×
  • La migliore lavatrice
  • Le 5 Migliori Asciugatrici del 2020
  • La migliore lavasciuga
  • Lavatappeti
  • Lavatrice asciugatrice Bosch
  • Poco spazio per l’asciugatrice dei vostri sogni? Fortunatamente c’è il kit!

    Ultimo aggiornamento: 04.07.20

    Sono tanti quelli che si sono convertiti all’idea di posizionare l’asciugatrice sopra la lavatrice: seguendo tutte le istruzioni, si può infatti risparmiare moltissimo spazio.

     

    Perché è più comodo impilare asciugatrice e lavatrice?

    La scelta di impilare a colonna, così come è definita la tecnica per installare l’asciugatrice sopra la lavatrice, risulta indispensabile in alcuni casi per poter usare entrambi gli elettrodomestici senza problemi.

    La maggior parte degli appartamenti, infatti, ha delle dimensioni poco agevoli per l’inserimento di oggetti ingombranti, o comunque risulta troppo piccolo per ospitarne un numero elevato.

    Per questo non sempre si è attrezzati con l’apposita stanza per il bucato o, meglio, di una lavanderia apposita per lavaggio e asciugatura dei capi: anzi, molte volte è difficile anche inserire la stessa lavatrice, tanto che spesso si preferisce acquistare un modello più piccolo e meno grande rispetto a quella standard.

    Scegliere a questo punto la migliore asciugatrice vi lascerà anche il dubbio della collocazione: per esigenze di spazio diventa quindi indispensabile riporla nella parte superiore più che di fianco alla lavatrice.

    Ovviamente deve essere un aspetto ponderato in concomitanza a una serie di fattori, tra cui appunto le dimensioni. Non è sempre facile, infatti, infilare i vestiti bagnati nell’apposito cestello per l’asciugatura, soprattutto se l’apparecchio si trova a un’altezza scomoda e limitante per chi la usa.

    E’ quindi saggio ricorrere prima a una misura orientativa e preventiva all’acquisto, in modo che sia possibile regolarsi e trarre il maggior beneficio possibile da questo elettrodomestico, che sta diventando sempre più indispensabile.

    In alternativa, come linea di massima, potete optare per un lavasciuga, ma non sempre il risultato è pieno e completo come quello dell’asciugatrice, che oltre a svolgere la sua funzione primaria, rende il bucato morbido e spesso privo di grinze.

     

    Come si fa a inserire un’asciugatrice su una lavatrice?

    Come già accennato, la tecnica a colonna prevede l’inserimento della lavatrice nella parte inferiore e dell’asciugatrice in quella superiore; questo perché il primo elettrodomestico ha un peso di circa 60 o 70 kg, mentre il secondo ne pesa la metà e comunque è più agevole in quanto a dimensioni.

    Tuttavia, non basta semplicemente impilarli uno sopra l’altro: al di sotto dell’asciugatrice è necessario aggiungere un supporto che le permetta di rimanere perfettamente stabile e in equilibrio.

    I pericoli infatti sono due: la lavatrice durante la centrifuga tende a muoversi e tremare per l’alta velocità, rischiando di far cadere l’elettrodomestico nel lato superiore. Inoltre, la stessa asciugatrice, se non ha una solida base, può spostarsi e rompersi facilmente cadendo per terra.

    HyperFocal: 0

    La struttura in questione serve quindi ad attutire i rumori che inevitabilmente si creano al momento del lavaggio o dell’asciugatura, e assorbire le vibrazioni provenienti dai due apparecchi, offrendo maggiore sicurezza.

    Ci sono a questo punto diverse alternative che potete prendere in considerazione: una è quella di acquistare un modello che sia già dotato della specifica caratteristica, e che quindi non vi costerà alcuno sforzo o fatica.

    In alternativa, potete comprare due apparecchi della stessa marca, che risultano essere simili e quindi compatibili per la struttura a colonna. Ultimamente molti negozi hanno messo a disposizione diversi kit universali, che possono quindi essere d’aiuto qualora si decida di prendere un’asciugatrice con un modello di lavatrice più vecchio di qualche anno.

    Quest’ultima sembra la soluzione migliore, soprattutto per chi vuole risparmiare senza rinunciare comunque a una buona resa e alla qualità.

     

    Supporti preconfezionati o strutture fai da te?

    La scelta della struttura di supporto alla vostra asciugatrice non è univoca e potete comunque optare per varie opzioni, ciascuna valida a modo suo. Se acquistate insieme o comunque un’asciugatrice della stessa marca della lavatrice, molto spesso in dotazione ci sono degli appositi kit proposti dall’azienda e che fungono da ottimo appoggio per l’apparecchio superiore.

    In alternativa, come già accennato precedentemente, esistono sul mercato kit appositi che permettono di adattare al meglio l’asciugatrice sopra la lavatrice. Hanno un costo variabile dai 30 ai 90 euro, ma è inutile specificare che maggiore è la qualità migliore sarà il risultato finale.

    All’interno di tali kit è presente di solito un ripiano estraibile, molto utile per tirare fuori i capi dall’asciugatrice senza compiere sforzi e assumere posizioni scomode. Inoltre vi sono dei gommini antiscivolo, per offrire un maggiore e stabile equilibrio all’asciugatrice, e una cinghia resistente che permette di circondare e unire tra loro gli apparecchi.

    Se comunque ritenete opportuno evitare una simile spesa o non lo ritenete necessario, anche una mensola robusta può fungere allo scopo, ovviamente con le dovute precauzioni. Questo metodo è meno sicuro e non garantisce la sicurezza di un kit apposito, però è funzionale oltre a essere economico.

    Cosa fondamentale è che il supporto sia saldo abbastanza da sopportare il peso non solo della sola asciugatrice, ma anche dei vestiti bagnati all’interno, quindi approssimativamente di un carico complessivo intorno ai 40 kg.

    Unica pecca potrebbe essere la scarsa estetica, soprattutto se la mensola è a vista; però è un inconveniente che si può risolvere con una buona verniciatura o comunque un lavoro preciso e ben fatto.

    HyperFocal: 0

    Scegliere di non applicare alcun supporto: si può?

    In teoria non c’è alcuna clausola che imponga l’obbligo di inserire un supporto tra l’asciugatrice e la lavatrice, dal momento che non è necessario al loro funzionamento di base.

    Alcuni tecnici, inoltre, consigliano di non inserirlo proprio nei casi in cui i due apparecchi vengano acquistati dal consumatore in tempi moderni, quindi con la formazione di ultima generazione.

    Questo perché tali elettrodomestici sono pensati per garantire il massimo comfort e quindi per essere poco soggetti a oscillazioni e rumori fastidiosi. Tuttavia per una maggiore sicurezza e anche per evitare possibili problemi futuri con il corretto apporto di energia agli apparecchi, è sempre preferibile la scelta del supporto a meno che gli apparecchi non risultino già incastrati tra due pareti, in fondo e di lato, e un mobile che ne eviti lo spostamento.

    Se proprio ritenete l’appoggio poco confortevole e invitante, potete almeno servirvi di un tappetino antiscivolo, forse esteticamente anche più accattivante e ugualmente valido. Ricordate che l’asciugatrice è un apparecchio che tende a creare vapore e condensa; durante l’installazione, premuratevi di capire se il luogo in cui volete disporla è adatto.

    Deve essere infatti fresco e arieggiato opportunamente, per non arrecare fastidio e surriscaldamento.

     

     

     

    Sottoscrivere
    Notifica di
    guest
    0 Comments
    Inline Feedbacks
    View all comments

    Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

    Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

    DMCA.com Protection Status