Il miglior televisore

Ultimo aggiornamento: 07.07.20

 

Televisori – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

Se vi state chiedendo quale televisore comprare e non riuscite a trovare una risposta soddisfacente, potrebbe essere venuto il momento di analizzare offerte, confrontare prezzi e prodotti venduti online per farvi un’idea generale. Seguendo la nostra guida troverete tutte le informazioni, nonché la classifica con la recensione dei modelli più interessanti soprattutto nell’ottica del rapporto tra costo e qualità, per effettuare una scelta consapevole. Per tutti coloro che invece preferiscono optare per i prodotti che in assoluto sono i più apprezzati dall’utenza, proponiamo subito due modelli, a cominciare da LG 55UJ620V, un modello con pannello da 55 pollici 4K e tante opzioni Smart per sfruttare app e servizi di streaming video. Piazza d’onore per il Samsung UE49RU8000U, con diagonale di 49 pollici e tecnologia HDR10+ per il miglioramento della qualità di visione.   

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il migliore televisore

 

Il televisore rappresenta probabilmente l’elettrodomestico che viene sostituito con più frequenza in ambito casalingo dato l’avanzamento tecnologico molto rapido, che si ripercuote sul mercato dell’intrattenimento. Aiutarvi a capire come scegliere un buon televisore è lo scopo principale della nostra guida, vi invitiamo pertanto a leggerla nella sua interezza e valutare con attenzione i nostri consigli d’acquisto.

 

 

Guida all’acquisto

 

Questione di pollici

Una delle prime domande che gli acquirenti devono porsi quando acquistano un televisore è: da che distanza lo guarderò? In base a questa misura, infatti, dovreste optare per un dispositivo dalla grandezza diversa. Molto brevemente, un televisore che va da 26 a 32 pollici è l’ideale per una distanza che oscilla tra 1,5 e 2 metri, mentre, per qualcosa di più ingombrante, che vada da 46 a 55 pollici, la distanza ideale dovrebbe essere compresa tra 3 e 4 metri.

Da non sottovalutare è inoltre la tecnologia che sta dietro al pannello dello schermo. La maggior parte dei modelli in vendita sul mercato si dividono principalmente in LED e OLED. Sebbene la sigla possa sembrare simile le differenze sono molteplici, a partire dal prezzo. I primi sono significativamente meno costosi e consumano anche meno rispetto ai secondi. Il vantaggio degli OLED, però, è nella qualità visiva, con una migliore resa del contrasto e dei neri.

 

Risoluzione e tecnologia

La risoluzione è un ulteriore fattore discriminante da tenere bene a mente. Dando per scontato che lo standard sia 1.920 x 1.080 pixel, ci si dovrebbe orientare su questo valore. Tuttavia, dato il progresso degli ultimi anni e lo spostamento inevitabile verso la risoluzione denominata 4K o Ultra HD, pari a 3.840 x 2.160 pixel, potrebbe essere preferibile acquistare un televisore in grado di supportarla se si vuole fare un investimento per il futuro. Bisogna anche precisare che i canali che supportano tale risoluzione sono ancora limitati e il vantaggio principale lo avrebbero videogiocatori e possessori di lettori blu-ray 4K.

Altra tecnologia essenziale è quella che ci permette di definire un televisore Smart TV, ovvero dotato di modulo Wi-Fi per agganciarsi alla rete casalinga e permettervi di navigare mentre siete comodamente seduti in poltrona, scaricando applicazioni da eseguire sul TV invece che dal PC.

 

 

Elementi aggiuntivi

Non bisogna dimenticare, infine, alcuni elementi essenziali che facilitano l’interazione del televisore con altri dispositivi, come le porte HDMI e USB. Le prime servono a collegare per esempio dispositivi come console da gioco, lettori DVD o Blu-ray e computer per sfruttare lo schermo del TV come principale o secondario, risultando quindi imprescindibili. Le porte USB, invece, risultano particolarmente utili per tutti gli altri dispositivi come smartphone, tablet e dischi rigidi esterni, per un accesso rapido e immediato.

Il numero di queste porte è estremamente variabile in base al brand e alla grandezza del televisore, il minimo consigliato è però sempre una coppia di porte HDMI e una coppia USB.

Passiamo ora all’analisi dei singoli prodotti per scegliere il miglior televisore in vendita sul mercato.

