fbpx

La migliore smart TV da 40 pollici

Ultimo aggiornamento: 22.09.19

 

Smart TV da 40 pollici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Smart tv, vale a dire una televisione in grado di connettersi alla rete per scaricare le migliori piattaforme dedicate alla visione di film e serie tv in streaming, ma non solo. Smart tv significa infatti, letteralmente, tv intelligente. In pratica, è un apparecchio televisivo che ha alcune caratteristiche tipiche dei computer e su cui possono funzionare selezionati programmi di intrattenimento. La definizione è necessaria per capire se vi serve davvero. Usate già Netflix, YouTube, Infinity, Chili o Amazon prime Video e vorreste goderne su un grande schermo? Potrebbe servirvi una Smart tv. Non usate nessuno di questi programmi ma vorreste farlo in futuro? Potreste acquistare una Smart tv. Vi piacerebbe sfogliare Facebook e leggere Tweeter su uno schermo da 40 pollici? Vi serve una Smart Tv. Non sapete di cosa stiamo parlando? Vi serve leggere questa guida. Non abbiamo solamente selezionato alcuni dei modelli secondo noi più interessanti, abbiamo cercato di spiegare come è perché acquistarli. E se scegliere HD o Ultra HD. Date un’occhiata ai primi della lista: Samsung UE40NU7192 4K e Sharp AQUOS LC-40UI7352E.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere le migliori smart TV da 40 pollici del 2019?

 

Come abbiamo accennato, Smart non è sinonimo di alta risoluzione, e viceversa. La differenza tra l’eccellenza nell’immagine e un televisore “intelligente” è essenziale per capire come scegliere una buona Smart tv 40 pollici.

Oggi, in ogni caso, è improbabile trovare un modello tecnologicamente avanzato che non sia anche, almeno, Full HD.

Una Smart tv resta però, essenzialmente, un apparecchio televisivo che, come un computer, permette di collegarsi al web, scaricare programmi e usare alcuni contenuti digitali, quali foto e video, per goderne su grande schermo. 

In questa guida abbiamo preso in considerazione solamente i modelli da 40 pollici, perché si tratta della misura che potrebbe meglio conciliare esigenze di spazio, di visione e di risparmio, anche se le offerte di 43” stanno occupando il mercato.

 

 

Guida all’acquisto

 

Cos’è una Smart tv

Lo abbiamo spiegato, una Smart tv si può collegare a Internet. I modelli più recenti possono farlo in due modi: tramite cavo ethernet, oppure allacciandosi alla vostra rete casalinga grazie a WiFi integrato.

Una connessione via cavo è probabilmente più efficiente, ma richiede che il router di casa vostra si trovi abbastanza vicino alla tv, o, improbabile, che abbiate cablato le mura di casa vostra e disponiate di presa Ethernet nei pressi della postazione televisiva.

Meglio assicurarsi che la vostra televisione abbia una scheda Wi-Fi. 

Sì, ma la connessione in Rete a cosa vi serve? Innanzi tutto, potrete scaricare sulla tv, come fosse un cellulare o un pc, alcune delle molte app che permettono di vedere contenuti video, gratis o a pagamento. 

Per esempio potreste, con un abbonamento che costa mediamente 7 euro al mese, vedere film e serie tv offerte da Netflix, oppure potrete guardare in tv i contenuti di Amazon Prime Video, gratuito per chi è già abbonato alla consegna a costo zero dell’omonimo sito di e-commerce. 

Ma anche YouTube, il sito che trabocca di contenuti multimediali gratuiti, è scaricabile su una smart tv.

Le televisioni di questo tipo, inoltre, integrano spesso un browser con cui navigare su internet e accedere a siti che offrono filmati e immagini di ogni genere. 

Anche Rai e Mediaset, ormai, hanno le loro app per distribuire film e programmi on demand: show, telegiornali, approfondimenti ed eventi sportivi.

Non bisogna dare per scontato di trovare tutte le app disponibili, per esempio, su un tablet, per via di complicate politiche legate al diritto d’autore, o per semplici problemi tecnici. 

Verificate quindi con attenzione che la tv scelta sia compatibile con le vostre app preferite. 

Questo discorso vale anche per app non immediatamente associabili all’uso tipico della Tv, come quella della Gazzetta dello Sport, con tutte le news sportive, quelle per il meteo, oppure Spotify per ascoltare musica e, naturalmente, Facebook e Twitter.

 

40 pollici, ma a che risoluzione?

