fbpx
×
  • Il miglior aspirapolvere
  • Gli aspirapolvere e le scope elettriche con il sacco hanno i giorni contati?
  • Aspirapolvere senza filo e con filo: quali le differenze e quale conviene acquistare
  • Aspiracenere
  • Aspiraliquidi
  • Bidone aspiratutto
  • Mini aspirapolvere
  • Robot
  • Panno per aspirapolvere a vapore
  • Sacchetto per aspirapolvere
  • Il miglior aspiracenere

    Ultimo aggiornamento: 16.07.19

     

    Aspiracenere – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2019

     

    Se possedete un camino, un barbecue o una stufa a pellet e siete stanchi di rimuovere la cenere e gli scarti della combustione usando strumenti tradizionali, come spazzola e paletta, significa che è giunto il momento di comprare un aspiracenere (detto anche bidone aspiracenere). Farete meno fatica, impiegherete meno tempo e i risultati saranno senza dubbio migliori. Vi presentiamo nel servizio che segue quelli che per noi sono i migliori aspiracenere del 2019: ben sette modelli che, stando alle recensioni pubblicate online e ai pareri espressi da chi li ha già acquistati, svolgono bene il loro compito. Durante la lettura potrete confrontare i prezzi degli aspiracenere proposti, le loro caratteristiche tecniche, le funzioni speciali di cui sono dotati e scegliere quello che per voi è l’aspiracenere perfetto. In funzione delle nostre osservazioni e ricerche, abbiamo stilato la nostra consueta classifica che vede al primo posto l’aspiracenere Einhell Te-VC 2230, vero e proprio distillato di efficienza non solo con camini, barbecue e stufe a pellet, ma anche nelle pulizie domestiche e per chi, spesso e volentieri, si dedica al fai da te.  Il modello Einhell è seguito dall’aspiracenere Autlead WD02A, che alla praticità d’uso e alla affidabilità abbina un prezzo davvero interessante, e dal Lavor Ashley Kombo 4 in 1, aspiracenere con il quale potrete affrontare situazioni diverse, grazie al fusto di raccolta e al tubo flessibile costruiti entrambi in acciaio inox (i dei due modelli che lo hanno preceduto in classifica utilizzano invece un tubo flessibile in plastica) e al buon sistema di filtraggio che limiterà nel tempo i vostri interventi di pulizia manuale.

     

     

    Tabella comparativa

     

    Lo mejor de los mejores

    Pregio
    Difetto
    Conclusione
    Offerte

     

     

    Come scegliere il miglior aspiracenere

     

    Se non sapete dove acquistare o  come scegliere un buon aspiracenere, seguite i nostri consigli d’acquisto e capirete a quali caratteristiche prestare attenzione prima della scelta.

    Anche se gli aspiracenere sono tutto sommato elettrodomestici essenziali, non progettati tanto per andare per il sottile, è buona norma tenere in considerazione alcuni aspetti progettuali e costruttivi, nonché le funzioni speciali che possono rendere il loro utilizzo più pratico e meno faticoso. Nella guida che segue non abbiamo incluso aspiracenere ad acqua.  

     

     

    Guida all’acquisto

     

    Differenze fra aspiracenere e aspirapolvere

    Il principio e lo schema di funzionamento sono gli stessi eppure i due elettrodomestici fondano su una differenza sostanziale. L’aspiracenere è progettato per rimuovere polveri molto sottili, come cenere e fuliggine, e al tempo stesso detriti grossolani, come scarti di legno, limatura di ferro, piccoli calcinacci e quant’altro derivi dalla combustione del legno e del carbone o dai lavori del fai da te. L’habitat naturale dell’aspiracenere è quindi il camino, la stufa a pellet, il barbecue, il garage, il furgone da lavoro e, perché no, l’auto.

    L’aspirapolvere invece, sia esso una scopa elettrica o un aspiratore a traino, è pensato per aspirare polvere, peli e capelli dal pavimento, dal tappeto, dai divani e dagli imbottiti in generale. L’aspiracenere va meno per il sottile, l’aspirapolvere lavora invece più di fino.

    Fatta questa premessa, va detto anche che alcuni modelli di aspiracenere venduti online possono definirsi “borderline”, ossia in grado di assolvere, grazie a una particolare progettazione e a una buona dotazione di accessori, i compiti che normalmente svolge un tradizionale aspirapolvere. Il nostro suggerimento tuttavia è di comprare entrambi gli elettrodomestici e di utilizzarli negli ambiti a loro più congeniali. Gli aspiracenere, per via delle maggiori dimensioni e capacità (trattiamo questo aspetto nei paragrafi seguenti), sono inoltre più ingombranti e meno pratici da spostare rispetto ai più leggeri aspirapolvere a traino o alle scope elettriche.

     

    Attenzione alla temperatura della cenere

    Si fa presto a dire aspiracenere per stufe a pellet o per camino. Sarebbe opportuno al tempo stesso specificare che l’aspiracenere domestico che state per acquistare, sia esso il più economico oppure il top di gamma della migliore marca, è progettato per aspirare cenere fredda. Ciò significa che non potete utilizzarlo mentre il camino, la stufa a pellet o il barbecue ardono, ma dovete attendere che la cenere e i pezzi di legna bruciata raggiungano più o meno la temperatura ambiente.

    Alcuni modelli, come il Lavor Ashley Kombo 4 in 1, il Kärcher WD 5 P Premium, il Ribimex CeneTop PRCEN012R, l’Autlead WD02A, l’Einhell Te-VC 2230 e il Klarstein IVC-30 trattati nella guida mercato che state leggendo, dispongono di fusti e/o tubi in acciaio inox per evitare che la cenere calda asportata per errore fonda le parti interne: considerate questo accorgimenti costruttivo un plus che accresce la qualità del modello che state per scegliere, non di più. Se vi serve un aspiratore che possa trattare in sicurezza cenere ardente, dovrete rivolgere l’attenzione agli aspiracenere professionale (industriale), non oggetto dei nostri consigli d’acquisto.

    Abbiamo preferito sottolineare questo aspetto perché nella descrizione dei modelli di aspiracenere venduti online non sempre si fa riferimento in modo chiaro alla cenere fredda, generando nei lettori e nei potenziali acquirenti un po’ di confusione.       

     

     

    Capacità del contenitore della polvere e raggio di azione

    L’alta capacità del fusto – che il più delle volte è in acciaio inox – destinato a raccogliere tutto ciò che viene aspirato è un elemento distintivo degli aspiracenere. Raramente è inferiore ai 10 litri e in diversi modelli raggiunge o supera addirittura i 20 litri. Per confronto, i normali aspirapolvere hanno contenitori della polvere di 2 litri al massimo. La differenza è sostanziale e segna il distacco netto degli aspiracenere rispetto agli aspirapolvere in termini di efficienza, soprattutto quando si tratta di aspirare grandi quantità di materiali solidi o liquidi.

    Con un fusto da 20 litri, potete tranquillamente pulire un intero camino o una stufa a pellet di grandi dimensioni senza preoccuparvi di svuotare il bidone o eseguire il lavoro a più riprese.

    All’elevata capacità di raccolta corrisponde però una maggiore facilità con cui il filtro, riempiendosi di polvere sottile, si intasa. Ne parleremo nel paragrafo successivo.

    Quanto al raggio di azione, questo assume importanza se l’aspiracenere sarà utilizzato in grandi spazi come botteghe o garage. Se lo scopo per il quale lo state comprando è quello di togliere cenere e frammenti dal camino, un raggio di azione che superi i 5, 6 metri potrebbe rivelarsi inutile. Vi conviene quindi valutare in base alle vostre necessità.     

     

    Con o senza sacchetto?

    Questa è una delle domande che voi lettori ci ponete più di frequente. Anche quando si tratta di aspiracenere, esistono sul mercato modelli senza sacco e altri che invece possono funzionare sia con il sacco, sia senza. Non è tanto una questione di prezzo quanto di progettazione.