 

I migliori televisori del 2020

 

Evidenziare un solo dispositivo sarebbe per noi troppo complicato dal momento che l’utenza preferisce prodotti diversi in base alle proprie esigenze. Ci limiteremo quindi a proporvi i migliori televisori del 2020 secondo quanto sostenuto dai consumatori che hanno avuto modo di provarli. Potrete così effettuare una comparazione tra quelli più venduti per scegliere il TV più in linea con i vostri desideri.

 

Prodotti raccomandati

 

LG 55UJ620V

 

Principale vantaggio:

Il pregio principale, oltre all’elevata qualità di visione, è quello di essere basato sulla tecnologia Active HDR, che permette di ampliare la gamma dinamica delle immagini convenzionali, restituendo una maggiore varietà e fedeltà dei colori così come appaiono in natura.

 

Principale svantaggio:

Le sole pecche di questo televisore sono quelle di possedere una memoria interna dalla capacità limitata e una frequenza massima di aggiornamento per lo schermo che arriva solo a 60 Hertz.

 

Verdetto 9.8/10

Nonostante le piccole limitazioni a cui abbiamo accennato, è uno dei modelli più venduti dal momento che si tratta del top di gamma tra tutti i televisori low cost di LG.

Acquista su Amazon.it (€569)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Televisori al top delle prestazioni

La società LG Electronics, affiliata al conglomerato sudcoreano LG Group, è specializzata soprattutto nella produzione di dispositivi elettronici e telefonini, ed è nota soprattutto per essere stata la prima azienda al mondo a realizzare il tivufonino, il telefono cellulare abilitato alla visione dei programmi TV tramite la ricezione dei segnali DVB-H.

È stata anche la prima società a introdurre lo stabilizzatore ottico nelle fotocamere degli smartphone, ma LG è nota soprattutto per essere la produttrice dei noti schermi Retina, impiegati dai computer, dai notebook e dai dispositivi mobili Apple.

Gli schermi e i televisori LG, attualmente, sono tra i migliori che il mercato possa offrire, sia per quanto riguarda la qualità e la nitidezza delle immagini sia per la capacità di riproduzione dei colori in tutte le loro sfumature e gradienti di tonalità.

Alta qualità di immagini e colori

LG 55UJ620V è il modello al top di gamma nella fascia delle TV low cost prodotte dal noto marchio sudcoreano.

Ha uno schermo LED da 55 pollici capace di una risoluzione massima Ultra HD 4K, la cui resa di immagine rimane costante a prescindere dall’angolazione dalla quale lo si guarda.

Lo schermo dispone delle tecnologie più avanzate, come la Active HDR che non soltanto analizza e ottimizza i contenuti HDR10 e HLG, ma è capace di ampliare la anche la curva di gamma convenzionale dei contenuti SDR, convertendo la profondità di colore da 8 a 10 bit per campione.

Il risultato è un’elevata varietà nella riproduzione dei colori, dai bianchi più intensi e luminosi fino ai neri più scuri, con una maggiore fedeltà nelle tonalità, che appaiono di gran lunga più naturali.

 

Funzionalità Smart

Tra le altre caratteristiche che giocano a favore di questo televisore, troviamo la tecnologia Ultra Surround, che offre un suono ricco e profondo, e la tecnologia Smart che le permette di supportare un’ampia gamma di funzionalità, incluso lo streaming in diretta dalle maggiori piattaforme web.

Integra anche il decoder per la ricezione dei segnali del digitale terrestre, incluso lo standard più recente DVB-T2, il sistema di upscaling per adattare la risoluzione dei contenuti in formato inferiore all’Ultra HD 4K, e il Wi-Fi integrato. Quest’ultimo permette di risolvere alla grande il problema dato dall’ingombro dei cavi, soprattutto se bisogna collegare l’apparecchio TV a un sistema Home Theatre completo di diffusori, sintoamplificatore e lettore Blu-Ray DVD.

 

Acquista su Amazon.it (€569)

 

 

 

Samsung UE49RU8000U Smart TV 4K Ultra HD 49″

 

Samsung propone un’interessante famiglia di televisori tra i quali spicca questo modello da 49 pollici con risoluzione 4K che si fa apprezzare perché integra molte delle tecnologie sviluppate dall’azienda coreana per incrementare la piacevolezza di visione. Grazie al pieno supporto per l’HDR10+, il processore del TV si occupa di gestire contrasto e alternanza di immagini chiare e scure così da incrementare il realismo e il livello di dettaglio anche nelle scene più buie.

