Se vuoi la migliore esperienza di navigazione, apri la pagina nell'app.

Il miglior aspirapolvere silenzioso

Ultimo aggiornamento: 18.09.18

 

Aspirapolvere silenziosi – Consigli d’acquisto, Classifica e recensioni del 2018

 

Le offerte online riguardanti gli aspirapolvere di ultima generazione sono all’ordine del giorno. Conviene tuttavia analizzarle con intelligenza rapportando il prezzo a cui i vari modelli sono proposti alle caratteristiche tecniche. Fra queste, per esempio, va assumendo sempre più importanza la silenziosità. In una società, d’altronde, che in ogni sua scelta ambisce al massimo comfort, non potrebbe essere diversamente. Accendere infatti l’aspirapolvere e udire un rumore tutt’altro che molesto significa disporre innanzitutto di un elettrodomestico confortevole. Ottimi acquisti, se siete interessati a un aspirapolvere silenzioso, sono senza dubbio il Míele Complete C3 Silence Ecoline SGSK3, che con i suoi 64 dB di silenziosità fissa un record nella sua categoria, il Rowenta Silence Force Cyclonic 4A RO7681EA, eccellente da più punti di vista e con una dotazione di accessori da fare invidia, il Severin S’Power Snowwhite BC 704 che, ancora una volta, dimostra che si possono fare buoni acquisti spendendo poco. Sono questi i modelli che occupano le prime tre posizioni della nostra comparazione in tema di aspirapolvere silenziosi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior aspirapolvere silenzioso

 

Se, in virtù delle ultime tendenze, avete deciso anche voi di puntare alla minima rumorosità, ma non sapete dove acquistare e soprattutto quale aspirapolvere silenzioso comprare, leggete i nostri consigli d’acquisto e fatevi un’idea dei vari modelli venduti online. Troverete nella guida agli acquisti che segue i migliori aspirapolvere silenziosi del 2018, spiegati non solo in “termini acustici” ma anche per quanto riguarda le loro principali caratteristiche tecniche.

Potrete a quel punto confrontare i prezzi e scegliere l’aspirapolvere silenzioso più in linea con le vostre esigenze e possibilità. Aggiungiamo inoltre che l’impresa di acquistare aspirapolvere davvero silenziosi a prezzi bassi, come anticipato nell’introduzione, non è impossibile. Le vendite online possono in tal senso venirvi incontro.

 

 

Guida all’acquisto

 

Aspirapolvere silenziosi ed etichetta energetica

L’aspetto di cui si tiene sempre più conto – lo ribadiamo – quando si è chiamati a scegliere un nuovo aspirapolvere è la silenziosità. L’arrivo sul mercato dei primi aspirapolvere a bassa rumorosità ha innescato una reazione a catena fra le case produttrici, note e meno note, che con campagne di marketing più o meno convincenti promuovono la capacità dei loro modelli di esprimere un’elevata efficienza senza generare troppo rumore.

Le nuove normative europee hanno fatto il resto, introducendo l’obbligo a partire dal 1 settembre 2017 di abbinare agli aspirapolvere in commercio, così come agli altri elettrodomestici, un’etichetta energetica ancora più stringente rispetto a quella formulata e introdotta nel 2014.

L’etichetta energetica ha il compito di informare i consumatori non solo sui consumi di corrente elettrica e sulle prestazioni di ogni singolo modello, ma anche sulla sua rumorosità (o silenziosità). Basta infatti guardare l’etichetta energetica che accompagna un qualsiasi aspirapolvere a traino o scopa elettrica per individuare, appunto, la voce “silenziosità”.

A questa fa seguito un valore espresso in dB (decibel), unità di misura del livello di intensità acustica. Bene, quel numero esprime la rumorosità dell’aspirapolvere quando è in funzione: minore il valore numerico, più l’aspirapolvere è silenzioso. Il valore massimo consentito è di 80 dB ma per poter definire un aspirapolvere davvero silenzioso, lo stesso non dovrebbe produrre un suono di intensità superiore a 77/78 dB.   

 

 

Pulire casa anche in tarda serata senza disturbare

Fare le pulizie di casa senza diventare sordi e disturbare i vicini o il resto della famiglia è stato per anni il sogno di chi, per piacere o per dovere, si trovava ogni giorno a fare i conti con l’eccessiva rumorosità del proprio elettrodomestico (scopa elettrica o aspirapolvere a carrello). Il sogno è diventato realtà: oggi possiamo, durante le normali pulizie domestiche, parlare con chi ci sta accanto, continuare ad ascoltare la TV o addirittura aspirare la polvere dai pavimento nelle ore serali e notturne.

Un aspirapolvere silenzioso degno di questo nome deve consentire tutto questo, fosse anche il più economico. Una bella comodità per chi lavora durante il giorno e ha sempre meno tempo a disposizione. Un nuova opportunità per i produttori di presentare i loro aspirapolvere non più come elettrodomestici associati a rumori molesti, ma come apparecchi addirittura piacevoli da utilizzare.

 

Cosa è il decibel (dB)

Senza entrare nel merito di una disquisizione fisica, è opportuno spiegare che il decibel (indicato con il simbolo dB) è utilizzato in acustica come unità di misura dell’intensità energetica dei suoni. Si conviene che un suono di intensità pari a 0 dB indichi la soglia di percezione dell’orecchio umano (quello che nella normale esperienza quotidiana è il silenzio assoluto).

Per offrirvi un’idea di quanto siano rumorosi gli aspirapolvere che abbiamo incluso in questa classifica, i cui valori di rumorosità in dB oscillano tra 66 e 72 dB, vi invitiamo a considerare che il respiro umano produce un suono di circa 20 dB, che una voce flebile ne produce invece uno di circa 30 dB, che un quartiere abitato genera nelle ore notturne un rumore di 40 dB e che un ufficio mediamente rumoroso, in piena attività, ha un livello di rumorosità pari a 60 dB.

Conviene a questo punto sottolineare il carattere logaritmico (in base 10) della scala dei valori acustici espressi in dB. Un suono con intensità di 20 dB ha un’intensità pari a 10 volte quella di un suono da 10 dB; un suono da 30 dB ha un’intensità pari a 1000 volte quella di un suono a 10 dB e via dicendo.

Gli aspirapolvere presi in esame nella nostra guida all’acquisto hanno quindi un rumore mediamente paragonabile a quello di un ufficio con dentro persone che si muovono, parlano, spostano documenti e battono i tasti del proprio computer. Ciò li rende non solo sopportabili, soprattutto non molesti. L’attuale normativa, come già detto prima, impone che i vari aspirapolvere non producano rumori di intensità superiore a 80 dB, un valore che può dare fastidio ad alcuni soggetti.

Nella scala esemplificativa dei valori infatti, a 80 dB è associato il passaggio di un camion a un metro di distanza. Provate a questo punto a immaginare quanto fossero rumorosi i vecchi aspirapolvere che oltrepassavano quasi sempre la soglia degli 80 dB. Oltre che essere sgradevoli da utilizzare, potevano a lungo andare anche causare qualche danno all’udito. Sempre per offrirvi un modo per apprezzare e quantificare i numeri, vi diciamo che 110 dB è il volume a cui suonano le sirene dei normali antifurto domestici.