    La ragione è presto detta: se rimuoviamo cenere e polveri molto sottili dal caminetto, dal barbecue o dalla stufa a pellet, il sacco, intrappolando la gran parte del materiale aspirato, preserva il filtro o i filtri dall’intasamento e dall’usura. È infatti frequente leggere recensioni di utenti che dopo aver provato a utilizzare il proprio aspiracenere sia con il sacco, sia senza, hanno deciso di utilizzarlo sempre. I sacchi, specie se in tessuto, con un po’ di pazienza possono essere svuotati e riutilizzati più volte. Quando è necessario acquistarne di nuovi, ci sono sia gli originali, sia i compatibili. Le offerte inoltre non mancano.

    Per quanto riguarda i filtri invece, comunque li utilizziate, vanno puliti quasi a ogni utilizzo. Ce ne sono di diverso tipo: di spugna, carta, Hepa (dall’inglese High Efficiency Particulate Air filter), plissettati e via dicendo. Alcuni aspiracenere ne utilizzano soltanto uno, altri due, degli altri suggeriscono filtri in tessuto quando si ha a che fare con la fuliggine. Con altri aspiracenere è necessario rimuovere il filtro prima di aspirare i liquidi.     

     

     

    Funzioni speciali: soffiatore e aspiraliquidi

    Sono due funzioni extra a cui noi di Buonoedeconomico.it diamo molta importanza. Anche se raramente vi capiterà di aspirare liquidi, tenete presente che a prezzi bassi si possono acquistare aspiracenere completi, cioè dotati sia di funzione soffiante sia della capacità di aspirare anche liquidi. La prima è molto utile quando gli spazi da cui rimuovere la cenere, la fuliggine o più in generale la polvere sottile, sono troppo stretti per essere raggiunti dall’ugello a becco. Con un forte getto d’aria, stando a quanto riportato nei pareri di chi sfrutta questa speciale funzione, rimuoverete tutto ciò che si accumula negli anfratti e negli interstizi, mentre con la tradizionale funzione aspirante lo trasferirete definitivamente nel bidone di raccolta.

    La funzione soffiatore mostra la sua efficacia anche quando si puliscono gli interni dell’auto, della roulotte o del camper. Quante volte rinunciamo a pulire fra i divani e le portiere solo perché la lancia per le fughe non riesce a infilarsi negli spazi stretti fra questi compresi? Bene, con il soffiatore, il problema è risolto.

    Per completezza di informazione, sottolineiamo come il soffiatore integrato negli aspiracenere più venduti crei un getto d’aria più o meno forte, ma non intenso come quello che otterreste con un vero e proprio compressore. E che un uso eccessivo della funzione soffiante potrebbe causare qualche problema ai soggetti allergici per via della polvere che si solleva e che va in sospensione nell’aria.  

    Altrettanto utile è la funzione aspiraliquidi perché vi consente di risparmiare tempo e (soprattutto) fatica nel caso in cui si renda necessaria l’asportazione di sostanze liquide dal pavimento, dalla moquette dell’auto o dai tappeti di casa. Capita che si versi dell’acqua per terra, che una tubazione perda o che si rompa il tubo di scarico della lavatrice. In queste situazioni, benedirete il vostro nuovo aspiracenere con funzione di aspiraliquidi.

    Anche a tal riguardo va però fatta una precisazione: gli aspiracenere che funzionano anche da aspiraliquidi permettono di rimuovere piccoli spessori d’acqua o di altri liquidi, non di trasferire acqua da taniche o lavandini con capacità di decine e decine di litri nel contenitore di raccolta. In molti modelli, inoltre, si rende necessario il cambio di filtro se anziché la cenere si devono aspirare liquidi. Altri invece, come l’Autlead WD02A, integrano un sistema di sicurezza a boa che arresta il motore non appena la quantità di liquido nel fusto raggiunge il livello massimo consentito. In conclusione, se puntate al miglior aspiracenere, un modello che integri anche le funzioni di soffiatore e di aspiraliquidi può rivelarsi la scelta più adeguata.

    L’unico aspiracenere della nostra guida mercato a non includere la funzione di aspirazione dei liquidi è il Ribimex CeneTop PRCEN012R.  

     

     

    Presa per elettroutensili

    Se guardate con attenzione le schede tecniche degli aspiracenere che abbiamo trattato in questa guida mercato, noterete che alcuni modelli integrano una presa elettrica alla quale collegare un qualsiasi elettroutensile (sega elettrica circolare, seghetto alternativo, trapano a percussione/rotazione, fresatrice e via dicendo).

    È un plus non da poco, che vi conviene tenere in considerazione soprattutto se il fai da te è un vostro hobby.
    La presa elettrica integrata (di solito una Schuko) vi consente infatti di tagliare, perforare o smerigliare e, in contemporanea, di utilizzare l’aspiracenere per evitare che il materiale di risulta (calcinacci, segatura di legno, limatura di ferro e così via) si accumuli sul pavimento o sul piano di lavoro.

    I due modelli di aspiracenere che ne sono dotati, e che abbiamo incluso nel lavoro di comparazione che vi stiamo proponendo, ossia l’aspiracenere Einhell Te-VC 2230 e l’aspiracenere Kärcher WD 5 P Premium, non a caso hanno raggiunto entrambi un ottimo posizionamento nella classifica finale (l’Einhell si è addirittura piazzato in prima posizione). Se non sapete ancora quale aspiracenere comprare e avete un buon budget a disposizione, non escludete la possibilità di acquistare un modello dotato di presa elettrica per elettroutensili. Potrebbe servirvi prima di quanto immaginate.

    Controllate tuttavia quanti watt assorbono gli elettroutensili in vostro possesso e assicuratevi che la loro potenza sia compatibile con quella massima messa a disposizione dall’aspiracenere che intendete acquistare. Il più delle volte, la compatibilità è garantita.   

     

    Prodotti raccomandati

     

    Einhell Te-VC 2230

     

    L’osservazione e la lettura attenta delle caratteristiche tecniche dell’aspiracenere Te-VC 2230 lascia intuire l’ottimo lavoro svolto dal produttore tedesco Einhell nel progettarlo. Focalizzando l’attenzione nella sua parte bassa, si nota per esempio che l’aspiracenere è dotato di ruote di differenti dimensioni: quelle posteriori, più grandi delle anteriori, ne facilitano il trasporto, soprattutto quando il contenitore, pieno di cenere, raggiunge un peso considerevole. Da apprezzare inoltre l’idea di integrare l’unità fusto in acciaio + corpo motore non in una semplice base dotata di rotelle, ma in un vero e proprio carrello che renda particolarmente agevoli gli spostamenti.  

    Le recensioni pubblicate online da parte di chi l’ha già comprato e lo usa con regolarità confermano le prime impressioni. Anche se non è l’aspiracenere più economico della nostra comparazione, l’Einhell Te-VC 2230 primeggia perché sa affrontare con successo le prove cui di solito viene sottoposto un aspiracenere di fascia alta. Fra queste, vi sono la rimozione delle ceneri sottili prodotte da camini, barbecue e stufe a pellet, l’aspirazione di limatura di ferro o segatura di legno prodotti dai lavori fatti in bottega o del fai da te, l’asportazione di liquidi riversati sul pavimento per errore. L’Einhell Te-VC 2230 funziona infatti come aspirapolvere, aspiraliquidi e soffiatore e, dulcis in fundo, integra una presa per elettroutensili a cui si può collegare un trapano, una smerigliatrice, una sega elettrica e via dicendo (non necessariamente di marca Einhell).

    L’uso simultaneo dei due dispositivi permette di pulire l’ambiente nello stesso tempo in cui si esegue il lavoro. Anzi, il sistema di alimentazione dell’aspiracenere (la potenza massima erogata è di 2.250 watt) è programmato per spegnersi 10 secondi dopo lo spegnimento dell’elettroutensile. Ciò consente una rapida e approfondita pulizia dell’area di lavoro. Per far fronte a ogni genere di detriti, dai più fini ai più grossolani, l’aspiracenere può essere usato sia con il sacchetto, sia senza sacchetto. Un filtro di spugna va invece installato prima di procedere con l’aspirazione dei liquidi. Una vite di sgocciolamento, opportunamento collocata, permette infine di svuotare completamente il fusto in acciaio inossidabile per evitare ruggine e deposito di calcare.  