Tra le altre funzioni spicca la Real Game Enhancer pensata appositamente per quanti hanno in mente di collegare al televisore la propria console di gioco, Non mancano poi tutte le funzioni Smart, sia a livello di fruizione dei servizi di streaming video, sia di download di applicazioni sia ancora di gestione delle varie opzioni tramite gli assistenti vocali di Google e Amazon.

Considerato il prezzo di vendita questo TV da 49 pollici appare uno tra i più interessanti in relazione a quanto è in grado di offrire e pensiamo si possa chiudere un occhio sulla qualità non eccelsa dell’upscaling dei contenuti non HD, che lascia un po’ di amaro in bocca.

Pro
HDR10+:

Il pieno supporto per questa tecnologia è una garanzia assoluta in termini di resa cromatica, di contrasto e di livello di dettaglio delle immagini visualizzate sullo schermo.

Conveniente:

Un modello da 49 pollici con il ricco carico hi-tech garantito da Samsung è venduto a un prezzo che ci sembra assolutamente degno della massima attenzione.

Per gamer:

Samsung ha studiato una serie di funzioni e modalità di visione espressamente pensate per quanti vogliono collegare al TV anche la loro console da gioco.

Contro
Upscaling:

Il televisore si occupa di migliorare in automatico la risoluzione dei contenuti non in alta definizione, con risultati non sempre all’altezza delle aspettative.

Acquista su Amazon.it (€351,91)

 

 

 

Hisense H43BE7000 Smart TV LED Ultra HD 4K 43″

 

L’azienda cinese ha lanciato una nuova linea di televisori (l’occasione sarebbero stati gli Europei di calcio, che però sono stati rimandati di un anno…) con tagli che vanno dai 43 ai 65 pollici così da soddisfare le esigenze di tutti. Noi abbiamo optato per lo schermo più “piccolo” ma il TV in questione è comunque ricco di soluzioni tecniche all’avanguardia, tutte pensate per incrementare la piacevolezza di visione.

Tra queste ovviamente spiccano HDR e HDR10+ che garantiscono una resa dei neri profonda ma anche bianchi più luminosi e, nel complesso, un contrasto migliore che permette di evidenziare inediti dettagli dell’immagine. La qualità di visione è evidente anche nelle scene più dinamiche, come quelle di un evento sportivo oppure con i videogame. Non altrettanto positivo il giudizio sulla qualità sonora, perciò se avete modo di comprare anche una soundbar… 

Il televisore integra il sistema operativo vidaa u 3.0, magari non molto conosciuto ma per il quale sono comunque disponibili molte delle app più apprezzate: Netflix, Amazon Prime Video, Timvision, Chili Tv e DAZN mentre a servizi come RaiPlay e Mediaset Play si accede tramite l’interattività dei canali stessi.

Pro
Resa cromatica:

HDR e HDR10+ danno il loro valido contributo a contrasto, luminosità e profondità dei neri e il risultato sono immagini appaganti da vedere e un elevato livello di dettaglio.

Smart TV:

Il sistema operativo integrato non è tra i più noti, però al momento la disponibilità di tutte le app più apprezzate c’è, perciò non sentirete la mancanza di uno store più ampio.

Movimento:

Molto soddisfacente la resa delle immagini più frenetiche, come per esempio quelle di un evento sportivo o di un videogame.

Contro
Sonoro:

Non proprio il massimo, nonostante Hisense abbia integrato DTS surround e Dolby Digital. Alla fine la soluzione migliore è sempre quella di affiancare al TV una soundbar.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Xiaomi Mi Smart TV 4S 43″ 4K

 

Xiaomi è un brand che si è fatto conoscere soprattutto nel mondo della telefonia mobile ma l’azienda cinese è attiva in tutti i settori dell’hi-tech e, dunque, anche in quello dei televisori, come testimonia questo modello nuovo di zecca. Si tratta di uno Smart TV da 43 pollici con risoluzione 4K e una piacevole estetica, frutto della scelta di utilizzare l’alluminio per la scocca. 