 

 

Cos’altro ci dice l’etichetta energetica

Visto che abbiamo introdotto l’argomento “etichetta energetica”, nella versione definita il 1 settembre 2017, sottolineando come al suo interno sia espressa la silenziosità (o rumorosità) di ogni elettrodomestico – nel nostro caso gli aspirapolvere -, conviene anche spiegare a cosa si riferiscono gli altri valori riportati tra le sue voci. Comprenderli appieno significa anche sapere come scegliere un buon aspirapolvere silenzioso.

In cima all’etichetta è innanzitutto indicato il produttore e la sigla che univocamente identifica il modello cui l’etichetta energetica è associata.

Seguono sei barre orizzontali di colore compreso fra il verde e il rosso che indicano le sette classi di efficienza energetica consentite e comprese fra A+++ e D. La freccia nera posta a destra identifica la classe di efficienza energetica effettiva dell’aspirapolvere in esame.

Segue poi un numero di due cifre che informa sul consumo energetico annuo espresso in kWh/anno. Attenzione però perché questo è un numero solo indicativo calcolato ipotizzando che l’aspirapolvere venga utilizzato 50 volte all’anno (circa una volta alla settimana) su una superficie di 87 mq.  

Si giunge poi ad altri quattro valori che offrono un’indicazione più precisa sulle prestazioni dell’aspirapolvere.

Qualità dell’aria filtrata: ossia la classe di (ri)emissione della polvere. La classe A esprime la minore (ri)emissione.

Classe di efficacia pulente sui tappeti: rappresenta la capacità dell’aspirapolvere di rimuovere la sporcizia dai tappeti facendo uso di tutti gli accessori in dotazione.

Classe di efficacia pulente sui pavimenti duri: esprime la capacità di rimuovere la sporcizia dai pavimenti duri facendo uso di tutti gli accessori in dotazione.

Silenziosità: livello di potenza sonora espresso in decibel (dB). Un valore basso indica un aspirapolvere più silenzioso.

Fatte queste premesse, la normativa entrata in vigore lo scorso 1 settembre 2017 impone che la classe energetica non possa essere inferiore alla D; che la potenza nominale in ingresso non debba eccedere i 900 watt; che la silenziosità sia inferiore o uguale a 80 dB; che il motore utilizzato dall’aspirapolvere abbia una durata di almeno 500 ore; che il consumo annuo sia inferiore a 43 kWh/anno; che la riemissione delle polveri nell’aria sia inferiore all’1%.

 

 

La silenziosità permette anche di risparmiare

A trarre beneficio da un aspirapolvere silenzioso non saranno soltanto le nostre orecchie e quelle dei nostri familiari e vicini. Un aspirapolvere particolarmente silenzioso consente di svolgere le normali operazioni di pulizia del pavimento anche nelle ore serali o addirittura notturne, quando diversi fornitori di corrente elettrica applicano tariffe a consumo più convenienti di quelle classiche diurne.

La voglia di fare pulizie senza rumori molesti ci spingerà inoltre a utilizzare la scopa elettrica o l’aspirapolvere a traino alla minima potenza disponibile. La silenziosità è infatti una caratteristica alla quale con il tempo ci si abitua e della quale poi non si riesce più a fare a meno. Minore potenza significa minore consumo di energia, qualunque sia l’ora della giornata.

Lo sviluppo di nuove tecnologie e il design delle spazzole di ultima generazione mantiene inoltre invariata la capacità aspirante pur riducendo la potenza elettrica in watt del motore. L’acquisto di un nuovo aspirapolvere silenzioso di ultima generazione, quindi, può rivelarsi nel tempo fonte di risparmio facendoci in pochi mesi recuperare quegli (eventuali) euro in più spesi per acquistarlo. Al maggiore comfort seguirà quindi un risparmio tangibile. Cosa chiedere di più?    

 

Aspirapolvere a traino o scopa elettrica?

Se l’elemento che determinerà la vostra scelta è la silenziosità, è probabile che prestiate meno attenzione alle altre caratteristiche. Nonostante tutto, riteniamo sia giusto fare un distinguo fra i vari tipi di aspirapolvere silenziosi. Ci sono aspirapolvere a traino, detti anche a carrello, e scope elettriche.

Sia dei primi, sia delle seconde, esistono modelli con sacchetto e modelli che, grazie alla tecnologia ciclonica, del sacchetto possono fare a meno. Per una questione fisiche e di ingombri, facciamo subito presente che gli aspirapolvere a traino sono in linea di massima più silenziosi delle scope elettriche. Potendo infatti contare su motori più grandi, possono anche ridurre il loro numero di giri senza perdere in potenza aspirante.

I motori più piccoli delle scope elettriche devono invece girare più velocemente per creare alla base della spazzola quella depressione d’aria necessaria a generare un poderoso flusso in ingresso. Nonostante tutto, le ultime tecnologie hanno consentito di produrre scope elettriche davvero silenziose, con solo qualche decibel in più rispetto ai modelli a traino più silenziosi.

Ne è un esempio la Míele Swing H1 Parquet Special Ecoline SACP3 che vi proponiamo in questa guida.

Dal punto di vista pratico, le differenze fra aspirapolvere a traino e scopa elettrica consistono essenzialmente nella capacità di raggiungere punti angusti e/o sopraelevati. Dato il confronto nettamente a favore delle prime, non si commette un errore se gli aspirapolvere a traino vengono considerati più versatili delle scope elettriche.

Il tubo (a volte) telescopico cui è collegata la testa di pulizia è spesso qualche centimetro consentendo di aspirare senza alcun limite sotto i mobili e i letti, fra i mobili adiacenti, nello spazio talvolta minimo che si crea fra gli armadi e le pareti.

Basta poi sollevare il tubo collegandovi, per esempio, piccole spazzole o la lancia per le fughe, per arrivare al soffitto. Con le scope elettriche ciò è più difficoltoso. Queste però hanno anche dei vantaggi. Non obbligano infatti a portarsi dietro l’unità motore che comprende il sacco o il contenitore per la polvere (nel caso di aspirapolvere ciclonici) concentrando tutto nella parte retta attraverso il manico dall’utente. Le scope elettriche, dato il minor ingombro, sono anche più facile e pratiche da riporre nel ripostiglio.  

 

 

Aspirapolvere con sacco o ciclonico

Anche se questo non rappresenta il principale criterio di scelta di chi punta a un aspirapolvere potente e silenzioso, conviene comunque fare un po’ di chiarezza. Gli aspirapolvere con sacco, ovvero tradizionali, costringono a gettar via il sacchetto quando è pieno e a sostituirlo con un nuovo. Comprare i nuovi sacchetti ha un prezzo (mediamente 1 € per unità) e talvolta, soprattutto se la marca dell’aspirapolvere non è delle più famose, trovarli nei negozi può essere difficoltoso. Un grosso aiuta arriva dall’online e dai siti di e-commerce.

Gli aspirapolvere ciclonici non utilizzano sacchetti ma un contenitore rigido che, una volta riempitosi, va svuotato e pulito (periodicamente anche lavato). Non comportano quindi spese aggiuntive. Negli aspirapolvere ciclonici, la separazione della polvere dall’aria aspirata avviene per forza centrifuga: l’aria sporca in ingresso segue un percorso circolare, detto appunto ciclonico, ad alta velocità.

