×
  • Aspirapolvere
  • Aspirapolvere senza filo e con filo: quali le differenze e quale conviene acquistare
  • Aspiracenere
  • Bidone aspiratutto
  • Robot aspirapolvere
  • I 7 Migliori Aspirapolvere potenti del 2022

    Ultimo aggiornamento: 28.09.22

    Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

     

    Aspirapolvere potenti – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

     

    I consigli d’acquisto che seguono riguardano la categoria degli aspirapolvere potenti. Oltre a spiegarvi come sceglierli in funzione di quelle che sono le vostre esigenze, abbiamo selezionato sette modelli, tra i più venduti online, descrivendoli nei minimi dettagli. Li abbiamo poi posizionati in ordine di gradimento, tenendo conto delle tante recensioni pubblicate online, fino a creare una classifica. Le prime tre posizione sono state assegnate (dall’alto verso il basso) al Miele Blizzard CX1, aspirapolvere in classe A+, frutto dell’esperienza e delle soluzioni tecnologiche proprie della casa tedesca; al Rowenta RH9878 X-Force, per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, per la capienza del sacco raccogli-polvere (da ben 3 litri) e per la buona silenziosità; al Karchër WD 4 S V-20/5/22 vero campione di contenimento del rumore (la rumorosità di appena 66 dB è da record), per il bin (contenitore della polvere) da 3 litri e per la indubbia qualità costruttiva.

    2

    Commenti
    degli utenti

    12

    Prodotti
    analizzati

    12

    Ore
    investite

     

    Tabella comparativa

     

     

    Pregio
    Difetto
    Conclusione
    Offerte

    Il meglio del meglio!

    Pregio

    È l’unico aspirapolvere a traino in classe A+ della nostra guida mercato. Ciò significa che nel tempo risparmierete soldi in bolletta per via dei parchi consumi. L’etichetta energetica fa infatti riferimento a un consumo medio di appena 20 kWh/anno. Ottima la dotazione di accessori e la capacità aspirante malgrado i “soli” 550 watt di potenza nominale. È anche l’unico a disporre di un manico speciale con pulsanti di accensione e spegnimento, aumento e riduzione della potenza integrati. Una manna dal cielo in termini di comodità.

    Difetto

    Se guarda la scheda tecnica che abbiamo allegato alla recensione, l’aspirapolvere potente Míele è il più pesante della comparazione. Può quindi non essere indicato nelle abitazioni disposte su due o più livelli, in cui si renda necessario il trasporto, sollevandolo per la maniglia, lungo le scale. Il peso dà però un’idea della buona qualità costruttiva.

    Conclusione

    Se vi piacciono i prodotti di qualità, oseremmo dire di classe, questo Míele non vi lascerà affatto scontenti. Disporrete di un aspirapolvere di ultimissima generazione, parco nei consumi ma efficiente in termini di resa su tutte le superfici. È ben costruito, silenzioso, ma un po’ pesante, superando gli 8 kg. Il buon sistema di rotelle piroettanti e ammortizzare renderà però i vostri spostamenti abbastanza confortevoli.

     

     

    Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior aspirapolvere potente

     

    Prima di passare ad analizzare vari modelli di aspirapolvere potente, vi descriviamo gli aspetti da considerare per scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze.  

    Cosa significa, oggi, acquistare un aspirapolvere potente?

    Rimuovere polvere, detriti più o meno grossolani, peli di animali, capelli umani e ogni traccia di sporco che si annidi (senza attaccarsi) sul pavimento o su qualunque altra superficie presente in casa, dura o morbida, è l’obiettivo a cui si tende quando si compra e si utilizza un aspirapolvere.

    Per raggiungerlo è necessario che l’aspirapolvere sia potente. Maggiore potenza in watt del motore significa maggiore capacità di aspirare lo sporco. L’associazione di idee è corretta, ma viste le più recenti normative europee in tema di aspirapolvere domestici, è bene fare alcune precisazioni. Alta potenza significa infatti maggiori consumi energetici i quali, all’atto pratico, si traducono in un maggior impatto ambientale (inquinamento diretto e indiretto) e in un più alto costo di esercizio da parte dei consumatori (ossia bollette dell’elettricità più care!).

    Fino a non molto tempo fa, costruire un aspirapolvere potente significava per i produttori spingere la potenza in watt del motore oltre la soglia dei 1.200/1.400 watt, fino a toccare i 2.000 watt. Ne derivavano elettrodomestici molto potenti ma assai avidi di corrente elettrica. Le normative Europee introdotte dal 1 gennaio 2017 tendono, tra gli altri aspetti, proprio a ridurre i consumi.

    Comprare oggi un aspirapolvere potente significa quindi farsi spedire a casa un aspirapolvere di wattaggio contenuto (non oltre i 900 watt come vedremo tra breve) ma in grado di sfruttarlo al massimo, per garantire capacità aspiranti comunque soddisfacenti, tali da non farci rimpiangere gli aspiratutto di qualche anno fa.

    Nei consigli d’acquisto che seguono vi diamo quindi indicazioni circa i modelli che secondo noi riescono a mediare meglio fra consumo di corrente e potenza aspirante. Se non sapete quindi come scegliere un buon aspirapolvere potente e dove acquistare, seguite i nostri suggerimenti. Faremo di tutto per consigliarvi l’acquisto di uno dei migliori aspirapolvere potenti del 2022.           

     

    L’etichetta di certificazione energetica

    Per fare chiarezza su ciò che gli aspirapolvere possono o non possono garantire ai consumatori che decidono di acquistarli, la Ue ha imposto che ogni modello, a far data dal 1 gennaio 2017, sia accompagnato da una etichetta energetica. Questa deve fornire, al solo sguardo, informazioni sul consumo elettrico complessivo, sulla capacità di pulire le varie superfici domestiche, sulla qualità dell’aria che viene rimessa in circolazione (attraverso i filtri) e sulla rumorosità (o silenziosità, secondo i punti di vista) dell’elettrodomestico.

    Quest’ultima non va affatto trascurata, anzi. I vecchi aspirapolvere potenti, anche se capaci di rimuovere qualsiasi oggetto solido dal pavimento, producevano un frastuono talvolta irritante. La situazione oggi è profondamente cambiata visto che ci sono aspirapolvere talmente silenziosi da poter essere usati anche nelle ore notturne. Ma andiamo per gradi e vediamo quali sono le informazioni che l’etichetta energetica è in grado di offrire ai consumatori.

    Classe di efficienza energetica: sono consentite classi comprese tra la D e la A+++ (per colori che vanno dal rosso al verde). La classe specifica dell’apparecchio cui l’etichetta si accompagna è indicata con una lettera bianca su sfondo nero.

    Consumo medio annuo: viene espresso in kWh/annum e non deve superare il valore di 43 kWh/annum. Viene calcolato considerando che l’utente utilizzi l’aspirapolvere in media per […] volte la settimana e che il suo appartamento (villa o altro tipo di unità abitativa) non superi gli 87 mq di superficie.   

    Classe di efficienza nella riemissione della polvere nell’aria: è un dato molto importante perché indica la bontà del sistema di filtraggio di cui l’aspirapolvere dispone. La classi possibili sono comprese fra la A  e la G ed esprimono, in percentuale, la capacità di purificare l’aria in uscita, per valori compresi fra il 99 e il 100% (quest’ultimo ideale). Lo scarto in percentuale tra la classe A e la classe G è quindi dell’1%.

    Classe di efficienza di aspirazione sui pavimenti duri: è compresa, anch’essa, fra le lettere A e G, e indica la capacità di rimuovere la polvere dalle piastrelle, dal parquet, dal pavimento in roccia, in resina e da qualsiasi altra superficie rigida (dura). Il minimo consentito è pari al 98% e corrisponde alla classe più bassa G.

    Classe di efficienza di aspirazione sui tappeti: è compresa fra le lettere A e G e indica la capacità di rimuovere la polvere dalle trame più o meno fitte dei tappeti. Il minimo consentito è pari al 75% (classe G). Un aspirapolvere che ottenga la certificazione A in questo particolare ambito è in teoria capace di pulire alla perfezione qualsiasi tappeto, rimuovendo polvere, peli e capelli.

    Livello di potenza sonora: il limite è stato fissato a 80 dB (decibel). Fate molta attenzione a questo dato perché un aspirapolvere silenzioso vi permetterà di affrontare con un piglio più positivo ogni sessione di pulizia. Per darvi un’idea pratica di cosa rappresentino i dB, vi forniamo alcuni valori riferiti a situazioni che caratterizzano la nostra vita quotidiana.

    Il respiro umano produce un suono di 20 dB; un quartiere abitato di notte genera un rumore di 40 dB; 50 dB rappresentano invece il rumore prodotto da un normale ambiente domestico; un ufficio rumoroso in cui tutti parlano e vi è una radio accesa tocca i 60 dB di rumorosità; un camion che passa a un metro di distanza dal nostro orecchio produce un suono di livello sonoro medio di 80 dB. È importante sottolineare come la scala dei dB sia logaritmica: ciò significa che un suono di 40 dB non è doppio di uno da 20 dB, ma 100 volte superiore.  

    Tutti gli aspirapolvere di nuova costruzione, infine, non possono disporre di potenze nominali superiori ai 900 watt.  

    Aspirapolvere con e senza filo?

    Se state per acquistare un nuovo aspirapolvere, vi starete chiedendo se prenderne uno con il filo oppure un modello senza filo, quindi a batteria ricaricabile. Se vi confrontate con i vostri amici o prendete in considerazione le offerte dei negozi fisici e online, comprare un aspirapolvere ricaricabile vi sembrerà in un primo momento la soluzione più scontata.

    Una seconda e più approfondita valutazione potrebbe tuttavia portarvi a prendere un’altra decisione. Vediamo perché. Se vi interessa acquistare un aspirapolvere potente che vi garantisca sempre la stessa efficienza di aspirazione, anche durante le sessioni di pulizia più lunghe e impegnative, il nostro consiglio è quello di rivolgere la vostra attenzione a modelli con filo, cioè alimentati alla presa di corrente.