    » Scheda Tecnica

    Potenza di aspirazione: 1.150 watt

    Sacchetto: Sì

    Capacità del serbatoio / materiale: 30 litri / acciaio

    Lunghezza del tubo flessibile / materiale: 3 metri / plastica

    Funzione soffiatore: Sì

    Aspirazione liquidi: Sì

    Carrello di trasporto: Sì

    Presa per elettroutensile: Sì

    Dimensioni / peso: 46,8 x 38,4 x 63 / 10,2 kg

    » Scheda Tecnica

    Pro

    Usato in abbinamento al sacchetto, mostra un’ottima capacità di aspirare polvere e altri detriti solidi senza intasare il filtro. Lo fanno notare alcuni utenti ben impressionati dal comportamento dell’aspiracenere Einhell. La rumorosità non è eccessiva. La presenza di una presa per elettroutensili rende l’aspiracenere estremamente versatile e adatto agli artigiani e agli appassionati del fai da te. Dotazione di accessori ricca. Tubo flessibile in plastica lungo ben 3 metri.

    Contro

    Difficile trovare un vero e proprio contro a un aspiracenere progettato bene e costruito meglio come l’Einhell Te-VC 2230. Visto il motore da 1.150 watt si potrebbe però affermare che la potenza aspirante non è da record, supposizione confermata da alcuni pareri pubblicati online.

    Acquista su Amazon.it (€129,9)

     

     

     

    Autlead WD02A

     

    Se osservate la scheda tecnica dell’aspiracenere Autlead WD02A che riportiamo alla fine della nostra recensione, noterete che la potenza aspirante, in termini di watt, è una delle più basse fra quelle che caratterizzano i modelli trattati in questa guida mercato. A dispetto dei numeri, le recensioni online parlano chiaro: l’aspiracenere della casa statunitense Autlead è uno dei più efficienti proprio quando è chiamato ad aspirare. A tanta potenza effettiva, abbina un peso limitato e dimensioni molto compatte che ne facilitano lo spostamento da un punto all’altro dell’ambiente da pulire. Merito anche del cavo elettrico che è lungo ben 5 metri.

    Dal punto di vista strutturale, è ben costruito e vanta un fusto in acciaio inossidabile di capacità pari a 20 litri e parti in plastica solida e robusta. I ganci color verde lime con i quali il contenitore si assicura alla parte superiore contenente il motore sono particolarmente pratici e robusti mentre le ruote scorrono facilmente in tutte le direzione (come per la gran parte degli aspiracenere sono infatti pivotanti).

    La dotazione di accessori è ricca e permette di far fronte alle pulizie del cammino, del barbecue e della stufa a pellet ma anche dei più tradizionali ambienti domestici (sala da pranzo, cucina e camera da letto, con relativi tappeti e imbottiti). Non meno efficiente si rivela nella pulizia della barca, dell’auto, del camper e del furgone.

    Potete usarlo con o senza sacchetto, ma se volete preservare nel tempo l’integrità del filtro e quindi lavarlo con minore frequenza, vi consigliamo di utilizzare il sacco di carta, soprattutto se aspirate spesso cenere e fuliggine.

    » Scheda Tecnica

    Potenza di aspirazione: 1.000 watt

    Sacchetto: Sì

    Capacità del serbatoio / materiale: 20 litri / acciaio

    Lunghezza del tubo flessibile / materiale: 1,8 metri / plastica

    Funzione soffiatore: Sì

    Aspirazione liquidi: Sì

    Carrello di trasporto: Sì

    Presa per elettroutensile: No

    Dimensioni / peso: n.d.

    » Scheda Tecnica

    Pro

    Un galleggiante interrompe automaticamente l’alimentazione non appena il livello di liquido aspirato raggiunge il livello critico (sistema di sicurezza a boa). Se si considerano il prezzo, le dimensioni compatte, il peso molto contenuto e l’efficienza, risulta difficile trovare un prodotto simile in quanto a prestazioni e affidabilità. Piace molto, per potenza, anche quando è usato come soffiatore e per l’efficacia del sistema che riduce la rumorosità del motore.

    Contro

    Le recensioni pubblicate online da chi ha già acquistato l’aspiracenere Autlead WD02A sono concordi nel definire il tubo flessibile un po’ corto. Per il resto, il prodotto mostra di avere le carte in regola per occupare il secondo posto nella nostra classifica.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    Lavor Ashley Kombo 4 in 1

     

    L’aspiracenere Lavor Ashley Kombo 4 in 1 punta a garantire la massima versatilità. La sigla “4 in 1” sta infatti a indicare la capacità di svolgere, oltre alla funzione primaria di aspiracenere, anche quelle di aspirapolvere, aspiraliquidi e soffiatore.

    La dotazione comprende in tutto otto accessori: un tubo flessibile in acciaio lungo 1,5 metri, da utilizzare anche con la cenere ancora calda, ma non incandescente; un tubo flessibile in plastica, sempre di un 1,5 metri, perfetto per la pulizia dell’auto o del furgone; una prolunga in plastica rigida di 0,45 metri e 35 cm di diametro; una lancia piatta, una spazzola per polvere e liquidi, tre diversi filtri: il filtro cilindrico ashley lavabile sotto l’acqua, un rivestimento in spugna e un filtro per aspiracenere in nylon che faccia da barriera al pulviscolo più sottile. I tre filtri in dotazione permettono quindi di aspirare ceneri e scarti generati dalla combustione di legna e pellet differenti, insieme a detriti di dimensioni medio-piccole e altre piccole particelle solide.

    Il contenitore in acciaio è diviso in due parti (da 14 litri ciascuna): quando si devono aspirare liquidi o la normale polvere, la parte superiore va rimossa. Va invece montata quando si vuole aspirare cenere o fuliggine. In questi casi, la distanza che intercorre fra il punto di attacco del tubo al fusto e il filtro fa sì che quest’ultimo si intasi meno frequentemente. Nel complesso, l’aspiracenere Lavor Ashley Kombo 4 in 1 è un buon prodotto ma le recensioni online sono concordi nel definire la forza del soffio d’aria un po’ debole, se confrontata con quella degli altri modelli proposti dalla stessa azienda. Per quanto riguarda la potenza aspirante, può considerarsi invece nella media.     

    » Scheda Tecnica

    Potenza di aspirazione: 1.000 watt (max 1.200 watt)

    Sacchetto: No

    Capacità del serbatoio / materiale: 14 litri / metallo

    Lunghezza del tubo flessibile / materiale: 1,5 metri / acciaio

    Funzione soffiatore: Sì

    Aspirazione liquidi: Sì

    Carrello di trasporto: Sì

    Presa per elettroutensile: No

    Dimensioni / peso: n.d.

    » Scheda Tecnica

    Pro

    La funzione “scuotifiltro pneumatico” permette di rimuovere parte della cenere che si accumula sul filtro senza intervenire manualmente alla fine di ogni pulizia. È uno dei pochi aspiracenere a utilizzare un tubo flessibile metallico. Efficiente, grazie alla buona potenza di aspirazione, come aspiratore non solo con la cenere ma anche con la polvere e lo sporco in generale. Buona la dotazione di filtri che prevede un filtro lavabile cilindrico Ashley, un filtro in spugna e un filtro in nylon da utilizzare quando si devono aspirare polveri molto sottili.

    Contro

    Alcuni utenti trovano, nonostante il motore silenziato, che sia un po’ rumoroso, un aspetto che però non sminuisce l’efficienza dell’aspiracenere Lavor. Il collegamento del tubo metallico al fusto avviene mediante un attacco in plastica non particolarmente robusto. Il flusso d’aria, in modalità soffiatore, è un po’ debole. Non è possibile sollevare le setole della testina di pulizia per poterla adattare a diversi tipi di pavimento.    