La forza centrifuga che si esercita sulle particelle solide le fa aderire alla superficie interna del contenitore raccoglipolvere, fino a farle depositare sul fondo. Gli altri filtri, come d’altronde accade anche negli aspirapolvere con sacco, si occupano di purificare al massimo l’aria in uscita, per un ambiente più sano.  

È impossibile affermare con certezza quale dei due tipi sia migliore dell’altro: entrambi hanno pro e contro. Gli aspirapolvere ciclonici, anche se hanno più bassi costi di gestione, sono per esempio un po’ più ingombranti e costringono a ogni svuotamento del contenitore a entrare a contatto con lo sporco. Anche se i produttori hanno sviluppato soluzioni pratiche che permettono di svuotare le taniche in pochi attimi, l’operazione dello svuotamento resta comunque manuale. Con il sacchetto è più facile: lo si rimuove e lo si getta via.

 

I migliori aspirapolvere silenziosi del 2018

 

Prodotti raccomandati

 

Miele Complete C3 Silence EcoLine SGSK3

 

C’è chi è disposto a scommettere sulla qualità assoluta e inarrivabile di questo aspirapolvere silenzioso che, oltre a produrre un rumore di bassa intensità (soltanto 64 dB), aspira a meraviglia. Eppure i 550 watt di potenza, garanzia di consumi ridotti (solo 18,2 kW/anno), potrebbero far credere il contrario.

L’aspirapolvere silenzioso Míele dimostra ancora una volta che l’efficienza complessiva non dipende soltanto dalla potenza nominale, ma anche da altre caratteristiche tecniche e strutturali come il percorso seguito dal flusso d’aria, dalla conformazione delle spazzole, dalla posizione dei filtri (AirClean System nel caso del Míele) e via dicendo. Lo abbiamo ripetuto in diverse occasioni: Míele, da molti considerata la migliore marca di elettrodomestici per le pulizie domestiche (e non solo), difficilmente delude le aspettative di chi decide di affidarsi ai suoi prodotti.

Il C3 Silence EcoLine integra per esempio un sistema di protezione termica che spegne il motore in caso di surriscaldamento. Se il flusso d’aria viene interrotto dalla involontaria aspirazione di un oggetto ingombrante, il motore si spegne per sicurezza. Basta quindi rimuovere il corpo e attendere che la temperatura del motore scenda per poter riprendere a fare pulizie.

Un’altra soluzione volta a migliorare il comfort di questo aspirapolvere sta nella posizione di parcheggio (Parksystem). Un binario posto nella sua parte posteriore, non solo permette di fissare il tubo in acciaio telescopico con annesse spazzola o bocchetta, ma, quando utilizzato, spegne e riaccende il motore evitando all’utente di chinarsi ogni volta che vuole o deve fare una pausa.

Altre soluzioni che fanno dell’aspirapolvere Míele il migliore aspirapolvere silenzioso della nostra comparazione sono le ruote ammortizzate ricoperte in gomma che ruotano a 360°e il vano superiore dentro il quale trovano posto gli accessori in dotazione (una lancia per le fughe con la quale pulire i punti più difficili, una bocchetta per aspirare a fondo divani e tappeti, una bocchetta rotonda con setole grazie alla quale rimuovere lo sporco più ostinato dai tessuti e dalla moquette).    

 

» Scheda Tecnica

Tipo: aspirapolvere a traino con sacco 

Potenza: 550 watt 

Raggio di azione: 12 metri 

Contenitore della polvere: 4,5 litri 

Peso: 7,4 kg

 

Etichetta Energetica

Classe di efficienza energetica da A+++ a D: A+

Consumo medio annuo: 18,2 kWh/anno  

Classe di (ri)emissione delle polveri: A  

Classe di efficienza pulente sui tappeti: C

Classe di efficienza pulente sui pavimenti duri: A

Silenziosità: 64 dB

» Scheda Tecnica

 

Pro

Con i suoi 67 dB è il più silenzioso della nostra comparazione e uno degli aspirapolvere più silenziosi sul mercato. Ben costruito, aspira praticamente di tutto nonostante i “soli” 550 watt di potenza. È estremamente pratico e comodo da usare. Accessori sempre a portata di mano. I 12 metri di raggio d’azione dichiarato sono reali, così come la capacità dei sacchetti: 4,5 litri.

 

Contro

È difficile trovare un difetto a questo aspirapolvere silenzioso Miele. Qualcuno ne avverte un po’ il peso nello spostamento da un punto all’altro della casa. Resta comunque un aspirapolvere a carrello, da trainare, non da sollevare da terra.

Acquista su Amazon.it (€237,99)

 

 

 

Rowenta Silence Force Cyclonic 4A RO7681EA 

 

L’aspirapolvere silenzioso Rowenta vanta nella sua etichetta energetica ben quattro A insieme a uno dei più bassi valori di rumorosità: solo 67 dB. Ciò spiega l’alto apprezzamento degli utenti che per la gran parte, già dopo qualche giorno di utilizzo, si dicono estremamente soddisfatti del prodotto.

Come lascia intuire il nome che identifica l’aspirapolvere, il Rowenta Silence Force Cyclonic è di tipo ciclonico, quindi senza sacco, a traino, ed è progettato per produrre il minimo rumore. Soluzioni ad hoc adottate nei confronti del motore Effitech, nonché l’uso di materiali fonoassorbenti, contribuiscono a non deludere le aspettative di chi lo compra proprio perché in cerca di un aspirapolvere molto silenzioso. Le recensioni online assicurano che, a potenza media, si può tranquillamente conversare mentre lo si passa sul pavimento.  

Ad accrescere l’interesse del pubblico verso questo modello Rowenta è anche l’invidiabile dotazione di accessori pensata per consentire a chiunque, anche a chi possiede animali domestici che perdono continuamente pelo, di aspirare ogni superficie di casa, rigida o morbida.

La testa principale P3wer Glide vanta addirittura tre diversi posizionamenti delle setole a seconda che la si debba passare su pavimenti duri, tappeti a pelo corto o tappeti a pelo lungo. Ciò, oltre a garantire il più adeguato livello di pulizia, assicura all’utente un buon livello di scorrevolezza, evitando che si generi il fastidioso “effetto ventosa”.

Le due turbo-spazzole – l’una più grande, l’altra più piccola – aumentano il potere pulente sui tappeti e gli imbottiti garantendo, a detta di chi le utilizza, una pulizia eccezionale. Va tuttavia sottolineato che la rumorosità dell’aspirapolvere, in abbinamento alle teste con spazzola cilindrica motorizzata, aumenta sensibilmente.

Grazie al sistema filtrante a tre livelli, la polvere che rimane intrappolata all’interno dell’aspirapolvere è pari al 99,98% (valore che ha permesso al Rowenta Silence Force Cyclonic 4A RO7681EA di ottenere la classe A anche per questa caratteristica).  

 

» Scheda Tecnica

Tipo: aspirapolvere a traino ciclonico senza sacco 

Potenza: 750 watt 

Raggio di azione: 11 metri 

Contenitore della polvere: 2,5 litri 

Peso: 6,3 kg

 

Etichetta Energetica

Classe di efficienza energetica da A+++ a D: A  

Consumo medio annuo: 28 kWh/anno

Classe di (ri)emissione delle polveri: A

Classe di efficienza pulente sui tappeti: A

Classe di efficienza pulente sui pavimenti duri: A

Silenziosità: 67 dB

» Scheda Tecnica

 

Pro

Facilità con cui si svuota il contenitore della polvere. Dotazione di accessori molto ricca che comprende addirittura due turbo-spazzole (l’una più piccola, l’altra più grande). Elevata potenza aspirante. È uno degli aspirapolvere più silenziosi sul mercato.  