    È questo il motivo per cui in questa guida all’acquisto, abbiamo selezionato otto modelli, tutti molto potenti, ma con filo. Ciò non significa che gli aspirapolvere senza filo siano meno affidabili. Semplicemente rispondono ad altre esigenze. L’ideale sarebbe disporre di entrambi: dell’aspirapolvere potente a filo per le pulizie approfondite, della scopa elettrica ricaricabile per rimuovere la polvere di ogni giorno o le briciole da sopra e sotto il tavolo dopo colazione, pranzo e cena.

     

    Aspirapolvere con e senza sacco?

    Ora che avete optato per un aspirapolvere con filo, vi trovate ancora di fronte a un bivio: con o senza sacco? Noi di BuonoedEconomico.it siamo meno decisi nel rispondere a questa domanda poiché il mercato offre modelli potenti ed efficienti sia con sacco, sia senza sacco.

    Per decidere, dovete però tenere a mente alcuni elementi chiave. La presenza o meno del sacco non determina la potenza e la bontà di un aspirapolvere. Quelli senza sacchetto, per esempio, sfruttano la tecnologia ciclonica per separare, attraverso un moto vorticoso dell’aria sporca in ingresso, le parti solide facendole depositare sul fondo del contenitore.

    Quelli con sacco invece trattengono la polvere e lo sporco dentro un sacchetto in carta o in microfibra senza imprimere all’aria alcun movimento ciclonico. È convinzione diffusa che, a parità di potenza nominale, gli aspirapolvere ciclonici siano più potenti dei non ciclonici. È vero soltanto in minima parte e non per tutti i modelli. Lo ripetiamo: la tecnologia ciclonica serve a separare la polvere dall’aria e a far depositare la prima sul fondo del contenitore (detto in inglese bin). A volte, il meccanismo funziona così bene che alcuni aspirapolvere possono addirittura fare a meno del filtro, riuscendo con la sola forza centrifuga a separare totalmente la polvere, anche la più fine.

    – Quale il principale vantaggio di un aspirapolvere senza sacco rispetto a uno con sacco? Il risparmio economico! Se comprate un aspirapolvere potente senza sacco, non dovrete acquistare i sacchetti di ricambio, ma a contenitore pieno, vi basterà trasferire la sporcizia nel cesto dei rifiuti. Questa operazione, a patto di pulire periodicamente sia il contenitore sia i filtri, può essere ripetuta infinite volte, per tutto il ciclo di vita dell’aspirapolvere.  

    – Quale invece il principale vantaggio di un aspirapolvere con sacco rispetto a uno senza sacco? L’igiene! Anche il più evoluto e costoso aspirapolvere ciclonico vi costringerà in qualche modo ad entrare in contatto con polvere e sporco quando svuoterete il cassetto nella pattumiera. I produttori affermano il contrario, ma non dimenticate che la loro priorità è vendere.

    Lo ribadiamo: non esiste aspirapolvere ciclonico che non vi costringa, prima o dopo, a toccare la sporcizia con le mani. Peli di animali e capelli umani tendono infatti ad arrotolarsi lungo il cilindro centrale che fa da asse al contenitore raccogli polvere e il più delle volte vi toccherà sbrogliare la matassa a mano. Non è un’operazione divertente anche se con il tempo si affina la tecnica fino ad abituarcisi.

    Non solo, lo svuotamento, se non fatto con la dovuta accortezza, crea intorno all’area di lavoro una nube di polvere sottile che tende prima ad andare in dispersione nell’aria, poi a depositarsi di nuovo sul pavimento. Per ovviare a questo inconveniente potete usare uno stratagemma, ossia aprire il contenitore dopo averlo inserito in un sacchetto di plastica o di carta che faccia da barriera alla polvere che tende a disperdersi.

    Queste sono la principale differenza fra un tipo di aspirapolvere e l’altro. A voi la scelta. Concludiamo dicendo che se siete grandi utilizzatori di aspirapolvere e avete animali in casa, il risparmio legato a un contenitore da svuotare e riutilizzare infinite volte, può essere notevole. Non è un caso che gli aspirapolvere senza sacco siano oggi i più venduti. Se invece odiate il contatto con la polvere e lo sporco e siete disposti ad acquistare i ricambi originali o compatibili, il sacchetto resta a oggi la soluzione da preferire.  

     

    Quanti tipi di aspirapolvere: a traino e scopa elettrica?

    L’ultimo dubbio, prima di confrontare i prezzi e procedere con l’acquisto del modello per voi più indicato, riguarda il tipo di aspirapolvere, o meglio il cosiddetto “form factor”: aspirapolvere a traino oppure scopa elettrica?

    Sono entrambe scelte valide solo che le scope elettriche, proprio per una questione di forma, lasciano scoperti i punti più difficili, come le aree di pavimento sotto i letti e i divani, specie se questi si alzano da terra per non più di 20, 25 cm.

    Visto che un aspirapolvere potente è votato alle pulizie approfondite – immaginiamo sia questo il motivo che vi spinge all’acquisto -, riteniamo che da questo punto di vista, le scope elettriche siano un po’ limitanti. Non è una questione di qualità o di efficienza, ma solo di praticità. Considerate inoltre che, fatta eccezione per alcuni modelli, le scope elettriche a corrente, che si alimentano cioè alla presa, mettono a disposizione pochi accessori e non sono indicate per la pulizia dei punti sopraelevati, come le mensole e le librerie, o degli imbottiti. Per questo motivo, nella guida all’acquisto che segue abbiamo deciso di includere soltanto aspirapolvere a carrello (o a traino).

    Lunghezza del cavo elettrico, raggio di azione e accessori

    Sono due aspetti legati fra loro che si tende molto spesso a trascurare. La lunghezza del cavo elettrico, sommata a quella del tubo flessibile, del tubo rigido e delle spazzole utilizzate come terminali di pulizia, determina il raggio di azione dell’aspirapolvere. Un lungo raggio di azione assicura comfort, durante le pulizie, negli appartamenti o nelle unità abitative più grandi.

    Non costringe infatti a cambiare presa di corrente quando si passa da una stanza all’altra a vantaggio della praticità. Nelle schede tecniche allegate a ciascun modello, abbiamo indicato, quando disponibili, sia la lunghezza del cavo elettrico, sia il raggio di azione nel suo complesso. Tutti i modelli trattati e – aggiungiamo – tutti quelli sul mercato permettono di riavvolgere il cavo all’interno dell’aspirapolvere alla sola pressione di un pulsante. Il modello Míele Blizzard CX1 Comfort EcoLine, un top di gamma che ha conquistato la vetta della nostra classifica, dispone addirittura di un pulsante touch.  

    Non meno importanti sono gli accessori a corredo di ogni aspirapolvere. Questi possono fare davvero la differenza tra un modello e l’altro. Insieme alla testina di pulizia principale, quella che di solito viene definita spazzola per i pavimenti duri, quasi sempre vengono offerte la lancia per le fughe, con cui si rimuove la polvere dalle fessure e dalle fughe delle piastrelle (ma anche le ragnatele dai soffitti), una bocchetta tonda con setole perfetta per aspirare polvere e capelli dagli interni dell’auto o del furgone, una bocchetta piatta senza setole adatta alla pulizia degli imbottiti (divani, poltrone e cuscini).

    La spazzola principale dispone quasi sempre di setole retrattili. Accertatevi che sia così anche con il modello di aspirapolvere che vi accingete ad acquistare, perché la possibilità di ritrarre le setole è fondamentale per la pulizia dei tappeti. Se provate a pulirli con le setole in posizione esterna, trascinerete da un punto all’altro peli e capelli senza rimuoverli.

    Altri accessori importanti ma non sempre presenti nelle confezioni dei vari aspirapolvere sono: la spazzola larga in setole morbide per il parquet e la mini turbo spazzola motorizzata. La prima, come lo stesso nome suggerisce, permette di passare l’aspirapolvere senza patemi d’animo anche sul pavimento in legno più delicato, senza rischiare di rigarlo e danneggiarlo in alcun modo.

    La seconda invece integra una spazzola cilindrica dotata di setole che ruota ad alta velocità (da cui l’espressione “motorizzata” quando l’aspirapolvere viene messo in funzione. È utilissima per eliminare peli di animali e capelli da tutte le superfici non dure come i divani, i tappeti, la moquette e i cuscini.  

    La guida agli aspirapolvere potenti che qui vi presentiamo comprende i cinque modelli a traino che secondo noi sono i migliori aspirapolvere potenti del 2022. Abbiamo tenuto conto della qualità complessiva, della loro etichetta energetica (quindi dei consumi, un criterio di scelta che ha assunto negli ultimi tempi molta importanza), delle recensioni pubblicate online e dei pareri espressi da chi li ha già acquistati.

    Infine, abbiamo tenuto conto del prezzo. A tal proposito anticipiamo che c’è grande variabilità tra un aspirapolvere e l’altro: da modelli con prezzi alla portata di tutti si passa a considerare aspirapolvere premium che richiedono un approccio di acquisto diverso. Valutate voi in base al vostro budget, ma non dimenticate che l’acquisto di un aspirapolvere efficiente, che sia anche robusto, può regalarvi anni di tranquillità.

     

    Aspirapolvere più potente

     

    1. Míele Blizzard CX1 Comfort EcoLine (mod. SKMP3)

     

    Il prezzo da pagare per acquistare il miglior aspirapolvere potente non è di sicuro popolare, ma si sa, se l’obiettivo è comprare un prodotto che faccia della qualità il suo punto di forza, mettere in conto un investimento importante è d’obbligo. Questo approccio non fa una grinza se ad attrarre la vostra attenzione è il modello a traino Míele Blizzard CX1 Comfort EcoLine a cui abbiamo assegnato il primo posto della nostra classifica, ossia l’aspirapolvere che risponde meglio degli altri alla domanda quale aspirapolvere potente comprare.

    Se guardate le schede tecniche che come di consueto pubblichiamo insieme alle recensioni dei prodotti, noterete che è uno dei più pesanti fra gli aspirapolvere a traino senza sacco oggi sul mercato. Malgrado ciò, la maneggevolezza è garantita su ogni tipo di pavimento o tappeto da un sistema composto da quattro piccole ruote piroettanti. Míele le chiama rotelle DynamicDrive perché, oltre a ruotare di 360 gradi intorno all’asse verticale, sono anche dotate di ammortizzatori e rivestite di una speciale gomma che ne aumenta il grip con il pavimento.