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    TackLife PVC01A

     

    Non lasciatevi ingannare dall’aspetto semplice, dalla costruzione in plastica e soprattutto dal prezzo generalmente basso a cui è proposto, perché l’aspiracenere TackLife PVC01A ha raggiunto nel tempo livelli di gradimento molto alti. Le plastiche con cui è costruito sono solide (più nel dettaglio, si tratta di polipropilene) e, se usato con un minimo di cura, sa rivelarsi un prodotto duraturo.

    Facile da montare e utilizzare in vari contesti, mette a disposizione le tre funzioni che dovrebbero caratterizzare ogni aspiracenere che si rispetti ovvero: aspirapolvere, aspiraliquidi e soffiatore. In più, si avvale di un sistema di filtrazione a più strati (percorso dell’aria ciclonico, filtro plissettato cilindrico, filtro in spugna e filtro in cotone) che protegge il motore anche dal pulviscolo più sottile e libera aria pulita nell’ambiente.

    Il meccanismo di sicurezza a boa permette invece al TackLife PVC01A di riconoscere il punto massimo di raccolta, quando lo si usa per aspirare dal pavimento i liquidi, e di arrestare il motore. Questo è costruito, stando alla descrizione ufficiale del produttore, interamente in rame. Facile da trasportare, grazie al peso ridotto e alle scorrevoli ruote su cui poggia, si avvale di un contenitore di circa 19 litri (il sito web ufficiale riporta una capacità di 5 galloni).   

    » Scheda Tecnica

    Potenza di aspirazione: 1.000 watt

    Sacchetto: Sì

    Capacità del serbatoio / materiale: 19 litri / polipropilene

    Lunghezza del tubo flessibile / materiale: 2 metri / n.d.

    Funzione soffiatore: Sì

    Aspirazione liquidi: Sì

    Carrello di trasporto: Sì

    Presa per elettroutensile: No

    Dimensioni / peso: n.d.

    » Scheda Tecnica

    Pro

    Il rapporto qualità/prezzo è il punto forte di questa aspirapolvere che a fronte di un investimento contenuto mette a disposizione tutto ciò che serve per pulire diversi tipi di superficie nonché l’interno dell’auto e del furgone. Il raggio di azione, pari a circa 7 metri, è buono, al pari della potenza di aspirazione considerata una delle più potenti della categoria. Buona anche la dotazione di accessori.

    Contro

    Secondo alcuni utenti è un po’ rumoroso (aspetto, questo, che a dire il vero accomuna diversi aspiracenere). La necessità di farlo raffreddare ogni 30 minuti di utilizzo può essere fastidiosa per chi intende affrontare lunghe sessioni di lavoro. L’anello di attacco del tubo flessibile e il fusto in polipropilene è in plastica e come tale non particolarmente robusto (in alcune recensioni si fa presente come dopo alcuni mesi di utilizzo intensivo, si sia rotto).

    Acquista su Amazon.it (€45,99)

     

     

     

    Kärcher WD 5 P Premium

     

    Lo si riconosce facilmente visto che propone il colore giallo limone che contraddistingue il produttore tedesco Kärcher. Il WD 5 P Premium è uno dei suoi prodotti di punta e come tale riassume in sé tutte le funzioni che fanno di un aspiracenere un top di gamma: aspirazione di solidi e liquidi, soffiatore e possibilità di alimentare direttamente alla sua presa integrata un elettroutensile come una smerigliatrice, un trapano, un seghetto alternativo o una sega circolare. La gestione in contemporanea dei due dispositivi elettronici è garantita da alcuni automatistimi che permettono di operare nella massima efficienza e tenendo sempre pulito il piano di lavoro.

    L’aspiracenere parte infatti in automatico non appena si accende il trapano o la sega elettrica. Molto comodo anche il sistema di sostituzione del filtro brevettato. Basta infatti premere un pulsante per estrarre il cassettino che lo contiene, quindi toglierlo per lavarlo e per sostituirlo con uno nuovo. In questo modo si evita all’utente di entrare a diretto contatto con lo sporco. Sempre per quanto riguarda il filtro, il WD 5 P Premium mette a disposizione una tecnologia di pulizia automatica che si basa su un getto di aria compressa, attivabile premendo l’apposito pulsante, che lo libera parzialmente dalla polvere in pochi secondi.

    La dotazione di accessori è buona, ma la lancia progettata per la pulizia degli interni dell’auto, del camper e della barca va acquistata a parte. Non il massimo per un aspiracenere proposto a un prezzo adeguato ma non di certo basso. Come la maggior parte degli aspiracenere, può essere usato con o senza sacco.       

    » Scheda Tecnica

    Potenza di aspirazione: 1.100 watt

    Sacchetto: Sì

    Capacità del serbatoio / materiale: 25 litri / acciaio inossidabile

    Lunghezza del tubo flessibile / materiale: n.d.

    Funzione soffiatore: Sì

    Aspirazione liquidi: Sì

    Carrello di trasporto: Sì

    Presa per elettroutensile: Sì

    Dimensioni / peso: 41,8 x 38,2 x 65,2 / 8,9 kg

    » Scheda Tecnica

    Pro

    Nel complesso è uno degli aspiracenere più interessanti fra quelli venduti online  grazie a una dotazione completa di accessori e funzioni. Il contenitore in acciaio inossidabile, il sistema di pulizia automatica del filtro (piuttosto efficiente), nonché la presa elettrica per gli elettroutensili ne fanno un prodotto davvero completo. L a potenza in fase di aspirazione e di soffio è da tutti considerata buona. Può funzionare inoltre come aspiraliquidi.    

    Contro

    Da una marca come Kärcher ci si aspetta, se non la perfezione, qualcosa che si avvicini parecchio. Diversi utenti non hanno gradito lo snodo del tubo flessibile non libero di ruotare che porta spesso lo stesso tubo ad attorcigliarsi su se stesso durante le pulizie. Trattandosi di un 25 litri non è il più compatto aspiracenere sul mercato ma questo, più che un limite, è un aspetto da tenere in considerazione al momento dell’acquisto. Il prezzo è abbastanza elevato.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    Klarstein IVC-30

     

    L’aspetto è quello dei prodotti che puntano più alla sostanza che alla forma. Il carattere “serio” dell’aspiracenere Klarstein IVC-30 è confermato dalla definizione di “aspiracenere industriale” che l’azienda tedesca ha scelto per presentare uno dei suoi prodotti di punta. Un po’ per il fusto in acciaio, un po’ per la sua elevata capacità (30 litri non sono pochi), l’IVC-30 può considerarsi infatti uno degli aspiracenere più indicati per le grandi superfici.

    Le ruote scorrevoli di cui è dotato e il cavo elettrico di ben 8 metri ne permettono un facile trasporto da un punto all’altro dell’ambiente da pulire (casa, garage, negozio o bottega). Alla generosa lunghezza del cavo elettrico non corrisponde purtroppo un altrettanto lungo tubo flessibile: le più frequenti critiche mosse dagli utenti all’aspiracenere Klarstein riguardano proprio la lunghezza molto limitata del tubo che ne rende l’uso poco pratico.

    Per il resto, il prodotto piace, sia per la buona potenza di aspirazione, sia per la versatilità garantita dalle funzioni di aspirazione di solidi e liquidi e di soffiatore. La buona dotazione di accessori lo rende anche godibile in ambiente domestico, non solo per quanto riguarda la pulizia di pavimenti e superfici dure, ma anche degli imbottiti (materassi, cuscini e divani). Il coperchio giallo limone tende a farlo confondere con un aspiracenere Kärcher.  