 

Contro

Gli utenti di corporatura più esile potrebbero trovarlo un po’ pesante. La capacità del contenitore della polvere non è da primato. Sono queste le uniche critiche che si leggono nelle recensioni pubblicate online.  

Acquista su Amazon.it (€210)

 

 

 

Severin S’Power Snowwhite BC 7045

 

Si leggono pareri entusiasti su questo aspirapolvere a traino con sacco, proposto tra l’altro a un prezzo davvero interessante. Se ne apprezza la praticità, quindi la scorrevolezza della spazzola sia sulle superfici dure, sia sui tappeti, e la buona silenziosità.

Anche se da questo punto di vista, il Severin BC 7045 non è da primato (il valore della silenziosità riportata sull’etichetta energetica è di 72 dB), diversi utenti confermano la possibilità di poterlo usare anche in tarda serata senza disturbare i vicini. Merito dei materiali fonoassorbenti utilizzati per costruirlo e di diversi metodi di isolamento acustico adottati.

Lo scopo del produttore era infatti quello di ottenere un aspirapolvere silenzioso che allo stesso tempo producesse un suono che non fosse percepito sgradevole dal nostro orecchio. Da questo punto di vista, l’aspirapolvere a traino dell’azienda tedesca può considerarsi uno dei migliori aspirapolvere silenziosi del 2018.

Un’altra trovata interessante è il cavo di colore rosso che permette una migliore individuazione in condizioni di scarsa luce o quando a usare l’aspirapolvere sono utenti dalla vista non impeccabile. La sua generosa lunghezza regala inoltre un raggio di azione ben 11 metri, sufficiente a coprire più stanza senza staccare e riattaccare a prese diverse la spina della corrente.

Piace infine la capacità filtrante dell’elettrodomestico, messa in atto grazie a tre livelli di filtrazione. L’ultimo, di tipo Hepa 13, fa sì che anche gli odori vengano intrappolati dentro l’aspirapolvere. Quanto alla potenza del motore, il Severin si attesta sui classici 750 watt. E forse qualche limite l’aspirapolvere silenzioso Severin lo mostra sui tappeti.  

 

» Scheda Tecnica

Tipo: aspirapolvere a traino con sacco 

Potenza: 750 watt 

Raggio di azione: 9 metri 

Contenitore della polvere: 3 litri 

Peso: 3,9 kg

 

Etichetta Energetica

Classe di efficienza energetica da A+++ a D: A  

Consumo medio annuo: 28 kWh/anno

Classe di (ri)emissione delle polveri: A  

Classe di efficienza pulente sui tappeti: D

Classe di efficienza pulente sui pavimenti duri: A

Silenziosità: 72 dB  

» Scheda Tecnica

 

Pro

Nel complesso è un buon aspirapolvere, apprezzato per l’ottimo rapporto qualità/prezzo e la buona silenziosità. Anche dal punto di vista costruttivo – qualità dei materiali e robustezza delle parti a contatto – supera la prova di chi lo ha già comprato.

 

Contro

Qualcuno lo avrebbe preferito un po’ più leggero e scorrevole lamentando che in uno dei posizionamenti delle setole della spazzola principale tende ad attaccarsi al pavimento (effetto ventosa).

Acquista su Amazon.it (€79,99)

 

 

 

Bosch BGS5SIL66B

 

Come tutti gli elettrodomestici Bosch, anche l’aspirapolvere ciclonico senza sacco e a traino Bosch BGS5SIL66B si rivela un ottimo acquisto. L’azienda tedesca infatti ha concentrato nella sua progettazione tutta l’esperienza accumulata negli ultimi anni dando vita a un aspirapolvere potente, silenziosissimo e facile da pulire.

I 66 dB dichiarati, frutto della tecnologia SilenceSound System, sono ottenuti grazie a innovativi materiali isolanti, alla sospensione del motore che ne attenua le vibrazioni e al flusso d’aria interno ottimizzato. Da questo punto di vista si piazza al primo posto della nostra classifica.

Anche le spazzole e gli accessori sono disegnati per non aumentare la rumorosità dell’apparecchio, come la spazzola a due posizioni SilentClean Premium. La gran parte delle recensioni fa infatti riferimento alla possibilità, durante le normali operazioni di aspirazione, di percepire tutti i suoni ambientali. In altre invece si sottolinea come sia finalmente possibile fare le pulizie anche di notte, mentre il resto della famiglia dorme. Tutto ciò contribuisce a fare dell’aspirapolvere silenzioso Bosch uno dei più venduti.

La silenziosità non è tuttavia l’unico aspetto degno di nota del prodotto. Il contenitore raccogli-polvere con capacità di 3 litri, per esempio, si svuota in pochi gesti, mentre un sistema di pulizia automatica dei filtri (SelfClean System) provvede a ridurre gli interventi di manutenzione. Sembra funzionare egregiamente visto che in più di una recensione online se ne esalta l’utilità.

Uno dei filtri, quello lavabile, è di tipo Hepa H13 ed è particolarmente adatto a chi soffre di allergie alla polvere. Per quanto riguarda la classe di riemissione della polvere, l’aspirapolvere Bosch ha infatti ottenuto la certificazione A. Altri due aspetti che evincono dai pareri espressi dagli utenti riguardano l’ampio raggio d’azione che permette di pulire un appartamento di oltre 100 mq senza staccare mai la spina dalla presa e il peso. Il Bosch non è in effetti un aspirapolvere peso piuma ma le quattro ruote di cui è dotato ne facilitano tutto sommato gli spostamenti.

 

» Scheda Tecnica

Tipo: aspirapolvere a traino ciclonico senza sacco 

Potenza: 700 watt 

Raggio di azione: 11 metri 

Contenitore della polvere: 3 litri 

Peso: 6,7 kg

 

Etichetta Energetica

Classe di efficienza energetica da A+++ a D: A

Consumo medio annuo: 27 kWh/anno

Classe di (ri)emissione delle polveri: A  

Classe di efficienza pulente sui tappeti: C

Classe di efficienza pulente sui pavimenti duri: A

Silenziosità: 67 dB

» Scheda Tecnica

 

Pro

Grande raggio d’azione e sistema di pulizia dei filtri che riduce gli interventi di manutenzione nel tempo. È molto apprezzato per la silenziosità (i suoi soli 66 dB si “sentono”).

 

Contro

È un po’ ingombrante e pesante. Quanto al resto non si riscontrano altre note a sfavore.

Acquista su Amazon.it (€254,43)

 

 

 

Miele Swing H1 Parquet Special Ecoline SACP3 

 

È l’unica scopa elettrica della nostra comparazione. L’abbiamo inclusa perché risponde concretamente ai criteri con cui abbiamo selezionato gli aspirapolvere a traino. Oltre a essere ben costruita e robusta – da questo punto di vista l’azienda tedesca Míele è una garanzia – la scopa elettrica Míele Swing H1 Parquet Special Ecoline è anche molto silenziosa. Alla velocità più bassa, più che adeguata a svolgere le normali operazioni quotidiane di pulizia del pavimento, si può tranquillamente parlare, ascoltare la TV e pulire senza disturbare il resto della famiglia o i vicini.

