Il miglior registratore TV

Ultimo aggiornamento: 16.10.18

 

Registratori TV – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Le vecchie videocassette e i registratori ormai sono un ricordo del passato, ma questo non vuol dire che non si possano comunque registrare i propri programmi preferiti. La soluzione a questa esigenza è un decoder con funzione di registratore TV in grado di salvare su hard disk o chiavetta i programmi in diretta. In questa guida si potranno trovare preziosi consigli per poter acquistare un prodotto di qualità senza spendere troppo. Nel caso non si abbia il tempo per leggerla tutta, si potrà subito dare un’occhiata a Vu+ Solo 4K 2 x DVB S2 altamente tecnologico e con una ricca dotazione di ingressi Usb. Nel caso si voglia optare per un prodotto più economico e compatto, August DVB 415 è la scelta giusta.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere un buon registratore TV

 

Un decoder con registratore TV è ideale per ricevere i canali del digitale terrestre e memorizzare i propri programmi preferiti quando non si è in casa. Sul mercato ci sono davvero tantissimi modelli, per questo non è facile comprare quello della migliore marca a un prezzo conveniente. Per confrontare i prezzi tra le varie offerte si potrà leggere la recensione dei modelli in classifica, subito dopo la sezione dei consigli d’acquisto che presentiamo qui di seguito.

Guida all’acquisto

 

Risoluzione

Una delle caratteristiche principali da cercare in un decoder/registratore TV è la risoluzione con la quale riuscirà a trasmettere i canali del digitale terrestre. La maggior parte dei modelli più recenti supportano i 1080p, quindi nel caso si disponga di un televisore Full HD sarà possibile vedere i canali ad alta definizione, collegando gli apparecchi con un cavo HDMI.

A un prezzo più alto si potranno trovare modelli 4K, sebbene questi abbiano dimensioni decisamente ingombranti e necessitino di un televisore di ultima generazione UHD per poter essere sfruttati al massimo. Solitamente i registratori TV meno performanti si possono collegare a vecchi apparecchi tramite cavo SCART o coassiale, una soluzione ideale per chi ha un televisore datato e sta cercando un decoder per il digitale terrestre.

 

Registrazione

Grazie al registratore TV sarà possibile salvare una trasmissione per poi rivederla a piacimento. A seconda del tipo di dispositivo ci sarà una procedura diversa da seguire. Per quanto riguarda quelli per televisore, sarà necessario abbinare al registratore un hard disk esterno o una periferica USB, dove il filmato verrà salvato con un nome e un formato specifico.

I decoder\registratori per PC daranno la possibilità di trasformare il proprio laptop o computer desktop in un televisore, sfruttando lo spazio libero del disco rigido per archiviare le registrazioni. Esistono anche registratori TV da abbinare alle console di gioco, in modo da salvare i filmati delle proprie partite per poi editarli e condividerli sul web. Alcuni registratori TV permettono di riavvolgere e fermare anche i programmi in diretta grazie alla particolare funzione chiamata Timeshift.

Dimensioni e materiali

A seconda dello spazio che si ha a disposizione in casa si dovrà scegliere un registratore TV delle dimensioni appropriate. Occorre tenere conto che i modelli più tecnologici e con più uscite video\audio\USB saranno davvero ingombranti, al punto da richiedere un piano apposito dove poterli sistemare, ma hanno il vantaggio di essere davvero molto resistenti. I modelli HD e SCART solitamente sono abbastanza compatti e si adattano alle esigenze di chi deve acquistarne uno da mettere in una stanza o in una piccola casa in villeggiatura.

D’altra parte questi prodotti non sono costruiti con materiali di altissima qualità, quindi li si dovrà maneggiare con cura al fine di farli durare nel tempo. Il massimo della praticità sono i registratori TV sotto forma di chiavette USB con antenna, ma questi tipi si possono utilizzare solo ed esclusivamente con laptop e PC.

 

I migliori registratori TV del 2018

 

Nei nostri consigli d’acquisto abbiamo analizzato le caratteristiche rilevanti che vale la pena conoscere per sapere come scegliere un buon registratore TV. Passiamo adesso alla parte della guida contenente le recensioni dei prodotti venduti online inseriti nella nostra classifica. Consultando questa sezione sarà possibile effettuare una comparazione tra le offerte e acquistare il miglior registratore TV per le proprie esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Vu+ Solo 4K 2 x DVB S2

Principale vantaggio:

Performance generali di ottimo livello, sia grazie alla capacità di gestire contenuti fino alla risoluzione Ultra HD, sia per l’ottimizzazione del sistema che risponde con sorprendente velocità agli input.

