La migliore lavatrice a carica frontale

Ultimo aggiornamento: 17.10.18

Lavatrici a carica frontale – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Hotpoint Ariston FMF703BIT è economica, silenziosa e la programmazione è semplice e intuitiva. Un altro modello molto venduto online è Beko WMB81233M con capacità di carico di 8 kg, ideale per nuclei familiari di 3 o 4 persone. L’elettrodomestico è di dimensioni ridotte e compatte e pertanto si presenta come una buona soluzione per chi ha problemi di spazio in casa. Entrambe sono in classe di efficienza energetica in classe A+++, la migliore.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

Come scegliere la migliore lavatrice a carica frontale

 

Acquistare una buona lavatrice non è mai una cosa semplice; bisogna infatti tenere in considerazione diverse caratteristiche legate alla funzionalità del prodotto, oltre che alle dimensioni e al prezzo.

Continuando a leggere questa guida troverai una classifica contenente alcuni modelli delle migliori marche presenti sul mercato. Valuta le varie recensioni e confronta prezzi e caratteristiche, magari trovi il modello che ti interessa.

 

Guida all’acquisto

Dimensioni e portata

Per scegliere la giusta lavatrice a carica frontale bisogna prima di tutto valutarne le dimensioni. Ognuno ha necessità di assicurarsi che il nuovo elettrodomestico possa essere collocato agevolmente all’interno dello spazio predestinato: bagno, lavanderia, cucina.

Pertanto chi non dispone di grandi spazi preferirà una lavatrice slim, ultrasottile estremamente compatte.

Parlare di questo però, implica necessariamente la portata del cestello, che deve essere commisurata al numero di componenti della famiglia che vive in casa. Generalmente oggi un cestello adatto a 3 o 4 persone ha una capienza di 7-8 kg.

La portata è un elemento estremamente importante, poiché da essa dipende il quantitativo di bucato che sarà possibile lavare con un solo ciclo. Verifica sempre anche la classe energetica: oggi non mancano modelli economici in classe A+++, la più efficiente, che assicura un notevole risparmio in bolletta, specialmente se la usi molto spesso.

 

Carica frontale

Le lavatrici a carica frontale o “dal basso”, sono sicuramente le più diffuse, non tanto per comodità, in quanto risulta più facile caricare e scaricare il bucato da uno sportello superiore, ma per quanto concerne la capacità del cestello.

Generalmente, una lavatrice con carica dall’alto ha il contenitore meno capiente e nonostante il modello a carica dal basso sia più ingombrante, rimane sempre il più gradito dagli utenti.

Oltre alle lavatrici con il classico sportello a oblò, esistono anche modelli muniti di uno sportellino supplementare integrato a quello principale, in modo da inserire dei capi all’interno del cestello anche durante un programma di lavaggio già avviato.

Questo può risultare molto comodo se si dimentica di caricare della biancheria in lavatrice al momento dell’avvio, infatti non sarà necessario interrompere il programma di lavaggio.

Funzioni

Oltre ai programmi di lavaggio, ognuno adatto a un diverso tipo di tessuto e di trattamento, una lavatrice può avere una serie di funzioni aggiuntive, che consentono di ottimizzare le prestazioni in base al bucato da lavare.

Tra queste, per esempio, troviamo il “rilevamento automatico di carico”, che suggerisce il quantitativo di detersivo da utilizzare e regola automaticamente il carico d’acqua necessario al lavaggio. In questo modo si riducono significativamente i consumi di acqua.

Un’altra funzione importante è la “regolazione della velocità della centrifuga”, che permette di adattare questa fase ai tipi di capi presenti nel cestello: se si tratta di tessuti resistenti, sarà possibile aumentare la velocità di centrifuga per strizzarli a dovere; in caso di capi delicati, si può abbassare la velocità per trattarli con cura, senza strapazzarli troppo.

Molti modelli sono dotati anche della funzione “antipieghe” che, pur usufruendo della centrifuga, non sgualcisce eccessivamente i capi.