Il segreto sta nelle dimensioni del corpo motore che da un lato non rendono la scopa un modello slim, dall’altro però aumentano notevolmente il comfort di esercizio. Il modello in esame è inoltre pensato per pulire i parquet: lo dimostra la speciale spazzola a setole morbide che accompagna la testa multiuso a setole retrattili. La scopa elettrica ha inoltre un doppio interruttore di accensione che funge anche da selettore di velocità.

Il motivo risiede nella possibilità di rimuovere il tubo in acciaio a cui è collegato il manico per trasformare la scopa in un comodo aspirapolvere portatile. Ha una potenza limitata a 550 watt, come l’aspirapolvere a traino Miele Complete C3 Silence EcoLine SGSK3, che non vi farà rimpiangere i modelli più potenti, anzi vi permetterà nell’arco dell’anno di risparmiare in bolletta.

Vanno tuttavia sottolineati alcuni limiti che qualunque scopa elettrica evidenzia rispetto a un aspirapolvere a carrello. Quello più evidente sta nella scarsa capacità di infilarsi sotto i mobili. L’ingombro del corpo motore limita infatti le pulizie alle superfici “aperte”. L’altro riguarda il maggior peso che essendo concentrato tutto nella scopa a sviluppo verticale rende l’uso dell’elettrodomestico un po’ meno agevole di quello di un aspirapolvere a traino. Apprezzabile invece la capacità del sacco che con i suoi 2,5 litri si piazza a pari merito con quella di molte scope a traino cicloniche.     

 

» Scheda Tecnica

Tipo: scopa elettrica con sacco 

Potenza: 550 W 

Raggio d’azione: 9 metri 

Contenitore della polvere: 2,5 litri 

Peso: 4,52 kg

 

Etichetta Energetica

Classe di efficienza energetica da A+++ a D: A+  

Consumo medio annuo: 21,5 kWh/anno

Classe di (ri)emissione delle polveri: B  

Classe di efficienza pulente sui tappeti: C

Classe di efficienza pulente sui pavimenti duri: A

Silenziosità: 77 dB

» Scheda Tecnica

 

Pro

Silenziosa e costruita bene, si trasforma anche in un comodo aspirapolvere portatile. Ha un doppio interruttore e selettore delle velocità per garantire il massimo comfort in tutti gli ambiti di utilizzo. La spazzola dedicata ai parquet ne fa la scopa ideale per chi in casa ha pavimenti in legno anche molto delicati. Ottimo raggio di azione.


Contro

Come tutte le scope elettriche Míele è un po’ pesante e può risultare scomoda per donne e uomini di piccola statura o poco forti nelle braccia. Il corpo motore, un po’ spesso, la rende decisamente poco slim.

Acquista su Amazon.it (€158,99)

 

 

 

Princess 335000 Silence Deluxe

 

Anche l’aspirapolvere a traino con sacco dell’azienda polacca Princess si rivela una piacevole sorpresa. Già il nome – 335000 Vacuum Cleaner DeLuxe – lascia intendere l’ottima silenziosità dell’eletrodomestico che, grazie a una serie di accorgimenti costruttivi e alla opportuna scelta dei materiali, raggiunge l’eccellente silenziosità di 69 dB.

Ciò che invece risulta strano e che genera qualche perplessità nei pareri espressi online dagli utenti è il raggio d’azione: la casa costruttrice dichiara, sia sul suo sito web ufficiale, sia nei vari siti di e-commerce, un poco attendibile valore di 18 metri. Le recensioni online, rilasciate da chi l’ha acquistato, fanno invece riferimento a un più credibile raggio di azione di sette, otto metri, comunque sufficiente a pulire un paio di stanze di dimensioni medio-grandi senza cambiare presa di corrente.

Perdonata questa piccola “svista” nella comunicazione, l’aspirapolvere silenzioso Princess è tutto da apprezzare. A iniziare dal design, per nulla anonimo: il disegno a losanghe argentate racchiuso nel profilo verde lo rende davvero piacevole alla vista. Al centro si osserva il selettore delle velocità che attraverso più step conduce dalla più bassa alla più alta potenza di aspirazione.

Buono anche il tubo telescopico in acciaio la cui lunghezza regolabile rende l’aspirapolvere adatto sia a chi è di piccola statura, sia agli utenti più alti. Insieme alla spazzola a spazzole retrattili, adatta sia ai pavimenti duri, sia a quelli in legno, la confezione prevede una lancia per le fughe, una bocchetta per i divani e gli altri imbottiti, nonché una spazzola piccola tonda perfetta per rimuovere lo sporco che si annida nella moquette di casa o dell’auto.    

 

» Scheda Tecnica

Tipo: aspirapolvere a traino con sacco 

Potenza: 700 watt 

Raggio di azione: 7/8 metri 

Contenitore della polvere: 4 litri 

Peso: 6 kg

 

Etichetta Energetica

Classe di efficienza energetica da A+++ a D: n.d. (classe A secondo la vecchia etichetta energetica del 2014)  

Consumo medio annuo: 27 kWh/anni

Classe di (ri)emissione delle polveri: A

Classe di efficienza pulente sui tappeti: E

Classe di efficienza pulente sui pavimenti duri: A

Silenziosità: 69 dB

» Scheda Tecnica

 

Pro

Con i suoi 69 dB di silenziosità, l’aspirapolvere silenzioso Princess piace proprio per il limitato rumore che produce quando è in funzione. In più aspira bene ed è ben costruito. La dotazione di accessori è in linea con il prezzo. I quattro litri di capacità dei sacchetti ne aumentano il valore.

 

Contro

I 18 metri dichiarati sono un po’ “fantasiosi”. In realtà l’aspirapolvere, con il suo reale raggio di sette, otto metri, permette di aspirare la polvere da un paio di stanze senza spostare la spina di corrente.  

Acquista su Amazon.it (€123,5)

 

 

 

Come usare un aspirapolvere silenzioso

 

I consigli d’uso di un aspirapolvere silenzioso non differiscono molto da quelli che solitamente si dispensano a chi acquista tradizionali aspirapolvere rumorosi. Informazioni preziose sono contenute nel manuale di istruzioni che, anziché riposto immediatamente in un cassetto o dimenticato dentro la confezione di cartone, andrebbe letto con molta attenzione.

Potrà sembrarvi strano, ma spesso basta adottare accortezze apparentemente inutili per trarre vantaggi insperati dal vostro nuovo elettrodomestico.  

 

 

Non facciamoli cadere per terra

Gli aspirapolvere silenziosi, siano essi aspirapolvere a carrello o scope elettriche, vanno trattati con cura e attenzione, evitando che durante le pause caschino per terra danneggiandosi. Piuttosto che appoggiarli in equilibrio precario a mobili e pareti, posiamoli sul pavimento se vogliamo prenderci una pausa o dobbiamo rispondere al telefono. Consideriamo questa la regola numero per il nostro nuovo elettrodomestico silenzioso.

Con le scope elettriche non dotate di una posizione di parcheggio occorre prestare ancora più attenzione, perché quasi sempre vengono frettolosamente riposte in verticale, con conseguente rischio di caduta. Si calcola infatti che nell’arco di vita di una scopa elettrica, la stessa caschi per terra almeno venti volte.  