Grazie alla memoria interna da 8 GB non manca lo spazio per tutte le app di cui avete bisogno. Sul telecomando trovano posto i tasti per accedere con un click a Netflix e Amazon Prime Video, nonché un tasto rosso per attivare le funzionalità HbbTV 2.0 così da avere informazioni aggiuntive su quello che si sta guardando ma anche per accedere a canali che trasmettono solo in streaming. Il telecomando però riscuote anche pareri non proprio entusiastici in termini di immediatezza e comfort d’uso.

Tecnologicamente all’avanguardia, il TV sfrutta l’HDR per offrire immagini più dettagliate e contrasti incisivi ma anche il MEMC (Motion Estimation, Motion Compensation) che si occupa di creare frame neri che vengono inseriti durante la riproduzione di un video in modo che appaia più fluido.

Pro
Design:

Esteticamente il nuovo modello di Xiaomi è molto piacevole e il merito va anche alla scelta di utilizzare l’alluminio per la realizzazione della scocca.

Resa delle immagini:

Grazie all’HDR e al MEMC la qualità di visione è molto alta, in particolare quando si fruisce di contenuti con risoluzione Ultra HD.

Connettività:

Ci sono Wi-Fi e Bluetooth ma anche tre HDMI e altrettante USB, il che rende semplice collegare vari dispositivi e chiavette esterne.

Contro
Telecomando:

Ricco di tasti e funzioni, non è però il massimo per quanto riguarda la semplicità e la comodità d’uso, con diversi passaggi macchinosi e qualche fastidiosa mancanza.

Acquista su Amazon.it (€337,83)

 

 

 

Philips 7300 series 50PUS7304/12 televisore 4K

 

La caratteristica che accomuna i vari modelli di Philips è la tecnologia Ambilight, resa possibile da una serie di Led posti sulla cornice del televisore e che proiettano i colori in sintonia con quelli presenti sullo schermo, andando a modificarli in tempo reale, così da generare un piacevole effetto ambientale. 

Il modello in questione è quello con pannello da 50 pollici, risoluzione 4K e HDR10+, il che si traduce in una qualità di visione molto alta, sia in termini di fedeltà cromatica sia di contrasto, sia ancora di resa del nero. Il sistema operativo Android TV mette a disposizione centinaia di app e contenuti. Bello anche il design, con la cornice color argento e la scelta in controtendenza del piedistallo unico. 

Non il massimo la reattività del software di gestione con un cambio canali un po’ troppo lento mentre il telecomando non trasmette la sensazione di essere realizzato con plastiche di qualità, dunque attenzione particolare alle cadute.

Pro
Ambilight:

Proprietaria di Philips, questa soluzione tecnica contribuisce al piacere della visione creando un ambiente adeguato grazie alla proiezione dei colori presenti sullo schermo, modificandoli in tempo reale.

HDR10+:

Questa tecnologia, insieme con la risoluzione 4K e a una serie di altre soluzioni hi-tech, garantiscono una qualità di visione e un contrasto impeccabili.

Android TV:

L’OS di Google consente di avere a disposizione una quantità smodata di applicazioni da installare e di servizi streaming da sfruttare.

Contro
Telecomando:

Non appare il modello più solido sul mercato, perciò meglio evitargli rovinose cadute. Il cambio canale poi è un po’ lento.

Acquista su Amazon.it (€491,43)

 

 

 

LG 55UJ620V

 

Tra i televisori venduti online spicca sicuramente questo modello proposto da LG, uno Smart TV di ultima generazione in grado di supportare la risoluzione Ultra HD, ovvero 3.840 x 2.160 pixel.

Il pannello da 55 pollici, per abbattere i costi, è un LED che risulta comunque estremamente performante.

Tra le tecnologie utilizzate spicca l’Active HDR, in grado di analizzare e ottimizzare i contenuti HDR 10 per garantire colori brillanti e quanto più simili alla realtà. Sistema che lavora in concomitanza con HDR Effect, in grado di visualizzare i contenuti SDR simulando la qualità HDR. Sebbene non sia nativo, questo tipo di upgrade si limita a lavorare sul contrasto delle immagini, garantendo quindi una visione migliore.