 

Le migliori lavatrici a carica frontale del 2018

 

Se state cercando un buon elettrodomestico per fare il bucato, date un’occhiata alla nostra guida; abbiamo selezionato alcune delle migliori lavatrici a carica frontale del 2018 presenti sul mercato. Scoprite insieme a noi quali sono le offerte più vantaggiose e i prodotti più venduti e più apprezzati del momento.

 

Prodotti raccomandati

 

Hotpoint Ariston FMF703BIT

 

Il marchio Ariston non ha bisogno di presentazioni, in quanto si tratta di un brand storico, che dal 1960 offre affidabilità nel settore degli elettrodomestici come: lavatrici, scaldabagni, lavastoviglie, frigoriferi e non solo.

Se siete alla ricerca della migliore lavatrice a carica frontale, il modello Hotpoint potrebbe fare al caso vostro.

Questo prodotto di classe A+++ si contraddistingue per l’efficienza dei lavaggi con consumi energetici notevolmente bassi.

Inoltre, è abbastanza silenziosa durante il funzionamento e non emette rumori assordanti in fase di centrifuga; ovviamente questo fattore dipende dal carico e dalla selezione dei giri.

La portata è di 7 Kg, così avrete modo di caricare l’elettrodomestico con molto bucato.

Lo sportello frontale è pratico da utilizzare e la programmazione dei lavaggi è facile e intuitiva.

Esteticamente è una lavatrice che si presenta con un design sobrio ed elegante allo stesso tempo; consigliata a chi cerca efficienza e semplicità, senza spendere cifre esagerate.

Acquista su Amazon.it (€375,41)

 

 

 

Beko WMB81233M

 

Se siete indecisi su quale lavatrice a carica frontale comprare, date un’occhiata a questo modello Beko, che risulta uno dei più venduti online.

Si tratta di un elettrodomestico con classe energetica A+++, facile da utilizzare ed economico nei consumi elettrici.

La lavabiancheria in oggetto ha una capacità di carico di 8 Kg e quindi si adatta bene a nuclei familiari formati da 3 o 4 persone.

Data la compattezza della struttura, si presenta come una buona soluzione per chi ha problemi di spazio in casa; infatti la sua profondità è di appena 54 cm, a differenza dei 60 cm standard degli altri modelli.

I programmi di lavaggio sono abbastanza semplici da impostare e durante il funzionamento il dispositivo non emette rumori fastidiosi.

Molti utenti si ritengono soddisfatti dell’efficienza del lavaggio sia con capi bianchi e sia con capi colorati.

Il rapporto qualità/prezzo è molto buono e il costo è accessibile e competitivo rispetto a quello di altri modelli a carica frontale presenti in commercio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Samsung WW70K5410WW

 

Non sapete come scegliere una buona lavatrice a carica frontale? Date uno sguardo al modello prodotto da Samsung.

Si tratta di una lavabiancheria di fascia medio-alta, in grado di offrire buone prestazioni e di rimuovere ogni macchia da tessuti differenti.

Una delle prime cose che balza all’occhio è la presenza di uno sportello aggiuntivo ricavato nella parte superiore dell’oblò. La funzione di questa apertura è tanto semplice quanto geniale: in pratica consente di aggiungere del bucato anche durante un ciclo di lavaggio in esecuzione.

In questo modo potrete inserire dei capi che avevate dimenticato di mettere all’interno del cestello, senza interrompere il programma avviato.

Il contenitore è abbastanza capiente e ha una capacità di carico pari a 7 Kg, ideale per una famiglia di 3 o 4 persone.

La lavatrice ha un design moderno, è economica nei consumi ed è silenziosa durante il funzionamento.

Acquista su Amazon.it (€367)

 

 

 

Bosch WAN20068IT

 

Un’altra valida lavabiancheria a carica frontale, che abbiamo deciso di inserire tra i nostri consigli d’acquisto, è questo modello Bosch.

Innanzitutto è bene dire che si tratta di un elettrodomestico molto affidabile, dato il noto marchio in questione.

Il dispositivo è dotato di due modalità di lavaggio: selezionando “Turbo Perfect” potrete risparmiare fino al 65% di tempo, mentre con “Eco Perfect” risparmierete fino al 50% di energia, ottenendo comunque degli ottimi risultati di lavaggio.