    Il peso del Míele Blizzard CX1 Comfort EcoLine può farsi sentire se vivete in un’abitazione disposta su più livelli e/o dovete trasportare l’aspirapolvere lungo le scale afferrandolo per la maniglia. Se al contrario vivete in un grande appartamento e disponete di pavimenti liberi, la spazzola extra-large in dotazione Míele SBD 660-3 sarà una valida alleata nel coprire superfici grandi nel minor tempo possibile. Non di meno la bocchetta larga con setole morbide Twister XL SBB 400-3 ideale per pulire il parquet senza danneggiarlo. E se volete riposarvi o siete raggiunti da una chiamata improvvisa, nessun problema, perché potete fissare tubo e spazzola al corpo motore, sfruttando gli appositi binari, e lasciare l’aspirapolvere nella sua stabile posizione di parcheggio (Park System).

    Il Blizzard CX1 Comfort EcoLine è uno dei pochi aspirapolvere a disporre di un doppio cassetto della polvere: l’uno esterno, più grande, l’altro interno, più piccolo. Ciò separare, grazie alla tecnologia ciclonica Vortex, la polvere media e grossolana da quella più sottile, depositando quest’ultima nell’apposito contenitore. L’aria in circolo al suo interno raggiunge addirittura la velocità di 100 km/h.

    Ciò aiuta i filtri a mantenersi puliti nel tempo e purifica ulteriormente il flusso d’aria in uscita, a tutto vantaggio del comfort domestico e dei soggetti allergici alla polvere e agli altri inquinanti che vanno in sospensione dell’aria. Per quanto riguarda il filtro che intrappola le polveri sottili (Gore CleanStream), vi è un sensore in grado di monitorare il suo livello di congestione. Oltre una certa soglia, l’aspirapolvere si spegne per circa 20 secondi e provvede alla sua pulizia automatica. La funzione è attivabile anche manualmente premendo l’apposito pulsante.  

     

    Pro

    La potenza di 550 watt assicura consumi di corrente molto contenuti. L’etichetta di efficienza energetica fa infatti riferimento a un consumo medio annuo di 20 kWh, il più basso di tutti gli aspirapolvere messi a confronto in questo articolo. Nonostante la potenza nominale limitata, la capacità aspirante si attesta su ottimi livelli, rendendo l’aspirapolvere Míele Blizzard CX1 Comfort EcoLine adatto sia alle pulizie quotidiane, sia a quelle straordinarie. Buona anche la silenziosità di 73 dB, valore che indica un rumore sempre sopportabile e non molesto. La dotazione di accessori è un altro punto di forza (due sono alloggiati negli appositi spazi ricavati dentro l’unità principale) mentre l’idea di integrare i pulsanti di funzionamento On/Off, + e - nel manico, rende l’aspirapolvere uno dei più confortevoli sul mercato. Il pulsante per il riavvolgimento del cavo elettrico è addirittura di tipo touch.   

    Contro

    Con i suoi 8,6 kg non è certo un peso piuma. Le persone più esili o chi vive in unità abitative disposte su più livelli potrebbero trovarlo un po’ scomodo. Il contenitore della polvere, diviso in due parti, richiede cura e pulizia ogni qualvolta viene svuotato. Il prezzo, come già detto nella recensione, non è proprio alla portata di tutti.

     

    » Scheda Tecnica

    Tipo: aspirapolvere a traino senza sacco
    Tecnologia: mono-ciclonica (Vortex Technology con doppio cassetto di raccolta)
    Potenza: 550 watt
    Capacità del contenitore della polvere: 2 litri
    Lunghezza del cavo: 7,5 metri (raggio di azione: 11 metri)
    Accessori: bocchetta per pavimenti SBD 660-3, spazzola per parquet Twister XL SBB 400-3, lancia per le fughe e bocchetta per gli imbottiti (queste ultime alloggiate ai lati del contenitore della polvere)
    Rumorosità: 73 dB
    Dimensioni: 55 x 51,5 x 31 cm
    Peso: 8,61 kg

    » Scheda Tecnica

     

    » Etichetta Energetica

    Classe di efficienza energetica: A+
    Consumo energetico annuale: 20 kWh/anno
    Classe di riemissione della polvere nell’aria: A
    Classe di efficacia aspirante sui pavimenti duri: A
    Classe di efficacia aspirante sui tappeti: C
    Rumorosità: 73 dB

    » Etichetta Energetica

     

     

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    2. Rowenta RH9878 X-FORCE 11.60 Aspirapolvere Senza Fili Potente con Kit Animal Care

     

    Lo X-Force Flex 11.60 è un aspirapolvere senza filo potente prodotto dalla storica ditta tedesca Rowenta, uno dei leader globali nel settore dei piccoli elettrodomestici.

    La serie X-Force conta diversi modelli di aspirapolvere senza filo, tutti caratterizzati da alta qualità costruttiva ed elevate prestazioni; il modello Flex 11.60 è disponibile in due differenti versioni: Aqua e Animal Care, ed è proprio quest’ultima che abbiamo esaminato più da vicino nel nostro articolo.

    Questo modello possiede molte caratteristiche tipiche degli aspirapolvere a batteria di ultima generazione: il design all’avanguardia, l’elevata ergonomia per incrementare il comfort d’uso, il tubo pieghevole per accedere più facilmente agli spazi sotto letti e divani, la spazzola motorizzata con luci LED e una nutrita dotazione di accessori che, con il Kit Animal Care, include cinque diverse bocchette tra cui alcune specifiche per la rimozione del pelo da letti, divani e tessuti.

    Ma la caratteristica che differenza il Rowenta X-Force Flex 11.60 dagli altri aspirapolvere senza filo appartenenti alla fascia più economica di mercato è l’autonomia della batteria; quest’ultima, infatti, ha una durata di circa 45 minuti se usato alla potenza minima, quanto basta per pulire in modo approfondito le superfici di un appartamento di medie dimensioni. Per maggiori esigenze, però, è possibile acquistare una seconda batteria da usare come ricambio, estendendo così l’autonomia di lavoro a 90 minuti.

    Nella confezione, oltre all’aspirapolvere e alla batteria, sono incluse le diverse bocchette, tra cui la spazzola per il divano e la lancia per le fessure, la mini-turbo spazzola motorizzata con luce LED e due filtri.

    Pro

    Uno dei principali punti di forza dell'aspirapolvere Rowenta X-Force Flex 11.60 consiste dall'ottimo livello qualitativo dei materiali di fabbricazione; le parti che compongono l'apparecchio sono resistenti e ben assemblate, gli attacchi sono solidi e non presentano giochi e questo rende l'aspirapolvere decisamente robusto e durevole nel tempo. La mini-turbo spazzola motorizzata, inoltre, è protetta da uno strato gommato che permette di assorbire la forza degli impatti con i mobili e con i battiscopa. Un altro vantaggio è rappresentato dalla ricca dotazione di accessori; oltre alla spazzola motorizzata, infatti, nella confezione sono presenti la spazzola per divani e superfici imbottite, la bocchetta a fessura e altre bocchette specifiche del kit Animal Care. La tecnologia Flex e un altro requisito particolarmente apprezzato dagli acquirenti; la possibilità di piegare il tubo di raccordo, infatti, permette di raggiungere con estrema facilità i punti solitamente difficili, se non impossibili da accedere, come lo spazio sotto i letti e divani e le zone anguste dietro i mobili.

    Contro

    Purtroppo l'autonomia dichiarata della batteria, cioè 45 minuti, è tale soltanto quando l'apparecchio viene usato al minimo della potenza; quando viene usato al massimo invece, con la modalità Turbo inserita, la durata della batteria cala drasticamente fino a dimezzarsi. Un altro punto critico di questo aspirapolvere è la mancanza di un supporto da parete che funzioni anche come stazione di ricarica. Di conseguenza diventa problematico conservare l'apparecchio quando non viene usato; per caricare la batteria, inoltre, bisogna per forza rimuoverla dall'aspirapolvere, il che è poco pratico.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    3. Karcher Aspiratore Solidi-Liquidi WD 4 S V-20/5/22, 1000 W

     

    La ditta tedesca Karcher è conosciuta soprattutto in ambito professionale, perché la maggior parte dei suoi prodotti è destinata proprio a questo settore. Ciò non toglie che Karcher produce anche una linea di apparecchi specifici per l’uso domestico, solitamente nei garage e negli ambienti adibiti a laboratori per il fai da te.

    Il WD 4 S V-20/5/22 è infatti un aspirapolvere potente professionale progettato per questo scopo, ed è in grado aspirare sia i solidi sia i liquidi con un’elevata efficienza; il motore da 1.000 watt di potenza, infatti, genera una notevole potenza di aspirazione che permette di rimuovere anche lo sporco di una certa grandezza, come i piccoli sassolini, i trucioli e altri detriti. Questa caratteristica lo rende adatto soprattutto per la pulizia degli esterni, dei garage e dei piccoli laboratori artigianali; inoltre può essere usato anche per il giardinaggio e per pulire gli ambienti sottoposti a ristrutturazione, in modo da raccogliere polveri e calcinacci in tutta sicurezza e senza timore di rovinare l’apparecchio.

    Il particolare filtro KFI 4410 è efficiente sia nell’aspirazione a secco sia in quella dei liquidi e può essere facilmente lavato, oppure sostituito all’occorrenza, senza dover entrare in contatto con la sporcizia aspirata. La sua dotazione di accessori include quattro sacchetti in pile KFI 487, in grado di contenere lo sporco e i liquidi, il set di spazzole per la pulizia della casa, il set di due spazzole di aspirazione per tappeti e superfici imbottite, una con setole morbide e una con setole dure, la bocchetta per fessure extra lunga e la bocchetta per pulire gli interni dell’automobile.