Dal punto di vista delle porte è un TV super accessoriato, troviamo infatti tre porte HDMI e due USB, per poter collegare simultaneamente una gran quantità di dispositivi.

L’unico appunto fatto dagli utenti è nel design, che risulta ancora di vecchio stampo e non presenta innovazioni di alcun tipo.

Al primo posto troviamo il modello LG da 55 pollici, uno schermo imponente dotato del meglio della tecnologia odierna per restituire immagini nitide e pulite a un costo contenuto grazie alla scelta di optare per uno schermo LED.

Pro
Ultra HD:

La risoluzione del pannello da 55 pollici è pari a 3.840 x 2.160 pixel. Perfetta per chi vuole avere immagini nitide e godersi film e videogiochi al meglio.

Active HDR:

Tecnologia rivoluzionaria che permette al TV di interagire sulla gamma dinamica, migliorando ogni pixel a schermo per restituire un realismo fotografico.

Collegamenti:

Il prodotto di LG è super accessoriato, con ben tre porte HDMI e due USB. Potrete quindi collegare console da gioco, hard disk esterni e qualsiasi tipo di dispositivo simultaneamente.

Contro
Design:

Unico difetto per alcuni acquirenti è rappresentato dall'estetica del prodotto che a dispetto dell'elevata tecnologia di cui dispone non osa abbastanza per distinguersi da altri televisori in vendita sul mercato.

Acquista su Amazon.it (€569)

 

 

 

Domande frequenti 

 

Come scegliere un televisore?

Per scegliere un televisore dovete tenere conto del budget che avete a disposizione, a seconda del quale potrete optare per modelli di fascia diversa. Se non badate a spese e avete spazio in casa vi consigliamo di scegliere uno Smart TV 50 pollici 4K con HDR per ottenere il massimo dettaglio dalle immagini di film, programmi TV e videogiochi. Nel caso invece cerchiate qualcosa di meno costoso, allora un buon televisore HD da 32 pollici è la soluzione migliore. Puntando sull’HD potrete risparmiare e trovare modelli Smart a basso costo.

 

Come inserire la CAM nel televisore Samsung?

Prima di comprare una CAM controllate che il vostro TV Samsung disponga della porta dove inserirla, chiamata comunemente Common Interface (CI). Se l’apparecchio è un po’ datato, potrebbe non disporre di questa porta, in caso contrario potete procedere con l’inserimento. Nella CAM dovrebbe essere inclusa la tessera della Pay TV che avete acquistato, come ad esempio Mediaset Premium. Una volta inserita la CAM e acceso il televisore, dovreste vedere una schermata per l’aggiornamento del software. Al termine di questa procedura potrete accedere ai contenuti.

 

Come collegare il PC al televisore?

Potete collegare il vostro PC al televisore usando cavo HDMI o cavo VGA. I televisori di ultima generazione dispongono di porta HDMI, quindi se il vostro PC ha una scheda grafica HD potete usare un cavo di questo tipo per il collegamento. In caso contrario, se il PC o laptop è datato, probabilmente avrete a disposizione solo la VGA. Una volta collegati i due dispositivi, selezionate la giusta uscita (HDMI o VGA) sul televisore usando il telecomando. Sul PC invece andate sulle opzioni dello schermo (accessibili dal desktop o dal pannello di controllo) e selezionate il televisore come schermo attivo. In questo modo dovreste vedere il desktop sul vostro televisore.

 

Come pulire lo schermo del televisore?

Per pulire lo schermo del televisore dovete utilizzare un panno in microfibra asciutto che solitamente viene incluso nella confezione. Non usate prodotti come detersivi o sapone perché potrebbero danneggiare i pixel e i componenti del televisore. Per una pulizia più a fondo potete usare una soluzione preparata con aceto e acqua, sempre in combinazione con il panno in microfibra. Potete controllare i risultati con una lente d’ingrandimento e poi ripassare il panno nei punti dove c’è ancora polvere.

 

Come risintonizzare il televisore?