 

Principale svantaggio:

La gestione di settaggi e impostazioni non è il massimo della intuitività e obbliga a girovagare per Internet alla ricerca delle informazioni e degli aiuti necessari. Insomma non è un prodotto per i neofiti.

 

Verdetto 9.8/10

Un registratore di nuova generazione, dalle elevate performance e in grado di gestire anche i contenuti 4K. Non è semplicissimo da settare e obbliga a un certo sforzo economico per l’acquisto.

Acquista su Amazon.it (€359)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Non manca niente

Un unico prodotto per gestire tutte le possibili fonti da cui guardare contenuti video, programmi Tv e sport. Il registratore di Vu+ consente di avere un solo apparecchio e guardare i canali satellitari, quelli del digitale terrestre e gli eventuali servizi di streaming video. Quest’ultima opzione è possibile grazie alla presenza del Wi-Fi integrato che rende estremamente semplice la connessione a Internet.

Questo vero e proprio ricevitore multimediale è dotato anche di tre porte USB (una delle quali in versione 3.0), ingressi per l’antenna satellitare e per il digitale terrestre (quest’ultimo compatibile con gli standard più recenti) e uno slot per inserire un hard disk, scelta senza dubbio consigliata. Lo spazio a disposizione per le registrazioni non è molto, dunque il suggerimento di chi ha già avuto modo di provarlo è quello di aggiungere un disco fisso da 1 TB, così da non doversi più preoccupare di liberare memoria e poter archiviare decine di film e serie Tv.

Reattività

Uno degli aspetti che maggiormente hanno suscitato l’interesse degli utenti è la grande reattività del dispositivo, che sfrutta un sistema operativo derivato da Linux in combinazione con 4 GB di Ram, configurazione che assicura una risposta sempre immediata agli input impartiti. Il Solo 4K di Vu+ non vi costringerà ad attese di alcun tipo, né effettuando la sintonizzazione delle emittenti, né passando da un canale all’altro, né ancora avviando o impostando le varie registrazioni. Apprezzabile anche il display Lcd da 3,5 pollici che permette di gestire i vari passaggi in modo intuitivo.

Dal punto di vista della resa visiva, il pieno supporto per tutte le risoluzioni fino alla Ultra HD permette di godere dei contenuti con il massimo del dettaglio e con una riproduzione delle tonalità assolutamente convincente.

 

Non per principianti

L’installazione del registratore è molto semplice, inoltre le dimensioni tutto sommato compatte (la lunghezza è di 31,5 centimetri) non vi creeranno particolari grattacapi a trovargli un posto su una mensola o sotto al televisore. Quello che potrebbe risultare un po’ meno semplice è la gestione delle varie impostazioni, in particolare se avete la necessità di entrare in profondità nei settaggi o se volete installare una CAM con scheda Tivùsat.

In questo caso sono diversi gli utenti che hanno dovuto perdere un po’ di tempo a girovagare su Internet per trovare qualche suggerimento su Forum dedicati a questo genere di dispositivi. Se non siete tanto avvezzi con queste pratiche, probabilmente fareste meglio a cercare un registratore un po’ meno complesso. Altrimenti il modello di Vu+ può davvero fare al caso vostro, a patto che siate disposti a spendere una cifra non proprio economica, a cui probabilmente dover aggiungere anche quella per l’acquisto di un hard disk più capiente.

 

Acquista su Amazon.it (€359)

 

 

 

August DVB 415

 

Abbiamo inserito il modello di August tra i migliori registratori TV del 2018 per il suo prezzo davvero conveniente e per le dimensioni estremamente compatte che permettono di posizionarlo anche su un mobiletto.

Riceve tutti i canali della TV digitale in HD e dispone di un registratore USB da utilizzare con una pen drive o hard disk esterno. Uno dei suoi vantaggi principali sta nella possibilità di collegarlo anche ad apparecchi datati grazie ai cavi SCART e coassiale, in modo da poterlo usare come decoder per il digitale terrestre.