Prendiamo in considerazione gli altri dati tecnici che consentono di capire quale Smart tv 40 pollici comprare. 

La qualità dell’immagine sui televisori è velocemente migliorata: si è passati a rapidi passi da HD a Full HD, fino all’ultra HD. 

Con i suoi 3840×2160 pixel, l’Ultra HD, noto anche come 4k, è la migliore risoluzione disponibile sul mercato, con un dettaglio e un nitore ineguagliabile. Ma serve davvero?

Be’, dipende. Quanto valore date alla visione di film, avvenimenti sportivi, documentari? I consigli d’acquisto non possono prescindere dalle abitudini di consumo.

Se siete spettatori occasionali e distratti, il 4k sembrerebbe inutile.

Tenete presente, però, che più alta è la risoluzione, meno lontano dovrete posizionarvi per guardare lo schermo. Nel caso del 4k, la formula suggerita per la giusta distanza è: diagonale (cioè la misura in pollici della tv) x 1,5.

Occorre anche considerare che contenuti con questa qualità video non sono ancora molto diffusi. Sulle tv cosiddette generaliste (gli storici canali Rai e Mediaset) si trova poco o nulla.

Esiste un canale Rai 4k, trasmesso da Tivùsat, che necessita di decoder e parabola appropriati. 

Netflix è attrezzato, ma per vedere in 4k tramite internet dovete avere una connessione che garantisca almeno 25 megabit al secondo in modo stabile.

Anche la nuova piattaforma Sky Q mette a disposizione un discreto numero di film e altri contenuti in 4k e in 4k HDR (che merita un discorso a parte). Ma, come si sa, a Sky si accede tramite parabola, decoder dedicato e un abbonamento mensile. 

Discorso simile per il 4k di Mediaset Premium.

Attenzione però: l’acquisto di una nuova tv si proietta sul futuro. Quel che oggi scarseggia potrebbe abbondare domani. Resta da capire quanto costa quest’investimento nel futuro.

 

 

Le dimensioni contano

Un buon Smart tv 4k, in effetti, può costare molto più di modelli Full HD, e magari costringervi a fare qualche sacrificio sulle dimensioni dello schermo. 

Le misure delle tv sono specificate in pollici, laddove un pollice corrisponde a circa 2,5 cm.

Se la risoluzione è importante, le dimensioni del display lo sono quasi altrettanto. 

Naturalmente, ognuno deve fare i conti con lo spazio a disposizione. 

Una tv da 40 pollici avrà una diagonale di un metro, che garantisce già una buona visione e, oggi, salvo altre necessità, forse anche la soglia minima sotto la quale sarebbe meglio non scendere. 

La tv misurerà 90×51 centimetri, a cui aggiungere la cornice: stando alla regola che abbiamo menzionato nella sezione precedente, potrete posizionarvi a un metro e mezzo dallo schermo per una visione ottimale in 4k. 

Tuttavia, per la maggior parte delle persone, e per la maggior parte delle trasmissioni disponibili (nonché per Blu-Ray, videogiochi e DVD), la risoluzione Full HD è più che sufficiente. 

Quando si parla dello schermo di un televisore, occorre anche considerare la tecnologia con cui riproduce le immagini. 

Il plasma è ormai archiviato come troppo costoso e non efficiente. 

Gli schermi LCD (a cristalli liquidi) sono i più diffusi e, in questa categoria, quelli retroilluminati con Led garantiscono minori consumi e un’usura più lenta.

Dal punto di vista tecnico, i migliori potrebbero essere i display OLED, i cui costi si stanno rapidamente ridimensionando e presto potrebbero competere con gli LCD.

 

Le migliori smart TV da 40 pollici del 2019

 

Questa guida all’acquisto risponde al quesito di quale smart TV comprare proponendovi la recensione dei prodotti della migliore marca in modo da fornirvi consigli d’acquisto che speriamo si rivelino utili.

 

Prodotti raccomandati

 

Samsung UE40NU7192 4K 

 

Principale vantaggio

A un prezzo relativamente contenuto, avrete lo stato dell’arte in fatto di qualità dell’immagine e non incontrerete nessun problema per il passaggio al DVB T2 previsto nel 2022. 

 

Principale svantaggio

Non è imperdonabile (ma quasi) l’assenza di tecnologia Bluetooth e di una uscita per il jack delle auricolari. Le soluzioni ci sono, ma certo è una complicazione.