Gli aspirapolvere e le scope elettriche silenziose utilizzano spesso motori sospesi da ammortizzatori che ne attenuino le vibrazioni. Colpi e cadute potrebbero da questo punto di vista essere deleteri. Non solo, è sufficiente che le componenti in plastica fonoassorbente si spostino anche di poco, per creare vie di fuga acustica e lasciare uscire il rumore, facendo perdere al nostro elettrodomestico la tanto ricercata silenziosità.

 

Puliamo filtri e spazzole   

Altrettanta attenzione va riservata ai filtri (Hepa e non) che il più delle volte, negli aspirapolvere silenziosi, sono progettati ad hoc. Lo si intuisce leggendo i nomi che i produttori assegnano ai vari sistemi filtranti. Vanno puliti spesso, secondo le indicazioni dei produttori, e quando lo sporco che si accumula al loro interno supera un certo limite (diventano di colore grigio scuro), devono essere sostituiti.

Ogni produttore mette a disposizione filtri originali nel catalogo degli accessori e delle parti di ricambio. Se non sapete dove acquistare i nuovi filtri, potete tranquillamente comprarli online.

Per pulirli invece basta talvolta scuoterli o spazzolarli, altre volte lavarli sotto l’acqua tiepida insieme a un po’ di sapone neutro.

Pulite, quando serve, anche le spazzole che utilizzate quotidianamente per aspirare ed evitate che oggetti solidi ingombranti finiscano per errore dentro il tubo causando ostruzione al flusso d’aria. Questo determina senz’altro un aumento del rumore oltre a uno scadimento delle prestazioni in generale.

Stesso effetto è causato da un sacchetto o da un contenitore raccoglipolvere troppo pieni. Non fatevi prendere dalla pigrizia ma sostituiteli o svuotateli non appena avvertite un calo di potenza aspirante da parte dell’aspirapolvere e/o un aumento della sua rumorosità. Anche per quanto riguarda i sacchetti, potete comprarli originali o universali. Sono entrambi validi.

 

 

Usiamoli anche per risparmiare soldi in bolletta

Come anticipato nella parte introduttiva a questa guida agli acquisti, un aspetto interessante degli aspirapolvere silenziosi è rappresentato dalla possibilità di utilizzarli in tarda serata o, per i più silenziosi, anche di notte. Ciò determina oltre che una svolta pratica nella vita di ognuno di noi, anche un modo di risparmiare soldi, in particolare se il nostro fornitore di corrente elettrica applica tariffe ridotte nelle ore serali.

Per quanto gli aspirapolvere trattati in questa guida all’acquisto dispongano di motori con potenza massima di 750 watt, il loro uso continuativo nell’arco dell’anno incide eccome sulla spesa complessiva. Con un po’ di buona volontà e intelligenza, un aspirapolvere molto silenzioso può anche farci risparmiare.   

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Aspirapolvere silenziosi – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Ecco i due aspirapolvere silenziosi che, secondo noi, spiccano maggiormente sugli altri quest’anno. Dagli un’occhiata, tra questi potrebbe esserci proprio quello che stai cercando: Severin MY 7115 è leggero e compatto e, pertanto, si trasporta facilmente. Molto potente, è dotato di uno speciale filtro che trattiene efficacemente la polvere, l’ideale per chi soffre di allergie. Imetec 8096 Eco Extreme Silence è più economico e, essendo in classe di efficienza energetica A, consente un discreto risparmio sui consumi.

 

Come scegliere il miglior aspirapolvere silenzioso

 

Ancora in molti si ricorderanno dei vecchi aspirapolvere, ingombranti, pesanti ed estremamente rumorosi, tanto da far terrorizzare gli animali di casa o perfetti per buttare giù dal letto tutta la famiglia la domenica mattina mentre la mamma era intenta a passare il suo potente alleato contro la polvere di casa.

Oggi è possibile scegliere soluzioni più discrete, tanto in termini di dimensioni che di rumorosità prodotta, e il prezzo pagato per tale comodità non è proibitivo.

In questa guida scopriremo quali sono le caratteristiche che rendono un modello da preferire rispetto a un altro e perché.

1

 

Guida all’acquisto

 

Soglia di rumore accettabile

Se sei tra chi confronta prezzi e caratteristiche degli elettrodomestici, avrai notato che i modelli più silenziosi sono di solito quelli di fascia alta. Soluzioni un po’ più care sfruttano tecnologie più innovative e performanti in grado di migliorare le prestazioni del motore e degli ingranaggi tutti.

La classifica che trovi di seguito ti mostra cinque soluzioni, ognuna corredata da una breve recensione, tutte accomunate dal fatto di offrire prestazioni silenziose ma efficaci.

L’unità di misura per la rilevazione del rumore è il decibel, nella scala della tollerabilità del rumore si tende a considerare un’emissione pari a 40 decibel come piacevole e rilassante, paragonabile al suono prodotto dal fruscio delle foglie al vento, soglie più alte rimangono tollerabili e non dannose per l’udito fino a 80 decibel, da 90 in poi la faccenda comincia a diventare più molesta.

Così, per definirsi silenzioso, un aspirapolvere non dovrebbe superare i 60 decibel, e in effetti i modelli cosiddetti “rumorosi” raggiungono abbondantemente gli 80/85 decibel, si tratta di solito dei modelli a bidone o comunque quelli che appartengono alla fascia di prezzo bassa.

 

 

 

Tecnologia adoperata

Alcune accortezze in fase di progettazione aiutano a rendere un elettrodomestico più o meno silenzioso, incidendo direttamente sul prezzo di vendita.

Una novità presente sempre più spesso nei modelli di ultima generazione è che l’alloggio del motore è sospeso, quindi non a contatto con altre parti meccaniche, ed è avvolto da rivestimenti particolari che lo isolano dal resto e ne diminuiscono la vibrazione quando l’aspirapolvere è in funzione. Meno resistenza trova il motore durante il suo funzionamento e meno occasione avrà di produrre rumore.

Altra accortezza è quella di studiare l’apertura e la lunghezza del bocchettone da cui passano l’aria aspirata e la polvere: un imbocco largo e la giusta proporzione del tubo rende più aerodinamico il passaggio dell’aria che così genera meno rumori e sibili. Stessi criteri di aerodinamicità valgono per i nuovissimi aspiratori ciclonici dove la circolazione dell’aria è pensata in modo da non trovare attrito e quindi fare rumore.

2

 

Soluzioni disponibili sul mercato

Non siamo sicuri di potere eleggere univocamente la migliore marca produttrice di aspirapolvere silenziosi, quelle da più tempo presenti nelle case degli italiani sono oggi leader mondiali che puntano al continuo miglioramento delle prestazioni offerte.

Il quadro attuale offre una buona gamma tra cui scegliere, tra scope elettriche o aspirapolvere, con sacco o senza, a traino o senza filo. In generale vale la regola che i dispositivi più silenziosi oggi sono quelli alimentati direttamente alla corrente e che hanno il sacco di raccolta della polvere.

 

I migliori aspirapolvere silenziosi del 2018

 

Hai bisogno di un aspirapolvere che sia silenzioso senza perdere di efficacia? Non abboccare alle offerte, ma affidati ai nostri consigli d’acquisto e saprai quale aspiratore silenzioso comprare tra i modelli più venduti dell’anno.