Sarà anche possibile utilizzare la funzione Timeshift per mettere in pausa e riavvolgere i programmi in diretta. Dispone della guida elettronica dei programmi grazie alla quale controllare il palinsesto delle proprie reti preferite. In dotazione si troverà un pratico telecomando con le apposite pile e un cavo HDMI.

Piccolo e compatto, il nuovo di casa August è piaciuto per il profilo discreto e per altre caratteristiche che andiamo a scoprire insieme.

Pro
Ricezione:

Da quanto riportato dagli utenti, il prodotto consente una buona ricezione, sfruttando l’ingresso coassiale e la presa Scart di cui è fornito per catturare la programmazione.

Intuitivo:

Grazie al telecomando incluso e a un’interfaccia di buona fattura le regolazioni e la registrazione si realizzano senza troppi patemi d’animo, consentendo a chiunque di poter gestire il tutto.

Pratico:

La funzione di Timeshift di cui è dotato il registratore gli consente di tornare indietro in tempo reale, così da poter rivedere quella scena che vi siete persi o riascoltare la notizia appena trasmessa.

Contro
Cambio canale:

Alcuni clienti hanno riscontrato una ridotta responsività del prodotto al momento del passaggio da un canale all’altro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

August T210

 

Nel caso si voglia ingombrare il meno spazio possibile, ma non si sappia quale registratore TV comprare, perché non scegliere questa pratica chiavetta USB per PC e Notebook? Potrà portare i canali del digitale terrestre direttamente sul proprio computer in HD, una buona soluzione per chi vive in un piccolo appartamento o in una stanza e non ha lo spazio per il televisore.

Il vantaggio di utilizzare questa chiavetta e un PC sta nella possibilità di registrare tutti i programmi preferiti sull’hard disk, quindi si avrà a disposizione molto più spazio che su un televisore. Sarà anche possibile mettere in pausa la diretta e riavvolgere l’azione per non perdersi neanche un attimo del proprio programma preferito.

Non manca la guida EPG con visualizzazione pianificata e il telecomando infrarossi che trasforma il computer in un televisore a tutti gli effetti.

Gli amanti dei prezzi bassi che vogliono sfruttare il PC come TV alternativa, possono dare un’occhiata al prodotto August.

Pro
Collegamenti:

Grazie un’antenna portatile, il dispositivo si collega in poco tempo, agganciando il segnale con una risposta in video chiara e funzionale, con l’aggiunta dell’hard disk presente sul computer come archivio digitale.

Controllo remoto:

sfruttando un telecomando si passa con rapidità da un canale all’altro, mettendo anche in pausa la trasmissione se necessario, per una visione in un secondo momento.

Programmabile:

Sfruttando la guida elettronica dei programmi, è possibile creare un palinsesto a cadenza quindicinale, mettendo a frutto la memoria interna come libreria visiva.

Contro
Qualità collegamenti:

Gli utenti che hanno utilizzato il prodotto segnalano una durata e una resa dei collegamenti di basso livello rispetto a prodotti simili.

Acquista su Amazon.it (€32,45)

 

 

 

August DVB400

 

Questo pratico ed economico modello di August è tra i registratori TV più venduti proprio per la sua funzionalità e semplicità d’uso. Le dimensioni ridotte lo rendono adattabile a diverse esigenze, per esempio nel caso si viva in un monolocale o lo si voglia portare alla casa in villeggiatura.

Può essere utilizzato come ricevitore per il digitale DVB-T/DVB-T2 e, se  collegato ad un televisore HD tramite un cavo HDMI, si potranno visualizzare i canali fino a 1080p di definizione. È presente la funzione di registratore, sebbene manchi il Timeshift per poter interagire con i programmi in diretta.

Dispone del lettore multimediale attivabile tramite chiavetta USB grazie al quale sarà possibile ascoltare musica, vedere file immagine e video comodamente dal proprio divano. Chi possiede un vecchio televisore potrà gradire l’attacco SCART di questo modello, inoltre grazie alla porta coassiale audio si potranno collegare degli altoparlanti.

Compatto e intuitivo, questi gli aspetti di punta del prodotto August. Andiamo a vedere se le altre funzionalità gli meritano l’inserimento in una guida per scegliere il migliore registratore TV.