 

Verdetto: 9.6/10

L’intrattenimento visivo cambia, e questo modello di Samsung permette di stare al passo con una spesa non impossibile. Ci sono quasi tutte le App che servono per lo streaming video e il 4k è uno spettacolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Caratteristiche principali

 

La migliore risoluzione possibile

Samsung è riuscita a conciliare risparmio e avanguardia tecnologica, in questo modello di televisione in cui balza a agli occhi la risoluzione Ultra HD, ma che si comporta bene anche sugli altri fronti della trasmissione: audio più che sufficiente, un angolo di visione che permette di posizionarsi al lato dell’apparecchio senza perdere troppi dettagli, colori e neri notevoli. 

L’utente che confronta prezzi con attenzione noterà anche un costo abbastanza contenuto, soprattutto per uno schermo che supporta l’Ultra HD.

È chiaro, l’Ultra HD o 4k non è ancora uno standard e in tanti potrebbero considerarlo un lusso superfluo. Molto dipende dalla destinazione del vostro acquisto.

Un televisore nuovo dovrebbe promettere di non invecchiare precocemente, e il Samsung qui analizzato ha le carte in regola.

Oltre a vantare la migliore risoluzione attualmente sul mercato, si propone come una tv davvero Smart. Netflix, Amazon Prime Video, YouTube e tante altre app per lo streaming video sono già installate o facilmente scaricabili, sebbene alcuni clienti lamentino la mancanza di NowTv.

Smart, senza Bluetooth

Stupisce un po’, è indiscutibile, l’assenza della tecnologia Bluetooth per collegare, per esempio, auricolari wireless con cui ascoltare film a volume sostenuto, senza disturbare vicini o altri ospiti di casa impegnati in attività che non permettono distrazioni.

Non si trova neppure una presa per le cuffie tradizionali. C’è chi suggerisce di convertire l’uscita ottica con un adattatore: possibile, ma certo macchinoso.

In compenso, la Tv ha Wifi integrato, e naturalmente può collegarsi a Internet anche tramite cavo Ethernet. 

Per mettere in comunicazione diretta due dispositivi è inoltre possibile affidarsi al WiFi Direct, diventato quasi uno standard.

In generale, Samsung non è stata avara sulle porte di connessioni. Con tre ingressi HDMI (2.0) si può corredare l’apparecchio con un decoder Sky, una console di gioco e un lettore DVD/Blu-Ray.

Le due porte USB permettono di attingere a contenuti digitali scaricati dal vostro archivio personale, collezioni di foto o video.

Le impostazioni sono abbastanza semplici: in Rete si trovano i manuali in lingua italiana e il servizio di assistenza è piuttosto efficiente.

Dal telecomando, a partire dal tasto contrassegnato da una casetta, si può accedere al menu Impostazioni, quindi alle voci che riguardano la connessione al vostro Wi-Fi.

Lo Smart Hub, con tutte le applicazioni a disposizione, si raggiunge rapidamente con poche pressioni sulla pulsantiera del comando a distanza.

Il sistema operativo Tizen garantisce flessibilità e un’ampia gamma di applicazioni tra cui scegliere.

 

Supporto satellitare

Sfogliando le caratteristiche tecniche potreste imbattervi in sigle di non immediata comprensione. 

Per esempio, scoprirete che questa Tv Samsung supporta DVB-S, vale a dire Digital Video Broadcasting Satellite, e DVB-S2, che è la versione più aggiornata.

Si tratta degli standard di trasmissione satellitare, che permettono di vedere senza problemi i canali trasmessi in chiaro da satellite.

Per quelli criptati, naturalmente, è necessaria una scheda apposita e un decoder. 

È bene ricordare che il Samsung in esame è già pronto per il DVB-T2, come dovrebbe essere per ogni prodotto nato dopo il 2017. 

Un dettaglio da non sottovalutare, perché in tutta Europa, entro il 2022, questa sarà la nuova via del segnale digitale terrestre. 

Il passaggio dovrebbe teoricamente migliorare qualità video e audio. 

Una ragione in più, secondo noi, per considerare questo modello degno di figurare tra le migliori Tv Smart 40 pollici del 2019, nonché una delle più economiche.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sharp AQUOS LC-40UI7352E Smart TV

 

La scelta di questo modello nella classifica è dedicato a chi antepone a (quasi) tutto l’esigenza di risparmiare. 

È sicuramente uno dei prodotti più economici sul mercato, se si considera che ha una risoluzione Ultra HD e per l’audio mette a disposizione due altoparlanti integrati Harman Kardon.