 

Prodotti raccomandati

 

Severin MY 7115  

 

2.Severin MY 7115Come scegliere un buon aspirapolvere silenzioso quando si ha una forte allergia alla polvere? Iniziando col controllare la presenza e la potenza del filtro Hepa. Questo modello ha un filtro di nuova generazione particolarmente efficace, di classe H14, ovvero con un’efficacia della filtrazione al 99,995%.

Anche le altre caratteristiche di questo prodotto sono di primo piano: con una potenza di 950 watt garantisce prestazioni molto superiori pur rimanendo molto silenzioso (77 dB).

L’aspirapolvere è piuttosto compatto e leggero, facile da muovere per l’appartamento, e grazie al colore rosso della stessa anche il rischio di inciampare nella presa è piuttosto ridotto.

È dotato di tutti gli accessori più importanti per gli aspirapolvere silenziosi, come la spazzola per il parquet, la bocchetta per i mobili e quella per le fessure. Potrai pulire gran parte della casa con un solo strumento. Peccato soltanto per la classe energetica non ottimale: C.

Con un accattivante design futuristico, l’aspirapolvere Severin abbina una vasta scelta di accessori e dimensioni compatte, oltre a un filtro per isolare la polvere catturata e una buona silenziosità.

Pro
Dimensioni:

Le dimensioni contenute dell’apparecchio, unito alla leggerezza dei materiali di realizzazione, ti permettono di trasportarlo per la casa con il minimo sforzo, anche durante le lunghe giornate di pulizie periodiche.

Filtro:

Il fiore all’occhiello del modello Severin è l’alta qualità del filtro di cui è dotato il suo serbatoio, che, con un’efficienza quasi totale nell’isolamento delle particelle di polvere, è il prodotto ideale per chi soffre di allergie.

Potenza:

Il motore molto potente, abbinato alle numerose spazzole in dotazione, permette di pulire ogni angolo della casa, pur mantenendo una notevole silenziosità.

Contro
Risparmio energetico:

Un importante neo di questo aspirapolvere è la bassa efficienza energetica del suo motore, che, insieme al prezzo non tra i più economici, ne fanno un prodotto non adatto a tutti gli utenti.

button-it-2

 

Acquista su Amazon.it (€150,59)

 

 

 

Imetec 8096 Eco Extreme Silence 

 

3.Imetec 8096 Eco Extreme SilenceIn seguito alla comparazione da noi effettuata sugli aspirapolvere silenziosi venduti online, abbiamo deciso di posizionare sull’ultimo gradino del podio questo prodotto della Imetec. Non sarà forse il miglior aspirapolvere silenzioso senza sacco sul mercato, ma nel caso il tuo budget sia limitato ti permetterà probabilmente di risparmiare qualcosa rispetto ai modelli che guidano la nostra classifica.

Il pregio principale di questo prodotto è dato dalla sua ottima classe energetica: A. Questa permette un risparmio di circa il 65% sui consumi energetici, già non eccessivi visto la potenza di 700 watt.

Tra gli altri pregi ovviamente c’è la silenziosità, che permette di utilizzarlo a ogni ora del giorno e della notte anche per una veloce passata. Importante anche la presenza di una spazzola con setole naturali, l’ideale per superfici delicate come il parquet e il marmo.

Per questo range di prezzo farai molta fatica a trovare di meglio.

L’aspirapolvere silenzioso Imetec è la risposta per chi sta cercando dove acquistare un modello che abbini al prezzo basso un’elevata efficienza energetica e un design colorato che sembri uscito da un film di fantascienza.

Pro
Design:

Un punto di forza del modello Imetec è la sua forma panciuta e compatta, unita a un involucro trasparente e colorato che riempirà di allegria ogni angolo della casa in cui lo inserirai.

Risparmio:

La classe energetica A, abbinata a un costo contenuto all’acquisto e una potenza del motore ben calibrata, fa di questo dispositivo la soluzione ideale per chi vuole risparmiare, pur procurandosi un oggetto di qualità.

Silenziosità:

La struttura dell’elettrodomestico minimizza vibrazioni e rumore per consentirne l’utilizzo in qualsiasi momento del giorno o della notte.

Contro
Aspirazione:

Pur soddisfatti dall’ottimo rapporto tra qualità e prezzo, alcuni utenti hanno ritenuto la potenza aspirante insufficiente in alcune situazioni.

 

Acquista su Amazon.it (€231,4)

 

 

 

H.Koenig SLC80   

 

4.H.Koenig SLC80Proseguiamo la nostra rassegna con un altro aspirapolvere silenzioso senza sacchetto. Questi prodotti privi di sacchetto, ora che il progredire della tecnologia ha permesso di mettere a punto filtri e contenitori più efficaci, sembrano aver conquistato i consumatori, che li preferiscono sempre più agli aspirapolvere che invece ne sono provvisti. Del resto, la possibilità di sganciare e svuotare il contenitore in pochi passaggi è davvero comoda. Il contenitore di questo modello è persino trasparente, per facilitare ulteriormente le operazioni di svuotamento e pulizia.

Tra gli altri pregi di questo aspirapolvere c’è il sistema di controllo della potenza, grazie al quale puoi controllare anche i consumi, una buona robustezza e la posizione comoda in cui vengono allocati gli accessori. È piuttosto leggero e maneggevole ma non spicca per potenza.

Non dispone di spazzola specifica per il parquet, ma quella in dotazione funziona abbastanza bene anche su altre superfici.

Il modello H.Koenig può vantare un serbatoio trasparente per tenere sotto controllo il contenuto e facilitarne la pulizia, oltre a una notevole leggerezza e una classe alta di risparmio energetico.

Pro
Serbatoio:

La scelta di un serbatoio trasparente e colorato, oltre a dotare il prodotto di un simpatico design accattivante, permette di vedere in ogni momento il livello raggiunto dal contenuto, per svuotarlo in poche mosse al bisogno.

Maneggevolezza:

La forma compatta e il peso minimo danno a questo modello una notevole agilità, a cui si aggiunge la notevole robustezza dei materiali di costruzione.

Risparmio energetico:

Il quadro dei comandi dà agli utenti la possibilità di regolare i consumi del motore, calibrandoli sulle esigenze effettive, per risparmiare il più possibile sulla bolletta elettrica.

Contro
Potenza:

Gli utenti abituati a prodotti di fascia più alta potrebbero restare delusi dal motore del modello H.Koenig, che, anche al massimo, non raggiunge una potenza adatta alla pulizia di tutte le superfici.

button-it-2

 

Acquista su Amazon.it (€199)

 

 

 

Rowenta RO5745EA Silence Force 

 

1.Rowenta RO5745EA Silence ForceQuando si parla di aspirapolvere, Rowenta è una delle marche più apprezzate sul mercato. Proprio di questo brand è, a nostro avviso, il miglior aspirapolvere silenzioso del 2018, un gioiellino di tecnologia che ci consentirà di tenere pulita la casa in gran silenzio. Se esigenze di lavoro o di altra natura ti obbligano a fare le pulizie in orari “delicati” del giorno o della notte, con questo aspirapolvere silenzioso non dovrai preoccuparti della reazione dei vicini.

