fbpx

La migliore asciugatrice a condensazione con pompa di calore

Ultimo aggiornamento: 16.09.19

Asciugatrice a condensazione con pompa di calore – Consigli d'acquisto, Classifica e Recensione del 2019

Uno dei tipici problemi invernali che si trova ad affrontare chi è impegnato nelle faccende domestiche, è come asciugare il bucato: quando fa freddo e piove, possono servire più giorni per avere pantaloni e magliette asciutte. Inoltre un altro problema è quando non si ha un balcone, un terrazzo o un giardino dove poter stendere il bucato. In questo caso non resta altro da fare che mettere uno stendino in casa che, inevitabilmente, risulterà ingombrante e poco intonato con l'arredamento. Per ovviare a tale problema si può fare ricorso alla migliore asciugatrice a condensazione con pompa di calore. Nel corso della nostra guida vi proporremo alcuni modelli da noi selezionati come la Bosch Serie 8 WTW855R9IT che, grazie all'azione del vapore, rigenera anche i capi non lavabili in lavatrice. Il secondo dispositivo degno di menzione, l’asciugatrice Electrolux RDH3874GDE, si fa apprezzare per il suo lavoro con i capi delicati.

Tabella comparativa

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

Come scegliere le migliori asciugatrici a condensazione con pompa di calore del 2019?

Prima di entrare nel vivo del tema con oggetto l’asciugatrice, ci pare opportuno informare il lettore che esistono anche le lavasciuga. Cosa sono? Una prima cosa su cui è bene ragionare è se conviene comprare semplicemente la migliore asciugatrice a condensazione con pompa di calore del 2019 oppure se è preferibile una lavasciuga. Quest'ultima, in sostanza, oltre ad asciugare il bucato lo lava anche. È una scelta che può essere conveniente soprattutto se è giunta l'ora di cambiare la vecchia lavatrice. In questo modo è richiesto anche meno spazio perché bisognerà installare un solo elettrodomestico. Ma come funziona un’asciugatrice con pompa di calore? In pratica sfrutta una tecnologia che fa in modo che il gas caldo presente all’interno venga convogliato su un condensatore e quindi, grazie alla presenza di una ventola, direttamente nel cestello, così da eliminare l’umidità dai panni inseriti.

Attenzione perché l'asciugatrice potrebbe far sentire il suo peso in bolletta. Si potrebbe essere attratti da quei modelli a basso costo ma spesso, le asciugatrici più economiche sono anche quelle che hanno una classe energetica poco vantaggiosa. Il risultato è che ciò che si risparmia al momento dell'acquisto si paga con gli interessi sui consumi energetici.

Ma allora quale modello di asciugatrice scegliere per non rischiare di far “fondere” il contatore? Noi vi invitiamo a prendere in considerazione quegli elettrodomestici la cui classe energetica è almeno A, poi se riuscite e mettere le mani su uno A+++ è molto meglio. Molti produttori, oltre alla classe energetica, indicano anche il consumo medio annuo di kilowattora: è una stima molto utile per confrontare i vari modelli sotto il profilo dei consumi energetici.

Quali sono le migliori asciugatrici a condensazione con pompa di calore?

Prodotti raccomandati

Bosch Serie 8 WTW855R9IT



L'asciugatrice proposta da Bosch sfrutta la tecnologia a vapore grazie alla quale possono essere rigenerati tutti quei tessuti non lavabili in lavatrice, eliminando i cattivi odori. La presenza del condensatore autopulente, poi, elimina il disturbo della pulizia manuale: lanugine e pelucchi vari vengono eliminati durante l'uso dell'asciugatrice.

Il design è bello ma anche funzionale. Ciò riguarda in particolar modo le pareti laterali che, grazie alla loro forma, hanno una maggiore stabilità e minori vibrazioni. E meno vibrazioni significa anche meno rumore.

Abbiamo apprezzato la tecnologia ActiveSteam grazie alla quale le pieghe vengono ridotte, in virtù di un'abbondante evaporazione che entra in gioco dopo l'asciugatura. Buona è anche la classe energetica: A++. Unico aspetto negativo, secondo noi, è il prezzo che è piuttosto alto.

Acquista su Amazon.it (€793,99)

Electrolux RDH3874GDE



Electrolux propone un'asciugatrice che ben si comporta anche con i capi più delicati. Ci sono una serie di programmi personalizzati che permettono di usare la giusta velocità di rotazione del cesto, la temperatura e la direzione tenendo conto del tipo di tessuto che si deve asciugare.

Molto utile, a nostro avviso, il sistema optisense il quale regola i tempi di asciugatura tenendo conto dell'entità del carico. Ciò consente di razionalizzare al meglio i consumi energetici. A proposito di questi ultimi, la classe energetica è A++.

Possiamo parlare di un'asciugatrice abbastanza silenziosa, dotata di un motore inverter che non richiede raffreddamento. Concludiamo sulla capacità di carico che è di 7 chili, scelta che potrebbe rappresentare un problema per le famiglie numerose o per chi dispone di una lavatrice con una capienza superiore.

Clicca qui per vedere il prezzo

AEG T7DBE831 ProTex Plus



Iniziamo con il dire che uno degli aspetti più interessanti di questa asciugatrice è la sua capacità di asciugare gli abiti a temperature più basse rispetto a tanti altri modelli. Questo è reso possibile grazie alla tecnologia SensiDry.  

Un minor calore permette di preservare meglio il bucato e ciò non comporta un significativo aumento di tempo necessario all'asciugatura. Ma basse temperature vuol dire anche risparmio di energia.

La tecnologia ProSense, la quale sfrutta dei sensori di temperatura e di umidità molto performanti, consente di regolare automaticamente il tempo di asciugatura. Anche in questo caso i vantaggi sono il risparmio di energia e di tempo. Unico neo, secondo noi, è il livello di rumorosità.

Clicca qui per vedere il prezzo



Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, media: 4.67 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status