    » Scheda Tecnica

    Potenza di aspirazione: 1.800 watt

    Sacchetto: No

    Capacità del serbatoio / materiale: 30 litri / acciaio

    Lunghezza del tubo flessibile / materiale: 1,5 metri / plastica

    Funzione soffiatore: Sì

    Aspirazione liquidi: Sì

    Carrello di trasporto: Sì

    Presa per elettroutensile: No

    Dimensioni / peso: 66 x 35 x 35 cm / 6,6 kg

    » Scheda Tecnica

    Pro

    Il serbatoio in acciaio permette di aspirare materiali solidi e liquidi senza andare troppo per il sottile: dalla cenere tiepida all’acqua arricchita con solventi per vernici. Con questi presupposti, Klarstein IVC-30 è il perfetto aspirapolvere per pellet, per camino e per barbecue e per chi sta affrontando impegnativi lavori domestici. I filtri si smontano e si lavano con facilità.

    Contro

    Diversi utenti fanno notare che il tubo flessibile è un po’ corto, limitando il raggio d’azione e la praticità d’uso dell’aspiracenere. La capacità del contenitore di 30 litri, se da un lato fa del modello IVC-30 di Klarstein un infaticabile lavoratore, dall’altro lo rende un po’ ingombrante. Pensateci prima di acquistarlo se non disponete di spazio sufficiente in cui riporlo. Qualche critica è stato mossa alla potenza aspirante la quale sembra essere non da record.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    Ribimex CeneTop PRCEN012R

     

    Il design minimalista è quello tipico degli aspiracenere per camino essenziali. Il CeneTop dell’azienda italiana Ribimex (una bandiera tricolore con la scritta “Made in Italy” campeggia sulla parte bassa del contenitore), pur vantando la funzione soffiante con la quale rimuovere polvere, cenere e sporco dagli interstizi e dagli angoli, non ci ha però colpito più di tanto.

    La sua dotazione di accessori è limitata a una spazzola per pavimenti con setole retrattili mentre la gran parte delle recensioni online è concorde nel definire il prodotto davvero troppo rumoroso. La potenza del motore aspirante (1.200 watt) è nella media. Il CeneTop non può inoltre funzionare come aspiraliquidi e non è predisposto per depositare la cenere e lo sporco in generale in un sacchetto di carta.

    Questi aspetti ne limitano inevitabilmente l’efficienza complessiva. Di contro, sia il tubo flessibile lungo 1,3 metri, sia quello rigido (20 cm di lunghezza) sono in metallo consentendo di aspirare anche cenere tiepida (ma senza esagerare). Il sistema di pulizia automatica del filtro, il cosiddetto scuotimento automatico, stando alle testimonianze degli utenti, non è poi così efficace.

    » Scheda Tecnica

    Potenza di aspirazione: 1.200 watt

    Sacchetto: No

    Capacità del serbatoio / materiale: 18 litri / metallo laccato

    Lunghezza del tubo flessibile / metallo: 1,3 metri / metallo

    Funzione soffiatore: Sì

    Aspirazione liquidi: No

    Carrello di trasporto: Sì

    Presa per elettroutensile: No

    Dimensioni / peso: n.d.

    » Scheda Tecnica

    Pro

    È un onesto aspiracenere con il quale svolgere le normali operazioni di pulizia del camino, del barbecue e della stufa a pellet. Oltre a un’apprezzabile potenza di aspirazione, non sembra però eccellere da altri punti di vista. Non male la compattezza e l’uso di un filtro Hepa lavabile.

    Contro

    Il sistema automatico di pulizia del filtro, quello che di solito viene indicato come scuotifiltro, non sembra essere molto efficace nel ridurre gli interventi manuali di pulizia. Più di un utente l’ha fatto notare nella sua recensione. Altri pareri concordano nel definire l’aspiracenere Ribimex un po’ più rumoroso del dovuto (forse è proprio questo il principale difetto del prodotto in esame). Il sistema di apertura del coperchio è infine scomodo e macchinoso.  

    Acquista su Amazon.it (€56,4)

     

     

     

    Come utilizzare un aspiracenere

     

    Come già sottolineato più volte nel corso di questa guida mercato, gli aspiracenere sono elettrodomestici progettati per far fronte a impegnative sessioni di lavoro. Non richiedono pertanto particolare cura nell’utilizzo se non per quanto riguarda i filtri. Molta attenzione va invece riservata alla temperatura della cenere da aspirare. Essendo quest’ultima composta da particelle solide molto sottili, i filtri degli aspiracenere tendono a intasarsi con molta facilità. Per questo motivo, la gran parte dei modelli oggi in commercio è utilizzabile sia senza sacco, sia con un sacco che faccia anche da barriera per le polveri più fini.

     

     

    Vi suggeriamo quindi di ricorrere al sacco ogni qualvolta prevedete di aspirare fuliggine, cenere e materiali molto sottili in genere. Anche se dovrete di volta in volta svuotarlo (quando possibile) o sostituirlo con un nuovo nuovo, preserverete l’integrità dei filtri e, più in generale dell’aspiracenere. Pulite i filtri alla fine di ogni pulizia. Potrete spazzolarli, trattarli con aria compressa o lavarli direttamente sotto l’acqua corrente. Prima di rimetterli in sede è necessario che asciughino perfettamente.

    Badate bene inoltre che alcuni aspiracenere progettati per aspirare anche liquidi, richiedono che il filtro sia rimosso o che ne sia installato uno dedicato. Non siate superficiali o frettolosi, perché aspirare liquidi con il filtro sbagliato potrebbe costarvi il prezzo della sua sostituzione. Quanto alla temperatura delle cenere, lo abbiamo già accennato in precedenza: gli aspiracenere domestici sono progettati per asportare cenere fredda. Anche se alcuni modelli dispongono di fusto e tubo flessibile in acciaio inossidabile, potrete al massimo aspirare cenere appena tiepida, non di più.

    Se siete interessati a rimuovere la cenere dal camino, dalla stufa a pellet o dal barbecue mentre la legna arde, allora dovrete rivolgere la vostra attenzione agli aspiracenere professionali o industriali (con conseguente maggiore esborso). Le componenti interne a quelli domestici sono in plastica e potrebbero bruciarsi o fondersi a contatto con l’eccessivo calore. Il rischio riguarda anche e soprattutto i sacchetti in carta o in tela.

     

     

    Un ultimo suggerimento volto alla sicurezza vogliamo darvelo in merito all’aspirazione dei liquidi: fate attenzione alle prese elettriche ed evitate che l’acqua o gli altri liquidi da aspirare finiscano sull’aspiracenere, rischiando di penetrare nel motore. Non sempre infatti il liquido da aspirare si trova sul pavimento. Capita spesso che la perdita sia originata da una tubatura danneggiata che corre lungo le pareti con conseguente formazione di schizzi. Fate molta attenzione e non dimenticate di avere fra le mani un elettrodomestico il cui funzionamento è garantito dalla corrente alternata a 220-230 Volt.    

     

    » Controlla gli articoli degli anni passati

     

    Aspiracenere – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2019

     

    Se vai di fretta, prova a dare un’occhiata ai due prodotti in cima alla nostra classifica: il bidone aspiracenere Kärcher AD3 Premium emette un getto d’aria per rimuovere la cenere dagli anfratti più nascosti e può essere usato anche come un normale aspirapolvere; se hai grandi quantità da aspirare, il Lavorwash Ashley Kombo cattura 30 litri al secondo e grazie ai filtri lavabili ti permette di risparmiare sul lungo periodo.

     

    Come scegliere il miglior aspiracenere

     

    Le stufe a pellet riscontrano grande successo negli ultimi anni, ma anche chi ha il classico camino o la stufa a legna deve risolvere l’incombenza di tenere la caldaia pulita prima di rimetterla in funzione. Scegliere il giusto aspiracenere considerando le proprie necessità e la portata dell’elettrodomestico è un buon passo per godere a pieno del tepore diffuso che questi sistemi di riscaldamento a combustione sanno offrire.

    Non guardare solo al prezzo di vendita prima di scegliere l’aspiracenere che fa per te, scopri cosa può offrirti un buon modello e quali sono le funzioni irrinunciabili.

    1. Karcher 80961

     

    Guida all’acquisto

     

    Capacità del motore e della tanica di raccolta

    A differenza del classico aspirapolvere, all’aspiracenere è richiesta una prestazione più intensa, questo perché la cenere, oltre a essere molta e quindi più pesante della normale polvere domestica, è anche parecchio sottile e irritante, quindi se rimane sospesa nell’aria può dare fastidio, mentre se si intrufola negli ingranaggi dell’aspirapolvere rischia di danneggiarlo.