Il motore è molto efficiente e risulta particolarmente silenzioso anche in fase di centrifuga.

La programmazione della lavatrice è semplice, grazie al pratico display LED multifunzione e alla comoda manopola di controllo.

Un elemento molto interessante è il sensore di riconoscimento di carico del bucato “ActiveWater”, che vi consentirà di risparmiare molta acqua, riducendo significativamente gli sprechi.

L’opzione di avvio ritardato 24h vi permetterà di impostare la partenza automatica del programma, così potrete essere certi che il lavaggio terminerà all’ora prestabilita.

Acquista su Amazon.it (€356,99)

 

 

 

Miele WKG 130

 

Facendo una comparazione tra i tanti modelli di lavabiancheria a carica frontale presenti sul mercato, Miele WKG 130 non passa di certo inosservato.

Si tratta di una lavatrice freestanding, considerata una delle migliori macchine domestiche per il lavaggio dei capi.

Grazie a una capacità di carico da 8 Kg, riesce a soddisfare appieno le esigenze di una famiglia media.

Il dispositivo offre alte prestazioni, coniugando al meglio l’efficienza dell’innovazione tecnologica e la silenziosità di esecuzione dei programmi di lavaggio.

L’elettrodomestico consente di impostare i lavaggi attraverso la funzione di posticipo dell’avvio fino a 24h. Tramite il display è possibile conoscere il momento esatto in cui terminerà il lavaggio e controllare i consumi in relazione all’utilizzo della lavatrice, in modo da ridurre gli sprechi idrici ed energetici.

La lavabiancheria garantisce in tempi molto rapidi una pulizia impeccabile dei capi, sia bianchi e sia colorati. Il prezzo è direttamente proporzionale alle grandi prestazioni offerte, pertanto potrebbe non essere accessibile a tutte le tasche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare la lavatrice a carica frontale

 

La vita di chi è chiamato a svolgere le faccende domestiche è resa più facile da elettrodomestici come la lavatrice a carica frontale. C’è sempre tanto bucato da lavare, soprattutto se in casa ci sono bimbi piccoli che, come si sa, si sporcano più volte al giorno.

 

 

Separare il bucato

Si può scegliere di separare il bucato oppure no. Se scegliete di infilare nel cestello tutti gli abiti, senza distinzioni tra delicati, colorati ecc., dovrete eseguire un lavaggio a bassa temperatura.

Separando il bucato, invece, potrete usare l’acqua calda che meglio agisce sullo sporco e servirvi anche di specifici programmi da selezionare sulla vostra lavatrice.

Ciò detto, fate sempre riferimento alle etichette che trovate sui capi d’abbigliamento, lì troverete utili indicazioni sul lavaggio. Alcuni potrebbero richiedere di essere lavati a mano.

 

Il detersivo

A determinare la qualità del bucato concorrono innanzitutto il detersivo ma anche l’ammorbidente. In commercio ci sono tanti detersivi, le marche più rinomate danno ampie garanzie ma non è detto che si resti delusi da detersivi più economici e meno reclamizzati.

Di tanto in tanto, provate uno di questi, se vi soddisfa bene, risparmierete qualche soldo, altrimenti potrete tornare al vostro solito detersivo. Con il detersivo è consigliabile usare anche l’ammorbidente.

E visto che siamo in vena di consigli, che ne dite di aggiungere un anticalcare? È molto importante usare un prodotto del genere perché il calcare è acerrimo nemico della lavatrice e a lungo andare potrebbe danneggiarla e costringervi a chiamare un tecnico.

 

 

Il modo migliore per caricare il cestello

Prima cosa da sapere è che la lavatrice può lavare un carico massimo che non deve essere superato, in caso contrario la qualità del bucato sarà pessima, oltre a costringere la lavatrice a uno sforzo maggiore rispetto a quello per cui è stata progettata. Oltretutto se la lavatrice e troppo carica, non centrifuga bene e il bucato resterà zuppo.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.