    Pro

    Tra i vari modelli esaminati nel nostro articolo, l'aspiratore di solidi e liquidi Karcher è di sicuro il più potente; la peculiarità di questo modello, infatti, è quella di possedere delle caratteristiche e un livello di prestazioni tale da essere adatto anche per l'uso professionale. Di conseguenza uno dei vantaggi di questo apparecchio è la solidità, e di conseguenza la capacità di resistere a lungo nel tempo. È costruito con acciaio inossidabile ed è dotato di un motore da 1.000 watt di potenza; la sua potenza di aspirazione lo rende particolarmente adatto per la pulizia degli esterni e di ambienti di lavoro come i piccoli laboratori artigianali e di fai da te, ma allo stesso tempo è adatto anche per le pulizie domestiche. La sua capacità di raccolta è di ben 20 litri, mentre la media standard degli altri aspirapolvere esaminati nell'articolo varia da 0,5 a 2 litri al massimo; a differenza degli altri modelli, inoltre, il Karcher può aspirare in tutta sicurezza anche lo sporco più grossolano e i liquidi in modo veloce ed efficiente.

    Contro

    Dal momento che si tratta di un aspirapolvere con caratteristiche professionali, il Karcher presenta anche tutte le limitazioni tipiche di questa categoria. Il design a bidone per esempio, dovuto all'esigenza di fornire un'ampia capacità di contenimento (ben 20 litri), lo rende abbastanza ingombrante e problematico soprattutto dal punto di vista dello stoccaggio. Inoltre l'elevata potenza del motore lo rende anche particolarmente rumoroso.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    4. Amazon Basics, Potente Aspirapolvere a Cilindro, Senza Sacchetto

     

    Nel corso degli anni la piattaforma Amazon ha selezionato un ampio numero di fabbricanti OEM, ovvero Original Equipment Manufacturer, sulla base della qualità dei loro prodotti, i quali sono stati ampiamente testati sia dal punto di vista strutturale sia per quanto riguarda le prestazioni.

    Il marchio Amazon Basics viene assegnato appunto ai migliori produttori di apparecchiature originali che con i loro prodotti offrono l’opportunità, a chi non ha la possibilità di spendere grosse cifre, di acquistare elettrodomestici o dispositivi di alta qualità a un prezzo decisamente vantaggioso.

    L’aspirapolvere potente senza sacco Amazon Basics, infatti, è basato sulla tecnologia ciclonica, quindi si tratta di un modello di ultima generazione derivato dai ben più noti (e costosi) aspirapolvere Dyson. Ha una potenza di 700 watt e le sue dimensioni sono estremamente compatte, il che lo rende maneggevole e facile da spostare nonostante sia un modello a traino; inoltre non necessita di sacchetti di raccolta per la polvere, facendo risparmiare notevolmente sulle spese per la pulizia domestica.

    La sua potenza di aspirazione è sufficiente a rimuovere anche i peli di animali, mentre il filtro HEPA E12 lavabile è in grado di trattenere fino al 99,5% di polveri sottili, particelle di sporco, pollini e altri allergeni.

    La confezione include anche una discreta dotazione di accessori; oltre alla bocchetta a tripla azione per i pavimenti e i tappeti, infatti, sono presenti altre tre bocchette per ampliare ulteriormente la versatilità d’uso e un gancio porta accessori da fissare al tubo telescopico, in modo da tenere le bocchette sempre a portata di mano.

    Pro

    L'aspirapolvere ciclonico Amazon Basics offre diversi vantaggi, a partire da quello economico; considerando che si tratta di un apparecchio basato sulla tecnologia ciclonica, infatti, permette di fare a meno dei sacchetti di raccolta per la polvere. Oltre a essere disponibile a un prezzo a dir poco irrisorio, quindi, elimina anche la spesa per i sacchetti, che a lungo andare tende a diventare onerosa. Nonostante il costo contenuto, inoltre, è costruito con materiali di ottima qualità e offre delle prestazioni decisamente elevate, infatti è classificato A nella pulizia standard sulle superfici dure, mentre per la pulizia su tappeti e tessuti la sua efficienza energetica scende alla classe E; in ogni caso il consumo medio di energia di questo aspirapolvere si attesta sui 23,4 kilowatt-ora all'anno. L'ulteriore vantaggio è che nel prezzo dell'aspirapolvere sono incluse altre tre bocchette a parte quella standard a tripla azione, nonché uno speciale gancio per poterle fissare al tubo telescopico quando non vengono adoperate. Con questi accessori è possibile ampliare la versatilità d'uso e pulire qualsiasi tipo di superficie, inclusi gli scaffali, i mobili, le tende e perfino nelle fessure.

    Contro

    Trattandosi di un modello a basso costo presenta comunque dei punti a sfavore. Tanto per cominciare le istruzioni sono molto sommarie nelle descrizioni, specialmente in merito al corretto utilizzo del gancio porta accessori; inoltre Amazon Basics non fornisce pezzi di ricambio di alcun tipo, né per il motore né per le altre componenti e accessori, quindi se si rompe una bocchetta non c'è modo di poterla sostituire.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    5. BLACK+DECKER DVA315J-QW Aspirabriciole Senza Fili Potente

     

    Il DVA315J-QW è un aspirapolvere portatile potente che, almeno sulla carta, promette decisamente molto, soprattutto perché si tratta di un apparecchio prodotto dalla ditta statunitense Black+Decker, che è nota in tutto il mondo per la sua affidabilità.

    Le sue dimensioni compatte, l’assenza del cavo e un peso di poco inferiore a 1,5 chilogrammi, rendono l’aspirapolvere portatile Black+Decker estremamente maneggevole e facile da usare per piccole e grandi pulizie, sia in ambito domestico sia per l’automobile, l’imbarcazione o il fai da te.

    L’apparecchio integra una bocchetta standard a bocca larga con pennello integrato, grazie alla quale può aspirare da qualsiasi tipo di superficie inclusi divani, tappeti e persino nelle fessure, e un serbatoio da 500ml per la raccolta della polvere, che può essere facilmente rimosso e lavato. Una funzione particolarmente utile, inoltre, è quella del mantenimento di carica; la base di supporto del DVA315J-QW funziona anche da stazione di carica infatti, e non appena il LED indicatore che si trova sull’apparecchio raggiunge la posizione di batteria carica, per evitare di danneggiare quest’ultima la stazione passa automaticamente in modalità mantenimento.

    In realtà l’aspirapolvere Black+Decker, nonostante le ottime premesse e un design decisamente accattivante, presenta anche alcune limitazioni non da poco, a cominciare dalla durata della batteria che non supera i 10-15 minuti al massimo. Anche la potenza di aspirazione non è poi così elevata come dovrebbe, e l’apparecchio fa un po’ fatica ad aspirare le briciole più grandi.

    Pro

    L'aspirapolvere portatile Black+Decker si fa notare soprattutto elegante e futuristico al tempo stesso, anche la scelta dei colori contribuisce ulteriormente al suo impatto estetico. La maneggevolezza e la versatilità costituiscono il fiore all'occhiello di questo aspirapolvere, sia per quanto riguarda la facilità con cui è possibile usarlo praticamente ovunque e su ogni tipo di superficie, inclusi moquette, tappeti, divani e tessuti, sia per la sua leggerezza e per la forma della bocchetta, che essendo larga permette di aspirare anche dalle fessure. La praticità di questo aspirapolvere è ulteriormente incrementata dall'assenza del cavo; l'alimentazione è data da una batteria interna al litio che si ricarica automaticamente ogni qualvolta l'apparecchio viene "parcheggiato" sul suo supporto. Non appena la ricarica è completa, poi, la stazione passa automaticamente alla modalità "mantenimento" in modo da preservare la batteria dalle nefaste conseguenze dell'overcharging. Un altro aspetto particolarmente apprezzato è il prezzo, facilmente accessibile anche per chi non può permettersi di spendere grosse cifre; il Black+Decker DVA315J-QW, infatti, è il più economico tra tutti i modelli che abbiamo esaminato nel nostro articolo.

    Contro

    Purtroppo la batteria ha una durata limitata, soltanto 10-15 minuti; a parte questo, poi, la potenza sviluppata sembra non essere all'altezza delle prestazioni promesse dall'apparecchio. Secondo alcuni acquirenti, infatti, l'aspirapolvere Black+Decker non riesce ad aspirare le particelle di sporcizia più grandi, come i sassolini e le grosse briciole per esempio.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    6. Shark Aspirapolvere Potente a Mano Senza Filo

     

    Nonostante appartenga alla fascia dei modelli disponibili a prezzi bassi, quello di Shark è un apparecchio che ha riscosso un notevole successo soprattutto presso gli automobilisti fai da te.

    Si tratta infatti di un aspirapolvere potente per auto, compatto, portatile e senza fili; è azionato da un motore elettrico a induzione alimentato da una batteria interna ricaricabile mediante l’apposita base di supporto oppure tramite il cavo USB-C. Il motore sviluppa una potenza equivalente a 200 watt e grazie alla speciale funzione Whirlwind è in grado di simulare la tecnologia degli aspirapolveri ciclonici, generando così una forza di aspirazione massima di ben 18.000 pascal.

    Questa sua caratteristica, unita alle sue dimensioni compatte e al fatto di non essere alimentato a filo, lo rendono estremamente versatile e adatto non soltanto per l’automobile ma anche per l’uso domestico; per pulire i peli di animali e la lettiera del gatto per esempio, oppure per aspirare le briciole e la polvere da tavoli, mensole e scaffali.

    Lo Shark è dotato di un doppio sistema di filtraggio, con un filtro in acciaio inossidabile e un filtro HEPA lavabile. La dotazione completa di accessori include, oltre all’aspirapolvere e alla relativa base di ricarica, l’ugello lungo 2 in 1, la spazzola per divani, letti e sedili auto, il cavo di ricarica con adattatore per la presa di corrente e un secondo cavo di ricarica USB-C.

    Pro

    La versatilità d'uso è di certo il principale vantaggio offerto dall'aspirapolvere Honiture; di solito i modelli portatili sono quasi sempre limitati dalla scarsa potenza di aspirazione e dall'assenza di accessori, infatti, mentre lo H206 permette di selezionare la potenza su due differenti livelli: 10.000 pascal e 18.000 pascal, ed è dotato di due bocchette accessorie che lo rendono adatto sia per le superfici dure per tappeti, divani, letti e moquette. Di conseguenza è un apparecchio la cui efficienza è tale da renderlo adatto sia per l'uso domestico, quando c'è necessità di pulire a livello localizzato, sia per la pulizia degli interni degli autoveicoli. La doppia opzione per quanto riguarda la ricarica inoltre, che può avvenire sia mediante la collocazione dell'aspirapolvere sulla sua apposita base di stazionamento sia tramite il cavo USB-C in dotazione, incrementa ulteriormente la versatilità dell'apparecchio. Usando il cavo USB-C, infatti, la ricarica della batteria avviene più rapidamente. Gli ulteriori vantaggi di questo aspirapolvere consistono nella presenza del sistema di filtrazione combinato, con filtro rigido in acciaio inossidabile e filtro HEPA multistrato, in grado trattenere perfino le particelle più piccole come le polveri sottili, il polline e altri allergeni, e nella sua facilità d'uso. Oltre a essere compatto, infatti, lo H206 è anche estremamente leggero e maneggevole.