    La recensione di ogni modello proposto sul mercato mette in primo piano l’importanza della potenza aspirante, questo perché a seconda della forza del motore, minore sarà il tempo da dedicare alle operazioni di pulizia e più accurata sarà l’aspirazione. Ma un altro dato importante da tenere in considerazione prima di scegliere il giusto strumento, è anche l’effettiva capacità di aspirazione, misurata in termini di litri orari, per raggiungere una efficace performance senza rischiare di danneggiare l’aspiratore.

    Direttamente legata alla potenza del motore è la capacità, espressa in litri, della tanica in cui si raccoglie la cenere. In base alla quantità di cenere prodotta o alla frequenza con cui sei tenuto a mantenere pulita l’area di combustione, ti potrai orientare verso modelli che superano i 15 litri o addirittura i 25 litri.

     

    Doppia funzione

    La migliore marca si propone di offrire ai propri consumatori tante soluzioni diverse in modo da rispondere a qualsiasi bisogno, ecco che ci sono modelli pensati per aspirare la cenere ma anche per soffiare aria e quindi allontanare lo sporco dagli angoli più difficili da raggiungere.

    La possibilità di aspirare l’acqua è supportata da alcuni dei modelli più completi, di cui non poteva mancare un accenno in questa guida. Il fatto di potere raccogliere l’acqua da terra grazie alla potente forza aspirante consente di completare un buon lavoro anche in condizioni di sporco ostinato che richiedono un intervento robusto.

    2. Lavorwash Ashley Kombo (singura varianta!)

     

    Sistema di filtraggio

    Nella classifica degli aspetti da non tralasciare tieni conto del tipo di filtro istallato nel bidone, ne esistono di diversi tipi e in base alla categoria del prodotto sono più o meno efficienti.

    Il filtro che viene applicato agli aspiracenere è il diffusissimo HEPA, affermato da tempo e diffuso in tanti dispositivi che ne richiedono la presenza per migliorare le proprie prestazioni. nel caso del bidone che deve contenere grosse quantità di cenere, il tipo di filtro non è un comune rettangolo di materiale spugnoso, ma si tratta di una soluzione più articolata e pensata proprio per trattenere il più possibile anche le particelle infinitesimali di cenere. Confronta i prezzi dei ricambi e noterai che quelli dedicati agli aspiracenere costano un po’ di più rispetto a quelli dell’aspirapolvere, proprio perché la prestazione che è richiesta a questi dispositivi è più impegnativa.

     

    I migliori aspiracenere del 2019

     

    Il camino e la stufa a legna stanno per andare a riposo ed è ora di dare una bella ripulita al vano che adesso è pieno di cenere, per portare a termine questo incarico con il risultato più soddisfacente e nel minor tempo possibile, ti consigliamo una carrellata dei prodotti più venduti e apprezzati, scegli tra questi qual è il miglior aspiracenere del 2019.

     

    Prodotti raccomandati

     

    Kärcher AD3 Premium

    Principale vantaggio:

    Molto funzionale e versatile, si presta ad aspirare braci ardenti senza rischi perché tanto il tubo che il contenitore sono ignifughi e non temono le alte temperature. La funzione soffiante consente di portare a termine la pulizia con facilità e rapidità.

     

    Principale svantaggio:  

    Non è facilissimo riporlo quando non è in uso perché non ha un vano predisposto per ricompattare il tubo che, essendo metallico, è anche meno flessibile rispetto al classico tubo di plastica.

     

    Verdetto: 9.8/10

    Svolge egregiamente le funzioni di aspiracenere, aspirapolvere e soffiatore, in questo modo si presta a essere usato per completare le pulizie in casa o all’esterno in modo rapido ed efficace. Se si preferisce, è possibile acquistare a parte altri accessori per ampliarne le possibilità d’impiego.

    Acquista su Amazon.it (€120)

     

     

    Descrizione Caratteristiche Principali

     

    Affidabile e performante in tanti ambiti

    L’aspiracenere Karcher si presta a lavorare direttamente sulle braci ancora ardenti perché tanto il tubo metallico come il contenitore della cenere sono ignifughi. Realizzati in metallo, non si surriscaldano e non si corre il rischio di bruciarsi, tanto più che in assenza di ossigeno i tizzoni ancora accesi si spengono all’interno del serbatoio.

    Conta su una notevole potenza di 1,2 kW che consente di imprimere una notevole forza aspirante alla macchina. In questo modo è possibile rimuovere i residui di cenere in poco tempo per essere subito pronti ad accendere stufa o camino prima che il freddo prenda il sopravvento.

    Per un’azione più capillare e precisa è possibile attivare la funzione soffiante e così liberare anche gli angoli più difficili dai depositi di polvere o cenere.

    Sistema di filtri per l’aria

    Per evitare di immettere di nuovo in circolazione le polveri più sottili, l’aspiratore è dotato di doppio sistema di filtri. Uno è plissettato e piatto, mentre un altro è dotato di maglia metallica per trattenere lo sporco più grossolano.

    Gli accessori in dotazione con l’aspiracenere non sono tantissimi. È però possibile scegliere quali acquistare a parte per espandere le modalità d’uso dell’elettrodomestico.

    Non manca chi ne consiglia l’uso come un comune aspirapolvere per pulire il resto della casa, presto e bene. Tra gli elementi base in dotazione, infatti, c’è la testa aspirante, dotata di due liste di setole per pulire bene il pavimento intrappolando polvere e peli in modo uniforme.

    Anche se non sarebbe indispensabile, vista la sua forma rotonda ed ergonomica, è previsto un sistema di protezione dai colpi per proteggere i mobili quando si trascina l’aspiratore attraverso la stanza. Le rotelle alla base rispondono bene ai movimenti di chi lo conduce mentre pulisce la casa in lungo e in largo.

     

    Materiali di qualità e grande capienza del serbatoio

    La forma tondeggiante e che si estende in altezza, la capacità di reggere bene anche aspirando tizzoni ardenti e la facilità di manovra concorrono a rendere il Karcher uno tra i modelli più affidabili.

    Buona anche la dotazione tecnologica che gli consente di durare a lungo svolgendo i propri compiti rispettando sempre al massimo le aspettative. Il motore è molto potente e le componenti solide si adattano a rispondere con efficacia agli strapazzi.

    Anche la capacità del serbatoio di 17 litri concorre a far pendere l’ago della bilancia verso la scelta di questo modello.

     

    Acquista su Amazon.it (€120)

     

     

     

    Lavorwash Ashley Kombo 

     

    2.Lavorwash Ashley KomboTi stai chiedendo quale aspiracenere comprare per rispondere adeguatamente alle tue necessità, magari per sostituire un vecchio modello oppure perché hai appena cambiato il sistema di riscaldamento domestico e devi attrezzarti di tutto punto.

    Nel caso tu stia cercando un aspiracenere per stufe a pellet puoi prendere in considerazione anche questo modello proposto da Lavorwash pensato appositamente per aspirare cenere in grande quantità.

    Ha una capacità di raccolta di 25 litri combinata con una aspirazione massima di 1200 W, davvero potente. A questo si aggiunge il fatto di lavorare con una pressione di 180 mbar e aspirando ben 30 litri al secondo. Ovviamente tanta potenza si accompagna anche a funzioni speciali, in questo caso alla capacità di assorbire liquidi se necessario.

    La dotazione di accessori è ricca, a partire dal sistema di filtraggio efficace e soprattutto riutilizzabile perché lavabile. Mentre i diversi tubi e la plancia piatta consentono di agire in modo specifico sullo sporco o di estendere la portata del bidone allungandosi fino a 1,5 metri coi tubi in dotazione.

    L’aspiracenere Lavorwash è la risposta giusta per chi si chiede dove acquistare un prodotto in grado di aspirare grossi quantitativi di cenere in poco tempo, con un serbatoio capiente e una versatilità di uso anche con altri materiali.