Intendiamoci: non mancano limiti e difetti, ma considerando che si scende sotto la soglia dei 300 euro, il loro peso è relativo.

È vero, come molti utenti lamentano, che la parte Smart è un po’ limitata. A parte Netflix (che guarda caso è una delle piattaforme che già mette a disposizione contenuti 4k di qualità) e YouTube si trova poco. Manca Amazon Prime Video, ma questa lacuna si può colmare con una Amazon Fire Stick, mentre la qualità dell’immagine resta, anche su una Smart Tv, il primo elemento di valutazione.

Il sonoro è buono, ma la celebre marca che fornisce gli altoparlanti non deve illudere troppo: buono non vuol dire spettacolare. 

In compenso, oltre a WiFi integrato, questa tv permette connessioni via Bluetooth a dispositivi audio e video. 

Con tre ingressi HDMI e 2 USB è coperta bene la necessità di collegare più di un dispositivo alla Tv, inclusi i decoder satellitari generici e Sky. A questo proposito, è predisposto per DVB-T/T2/C/S/S2. 

È possibile caricare da pendrive o hard disk esterni contenuti multimediali di ogni tipo, per visualizzarli su grande schermo. 

Proviamo a ripercorrere per punti gli elementi di forza e debolezza di questo modello economico.

Acquista su Amazon.it (€280)

 

 

 

JVC Smart TV LT-40VFQ52I Full HD

 

In questa guida c’è spazio anche per un “outsider”, o sarebbe meglio definirla una nobile (parzialmente) decaduta. 

Alla ricerca del migliore Smart tv 40 pollici abbiamo incontrato questo modello della Jvc, marchio storico del settore. 

Più di una recensione, da parte di specialisti e di utenti, racconta la piacevole sorpresa per le qualità tecniche, anche delle funzioni Smart, su un prodotto in offerta abbondantemente sotto i 300 euro.

Amazon Italia la reclamizza come una sua esclusiva, non potrà apparire nelle classifiche dei più venduti online in assoluto, ma il prodotto è più che convincente.

Il sistema operativo che sostiene la componente “Smart” è basato su Linux e il browser ottimizzato per l’uso su tv è Opera. Scelte interessanti, che infatti si traducono in una buona offerta di applicazioni e collegamenti diretti a Netflix, Amazon Prime Video e YouTube tramite telecomando.

La risoluzione è “solo” Full HD, ma l’intensità e la brillantezza dei colori stupiscono in un modello in questa fascia di prezzo, con uno schermo da 40 pollici.

A tutto ciò si aggiunge il triplo sintonizzatore integrato DVB-T2/C/S2 con cui ricevere programmi TV via satellite, via cavo o antenna senza un ricevitore aggiuntivo.

In generale, sembra che questa Tv sia aperta alla connessione con ogni periferica esterna senza inciampi di compatibilità: c’è lo slot CI+ per la pay-tv di Mediaset e le trasmissioni di TivùSat; con Sky non risultano problemi; Wi-Fi e Bluetooth integrati consentono una facile connessione alla rete locale e a ogni dispositivo compatibile.  

A tutto ciò si aggiungono tre porte HDMI, due USB, ingressi AV composito e VGA.

Ecco sintetizzati gli alti e i bassi di questo modello che potrebbe dimostrarsi una piccola rivelazione.

Acquista su Amazon.it (€259,99)

 

 

 

HISENSE H40BE5500 Full HD

 

In coda, nella parziale graduatoria di questa guida, abbiamo scelto un modello Hisense, molto economico in rapporto alle caratteristiche.

In questo caso bisogna rinunciare all’Ultra HD, ma, come abbiamo spiegato, attualmente è un sacrificio relativo.

La risoluzione Full HD su un 40 pollici non si può neppure considerare un compromesso. 

Il marchio non è dei più noti: è uno dei produttori cinesi che sgomita per affermarsi tra i colossi giapponesi, coreani ed europei. Specialisti e clienti, finora, hanno promosso l’azienda, che sforna tv economiche, ma di qualità.

In questo caso, garantisce immagini sufficientemente brillanti e un angolo di visione adeguato. 

La qualità dell’audio non fa certo sobbalzare sulla sedia, ma se si considera la sottile struttura del televisore e il costo, non si può che esserne soddisfatti.

Il sistema operativo che accoglie le app è proprietario, dunque molto meno flessibile di quanto potrebbe essere un Android Tv.