Pro
Varietà collegamenti:

Sul retro del registratore è posto un attacco Scart, particolarmente gradito dagli utenti in possesso di TV con qualche annetto alle spalle. Presente all’appello anche l’attacco Hdmi e la presa USB per registrare su archivio mobile la vostra serie preferita.

Lettore:

Oltre a registrare il box si occupa anche di riprodurre contenuti. Si va dalla musica, passando per le foto e concludendo con video con diverse codifiche.

Grandezza:

Il ridotto ingombro è piaciuto a molti, permettendo una collocazione pratica accanto o sotto la TV. Questa linea ha riscosso successo proprio perché viene incontro alle diverse esigenze di chi deve fare economia sugli spazi.

Contro
Telecomando:

La grandezza dei tasti del dispositivo di controllo risulta eccessivamente piccola. Alcuni utenti hanno avuto difficoltà al momento del cambio di canale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

AverMedia EzRecorder ER130

 

Il prezzo più alto rispetto alla media di questo registratore\decoder potrebbe far storcere il naso ai più parsimoniosi, ma nel caso si disponga di un buon budget allora si potranno gradire le sue performance.

È in gradi di registrare programmi in Full HD a 30 fps in diretta sia dal televisore sia dalla propria console di gioco, quindi è ideale anche per i gamer che vogliono salvare le proprie imprese virtuali su video per poi condividerli sul web.

Una volta registrati, i programmi potranno essere modificati direttamente dal dispositivo, quindi non ci sarà bisogno di utilizzare un PC per l’editing, sebbene però non sia possibile scegliere il formato nel quale salvare i video. L’installazione avviene automaticamente e non richiede alcun driver.

Quanti non badano troppo al prezzo avranno pane per i loro denti nel confronto con il prodotto AVerMedia. Andiamo a capire dove brilla maggiormente e le eventuali zone d’ombra.

Pro
Multimediale:

Grazie al sistema PVR l’utente può scorrere i programmi, mettendo il tutto in pausa per poi riprendere in un secondo momento la visione. Una possibilità comoda per chi ha molto da fare ma non vuole perdersi una diretta.

Programmabile:

Una volta installato, l’utente può decidere quali canali e quali programmi registrare, creando una playlist e un elenco delle offerte video che più gli interessano. Il dispositivo si occuperà a quel punto della registrazione.

Intuitivo:

Il lavoro del registratore si attiva da parte dell’utente senza dover studiare un manuale intero di istruzioni. La ridotta complessità dell’interfaccia si occupa del resto, avvicinando persone di tutte le età a questo sistema.

Contro
Costo:

Diversi utenti ritengo sproporzionato il costo finale del registratore, considerate anche le dimensioni generose che lo caratterizzano.

Acquista su Amazon.it (€89,9)

 

 

 

Vu+ Solo 4K 2 x DVB S2

 

Non è proprio il registratore TV meno costoso sul mercato, ma il prezzo è giustificato dalla qualità e dalla ricca dotazione nonché dalla possibilità di gestire la risoluzione 4K, quanto di meglio ci sia sul mercato.

Si tratta di un prodotto estremamente facile da utilizzare che, tra le altre cose, garantisce la possibilità di cambiare canale con una risposta davvero sorprendente. Dispone di diverse uscite, comprese quelle USB delle quali una 3.0 ideale per lanciare file multimediali audio e video ad alta velocità.

Sul retro si troveranno una porta ethernet per il collegamento al web e uno slot apposito per inserire un hard disk e aumentare ulteriormente la memoria del registratore. Gli utenti si sono detti molto soddisfatti anche dell’installazione intuitiva, sebbene alcuni si siano lamentati delle dimensioni eccessive del prodotto che lo rendono molto ingombrante.

Non si tratta del prodotto più economico della categoria, ma la ricca dotazione messa in campo dal prodotto giustifica il costo superiore alle controparti presenti sul mercato. Di seguito analizziamo pregi e difetti, con un link a fine articolo su dove acquistare.

Pro
Multipresa:

Nella parte posteriore del registratore trova posto un collegamento Hdmi e due USB 3.0, perfette per la visualizzazione di immagini in alta definizione e la riproduzione di filmati in ultra HD.