Dotato di sacco e filtro Hepa H13, è silenzioso in tutte le sue parti, dal motore al traino passando per la spazzola. Grazie alla classe energetica A, i consumi si attestano soltanto attorno ai 750 watt, a fronte di una potenza molto superiore.

È molto efficace nella pulizia delle più diverse superfici, essendo dotato di spazzole e lance specifiche, come la spazzola parquet e la bocchetta per imbottiti. Ergonomico e maneggevole, è davvero il top sul mercato.

Una guida per scegliere il migliore aspirapolvere silenzioso non sarebbe completa senza un modello del celebre marchio Rowenta, che abbina un rumore quasi impercettibile a una notevole efficienza energetica e versatilità d’uso.

Pro
Silenziosità:

Tutti i componenti del dispositivo sono stati progettati per minimizzare il rumore, dal sistema di isolamento del motore alle spazzole compatte.

Versatilità:

Con un’ampia gamma di spazzole di diverse forme e dimensioni tra cui scegliere, il modello permette di pulire pavimenti, tappeti e addirittura gli angoli più nascosti dei mobili o della tua automobile.

Risparmio energetico:

Il sistema di risparmio energetico permette di usare il motore a potenza massima, pur mantenendo consumi estremamente contenuti.

Contro
Peso:

I pareri di alcuni utenti hanno messo in evidenza come il prodotto, pur silenzioso ed efficiente, ha un peso superiore alla media che può renderne difficoltoso lo spostamento.

button-it-2

 

Acquista su Amazon.it (€199,99)

 

 

 

Bosch BGL4SIL69W Gl-40 Prosilence

 

5.Bosch BGL4SIL69W Gl-40 ProsilenceCome in quasi tutte le classifiche dei migliori elettrodomestici, anche in questa non poteva mancare un prodotto della Bosch, uno dei marchi più apprezzati dai clienti italiani e non solo. Molto silenzioso grazie al SilenceSound System, questo aspirapolvere è dotato di una particolare tecnologia che gli consente di mantenere buone prestazioni anche quando il sacco è ormai quasi pieno (vanno usati i sacchetti appositi autosigillanti). Un utile extra che elimina uno dei più grandi difetti di questo genere di prodotti.

Pulisce a fondo grazie a una discreta potenza e alle spazzole di buona qualità e anche la qualità dell’aria in uscita è ottima.

Peccato che sia poco pratico da sollevare e portare in giro, mentre le dimensioni compatte e il peso ridotto fanno sì che sia facile da mettere via una volta usato.

Compatto e resistente, il nuovo aspirapolvere Bosch piace agli utenti per la qualità dei suoi accessori, l’efficienza del filtro dell’aria e, soprattutto, la tecnologia che ne mantiene inalterata la velocità di aspirazione anche a sacchetto quasi pieno.

Pro
Silenziosità:

Bosch ha curato forma e posizione di tutti i componenti per garantire una notevole silenziosità, arricchita anche dalla tecnologia Silence Sound System.

Velocità:

A differenza della maggior parte degli aspirapolvere con sacchetto di raccolta, questo modello ne usa un tipo particolare, detto auto-sigillante, che mantiene inalterata la velocità di aspirazione anche quando questo è quasi pieno.

Filtro:

Ha ricevuto molti encomi dagli utenti il filtro in dotazione, molto efficace nel trattenere all’interno i materiali aspirati, rilasciando aria pulita e priva di rischi per chi è facilmente soggetto ad allergie.

Contro
Forma:

Nonostante la leggerezza e la struttura compatta, l’aspirapolvere ha una forma che lo rende difficile da sollevare e trascinare in giro per la casa.

button-it-2

 

Acquista su Amazon.it (€112)

 

 

 

Come utilizzare un aspirapolvere silenzioso

 

L’aspirapolvere è uno di quegli elettrodomestici che tendono a essere particolarmente rumorosi; purtroppo questo accade per la natura stessa dell’apparecchio, per generare un’adeguata forza di aspirazione, infatti, il motore elettrico deve lavorare molto intensamente, senza contare poi che anche la corrente d’aria aspirata aggiunge il suo rumore a quello del motore.

Col passare degli anni, e con l’evoluzione della tecnologia, è stato possibile introdurre delle migliorie, sia riguardo la progettazione degli aspirapolveri sia nei motori che li alimentano, in modo da ridurre notevolmente l’emissione del rumore.

Quindi sono stati studiati e applicati una certa varietà di sistemi, partendo dal ricollocamento dei motori e dall’uso di cuscinetti, in modo da diminuire le vibrazioni, fino alle variazioni di distanza e spessore nel tratto di tubo dove l’aria viene aspirata, al fine di ridurre anche la rumorosità causata dal passaggio della corrente d’aria al suo interno.

Il miglioramento più interessante, però, è stato quello prodotto dall’adattamento della tecnologia ciclonica, operato da sir James Dyson, in modo da poterla utilizzare con i motori elettrici di piccole dimensioni degli aspirapolveri.

Il risultato sono stati gli aspirapolvere ciclonici, noti anche come aspirapolvere Dyson, nonostante ormai questa tecnologia sia utilizzata anche da altre ditte produttrici.

Questi aspirapolveri si caratterizzano non soltanto per il minore assorbimento energetico e il miglioramento delle prestazioni di aspirazione, ma soprattutto per la notevole riduzione delle emissioni sonore.

La scelta del modello

Se avete deciso di acquistare un aspirapolvere silenzioso tra quelli attualmente disponibili sul mercato, prima di basare la vostra scelta soltanto sulle differenze di prezzo e puntare a un prodotto economico, è meglio tenere conto di alcuni aspetti che potrebbero aiutarvi a fare una scelta più attenta.

Innanzitutto bisogna dare il giusto significato all’attributo “silenzioso”; dato che l’aspirapolvere fa comunque rumore, la sua “silenziosità” va interpretata come “riduzione sostanziale del rumore”.

Gli aspirapolvere di vecchia data, e i modelli tradizionali, hanno un’emissione sonora che va da un minimo di 75 fino a un massimo di 95 decibel, e in casi rari si spinge anche oltre; un aspirapolvere silenzioso quindi, per essere davvero tale, dovrebbe attestarsi in un range che va almeno dai 65 agli 85 decibel circa, in modo da garantire una riduzione del rumore che sia quanto meno apprezzabile.

Le modalità applicate per ottenere questa riduzione sono state già descritte in precedenza, in realtà l’unica differenza tra i modelli di vecchia generazione e quelli nuovi, presenti sul mercato, è che i nuovi sono quasi tutti basati sulla tecnologia ciclonica, e sono i modelli da preferire dato che offrono prestazioni migliori, anche se tendono a essere un po’ più costosi.

Se per ragioni di spazio, o altri motivi, non volete un aspirapolvere silenzioso di tipo classico, ovvero con il sacco oppure i modelli a traino, potete optare anche per una soluzione alternativa, come quella offerta dai modelli a batteria ricaricabile, che hanno dimensioni più compatte per adattarsi agli ambienti dallo spazio ridotto; tendono ad avere una minore autonomia di lavoro, ma hanno motori più piccoli, generano molto meno rumore e non hanno l’ingombro del cavo.

 

 

Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

 

Aspirapolvere senza sacco

Robot aspirapolvere

La migliore scopa a vapore

Scopa elettrica senza fili

Aspirapolvere ricaricabile

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notify of
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (12 votes, average: 4.83 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.