La buona notizia è che le app disponibili sono comunque abbastanza numerose e alcune di esse, tra cui Amazon Prime Video e Netflix, si possono raggiungere direttamente da un tasto del telecomando dedicato, senza bisogno di frugare tra i menu dell’interfaccia.

Si tratta di una bella comodità per chi vuole stare al passo con l’intrattenimento multimediale del futuro, ma lo vuole a portata di mano. 

Tutte le connessioni principali ci sono: HDMI e USB, e i produttori sollecitano i clienti a usare il proprio smartphone per impostare visione e ricerca dei programmi. Manca il Bluetooth, nessun problema, invece, per il futuro del digitale terrestre.

Ripassiamo insieme, nella tabella qui sotto, le ragioni a favore e a sfavore dell’acquisto di una tv Hisense.

Acquista su Amazon.it (€269)

 

 

 

TD Systems K40DLM8FS

 

Il prodotto TD Systems è il più economico di questa guida. L’azienda, d’altra parte, si è affermata nel mercato di fascia bassa, sebbene gli esperti gli preferiscano decisamente i modelli Hisense (che trovate nella nostra cinquina).

Con poco più di 200 euro di spesa, tuttavia, si porta a casa un televisore di discreta qualità, che ha l’interessante caratteristica di adottare un sistema Android per le cosiddette funzioni Smart.

È un prodotto adatto per essere la seconda TV della casa, o per la casa delle vacanze.

Può entrare dalla porta principale solo se si è disposti a qualche compromesso sulla qualità di immagini e sonoro e a rinunciare ad alcune connessioni indispensabili.

È etichettato come classe energetica A+, quindi dovrebbe permettere di risparmiare qualcosa anche sulla bolletta dell’energia.

La flessibilità del sistema operativo permette di installare diverse app di intrattenimento, ma bisogna scegliere molto bene perché lo spazio di archiviazione è limitato a 4 GB.

La risoluzione Full HD non può essere considerata un handicap, mentre l’audio non è certo il punto di forza di questa Tv.

D’altra parte, le casse integrate su schermi televisivi sempre più piatti raramente restituiscono risultati entusiasmanti.

La pur modesta dotazione di connessioni permette, se si vuole, di aggiungere altoparlanti esterni. 

Il più grave svantaggio di questo modello è che non ha ingressi HDMI e non ha il WiFi integrato. 

Alle funzioni Smart si può accedere solamente tramite cavo Ethernet. Bisogna quindi attrezzarsi con una prolunga se, come probabile, la porta Ethernet del vostro router non si trova nei pressi dell’apparecchio televisivo.

Un difetto non da poco. Il prezzo più alto pagato alla necessità di risparmiare.

Vediamo insieme, nella sintesi che compare nella tabella qui sotto, tutti i pregi e i difetti della smart tv TD Systems.

Acquista su Amazon.it (€229)

 

 

 

Come usare una Smart tv 40 pollici

 

Dopo aver frugato tra i migliori Smart tv 40 pollici del 2019, alla fine di una attenta comparazione, avete infine scelto il modello per voi. Ora bisogna esplorarne le funzioni, quelle che trasformano una tv in una tv intelligente: collegamento a Internet e ad altri dispositivi (cellulari, tablet o pc), download di app, navigazione online.

 

 

Come collegarsi a Internet

Primo passo: collegarsi a Internet. Le operazioni si possono eseguire tramite telecomando. 

Verificate di avere acceso la rete Wi-Fi, appuntatevi la password e partite. 

Le vie per collegarsi sono due: cavo Ethernet, più efficiente ma con i problemi “logistici” già evidenziati, e Wi-Fi.

Le tv più recenti sono equipaggiate anche con Bluetooth e Wi-Fi Direct, più utili per dialogare con specifici apparecchi: tablet, pc, smartphone o auricolari wireless.

I televisori Samsung, che in questa guida abbiamo messo in cima alla classifica, propongono schermate chiare e percorsi semplici.

Dal telecomando, si accede alla voce Menu, da cui si seleziona Rete, quindi Impostazioni di rete e, infine, Wireless. A quel punto la Tv visualizza un elenco di reti wireless disponibili, tra cui la vostra. Dovrete digitare la password e, voilà, la tv sarà online. 

Se per connettervi userete un cavo Ethernet, non dovrete fare nulla di tutto ciò, neppure inserire la password: infilate la presa… e via. 

Ogni tv ha un’interfaccia propria, ma i percorsi si assomigliano su tutti i modelli. 