In generale tutti i televisori moderni dispongono di una funzione chiamata ‘sintonizzazione automatica’. Questa si trova nelle impostazioni dell’apparecchio alle quali si può accedere tramite il telecomando, premendo sul tasto Menu. A questo punto cercate la voce ‘sintonizzazione’ e selezionate la funzione automatica. Il sistema vi chiederà di confermare la vostra scelta; una volta fatto dovrete attendere che il televisore trovi i canali del digitale terrestre. Qualora il vostro televisore sia di importazione (e dunque non pensato originariamente per il mercato italiano) potrebbe essere necessario selezionare la nazione prima di eseguire la sintonizzazione e, in caso di assenza dell’Italia, provare con altri Paesi, a cominciare dalla Grecia.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

TD Systems K24DLM7F

 

L’ultimo prodotto della nostra lista è il televisore più economico proposto. Si tratta di un 24 pollici prodotto da TD Systems, azienda spagnola che opera nel mercato da anni.

Il dispositivo, dato il suo basso costo, non offre tecnologia Smart ed è dotato di un numero esiguo di porte HDMI e USB, rappresentando quindi difficilmente una scelta su cui optare se si vuole sostituire il televisore del salotto. Risulta invece una scelta molto popolare tra gli utenti che vogliono allestire la camera dei propri figli mettendo a disposizione un televisore non troppo invadente e, soprattutto, non eccessivamente costoso.

Oltre la risoluzione Full HD, però, secondo quanto affermano gli acquirenti, il TV ha poco da offrire, risultando carente dal punto di vista della qualità audio.

Il difetto principale, tuttavia, sta nella lentezza al momento del cambio canale, il software interno infatti sembra poco veloce nella risposta.

Il TV proposto da TD Systems è il più economico della nostra lista e non offre nulla di particolarmente innovativo dal punto di vista del design. Tuttavia, per quanto riguarda la tecnologia utilizzata non ha nulla da invidiare ad altri prodotti di fascia medio-bassa.

Pro
24 pollici:

Il pannello, sebbene possa sembrare eccessivamente ridotto, secondo i consumatori è di dimensioni perfette per stanze piccole e non è eccessivamente invadente.

Slot HDMI:

Nonostante ci si aspetterebbe un numero limitato di porte HDMI ne avrete a disposizione tre, per collegare console da gioco o lettori blu-ray e DVD.

Compatibile con Chromecast:

Qualora abbiate bisogno di accedere a contenuti streaming e on-demand dal televisore, potrete collegarlo a un dispositivo Chromecast con cui è compatibile.

Contro
Cambio canale lento:

Chi mal tollera la lentezza durante lo zapping dovrebbe optare su altri dispositivi perché il prodotto di TD Systems si è rilevato poco performante in tal senso.

 

 

LG 32LJ500V

 

Ritornando sul brand LG, il seguente dispositivo rappresenta una versione a basso costo del modello 32LJ610V poiché ne condivide la maggior parte delle specifiche tecniche ma senza l’introduzione della tecnologia Smart.

Si tratta quindi di una variante perfetta per chi non ha bisogno di collegare il TV a internet e solitamente non utilizza applicazioni per la visualizzazione di contenuti streaming. Potendo quindi rinunciare al modulo Wi-Fi si può risparmiare qualcosa sul costo finale, tenendo comunque presente che, qualora si volesse accedere a internet, sarà possibile tramite l’acquisto di prodotti terzi.

La risoluzione del pannello LED è il classico Full HD, 1.920 x 1.080 pixel, nulla di innovativo dunque dal momento che parliamo di un televisore di fascia medio-bassa. Un piccolo difetto riscontrato dall’utenza è l’assenza di un’uscita audio per le cuffie, non segnalato nella scheda tecnica e che quindi potrebbe indurre a un acquisto errato.

Scelta a basso costo di LG, un TV con pannello da 32 pollici senza modulo Wi-Fi. Rappresenta quindi la scelta ideale per la stanza dei vostri figli, per poter tenere sotto controllo i loro accessi a internet.

Pro
Full HD:

Pur non essendo un TV Smart non vuol dire che si debba rinunciare alla qualità e alla pulizia dell'immagine. Il pannello LED è infatti Full HD.

Porta USB:

Sebbene abbia un costo estremamente ridotto che fa pensare a un prodotto sprovvisto della maggior parte dei comfort, è possibile contare su una porta USB 2.0, per poter collegare hard disk esterni o altri dispositivi di archiviazione.

Compatibilità:

Qualora abbiate esigenza di accedere a internet, il TV è comunque compatibile con la maggior parte degli smart box presenti sul mercato.