    Contro

    L'unica reale limitazione dell'aspirapolvere portatile Honiture è rappresentata dall'autonomia della batteria. Se impostato sulla potenza più bassa infatti, che è di 10.000 pascal, la durata della batteria è di circa 20 minuti, mentre scende a soli 10 minuti se l'apparecchio viene impostato alla potenza massima di 18.000 pascal.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    7. Hoover XP81_XP25011 Xarion Pro Aspirapolvere a Traino, Senza Sacco, Multiciclonico, con Spazzola Parquet

     

    Per chi non lo sapesse, Hoover è uno storico marchio fondato nel 1908 in Ohio, negli Stati Uniti d’America; la Hoover Company è specializzata nella produzione di elettrodomestici, in particolare lavatrici e asciugatrici, ma è famosa soprattutto per i suoi aspirapolvere. Fin dalle sue origini la ditta Hoover ha sempre occupato un posto di preminenza nel settore di produzione dei grandi elettrodomestici, grazie all’affidabilità del marchio e all’alta qualità dei suoi prodotti, e continua a farlo tutt’oggi nonostante la concorrenza delle altre grandi aziende, soprattutto quelle europee.

    Lo Hoover Xarion Pro è un aspirapolvere con filo potente, a traino e senza sacco, che è basato su un miglioramento della tecnologia ciclonica introdotta da Sir Dyson; la tecnologia multi-ciclonica Hoover, infatti, è in grado di offrire una maggiore efficienza nella separazione della polvere dal flusso di aria aspirata, evitando l’intasamento dei filtri e la conseguente diminuzione della potenza di aspirazione.

    Lo Xarion Pro integra anche un sistema di filtrazione HEPA lavabile, inoltre il contenitore della polvere è sottoposto allo speciale trattamento agli ioni d’argento Allergy Care, che serve a prevenire la formazione di batteri al suo interno nel caso in cui non venga svuotato frequentemente.

    L’aspirapolvere Hoover è azionato da un motore da 800 watt di potenza alimentato mediante il cavo integrato, che ha una lunghezza di ben 9 metri; la sua dotazione di accessori include anche il filtro Hepa lavabile e la spazzola universale, che è adatta sia per superfici dure e parquet, sia per i tappeti e la moquette.

    Pro

    Gli aspetti positivi dello Xarion Pro sono diversi, a cominciare dall'efficienza energetica dell'elettrodomestico. Per garantire una potenza di aspirazione simile a quella dell'aspirapolvere Hoover, infatti, i vecchi apparecchi avevano bisogno di almeno 2.000 watt di potenza, mentre allo Xarion Pro bastano appena 800 watt. Il minore assorbimento si traduce quindi in un vantaggio dal punto di vista del consumo energetico, ma non toglie nulla alle prestazioni dell'apparecchio che invece rimangono decisamente alte. Un'altra caratteristica particolarmente apprezzata di questo aspirapolvere venduto online è il raggio di azione; il cavo di alimentazione, infatti, è lungo ben 9 metri e permette di spostarsi agevolmente da una stanza all'altra senza essere costretti a disinserire e inserire ogni volta la spina nelle prese di corrente. Lo Hoover Xarion Pro è anche estremamente versatile, la sua dotazione di base comprende infatti la spazzola universale in grado di pulire pavimenti duri, parquet, tappeti e moquette, la bocchetta per le fessure e la spazzola a pennello per mensole e mobili.

    Contro

    Uno dei punti critici più evidenti dell'aspirapolvere Hoover Xarion Pro consiste nella delicatezza di alcune parti, che essendo realizzate in plastica risultano facilmente usurabili e soggette a rottura. Ci riferiamo in particolar modo agli incastri e alle guarnizioni del contenitore della polvere e all'innesto della spazzola col tubo; di conseguenza bisogna fare attenzione fin dal primo utilizzo e inserire con attenzione le componenti. Per evitare danni all'innesto della spazzola, inoltre, è bene evitare di usare troppa forza quando la si passa sui pavimenti.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    Come utilizzare un aspirapolvere potente

     

    Dopo aver acquistato il vostro nuovo aspirapolvere, dovrete usarlo nel modo più opportuno affinché ricambi la fiducia riposta, garantisca le più alte prestazioni possibili e duri nel tempo.

    Leggete bene il manuale di istruzioni prima di metterlo in funzione e capirete come assemblare i vari pezzi, senza rischiare spiacevoli rotture, e su quali potenze impostarlo (se disponibili) in funzione delle superfici da pulire.

    Guardate con attenzione gli accessori disponibili e assegnate a ciascuna spazzola o bocchetta il giusto contesto di utilizzo. Teniamo a sottolineare questo particolare aspetto perché quasi sempre gli accessori passano erroneamente in secondo piano, finendo addirittura dimenticati in un cassetto. Un errore grave, perché l’uso del giusto accessorio può fare la differenza nell’offrirvi una pulizia appena sufficiente oppure ottimale.

    Fate attenzione, se avete il pavimento in parquet lucido, a utilizzare la spazzola giusta, quella di solito dotata di setole molto morbide. Se questo accessorio non è contenuto nella confezione, provate con la giusta cautela a passare la spazzola standard e verificate che sul legno non si producano antiestetiche righe. Ricordate inoltre che i vari produttori di aspirapolvere mettono a disposizione diversi accessori opzionali, cioè da comprare in un secondo momento. Se li acquisterete, renderete il vostro nuovo elettrodomestico ancora più potente.

    Svuotate spesso il cestino e pulite i filtri

    Per quanto riguarda l’utilizzo dell’aspirapolvere in senso stretto, ci sono due aspetti a cui dovrete prestare attenzione: lo svuotamento del cassetto della polvere (o la sostituzione del sacchetto se avete optato per un modello tradizionale, quindi non ciclonico) e la pulizia periodica del o dei filtri che consentono la purificazione dell’aria che viene rimessa in circolo nell’ambiente.

    Lo svuotamento del cassetto della polvere è necessario perché un cassetto pieno “fa da freno” ossia determina un calo di prestazioni in termini di capacità aspirante. Polvere e sporco fanno infatti da barriera all’aria aspirata. Molti brand sottolineano come i loro aspirapolvere mantengano invariate le prestazioni anche a contenitore pieno o quasi. Ciò è vero, ma solo in parte.

    Se volete che la potenza di aspirazione non si riduca giorno dopo giorno, provvedete a svuotare spesso il cassetto della polvere o a sostituire il sacchetto non appena questo si sarà riempito. Se avete comprato un aspirapolvere ciclonico, mettete in conto che il cassetto, oltre a essere svuotato, va anche pulito e quindi liberato dalla polvere che si attacca alle sue pareti e dai peli e capelli che eventualmente vi si impigliano. La buona notizia è che la stragrande maggioranza dei bin può essere lavata addirittura sotto l’acqua corrente.

    Per evitare la nuvola di polvere che si solleva (quasi) a ogni svuotamento, vi consigliamo di infilare il contenitore prima  in un sacchetto di carta o plastica e di aprire il coperchio tenendo quest’ultimo chiuso. Concedetevi un po’ di calma perché questa operazione richiede un minimo di attenzione, in particolare se siete allergici e volete evitare di starnutire per i minuti che seguono.  

    Altrettanta attenzione va riservata al filtro e ai filtri. Possiamo a tal proposito dare solo indicazioni di massima, perché ogni modello dispone di un proprio sistema di filtraggio. Alcuni integrano solo due filtri, altri uno solo, altri tre se non di più. E, numero a parte, sono diversi anche i tipi di filtro utilizzati. Ci sono quelli in tessuto non tessuto, gli Hepa, quelli in spugna e via dicendo. Sul manuale di istruzioni dell’aspirapolvere troverete le giuste indicazioni per pulirli.

    Alcuni vanno semplicemente scossi e spazzolati, altri vanno lavati con acqua tiepida e sapone neutro. Non sono pochi gli utenti che per allungare la vita ai filtri, ricorrono all’aria compressa. Potete acquistare comuni bombolette di aria compressa online o nei più comuni negozi di elettronica di consumo. Detto questo, sappiate che i filtri non sono eterni e che prima o poi non sarà più sufficiente pulirli o lavarli. Arriverà il momento in cui dovrete acquistarne di nuovi. I prezzi variano molto a seconda del produttore, se acquistate pezzi originali o compatibili.

    Come eliminare o attenuare il fastidioso effetto ventosa

    Un ultimo suggerimento che vogliamo dispensare in questa guida agli acquisti riguarda il cosiddetto “effetto ventosa”, tanto diffuso quanto fastidioso. Si genera per via del vuoto che viene a crearsi fra la spazzola e il pavimento. La prima si incolla a terra in modo tanto accentuato da rendere le pulizie difficili o quasi impossibili. Sui tappeti poi è veramente fastidioso: gli aspirapolvere che soffrono dell’effetto ventosa, sui tappeti più sottili e leggeri, risultano addirittura inutilizzabili.

    Sono tantissime le recensioni scritte da utenti che fanno fatica a gestire questo problema. Ciò che noi possiamo dirvi è che la causa risiede nel tipo di spazzola e non nell’alta potenza dell’aspirapolvere. Abbiamo infatti provato aspirapolvere che in abbinamento a spazzole diverse hanno mostrato comportamenti differenti. Spesso, all’altezza del manico si trova una valvola che, aperta, determina una riduzione di potenza aspirante sufficiente,  se non ad eliminare, almeno ad attenuare l’effetto ventosa. A volte funziona, altre volte no.