     

    Acquista su Amazon.it (€89)

     

     

     

    Yamato Cinix 97412 

     

    4.Yamato Cinix 97412Ora ti sarà chiaro come scegliere un buon aspiracenere non sia una cosa semplice, questo perché tante sono le caratteristiche da prendere in considerazione prima di decidersi a effettuare una spesa che può essere anche molto importante.

    Cerca di immaginare esattamente a quale scopo vuoi destinare questo attrezzo e quindi chiediti se le caratteristiche del Yamato Cinix fanno o meno al caso tuo. Ha un prezzo contenuto e qualità allettanti, a partire dalla doppia funzione di aspiratore e soffiatore. Il motore è tutto sommato abbastanza potente, con i suoi 800 W di potenza massima d’aspirazione, è silenzioso e riesce a lavorare bene anche grazie alla presenza del tubo flessibile in acciaio.

    Il serbatoio da 15 litri ha una capacità sufficiente per aspirare la cenere di una stufa a pellet senza richiedere di essere svuotato troppo spesso. Il peso dell’articolo è di 3 chili, una buona soluzione in termini di manovrabilità anche considerando che mancano le rotelle per trasportarlo da una stanza all’altra.

    In una guida per scegliere i migliori aspiracenere presenti quest’anno sul mercato non poteva mancare un prodotto molto silenzioso e leggero, dall’utilizzo versatile e in grado di incunearsi ovunque grazie alla struttura del suo tubo flessibile.

     

    Acquista su Amazon.it (€42,82)

     

     

     

    Vigor Aspir-EL 600 

     

    Ci sono diversi motivi per cui questo aspiracenere potrebbe interessarti: il primo è il prezzo imbattibile, come puoi vedere cliccando sul link in basso. È l’ideale per chi cerca soprattutto il massimo risparmio.

    Il secondo sono le dimensioni compatte e il peso ridotto che permettono di sollevarlo e di trasportarlo tranquillamente ovunque, anche in assenza di rotelle.

    Certo, non bisogna aspettarsi prestazioni straordinarie visto il prezzo: la capacità, per esempio, è di soli 15 litri e la potenza è di 600 watt, inferiore a quella di altri modelli analizzati in questa classifica.

    Si tratta comunque di un bidone in acciaio con filtro HEPA che fa il suo dovere senza problemi, come testimonia la maggior parte degli utenti che l’hanno provato. Anzi, visto il buon rapporto qualità/prezzo risulta essere uno dei più venduti sul mercato.

    Rivediamo adesso le principali caratteristiche del piccolo bidone aspiracenere Vigor.

     

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    DPE 0301

     

    5. DPE 0301Ecco un’altro aspiracenere a prezzo contenuto a far parte della nostra lista di consigli d’acquisto, si tratta di una soluzione pratica e maneggevole dalle caratteristiche da non sottovalutare nonostante l’aspetto anonimo del bidone aspirante.

    Aspira la cenere e la trattiene grazie allo speciale filtro HEPA, detto “corazzato” per via della forma a spuntoni studiata per meglio trattenere anche le particelle più piccole. È indicato per la pulizia di camini ma anche di stufe a legna o a pellet, si può contare su una tanica dalla capacità di 15 litri per cui non necessita di essere svuotato troppo spesso e può dare una mano a tenere in ordine il calorifero per tutto l’inverno.

    La potenza del motore è di 900 W, rispetto ai modelli più potenti richiede forse un po’ più di tempo e di passaggi per ripulire anche gli angoli più impegnativi, ma è comunque capace di fare un buon lavoro celermente. La capacità di assorbimento d’aria è di 39 litri al secondo, a riprova della buona capacità di aspirazione. La dotazione comprende il tubo flessibile in acciaio, indispensabile per arrivare con facilità anche nei posti più ostici.

    Soluzione più economica di tanti altri modelli con prestazioni analoghe presenti sul mercato, l’aspiracenere DPE è dotato di un filtro di ottima qualità e una notevole velocità di assorbimento, con un tubo flessibile in grado di raggiungere anche i punti più nascosti.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    Kärcher AD3 Premium 

     

    1.Karcher 80961Ecco in alto nella nostra classifica uno tra i bidoni aspiracenere che maggiori apprezzamenti ha ricevuto dagli acquirenti che l’hanno scelto nel corso dell’anno. Il Karcher offre a un prezzo tutto sommato molto allettante alcune funzioni che lo rendono utile per rispondere ai diversi bisogni che si presentano in casa oltre alla pulizia del camino. Tra le feature offerte spiccano la possibilità di funzionare sia da normale aspiratore che, più nello specifico, da aspiracenere contando su una notevole potenza di 1200 W e un serbatoio dalla capacità sorprendente.

    La comparazione con gli altri dispositivi di gamma simile mette subito in luce un’altra funzione parecchio interessante, quella di potere emettere un getto d’aria all’occorrenza in modo da smuovere con facilità polvere o cenere incrostata che non viene via facilmente.

    Il filtro plissettato e piatto è studiato in modo da trattenere anche le particelle più minute, ma soprattutto le grandi quantità di polvere e cenere che è in grado di aspirare in poco tempo e poca fatica.

    Versatile nel funzionamento, il nuovo aspiracenere Karcher può vantare un motore molto potente, un serbatoio capiente e un filtro dalle eccellenti prestazioni, oltre a un’interessante funzione di getto d’aria.

     

    Acquista su Amazon.it (€120)

     

     

     

    Come si utilizza un aspiracenere

     

    Negli ultimi anni, sono sempre più le persone che decidono di usare una stufa a pellet come sistema di riscaldamento della propria casa, oppure di affidarsi al camino. Del resto è più economico e può diventare utile anche per cucinare. Inoltre, il camino ha sempre il suo fascino che nessun sistema di riscaldamento elettrico potrà mai darci. Di contro, terminata la serata romantica con tanto di calice di vino e caldarroste, bisogna pulire. Per eliminare i residui di una stufa a pellet o a legna, a lungo andare, occorre necessariamente utilizzare un aspiracenere.

    Perché usare l’aspiracenere

    Nella forma l’aspiracenere ricorda il comune aspirapolvere e potremmo legittimamente chiederci perché acquistare un nuovo apparecchio quando in casa abbiamo già il nostro fedele aspirapolvere, magari a bidone.

    La verità è che questi due dispositivi sono progettati per usi diversi e un comune aspirapolvere non può essere usato per aspirare la cenere dal pavimento o direttamente dal camino, soprattutto quando è ancora calda, perché non è resistente al calore tanto quanto l’aspiracenere. Inoltre, le particelle ancora calde andrebbero a bloccarsi nel filtro dell’aspirapolvere, lì dove sono presenti anche parti infiammabili ed è facile immaginare il pericolo a cui ci esponiamo.

    L’aspiracenere, oltre ad essere realizzato con materiali ottimali, ha un filtro capace di trattenere le microparticelle di cenere, che non andranno a disperdersi nuovamente nell’aria né a intasare il motore, causando danni anche irreparabili.

     

    Tipologie

    Il corretto utilizzo dipende dal tipo di aspiracenere che abbiamo acquistato o che pensiamo di comprare.
    Generalmente, si parla di aspiratori che lavorano a secco con ceneri che non devono superare i 40°, quindi fredde, ma esistono anche modelli studiati per resistere a temperature più alte (il che non significa che possano aspirare cenere rovente).

    Questi ultimi sono la soluzione più adatta a chi non ama rinviare il momento delle pulizie e vuole liberarsi il prima possibile della cenere.

    Esiste anche un modello ad acqua: la cenere viene raccolta all’interno del bidoncino in cui è presente il liquido, che si occupa di abbassare immediatamente la temperatura.
    Quale che sia il modello da voi preferito ricordate di svuotarlo spesso, così da evitare la formazione di cattivi odori.

    Praticità

    Al di là degli aspetti strutturali, come la capienza, bisogna valutare anche l’effettiva praticità nell’utilizzo di questo apparecchio, per evitare di fare un acquisto da riporre in garage per mancato utilizzo.