Contro
Uscita audio per cuffie:

Unico difetto del TV, secondo i consumatori, è l'assenza di un'uscita audio per le cuffie.

 

 

Samsung UE40MU6470U

 

Il prodotto di Samsung è un televisore smart tv 40 pollici, dotato di pannello LED con tecnologie all’avanguardia come il Supreme UHD Dimming, che suddivide lo schermo in 1.152 blocchi per ottimizzare singolarmente colore, nitidezza e livelli di nero intenso e bianco puro per fornire un contrasto ottimale e non falsato.

Considerata la fascia di prezzo, la risoluzione non può che essere Ultra HD, rappresentando quindi una delle scelte più azzeccate per chi ha in casa console da gioco di ultima generazione o computer desktop in grado di interfacciarsi con un TV per godere dello schermo più ampio.

Non può mancare inoltre la tecnologia HDR, per neri profondi e bianchi brillanti oltre che una maggiore vividezza e profondità di tutti i colori.

Alcuni utenti hanno segnalato un difetto comune agli schermi LED ma in questo caso accentuato, noto come “clouding”. Nei quattro angoli dello schermo, alla visualizzazione di immagini nere si notano dei bagliori chiari che potrebbero disturbare la visione.

Non poteva mancare in classifica un TV Samsung, azienda sudcoreana tra le più conosciute nel settore. Il modello in questione è un 40 pollici dotato della tecnologia più avanzata per restituire immagini realistiche.

Pro
UHD Dimming:

Grazie al dimming, lo schermo viene suddiviso in 1.152 blocchi affinché possano essere singolarmente ottimizzati i livelli di colore, nitidezza e neri, per restituire un'immagine con contrasto realistico.

HDR:

Acronimo che sta per High Dynamic Range, una tecnologia in grado di rendere quanto più realistica possibile l'immagine vista attraverso lo schermo regolandone la luminosità percepibile dall'occhio umano.

Design:

Samsung non si concentra unicamente sulla resa visiva del pannello ma dimostra di avere occhio anche per l'estetica, offrendo un TV con finiture in titanio scuro, molto più piacevole rispetto al classico colore nero lucido.

Contro
Clouding:

Problema che affligge gli schermi LED. Negli angoli si notano dei bagliori chiari alla visualizzazione di immagini nere e che disturbano la visione dei contenuti.

 

 

LG 32LJ610V

 

Anche in questo caso ci troviamo di fronte a un prodotto dell’azienda sudcoreana ma con pannello LED da 32 pollici. Anche la risoluzione si attesta sul classico Full HD, ovvero 1.920 x 1.080 pixel, rappresentando quindi un’ottima scelta per chi non vuole spendere troppo.

Trattandosi di un televisore 32 pollici Smart TV, permette la visione di contenuti streaming e on demand senza l’acquisto di accessori di terze parti, dandovi così un’ulteriore possibilità di risparmio. Si tratta di un prodotto ideale per chi ha già sottoscritto abbonamenti per servizi come Netflix, Amazon Prime Video e così via. Basterà infatti collegare il televisore alla rete casalinga, tramite Wi-Fi o cavo ethernet per accedere al download delle apposite applicazioni.

Gli utenti sostengono che è possibile inoltre utilizzare l’applicazione LGPlus tramite smartphone per configurare il televisore senza utilizzare il telecomando in dotazione, leggermente scarno dal punto di vista dei pulsanti.

Il vero e proprio difetto è rappresentato dalla qualità audio, unico neo che affligge i televisori della casa sudcoreana di fascia media e medio-bassa.

Anche la seconda posizione della nostra classifica è occupata da un prodotto LG, questa volta parliamo di un televisore con schermo da 32 pollici, leggermente più piccolo quindi della nostra prima scelta ma con un costo estremamente competitivo.

Pro
Smart:

Ci troviamo di fronte a uno Smart TV, ovvero un televisore dotato di modulo Wi-Fi per connettersi alla linea internet casalinga e scaricare applicazioni per video streaming e on-demand oppure per la semplice navigazione.

Smartphone:

Grazie all'app LGPlus, potrete archiviare il telecomando e relative batterie, sfruttando il vostro smartphone per configurare il televisore o semplicemente cambiare canale.