Reattivo:

L’interfaccia del prodotto è intuitiva, con una velocità di risposta quando si cambiano canali efficace e che non perde colpi. Il tuner dai pareri dei diversi utenti on line si dimostra affidabile, con una sintonizzazione immediata.

4K:

La compatibilità con emittenti che riproducono filmati Ultra HD mantiene alto lo standard di visione e la cattura delle immagini. L’inserto sul retro per il collegamento con un hard disk esterno poi migliora la capienza dell’archivio digitale.

Contro
Settaggi:

Alcuni acquirenti hanno riportato problemi nella regolazione dei parametri e nel funzionamento del registratore in combo con l’antenna.

Acquista su Amazon.it (€359)

 

 

 

Come utilizzare un registratore TV

 

Molti di voi sicuramente ricorderanno gli ingombranti videoregistratori collocati sotto i televisori, utilizzati per registrare i film e i programmi televisivi preferiti su videocassetta.

Con l’avvento delle nuove tecnologie questi apparecchi sono andati via via in disuso, ma ciò non vuol dire che non sia più possibile registrare ciò che viene trasmesso in TV, ma semplicemente che sono cambiati i dispositivi in grado di soddisfare questa esigenza.

Oggi, infatti, esistono decoder con funzione di registrazione, in grado di salvare i programmi trasmessi in diretta su una chiavetta o su un hard disk.

 

 

Registrazione e riproduzione multimediale

Molti decoder per il digitale terrestre sono provvisti di porte USB che consentono di registrare i programmi TV e di riprodurre i file multimediali. Ovviamente è possibile eseguire l’operazione solo relativamente a ciò che si sta guardando in quel momento, salvo i rari casi in cui l’apparecchio sia dotato di due tuner.

È anche vero, però, che ormai la maggior parte dei televisori di ultima generazione è già dotata del supporto al digitale terrestre e alcuni riescono a salvare i programmi direttamente sul disco rigido. Tuttavia, i decoder DTT sono ancora ampiamente reperibili in commercio, e visto che ormai sono diventati prodotti per così dire “di nicchia” sarà certamente più facile per l’utente individuare i modelli migliori e anche a prezzi piuttosto contenuti.

Ad ogni modo, disporre di un buon registratore TV consentirà di salvare una qualsiasi trasmissione televisiva, da rivedere ogni volta che lo si desidera collegando l’hard disk esterno o la periferica USB. Qualora il device sia provvisto di un supporto Wi-Fi sarà possibile anche riprodurre i file multimediali direttamente dalla rete locale.

 

Caratteristiche e funzioni

Come i televisori, anche i decoder possono essere smart, ossia dotati di un supporto alla connessione internet, in modo da poter accedere ai servizi interattivi e alle piattaforme on-demand messe a disposizione dai vari broadcaster. In questi casi è importante verificare il tipo di connessione del ricevitore, via cavo (Ethernet) o Wi-Fi. I modelli migliori sono certamente quelli con tecnologia wireless integrata, in grado di registrare e riprodurre i contenuti multimediali attraverso la rete internet.

Molti decoder\registratori possono essere collegati anche direttamente al computer o ad un laptop per archiviare le registrazioni direttamente sul disco rigido, mentre altri prevedono funzioni molto particolari come il Time-Shift, che consente di fare un rapido rewind o di mettere in pausa la proiezione se ci si debba assentare per qualche minuto.

Esistono, infine, i decoder cosiddetti “combo” che oltre ai canali del digitale terrestre permettono di fruire anche dei canali satellitari, ma solo se associati a un’antenna parabolica.

 

 

Installazione e formato

Per quanto concerne l’installazione, la maggior parte dei decoder dispone di prese SCART o di porte HDMI, così da poterli collegare a qualsiasi televisore. Il collegamento via HDMI viene utilizzato per i TV più recenti, specie quelli di ultima generazione, perché consente di godere dei contenuti in alta definizione. Chi invece possiede un vecchio apparecchio, magari ancora con tubo catodico, può sfruttare la connettività SCART o quella composita, se presente.

I registratori, poi, possono essere di diverso formato, ma i più diffusi sono quelli dalla classica forma rettangolare, simili ai vecchi videoregistratori. Tuttavia, esistono anche decoder più compatti, realizzati in un unico blocco, da collegare direttamente alla presa SCART del televisore, senza cavi o fili penzolanti.

 

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.