    Se l’apertura della valvola non risolve il problema, vi suggeriamo di acquistare una spazzola con setole alte che favoriscano il giusto passaggio di aria, la cui efficacia nel non generare l’effetto ventosa sia comprovata. Sembra strano, ma non avete altra scelta. E sarebbe un peccato smettere di usare il proprio aspirapolvere solo perché questo fastidioso effetto rende faticose le pulizie. Dal canto loro, le case produttrici dovrebbero evitare che questo effetto si presenti con i loro modelli.      

     

     

     

    » Controlla gli articoli degli anni passati

    Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

     

     

    Hoover Reactiv RC 25 (mod. RC81_RC25011)

     

    L’impostazione strutturale a tre ruote (le posteriori sono ad ampio raggio) è simile a quella dell’aspirapolvere a traino Rowenta, con la differenza che il contenitore della polvere, da 2 litri, è disposto obliquamente e contiene la maniglia per il trasporto. Visto che è ancorato al corpo motore (da 800 watt) con un solo fermo in plastica, occorre usare un minimo di cautela nel sollevarlo, quando è necessario spostarlo velocemente da un punto all’altro della casa o per andare su e giù per le scale, onde evitare spiacevoli sorprese.

    La qualità delle plastiche è sufficiente. Più di un utente avrebbe infatti preferito che fossero più solide. Da questo punto di vista Hoover non ha mai primeggiato. Fatta questa premessa, la potenza di aspirazione è ottima, al punto che la spazzola principale, se utilizzata con le setole ritratte al suo interno, finisce per attaccarsi al pavimento rendendo un po’ difficoltose le operazioni di pulizia. L’effetto ventosa si accentua con i tappeti.

    L’etichetta di efficienza energetica conferma sia la capacità di aspirare praticamente di tutto, sia di comportarsi egregiamente non solo sui pavimenti duri ma anche sui tappeti. Le quattro A che lo caratterizzano fanno dell’aspirapolvere Hoover Reactiv RC 25 un prodotto sicuramente interessante. Abbastanza silenzioso da non disturbare troppo nella ore serale, vanta la classe A anche per quanto riguarda la riemissione dell’aria nell’ambiente, trattenendo oltre il 99% dello sporco, comprese le polveri più sottili.   

     

    Pro

    La dotazione di accessori è fra le più complete della categoria, comprendendo bocchette piccole e grandi, con o senza setole, che consentono di pulire qualsiasi superficie, rigida e non. In virtù di una simile dotazione e delle quattro A riportate nella etichetta di efficienza energetica, il rapporto qualità/prezzo è da considerarsi conveniente. Il rumore, privo di frequenze alte e fastidiose, è contenuto.

    Contro

    Il contenitore della polvere si svuota con facilità ma in più di una recensione si fa notare come sia necessario procedere con attenzione onde evitare che si crei una nuvola di polvere nel momento in cui viene capovolto e aperto per versare il suo contenuto nel cestino dei rifiuti. Il fissaggio del tubo rigido in quello flessibile avviene a pressione e non tramite un gancio di sicurezza: ciò può comportarne il distacco se l’aspirapolvere viene strattonato durante il suo uso. Non è piccolo come può sembrare in foto, per cui considerate che serve dello spazio per riporlo quando non è in uso. Si genera molto spesso il fastidioso effetto ventosa che rende gli spostamenti difficoltosi soprattutto per chi ha poca forza nelle braccia o per chi possiede molti tappeti (in particolare sottili). I suoi 8 metri di raggio di azione non sono da record, costringendo a cambiare presa di corrente se si vive un grande appartamento e lo si vuole pulire tutto in una volta.   

     

    » Scheda Tecnica

    » Scheda Tecnica

    Tipo: aspirapolvere a traino con filo senza sacco
    Tecnologia: mono-ciclonica
    Potenza: 800 watt
    Capacità del contenitore della polvere: 2 litri
    Lunghezza del cavo: n.d. (raggio di azione: 8 metri)
    Accessori: lancia per le fughe, bocchetta a pennello, bocchetta piatta, spazzola per imbottiti (non motorizzata), spazzola per il parquet e seconda spazzola grande per la moquette.
    Rumorosità: 75 dB(A)
    Dimensioni: 45 x 34,8 x 30,7 cm
    Peso: 4,9 kg

    » Controlla gli articoli degli anni passati

     

    » Etichetta Energetica

    Classe di efficienza energetica: A
    Consumo energetico annuale: 28 mWh/anno
    Classe di riemissione della polvere nell’aria: A
    Classe di efficacia aspirante sui pavimenti duri: A
    Classe di efficacia aspirante sui tappeti: A
    Rumorosità: 75 dB

    » Etichetta Energetica

     

     

     

     

    » Controlla gli articoli degli anni passati

     

    Aspirapolvere potenti – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2022

     

    Dyson DC33C Origin è un aspirapolvere a traino pratico ed efficiente, dotato di tecnologia in grado di catturare anche la polvere microscopica, grazie alla sua elevata potenza e alle spazzole multifunzione. Se cerchi un modello indicato invece per l’aspirazione di peli di animale, allora Rowenta RO3786EA Compact Power Cyclonic potrebbe fare al caso tuo. Si tratta di un apparecchio particolarmente compatto, leggero e maneggevole. Ha un triplo sistema di filtrazione che trattiene efficacemente anche il pulviscolo più piccolo.

     

    Come scegliere il miglior aspirapolvere potente

     

    Per fare le pulizie e rimuovere accuratamente la polvere e la sporcizia che si accumula sui pavimenti di casa, sui divani e sui tappeti, bisogna disporre di un potente aspirapolvere, in grado di eliminare tutti i residui di sporco, in modo facile e veloce.

    Dai un’occhiata alla nostra guida, confronta prezzi e caratteristiche dei modelli consigliati nella classifica, sono quelli più apprezzati dai consumatori.

     

    Guida all’acquisto

     

    Forza e tecnologia di aspirazione

    La potenza di un buon aspirapolvere varia a seconda del modello e, solitamente, può oscillare tra i 1.200 e i 2.000 W. Conoscere il wattaggio è molto utile, soprattutto per capire il consumo energetico dell’elettrodomestico e non avere sorprese nella bolletta della luce, sapendo che spesso a una potenza elevata corrisponde anche una forza aspirante notevole.

    Scegliere un modello con classe di efficienza energetica migliore comporterà una spesa maggiore all’inizio ma il prezzo verrà ammortizzato col sicuro risparmio che garantirà nel tempo, specialmente se lo utilizzi molto spesso.

    Tuttavia, per capire bene la capacità di aspirazione, bisogna tenere d’occhio i watt aria, generalmente compresi tra i 250 e i 400 W; anche se purtroppo non sempre questo è un dato presente sulle schede tecniche.

    Altro elemento molto importante è il tipo di aspirazione che caratterizza il funzionamento di un aspirapolvere. Sul mercato si trovano modelli avanzati, dotati di tecnologia ciclonica, che è un sistema in cui lo sporco viene aspirato con grande potenza all’interno del serbatoio; qui la forza centrifuga effettua una netta separazione della polvere dall’aria, raccogliendo il pulviscolo nell’apposito contenitore. 

     

    Sistema di raccolta della polvere

    Per ciò che riguarda il sistema di raccolta della polvere, è possibile optare per un modello con sacchetto di carta, che può essere cambiato quando è pieno ma, in questo caso, assicurati che il dispositivo sia in grado di segnalartelo.

    Un altro metodo, molto più pratico, è quello con serbatoio, solitamente in materiale plastico, che può essere estratto e lavato con facilità.

    Successivamente troviamo gli apparecchi dotati di filtro ad acqua, che possono aspirare anche i liquidi, tipico dei modelli cosiddetti “bidoni” e spesso utilizzati per garage e giardini, visto che sono in grado anche di soffiare via per esempio cartacce o foglie secche.

    Infine si possono trovare aspirapolvere muniti di scarico a terra, che dispongono di apposite prese da attaccare che convogliano lo sporco in grandi contenitori centralizzati, ma si tratta di modelli abbastanza rari.

    Negli apparecchi della migliore marca è possibile trovare un sistema di filtraggio tecnologicamente molto avanzato, ovvero il filtro HEPA, capace di aspirare e imprigionare anche le più piccole particelle e i batteri come gli acari, che sono causa di allergie.

     

    Accessori e design

    Come si evince dalla recensione dei consumatori, gli aspirapolvere preferiti devono avere in dotazione tanti accessori: un tubo rigido telescopico resistente, che si allunga e si ritrae, oltre al classico tubo flessibile; spazzole e bocchette che consentono di adattare l’elettrodomestico a ogni tipo di superficie: dai pavimenti ai tappeti, dai divani ai tessuti in generale.

    Le dimensioni di un aspirapolvere variano a seconda del modello ma è fondamentale che il suo peso non sia troppo elevato, soprattutto se, per cambiare stanza, devi fare le scale; quindi è preferibile evitare che il peso di un apparecchio superi i 10 kg.

    Oltre a questo, bisogna fare attenzione alla lunghezza del cavo e alla presenza di un avvolgicavo. Quattro metri, per esempio, non sono quasi mai sufficienti, anche se tutto dipende dalla grandezza della tua casa e dal numero di prese disponibili.

     

    I migliori aspirapolvere potenti del 2022

     

    A volte, pulire casa con un normale aspirapolvere non è sufficiente in quanto, o il dispositivo non è abbastanza potente, oppure non si dispone degli accessori adatti per raggiungere i punti più difficili.

    Acquistare un modello efficiente non è sempre facile, data la miriade di prodotti presenti sul mercato. A tal proposito, per aiutarvi nell’impresa, abbiamo selezionato i migliori aspirapolvere potenti del 2022 venduti online, così potrete effettuare una comparazione tra le diverse offerte da noi proposte e scegliere l’apparecchio più adatto a soddisfare le vostre esigenze.

     

    Prodotti raccomandati

     

    Dyson DC33C Origin

     

    Principale vantaggio:

    Il principale vantaggio dell’aspirapolvere DC33C Origin, prodotto dall’azienda inglese Dyson, è la sua notevole forza di aspirazione; anche se la potenza del motore è di soli 750 Watt, grazie alla tecnologia Radial Root Cyclone che, ottimizzando i flussi d’aria aspirata, riduce le turbolenze e conserva la pressione dell’aria.