Alta definizione:

La resa Full HD, ovvero 1.920 x 1.080 pixel, è appropriata per la maggior parte dei canali che offrono la possibilità di visualizzare contenuti in alta qualità.

Contro
Audio:

La qualità non è delle migliori, gli altoparlanti infatti non sembrano essere all'altezza del resto del TV secondo quanto riferiscono gli acquirenti.

 

 

 

1.2 Sony FWD-85X9600P

Principale vantaggio

Il display da 85 pollici ha dimensioni e una qualità dell’immagine da togliere il fiato e permette di vivere un’esperienza di visione completamente nuova ed entusiasmante.

 

Principale svantaggio

Il prezzo è al limite dell’irraggiungibile per la stragrande maggioranza delle persone. Un prodotto elitario da mettere nella lista dei desideri aspettando di vincere alla lotteria!

 

Verdetto: 9.8/10

Che sia un televisore straordinario è facilmente intuibile, soprattutto grazie all’accoppiata rappresentata dalle dimensioni del pannello e dalla risoluzione 4K, cui si aggiunge la tecnologia di Sony sviluppata nel corso di tanti anni di produzione di Tv. Il costo però rappresenta un limite (quasi) insormontabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Una visione tutta nuova

Impossibile non cominciare a parlare di questo televisore se non concentrandosi sul suo display. Intanto si tratta di un pannello con una diagonale di 85 pollici, il che si traduce in oltre 2 metri di schermo, più che sufficienti per non farvi venire mai più voglia di andare al cinema. Come se questo già non bastasse, l’apparecchio della casa giapponese ha anche una risoluzione 4K, ovvero quattro volte più definita rispetto al già eccellente Full HD. Questa scelta assicura un eccezionale livello di profondità dei colori, di realismo delle immagini e di nitidezza.

Il merito va ascritto anche a tutta una serie di tecnologie che Sony ha brevettato e sviluppato nel corso della sua lunga esperienza come produttore di televisori. Grazie a Triluminos, per esempio, l’apparecchio riesce a riprodurre una gamma cromatica molto più ampia, garantendo così colori vividi e intensi e tonalità più naturali, anche per quei colori, come i rossi, i verdi e i blu che, tipicamente, sono i più difficili da rendere.

1.3 Sony FWD-85X9600P

 

Il giusto posto

Un’altra tecnologia che trova la sua migliore applicazione è quella denominata X-Reality PRO 4K che, fondamentalmente, consente una qualità molto elevata anche nel caso di una visione a breve distanza. È stata progettata per garantire che le immagini appaiano splendide e l’operazione è perfettamente riuscita anche nel caso di contenuti con risoluzione Full HD che vengono “elevati” così da avvicinarsi all’Ultra HD 4K. Questo assicura una visione coinvolgente anche di contenuti con una definizione inferiore, al momento quelli più accessibili vista la scarsa diffusione di film e trasmissioni in 4K.

Ma la bontà della resa delle immagini amplia le possibilità di utilizzo del televisore che può tranquillamente essere sfruttato anche per mostrare presentazioni o digital signage per i clienti. L’apparecchio è dunque una scelta valida per fare girare applicazioni o contenuti di comunicazione di prossimità in ambiente retail o nei punti vendita, anche grazie all’elegante design ultra sottile.

 

Un po’ caro… forse

La cifra tecnologica del televisore dell’azienda nipponica è ulteriormente aumentata dalla presenza del mirroring One touch che, grazie all’Nfc, consente di metterlo facilmente in comunicazione con smartphone e tablet compatibili e visualizzare video, foto e applicazioni archiviati nella memoria del tuo dispositivo mobile. Certo, queste caratteristiche tecniche e tutta questa qualità hanno inevitabilmente un prezzo che, nel caso del Tv di Sony è… esorbitante. Difficile pensare che un utente “normale” possa permettersi di acquistarlo, sia per una questione meramente economica sia perché un prodotto di questo tipo deve essere anche collocato nell’ambiente giusto, visti gli ingombri “esagerati”.

Più facile che la spesa sia sostenibile per un’azienda, un’insegna della grande distribuzione o per un’agenzia pubblicitaria. Una volta sborsati i quasi 20mila euro necessari, apprezzerete che il pannello con retroilluminazione Led consumi meno di quello tradizionale, a tutto vantaggio del risparmio sui consumi elettrici…

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status