×
  • La migliore lavatrice
  • Le 5 Migliori Asciugatrici del 2020
  • La migliore lavasciuga
  • Lavatappeti
  • Lavatrice asciugatrice Bosch
  • Come pulire la lavatrice

    Ultimo aggiornamento: 25.09.20

    Igienizzare la lavatrice e pulire regolarmente tutti i suoi componenti, significa mantenere l’elettrodomestico sempre efficiente. Ecco alcuni consigli per la manutenzione.

     

    Anche la lavatrice più venduta e sofisticata presente sul mercato necessita di una regolare pulizia dei componenti, se volete che le sue prestazioni di lavaggio siano sempre perfette e soddisfacenti.

    Le operazioni ordinarie di manutenzione, se effettuate in maniera corretta e accurata, allungheranno la vita del vostro elettrodomestico e vi consentiranno di ottenere di volta in volta un bucato perfetto.

     

    Perché bisogna pulire la lavatrice

    Molte persone ritengono che l’igienizzazione dei componenti di una lavatrice non sia necessaria, in quanto durante i lavaggi vengono già utilizzati dei detergenti che puliscono automaticamente le parti interne del dispositivo; niente di più sbagliato!

    Bisogna tenere in considerazione che durante un ciclo di lavaggio, molti residui di sporco e di batteri che non riescono a essere espulsi dalla lavatrice, possono depositarsi sia nel cestello e sia nel filtro.

    Non dimenticate che un altro grande pericolo per questi elettrodomestici è la formazione di calcare, che può compromettere seriamente la corretta funzionalità del dispositivo. Proprio per tale motivo è fondamentale rimuovere dai componenti eventuali depositi di capelli, peli di animali, polvere e altri detriti; così facendo eviterete anche il rischio che si formino funghi o muffe sulle guarnizioni.

    Attraverso questo articolo scoprirete come igienizzare bene in modo pratico e veloce tutte le parti lavabili della lavatrice quali: oblò, cestello, filtro e guarnizioni. Tali operazioni non richiedono nessun detergente  costoso, infatti è possibile effettuarle sfruttando dei comuni prodotti che solitamente si trovano in casa.

    Chiaramente se anche dopo la manutenzione l’elettrodomestico dovesse presentare dei problemi di funzionamento, vi suggeriamo di consultare un professionista specializzato del settore.

    Pulizia dell’oblò e delle pareti esterne

    Per pulire le pareti esterne e il lato superiore della lavatrice, potete usare un semplice detergente spray, come per esempio uno sgrassatore (meglio se al sapone di Marsiglia). In alternativa potete utilizzare una soluzione naturale a base d’acqua e bicarbonato oppure acqua e aceto bianco.

    In questo caso vi suggeriamo di usare acqua calda e di miscelare la soluzione direttamente in un flacone spray, così sarà più semplice mixare i due ingredienti e applicare il detergente sulla lavatrice.

    Dopo aver pulito per bene le superfici, rimuovete il detergente con una spugna umida e ben strizzata. Se la superficie da trattare è in acciaio o in un altro tipo di materiale lucido e riflettente, vi consigliamo di aggiungere al composto qualche goccia d’olio essenziale di limone. 

    Così facendo, oltre a igienizzare in maniera approfondita le pareti esterne dell’elettrodomestico, queste risulteranno più brillanti.

     

    Pulizia del cestello

    Per igienizzare a fondo il cestello della lavatrice, vi suggeriamo di usare dei detergenti naturali che siano in grado di eliminare i batteri e di sterilizzare le pareti d’acciaio del canestro.

    In merito a questo tipo di manutenzione vi proponiamo due metodi di pulizia. 

    Il primo consiste nell’inserire un bicchiere d’aceto bianco all’interno del cestello. Mentre per quanto concerne la seconda opzione, vi consigliamo di versare un bicchiere d’aceto insieme a qualche cucchiaio d’acqua calda direttamente nella vaschetta dove solitamente va inserito il detersivo.  

    A questo punto avviate un ciclo di lavaggio normale senza inserire biancheria nella lavatrice. In questo modo, sia la vaschetta del detersivo e sia il cestello beneficeranno di un efficace trattamento antibatterico.

     

    Pulizia delle guarnizioni

    Un altro componente molto importante da detergere è la guarnizione di gomma che permette all’oblò di chiudere ermeticamente il cestello della lavatrice. Per pulire a fondo questa parte, potete tranquillamente utilizzare un detergente neutro oppure dell’aceto.

    La guarnizione ha una conformazione abbastanza incline a raccogliere i residui di sporco, pertanto deve essere igienizzata di frequente. Spesso nelle pieghe interne si depositano particelle di calcare e di detersivo, che a lungo andare favoriscono la formazione di muffe e di odori sgradevoli.

    Per pulire a fondo questa parte, sarà sufficiente passare sulla gomma una spugna per superfici o un panno in microfibra imbevuto di aceto bianco. È consigliabile effettuare questo tipo di manutenzione ogni volta che si igienizza il cestello, in modo da avviare un solo ciclo di lavaggio a vuoto, indispensabile per il risciacquo delle parti interne. 

    Così facendo eseguirete una pulizia completa e approfondita di più componenti e risparmierete tempo, acqua e corrente elettrica.  

     

    Pulizia del filtro

    Arriviamo infine alla parte della lavatrice un po’ più impegnativa da pulire rispetto agli altri componenti, ovvero il filtro. Purtroppo in questo caso non è sufficiente l’utilizzo di detergenti e di altre sostanze naturali, perché sarà necessario rimuovere a mano tutti i residui di sporco che si sono depositati al suo interno. 

    Gli strumenti utili a tale scopo sono: uno spazzolino, uno straccio e dell’acqua calda. Partendo dal presupposto che non tutte le lavatrici sono uguali, sarà fondamentale leggere bene il manuale d’istruzioni del vostro modello, al fine di capire come estrarre il filtro.

    Di solito sul manuale viene anche riportato come pulirlo correttamente senza danneggiarlo. Il più delle volte, una volta smontato il componente, basta rimuovere lo sporco ed eventuali detriti utilizzando uno spazzolino a setole medie sotto un getto d’acqua calda.

    Terminata questa operazione, asciugatelo e reinseritelo per bene nel suo alloggiamento.

    Coins in washing machine’s drain pump

    Siate costanti nella manutenzione della lavatrice

    Come abbiamo visto, effettuare periodicamente una pulizia approfondita della lavatrice è molto importante, al fine di garantire un’ottima efficienza delle sue prestazioni. È vero che si tratta dell’elettrodomestico che lava per eccellenza ma ciò non vuole dire che il dispositivo a sua volta non abbia bisogno di essere pulito.

    In effetti “lavare” la “lavatrice” appare un po’ come un “ossimoro” e può sembrare un controsenso, invece si tratta di un’operazione necessaria, perché dove c’è umidità si formano ristagni d’acqua e muffe, che sono l’ambiente perfetto per la proliferazione di batteri e la generazione di cattivi odori.

    Perciò prendetevi sempre cura della vostra lavatrice e di volta in volta verrete ricompensati con della biancheria linda e profumata.

     

     

     

    Sottoscrivere
    Notifica di
    guest
    0 Comments
    Inline Feedbacks
    View all comments

    Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

    Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

    DMCA.com Protection Status