     

    Principale svantaggio:

    Il rovescio della medaglia dell’aspirapolvere Dyson Origin, è relativo alla qualità di alcune componenti; dal momento che la scocca e la maggior parte degli altri pezzi sono realizzati in plastica, alcuni risultano alquanto fragili e vanno maneggiati con cura.

     

    Verdetto 9.8/10

    Nonostante le sue piccole limitazioni, il Dyson Origin rimane uno degli aspirapolveri più venduti online, per la sua elevata potenza e per l’ottimo rapporto qualità-prezzo.

     

     

    Descrizione Caratteristiche Principali

     

    Elevata potenza di aspirazione

    Gli aspirapolvere tradizionali sono basati su filtri e sacchetti e, durante l’aspirazione, la polvere che si accumula finisce col ridurre notevolmente la potenza di aspirazione; lo stesso succede con gli aspirapolvere senza sacco che, però, utilizzano un filtro centrale per bloccare le particelle di sporco.

    L’aspirapolvere Dyson Origin, invece, basa il suo sistema di aspirazione sulla tecnologia ciclonica brevettata Radial Root Cyclone che, grazie alla particolare struttura dei condotti di aspirazione i quali creano piccoli cicloni interni, ottimizza il flusso d’aria riducendo le turbolenze e mantenendo costante la pressione; in questo modo offre non solo una maggiore potenza di aspirazione, ma anche la capacità di mantenerla costante durante tutto il tempo dell’utilizzo.

     

    Design all’avanguardia

    Gli aspirapolvere Dyson si distinguono anche per un design all’avanguardia che ha notevoli vantaggi, sia dal punto estetico e stilistico sia per quanto riguarda la funzionalità stessa dell’elettrodomestico.

    La ditta inglese ha sviluppato una particolare tecnologia, brevettandola con le denominazione “Ball”, questo particolare design progettuale ha fatto sì che il motore, il filtro pre-motore, le componenti elettroniche, il cavo di alimentazione lungo 5 metri e tutte le altre componenti chiave dell’aspirapolvere, potessero essere contenute all’interno di un contenitore sferico che, grazie alla sua forma, alloggia un meccanismo di sterzata centrale che consente un’elevata mobilità e maneggevolezza, di un livello difficile da trovare in altri aspirapolvere a traino, inclusi i modelli ciclonici prodotti da altre ditte.

    Anteriormente alla Ball, che rappresenta il corpo principale dell’aspirapolvere Dyson Origin, sono collegate la camera di aspirazione ciclonica e il cilindro trasparente dove vengono convogliati e raccolti la polvere e lo sporco.

     

    Pratico e facile da usare

    A parte le eccellenti doti di manovrabilità che lo rendono molto pratico, nonostante sia un modello a traino, l’aspirapolvere Dyson Origin è anche estremamente facile da usare; i comandi per regolare la potenza di aspirazione sono posti direttamente sulla spazzola, infatti, e sono facilmente accessibili con la punta del piede.

    Perfino il contenitore delle polveri è stato disegnato in maniera tale da poter essere svuotato con la semplice pressione di un pulsante e direttamente all’interno di un cestino o in un sacchetto, senza dover entrare in contatto con il contenuto; la presenza del filtro speciale anti-particolato, inoltre, gli permette di trattenere tutte la particelle microscopiche, incluso le spore, le muffe, gli allergeni e i pollini, restituendo alla casa un’aria più pulita e salubre.

     

     

     

    Rowenta RO3786EA Compact Power Cyclonic

     

    Avete degli animali in casa che lasciano peli ovunque ma non sapete quale aspirapolvere potente comprare? Questo modello Rowenta potrebbe soddisfare le vostre esigenze.

    Grazie alla tecnologia ciclonica che lo caratterizza, l’aria viene aspirata con grande potenza all’interno del suo serbatoio conico senza sacco; qui la forza centrifuga effettua una netta separazione della polvere dall’aria, raccogliendo il pulviscolo nel contenitore dedicato.

    Il triplo sistema di filtrazione Hepa H13 consentirà di catturare anche le particelle più piccole. In questo modo il dispositivo garantirà alte prestazioni di pulizia, aspirando le superfici in modo efficiente e meticoloso.

    Rowenta Compact Power Cyclonic è ben accessoriato ed è dotato di diverse spazzole e, tra queste, ne troverete una in particolare, che trasformerà il dispositivo in un aspirapolvere potente per peli di animale. Semplice e veloce da pulire, l’apparecchio è anche molto maneggevole da usare e leggero da trasportare, così potrete effettuare le pulizie senza affaticarvi.

    Secondo i pareri dei consumatori, l’aspirapolvere ciclonico Rowenta offre un ottimo rapporto qualità-prezzo e una discreta potenza.

    Pro
    Filtro H13:

    Grazie allo speciale filtro HEPA H13, l'aspirapolvere Rowenta può catturare anche le particelle più microscopiche, e trattenere in maniera efficiente anche quelle che causano allergie.

    Classe A:

    Il Rowenta RO3786EA appartiene alla classe di efficienza energetica A, e offre un risparmio sui consumi fino al 50% in meno, rispetto a un aspirapolvere della stessa potenza ma di tipo tradizionale.

    Clean Express:

    Il particolare sistema Clean Express permette una facile rimozione del contenitore della polvere, in modo da facilitare al massimo le operazioni di svuotamento e pulizia.

    Compatto:

    Grazie al suo design compatto, è facile sia da spostare, durante la pulizia, sia da riporre in un armadietto, occupando uno spazio ridotto.

    Contro
    Potenza:

    Gli acquirenti dicono che la tecnologia di aspirazione ciclonica è molto potente, e in aspirazione la spazzola tende ad aderire di molto al pavimento, rendendone faticoso il passaggio.

     

     

     

    Black+Decker DV9610NF-QW

     

    Tra i nostri consigli d’acquisto, non poteva mancare questo innovativo modello di aspirapolvere portatile potente firmato Black+Decker.

    Si tratta di un dispositivo a batteria con funzioni 2 in 1, utilizzabile sia come scopa elettrica e sia come aspiratutto.

    Iniziamo col dire che il suo motore è in grado di sviluppare un’azione ciclonica molto potente che, grazie a un doppio sistema di filtraggio, potrà offrirvi alte prestazioni di aspirazione.

    L’apparecchio è versatile e dispone di tutti gli accessori utili al funzionamento nelle due modalità. È presente una bocchetta aspirante lunga e una spazzola regolabile per pavimenti e tappeti. Inoltre è provvisto di un supporto da parete, che funge da porta-scopa elettrica e da base di ricarica.

    Il funzionamento è wireless, così non avrete la presenza di fili ingombranti tra i piedi durante le pulizie. La batteria ricaricabile NiMH da 9.6 V ha un’autonomia di 10 minuti circa, un tempo sufficiente per effettuare le pulizie in una stanza.

    Dustbuster Plus è leggero, maneggevole e silenzioso e si pulisce facilmente, in quanto il contenitore di raccolta della polvere è smontabile e lavabile con acqua, se si desidera effettuare una pulizia più accurata.

    Il più economico tra gli aspirapolvere potenti messi a confronto nella nostra guida, è questo modello portatile di Black&Decker.

    Pro
    Portatile:

    Con il motore integrato nell'impugnatura, questo aspirapolvere ciclonico di Black&Decker offre tutti i vantaggi e la praticità di utilizzo tipici di un modello portatile.

    2 in 1:

    Dato il suo design portatile, un altro dei vantaggi di questo aspirapolvere è quello di offrire una doppia funzionalità d'uso, sia come aspiratutto sia come scopa ricaricabile.

    Pratico:

    Grazie alla sua stazione di ricarica, da fissare a parete, il DV9610NF-QW è pratico e può occupare pochissimo spazio quando non viene usato, rimanendo tranquillamente agganciato al suo alloggiamento.

    Tecnologia ciclonica:

    Pur essendo un modello dalle dimensioni ridotte, utilizza la stessa tecnologia ciclonica dei modelli con cui lo abbiamo messo a confronto, offrendo la stessa potenza di aspirazione.

    Contro
    Autonomia:

    Trattandosi di un modello a batteria, con stazione di ricarica, ha un'autonomia di lavoro che si limita soltanto a 40 minuti, più o meno.

     

     

     

    Rowenta RH8872WO

     

    Se siete alla ricerca di un aspirapolvere senza fili potente e che abbia un buon rapporto qualità/prezzo, questo modello Rowenta Air Force Extreme Vision Pro stuzzicherà sicuramente la vostra curiosità.

    È un dispositivo senza sacco molto all’avanguardia, con batteria Pro agli ioni di litio, che gli conferisce un’autonomia prolungata di 65 minuti circa e una rapida ricarica, così potrete affrontare lunghe sessioni di lavoro e non dovrete attendere troppo prima della rigenerazione dell’apparecchio.

    La scopa elettrica è dotata di una testa triangolare “Delta Ultra Slim” a LED, munita a sua volta di un’elettrospazzola motorizzata e un sistema di aspirazione altamente efficiente.

    La tecnologia ciclonica avanzata “Air Force Extreme” è in grado di lavorare eseguendo un elevato livello di separazione tra aria e pulviscolo, per ottenere risultati di pulizia duraturi e una rimozione efficace della polvere da tutti i tipi di pavimento.

    Il modello è leggero e maneggevole e l’illuminazione a LED, insieme con il manico reclinabile, vi aiuteranno a individuare ed eliminare lo sporco anche da sotto i mobili e nei punti più difficili da raggiungere.

    Pro
    Potenza:

    Questo aspirapolvere consuma come un modello da 800 watt ma con una potenza pari a ben 2.100 watt, per ottenere la casa pulita in meno tempo e più a fondo. Consente inoltre di risparmiare sulla spesa di energia elettrica.

    Serbatoio:

    Si tratta di un modello privo di sacco e con una capienza di ben 2,5 litri, che conferisce maggiore autonomia a chi deve pulire un appartamento grande. Svuotare il serbatoio è inoltre semplice e non costa fatica.

    Multiciclonico:

    Il sistema di aspirazione consente di assorbire una quantità maggiore di detriti e di filtrare accuratamente polvere e scorie, che possono rendere l’ambiente difficilmente vivibile a chi soffre di allergie.