    Ad esempio, le rotelle girevoli possono essere indispensabili, soprattutto se scegliamo di acquistare un aspiracenere con una buona capienza. Le rotelle ci aiuteranno quindi a spostare il bidoncino in tutta comodità, soprattutto quando è pieno. Quelle di migliore qualità possono essere usate anche in giardino, ad esempio quando intendiamo pulire dopo una grigliata con gli amici.

    Se avete trovato un modello sprovvisto di rotelle ma che vi entusiasma per le altre caratteristiche, controllate che le maniglie siano ergonomiche e resistenti.

    Sarebbe bene accertarsi che il cavo di alimentazione sia lungo almeno 4 metri per non avere limitazioni. Una buona lunghezza è indispensabile per i modelli con ruote perché, all’occorrenza, potreste usarli anche per pulire il garage, il giardino o altri ambienti in cui le prese non abbondano.

    Non indispensabili, ma sempre utili, gli accessori, che ci aiutano a raggiungere punti più difficili (anche all’interno del camino) o a pulire le fughe tra le mattonelle.

     

     

     

    Domande frequenti

     

    Come funziona l’aspiracenere?

    L’aspiracenere è un elettrodomestico progettato appositamente per la rimozione delle polveri molto sottile come la cenere o la fuliggine che un comune aspirapolvere non è in grado di pulire. Solitamente viene utilizzato in ambito professionale per la pulizia di cantine, locali, automobili, furgoni e barche.

    Le sue dimensioni inoltre non sono proprio pratiche lo rendono particolarmente ingombrante. Per utilizzare l’aspiracenere basta collegare il tubo e attivarlo, passandolo sulla superficie da pulire. Il getto d’aria più potente consente di rimuovere i residui anche dagli angoli più stretti e dagli anfratti irraggiungibili dall’aspirapolvere.

     

    Come pulire l’aspiracenere?

    Come gli aspirapolveri, anche gli aspiracenere hanno un serbatoio dove verranno depositati i detriti. Questo dev’essere svuotato periodicamente al fine di non intasare l’elettrodomestico, permettendone il corretto funzionamento. Attenzione anche al filtro che richiede di essere sostituito con una certa frequenza. Alcuni modelli dispongono di un pratico sistema automatico per la pulizia del filtro che permette di evitare una manutenzione assidua del componente.

    Tenere un aspiracenere pulito contribuisce ad aumentare la sua durevolezza nel tempo e soprattutto a mantenere le performance costanti.

     

    Si può usare l’aspiracenere come aspirapolvere?

    In teoria sì, ma non conviene a meno che non si rimuovano manualmente i residui di sporco o di polvere più grandi. Tenete conto che l’aspiracenere è progettato proprio per rimuovere le particelle più piccole di sporco difficilmente visibili ad occhio nudo e che un aspirapolvere spesso non riesce a catturare.

    L’aspiracenere inoltre si presta particolarmente bene per la pulizia di mezzi di trasporto come barche, automobili e furgoni sui quali è davvero difficile riuscire a usare un aspirapolvere. Questo grazie al tubo estensibile e flessibile che permette di raggiungere i punti più lontani e stretti.

     

    L’aspiracenere va bene per le ceneri calde?

    Dipende dal modello. Ci sono molti aspiracenere particolarmente indicati per questo tipo di lavoro e si distinguono dagli altri per il filtro in metallo. La maggior parte degli aspiraceneri di questa tipologia rientrano nella sfera professionale, ma si possono trovare anche dei modelli a dei prezzi convenienti, ideali per rimuovere le ceneri calde generate dal camino.

     

    Quanto ingombra un aspiracenere

    Come potete vedere dalle foto, l’aspiracenere non ha certo la forma longilinea e sinuosa dei moderni aspirapolveri e si presenta con un design un po’ ‘spartano’ e soprattutto ingombrante.

    Se avete intenzione di acquistare un aspiracenere assicuratevi di avere un posto dove riporlo in modo che non dia troppo nell’occhio e soprattutto non intralci il passaggio in casa. La soluzione migliore è metterlo in cantina o nel garage in modo da tenerlo pronto per dare una pulizia agli interni della macchina o della cantina stessa.

     

     

     

    Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

     

     

    Vigor Aspir-El 600

     

    3.Vigor Aspir-El 600Anche se le prestazioni non sono quelle di gamma alta, anche il Vigor Aspir merita di entrare nella classifica dei migliori aspiracenere professionali soprattutto per via del prezzo davvero motivante, non stupisce che si tratti di uno tra i più venduti online.

    Richiede qualche attenzione speciale per essere usato a lungo e con buoni risultati. Come per esempio è necessario avere l’accortezza di usare l’aspiratore solo quando le ceneri sono completamente fredde, quindi il giorno dopo avere usato la stufa o il camino e controllando che non ci siano tizzoni ancora ardenti.

    La struttura del bidone aspirante è in acciaio verniciato così come il tubo, in acciaio flessibile, la capacità del secchio è di 15 litri. Dotato di speciale filtro HEPA disegnato appositamente per questo aspiratore, non rilascia nell’ambiente polveri sospese e fa bene il suo dovere.

    Nonostante manchino le rotelle per essere trasportato da una stanza all’altra, il peso contenuto di 3,6 chili lo rende comunque ben maneggevole e facile da usare.

    Con la simpatica forma di un bidone nero e giallo, l’aspiracenere Vigor abbina un prezzo basso a un serbatoio abbastanza capiente e un efficiente filtro in grado di trattenere anche le particelle più piccole.

     

    Pro

    Materiali: Avendo come primo obiettivo la commercializzazione di un prodotto in grado di resistere nel tempo, Vigor ha realizzato il suo aspiracenere interamente in acciaio, verniciato, nel caso del tubo, per un migliore effetto estetico.

    Filtro: Il filtro che isola il serbatoio dall’esterno del bidone è dotato di tecnologia HEPA, con un’eccellente capacità di bloccare le particelle di cenere perché non siano rilasciate nella stanza.

    Peso: Pur con un serbatoio piuttosto capiente, la leggerezza dei materiali che compongono questo modello ne permette lo spostamento agevole da una stanza all’altra, nonostante l’assenza di ruote.

     

    Contro

    Temperatura: La struttura delicata del tubo di aspirazione richiede l’utilizzo del prodotto solo con cenere e frammenti carbonizzati già freddi.

     

     

     

     

    Altri articoli popolari scritti da noi:

     

    Aspirabriciole

    Scope a vapore

    La migliore scopa elettrica senza fili

    Il miglior robot aspirapolvere

     

    » Controlla gli articoli degli anni passati

     

    2
    Leave a Reply

    avatar
    1 Commentare le discussioni
    1 Risposte alla discussione
    0 Followers
     
    I commenti con il maggior numero di reazioni
    La discussione più calda
    2 Gli autori dei commenti
    Laura EditorStefy I più recenti autori dei commenti
      Sottoscrivere  
    Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
    Notifica di
    Stefy
    Ospite
    Stefy

    Buongiorno ho visto aspira cenere Karcher AD3 Premium e il modello AD4 potreste consigliarmi sul modello piu efficace. Ho abbandonato quello vecchio perché si intasava continuamente ed ero costretta a smontare il filtro , lavarlo ,aspettare che si asciugasse. Vorrei evitare questo grazie

    BuonoedEconomico
    Admin
    BuonoedEconomico

    Buongiorno Stefy,

    tra i due ti consigliamo l’AD4 Premium perché l’altro è stato dismesso, non viene più prodotto e potresti trovare difficoltà a reperire parti di ricambio. Per quanto riguarda il problema dell’intasamento, dai un’occhiata alle recensioni degli utenti (https://www.amazon.it/gp/product/B0733GL13H/ref=ask_ql_qh_dp_hza): i più si sono trovati bene, ma non manca chi si è lamentato.

    Saluti

    1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (18 voti, media: 4.72 su 5)
    Loading...

    Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

    Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

    DMCA.com Protection Status