 40%, non pizzica in gola come invece accade con i distillati forti ma meno pregiati.

Secondo gli acquirenti, la Belvedere è l’ideale per tutti coloro che amano consumare la vodka pura, soprattutto se viene servita ghiacciata.

Acquista su Amazon.it (€34,69)

 

 

 

Keglevich alla pesca

 

Keglevich è un brand molto noto, appartiene alla famosa compagnia italiana di liquori Stock SpA ma la sede principale della distilleria che produce la vodka, si trova nella Repubblica Ceca.

Il nome è dovuto al conte ungherese di origine croata Stephan Keglevich, che mise a punto la ricetta originale di questa vodka, ottenuta interamente dal grano, fermentato e distillato tre volte, con altrettanti processi di filtrazione; è una vodka di media qualità, particolarmente adatta alla preparazione di cocktails, ragion per cui la distilleria Keglevich ha lanciato diverse varietà già aromatizzate, come è il caso di questa ottima varietà alla pesca.

Gli estimatori della Keglevich la apprezzano innanzitutto per l’eccellente rapporto qualità-prezzo, perché è una vodka di qualità media che deve il suo successo soprattutto al fatto che è indicata come base per cocktail oppure, in versione già aromatizzata, come aperitivo nelle sere estive.

Acquista su Amazon.it (€16,9)

 

 

 

Artic alla menta

 

La vodka Artic ha il pregio di essere la più economica, tra tutte quelle che abbiamo esaminato e messo a confronto nella nostra guida; è un brand appartenente alla ditta di liquori italiana ILLVA Saronno, produttrice del famoso liquore all’Amaretto, attualmente commercializzato con il brand DiSaronno.

Questa particolare varietà della vodka Artic è aromatizzata alla menta, e ha una gradazione alcolica del 25%; la menta aggiunge un sapore intenso e caratteristico, che ben si combina con la base dry della della vodka, ed è piacevole da gustare anche assoluta, ben ghiacciata in modo da esaltare ancora di più l’aroma balsamico della menta, soprattutto d’estate quando fa più caldo.

Come tutte le altre vodke aromatizzate, è apprezzata soprattutto dalle donne, sia per il gusto fresco e fruttato sia per la bassa gradazione alcolica, che permette di consumarne anche più di un bicchierino se si è in gradita compagnia.

Acquista su Amazon.it (€8,95)

 

 

 

Keglevich al limone

 

Concludiamo la nostra guida sulla miglior vodka con un altro prodotto Keglevich, questa volta una vodka aromatizzata al limone.

C’è da dire qualcosa riguardo questo particolare distillato, dal momento che noi italiani siamo abituati a un liquore al limone d’eccellenza, ovvero il Limoncello, che sostanzialmente è completamente diverso; infatti, mentre la formula del limoncello è basata principalmente su alcol, scorza di limone e una grande quantità di zucchero, che danno origine a un distillato alcolico molto dolce a dal sapore di limone decisamente intenso, la vodka Keglevich aromatizzata al limone, invece, è all’esatto opposto.

L’aroma di limone è meno intenso, molto meno dolce e si aggiunge, senza coprirlo, al gusto secco e tipico della vodka; è una delle varietà di vodka Keglevich più controverse che si possano trovare attualmente sul mercato; dal momento che, secondo i consumatori, chi la assaggia o la ama o la odia, senza vie di mezzo.

Acquista su Amazon.it (€17,83)

 

 

 

Moskovskaya 38

 

La distilleria Moskovskaya venne originariamente fondata nel 1894 dal monopolio di stato russo, chiusa durante la Prima Guerra Mondiale a causa del proibizionismo e successivamente rifondata nel 1925 dall’Unione Sovietica.

La distilleria, in seguito, è sopravvissuta al crollo dell’URSS e attualmente produce una delle migliori vodka “popolari”, di largo consumo nella fascia medio-bassa, nei suoi stabilimenti a Riga, in Lettonia.

La vodka Moskosvkaya è ottenuta al 100% dalla fermentazione del grano e successivamente sottoposta a tripla distillazione, come avviene generalmente anche per il whisky irlandese; è ottima come base per la preparazione dei cocktails ma, secondo gli estimatori, si presta anche a essere consumata liscia, grazie al suo sapore morbido e vellutato con finale intenso e prolungato.

Secondo gli acquirenti, è la migliore marca tra quelle disponibili nella fascia medio-bassa, e produce una vodka con un rapporto qualità-prezzo che non ha eguali nella sua categoria.

Acquista su Amazon.it (€12)

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.