    Design:

    Chi fa caso anche a questi particolari, sarà soddisfatto dalla linea accattivante del prodotto, che colpisce l’occhio con la sua modernità.

    Contro
    Accessori:

    A parte quello specifico per la cura del pelo degli animali, non ce ne sono all’interno della confezione. Questa mancanza rende scontenti tutti coloro che avrebbe voluto un oggetto più versatile.

     

     

     

    BLACK+DECKER ADV1200-XJ

     

    Se non sapete come scegliere un buon aspirapolvere potente per ripulire la vostra macchina e non volete spendere troppi soldi per un dispositivo del genere, vi consigliamo di dare un’occhiata a questo compatto apparecchio marchiato BLACK+DECKER.

    Tra quelli messi in comparazione, risulta uno dei modelli economici più venduti online, per prezzo imbattibile e buone prestazioni.

    Si tratta di un aspirapolvere per auto potente che, pur non essendo professionale, compie molto bene il suo lavoro. Grazie alla sua azione ciclonica e a una potenza di 12V, potrete aspirare velocemente ed efficacemente polvere, pietruzze, capelli e pezzettini di carta dall’abitacolo della macchina.

    Dustbuster è dotato di tutti gli accessori necessari per ottenere una pulizia completa e accurata.

    Il dispositivo funziona collegandolo alla presa dell’accendisigari, così non avrete bisogno di stare vicino a una fonte di corrente domestica. Il cavo dell’adattatore è lungo ben 5 metri e vi permetterà di raggiungere facilmente ogni parte dell’automobile.

    Facile da svuotare e da lavare, questo aspirapolvere compatto e dalle dimensioni ridotte può essere riposto comodamente nel bagagliaio, per poterlo avere sempre a portata di mano quando serve.

    Pro
    Materiali:

    Il punto di forza di questo aspirapolvere di Karcher è il suo fusto in acciaio inossidabile, che permette di eliminare non solo rifiuti solidi ma anche liquidi. Grazie alla sua versatilità, potrete utilizzare questo elettrodomestico in ogni occasione.

    Serbatoio:

    Ha una capacità di ben 20 litri, per cui non dovrete fermarvi spesso per svuotarlo, se dovete pulire un appartamento molto grande.

    Accessori:

    Quelli in dotazione permettono non solo di pulire i pavimenti ma anche gli angoli più difficili, così da mantenere la casa in ordine più a fondo.

    Silenzioso:

    Un altro lato positivo è la grande silenziosità del prodotto durante l’azione, per cui potrete utilizzarlo anche a lungo senza esserne disturbati.

    Contro
    Potenza:

    La potenza da 1.000 watt non sembra sufficiente a tutti, dato che l’unica velocità disponibile non appare così valida da consentire un’aspirazione profonda dei punti più nascosti.

     

     

     

    Dyson DC33C Origin

     

    Se siete alla ricerca del miglior aspirapolvere potente per effettuare pulizie molto approfondite in casa e non solo, questo modello Dyson potrebbe fare al caso vostro.

    Si tratta di un elettrodomestico altamente efficiente, che soddisferà anche gli utenti più esigenti. Il dispositivo è dotato di tecnologia ciclonica brevettata “Radial Root Cyclone”, che è in grado di catturare anche la polvere microscopica, grazie a un’elevata potenza di aspirazione e alle spazzole multifunzione.

    Queste sono resistenti e morbide allo stesso tempo, infatti sono state realizzate con filamenti in fibra di carbonio, per catturare una maggiore quantità di pulviscolo anche sulle superfici più delicate.

    Dyson DC33C è un aspirapolvere a traino robusto e facile da usare, dotato di una buona stabilità, così potrete muovervi agevolmente intorno agli ostacoli durante le pulizie.

    Nel kit troverete vari accessori, semplici da montare e smontare e anche il serbatoio può essere svuotato facilmente, senza sporcare in giro.

    Avete animali in casa e vi state chiedendo dove acquistare un nuovo aspirapolvere che abbia la potenza necessaria a fare piazza pulita di tutti i peli in circolazione? Date un’occhiata al Dyson Origin.

    Pro
    Potenza:

    La tecnologia ciclonica brevettata “Radial Root Cyclone”, di derivazione industriale, è capace di aspirare anche le particelle più piccole di polvere, grazie alla sua elevata potenza.

    Tecnologia Ball:

    Il particolare design sferico gli permette di essere trainato con facilità e orientato in qualsiasi modo, con un ingombro minimo rispetto ai modelli di aspirapolvere tradizionali, a bidoncino.

    Accessori:

    L'aspirapolvere Dyson DC33C è dotato di una spazzola universale, adatta per tutti i tipi di pavimenti e tappeti, una lancia per gli spazi ristretti e una bocchetta per divani, cuscini e materassi.

    Senza sacco:

    Una delle sue comodità è il poter fare a meno dei sacchi di raccolta, costosi e spesso anche difficili da reperire.

    Contro
    Costo:

    Secondo gli acquirenti è un ottimo aspirapolvere, ma il costo è altrettanto notevole.

     

     

     

    Come utilizzare un aspirapolvere potente

     

    L’aspirapolvere è uno degli elettrodomestici più utili per la pulizia della casa. Un tempo era necessario utilizzare scopa, paletta e tanto olio di gomito per riuscire a rimuovere polvere e sporcizia dai pavimenti di casa. Grazie a questa invenzione il processo è divenuto estremamente semplice, permettendo di ottimizzare i tempi e vivere le pulizie in modo meno frenetico e stressante.

     

    Tecnologia migliorata

    Dalla sua invenzione a oggi, la tecnologia ha permesso di migliorarne di volta in volta prestazioni e modalità di utilizzo, tanto da avere oggi una scelta virtualmente illimitata.

    Sul mercato potrete trovare infatti aspirapolvere standard, piccoli, a traino, più o meno potenti e così via. Effettuare una scelta potrebbe essere complicato ma tenendo a mente i nostri consigli riuscirete a destreggiarvi al meglio tra le varie proposte.

    Considerate innanzitutto le vostre esigenze: se avete un appartamento piccolo potreste preferire una scopa elettrica senza fili, mentre, se abitate in una casa abbastanza grande potrebbe essere una buona idea quella di dotarsi di un aspiratore potente, per ridurre i tempi necessari alle pulizie.

     

    Cos’è un aspirapolvere potente

    Un modello potente è fondamentalmente diverso rispetto a un semplice aspirapolvere. La differenza sta nel sistema utilizzato per assolvere alla sua funzione.

    Quando si parla di aspirapolvere potenti si fa riferimento a una categoria di elettrodomestici dotati di tecnologia ciclonica. Si tratta del sistema più moderno in vendita sul mercato, come si può chiaramente capire dal costo di tali dispositivi.

     

    Motore ciclonico

    Il motore genera una forza centrifuga all’interno della cassetta di aspirazione, e, grazie al vortice, sono in grado di separare dal 75 al 95% della polvere dall’aria, a seconda del sistema utilizzato, monociclonico o multiciclonico.

    Se queste percentuali non vi convincono, vi basti pensare che un normale aspirapolvere con semplice cassetta riesce a separare solo una percentuale inferiore al 50%.

    Il vantaggio sta nel carico che i filtri devono sopportare. Con una percentuale di polvere e batteri minore da assorbire, dureranno più a lungo, permettendovi di risparmiare sul loro acquisto o sulla loro eventuale riparazione.

     

    Utilizzo

    L’utilizzo non è però differente da quello di un prodotto normale: basta collegarlo alla presa di corrente con l’apposito cavo di alimentazione e avviarlo con il pulsante di accensione per iniziare a effettuare le pulizie casalinghe.

    La differenza sta sicuramente negli accessori. Tali aspirapolvere, infatti, sono spesso venduti con una serie di accessori adatti alle pulizie su qualsiasi superficie, siano essi divani, tappeti, parquet o pavimenti con piastrelle.

     

    Leggere il manuale

    Per scegliere lo strumento adatto vi invitiamo a leggere attentamente il manuale di istruzioni, dove troverete consigli e avvertenze sul corretto utilizzo di ogni lancia, beccuccio e aspiratore presente nella confezione.

     

    Modelli wireless

    Qualora abbiate acquistato un modello senza fili, bisogna prendere alcuni accorgimenti. Le batterie di tali dispositivi non sono estremamente durature e oscillano tra i 20 e i 40 minuti. Per riuscire a effettuare le pulizie con una sola ricarica bisogna organizzare bene le tempistiche e, soprattutto, caricare in anticipo l’elettrodomestico. Ricordate quindi di collegarlo alla corrente elettrica la sera precedente.

     

    » Controlla gli articoli degli anni passati

     

     

    Vuoi saperne di più? Scrivici!

    4 COMMENTI

    Anna

    April 13, 2021 at 7:19 pm

    ma con l’aspirapolvere senza filo c’è il rischio che si spenga mentre sto pulendo magari un’altra stanza?

    Risposta
    BuonoedEconomico

    April 15, 2021 at 6:12 pm

    Salve Anna,

    in linea di massima no, non ci sono questo tipo di problemi con gli aspirapolveri senza fili.
    Chiaramente, prima di accenderlo e di utilizzarlo è sempre bene verificare con attenzione il grado di carica. Inoltre, se vuoi essere sicura di evitare spiacevoli situazioni, ti consigliamo di acquistare accessori come le batterie portatili.

    Saluti

    Team BeE

    Risposta
    Ylenia

    April 12, 2021 at 8:14 pm

    buongiorno è da tanto tempo che vorrei prendere un aspirapolvere senza fili solo che mi hanno detto che si scaricano subito è vero?

    Risposta
    BuonoedEconomico

    April 14, 2021 at 6:32 pm

    Salve Ylenia,

    in realtà non è proprio così, o meglio dipende da quale tipo di aspirapolvere acquisti e soprattutto dalle caratteristiche tecniche specifiche. Inoltre, molto cambia anche in base a quanto sono grandi e profondi gli spazi da pulire. In ogni caso, le ultime proposte presenti sul mercato garantiscono una buona autonomia che supera anche l’ora. Dai un’occhiata, per esempio, a questo prodotto che assicura 90 minuti di autonomia.

    Saluti

    Team BeE

    Risposta

    Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

    Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

    DMCA.com Protection Status