 

App e sistemi operativi

Tra le app cariche di film, serie tv e altro, abbiamo già avuto modo di consigliare Amazon Prime Video, Netflix, TimVision, Chili, NowTV, Premium Online e TV Plus.

Ma il numero di programmi disponibili e ottimizzati per la tv cresce ogni giorno. 

D’altra parte, i sistemi operativi installati sui televisori sono talvolta imparentati con quelli di smartphone e tablet.

Per esempio, Android TV è la versione televisiva del sistema operativo per cellulare più diffuso al mondo.

Sulle tv che lo ospitano si possono installare alcune app già compatibili con Android e non è escluso usare il telefonino come “telecomando”.

Insomma, trasforma la tv in qualcosa di vagamente simile al vostro smartphone. 

Lo si trova nei più recenti modelli Sony, ma anche Sharp e Philips lo hanno adottato. 

I televisori Samsung possono essere equipaggiati con Samsung Smart Hub o, in alternativa, con Tizen.

Il primo propone una interessante varietà di app e ha il vantaggio di dialogare agevolmente con cellulari e altri apparecchi della stessa marca.

Tizen è però più ricco e flessibile, miglior concorrente di Android Tv. 

Infine, su alcuni televisori si incontra WebOS: un sistema operativo efficiente e completo, che nel suo arsenale include le più note piattaforme per lo streaming di contenuti multimediali. 

 

 

Videoregistratore addio

La migliore Smart tv 40 pollici dovrebbe prevedere una funzione a cui non sempre gli utenti fanno caso: la possibilità di registrare contenuti dalla tv su pendrive o hard disk esterno.

Perché ciò sia possibile occorre una porta USB, ma non basta. Accanto alla porta si dovrebbe trovare una etichetta che specifici se da lì si può realmente registrare: HDD Rec e PVR (Personal Video Recorder) sono le indicazioni più frequenti, ma spesso si può leggere USB Rec/Play, USB Recording, o DVR (Digital Video Recorder).

I manuali della tv dovrebbero fugare ogni dubbio. Sappiate che, dopo avere collegato la vostra unità di memoria esterna, questa subirà una nuova formattazione, quindi ogni contenuto precedentemente memorizzato potrebbe essere cancellato.

La nuova formattazione renderà la pendrive o il disco leggibile solo dalla vostra tv.

I produttori, infatti, non desiderano che possiate sfruttare i contenuti che vi apprestate a registrare su altri dispositivi, per esempio un pc. Anche perché dal pc potreste lanciarlo in Rete in violazione delle norme sul diritto d’autore. 

Le modalità di registrazione possono variare da un televisore all’altro. In linea generale, dovrebbe essere possibile avviare un timer di registrazione tramite la guida ai programmi della Tv, o usare direttamente il tasto Rec che si trova sui telecomandi.  

 

 

 

Domande frequenti

 

È possibile trasformare una vecchia tv in Smart tv? 

Esistono in effetti numerose soluzioni per permettere a una tv, che non è dotata di strumenti di connessione a Internet, di trasformarsi in Smart Tv.

Si tratta, in sostanza, di applicare degli adattatori alle nostre Tv, purché dotate di ingressi USB o HDMI, grazie ai quali trasmetteremo i contenuti di smartphone, tablet o pc direttamente allo schermo tv.

Tra i più noti e usati ci sono quelli compatibili con la tecnologia Chromecast e Miracast. Possono costare, a seconda delle caratteristiche e della qualità, dai 30 agli 80 euro circa.

Bisogna verificare che i dispositivi che intendiamo connettere, cellulari o tablet, supportino questa tecnologia, quindi scaricare le app che permetteranno di dialogare con gli adattatori e seguire una semplice procedura, non molto diversa da quella che si usa per gli accoppiamenti Bluetooth.

In alternativa, si sta affermando l’Amazon Fire Stick, un piccolo dispositivo da meno di 30 euro che promette di portare in Tv tutte le più note app per lo streaming video e molte altre applicazioni dedicate all’intrattenimento. 

 

Qual è la migliore marca di Smart tv? 

La domanda è più complessa di quanto sembri. Bisogna infatti distinguere tra le qualità “Smart” e le qualità televisive tradizionali: immagine, audio, robustezza.

Le funzioni Smart dipendono in buona parte dal sistema operativo installato sull’apparecchio.

Per questa ragione, alcuni utenti preferiscono televisori con Android Tv, quali per esempio i Sony. Si tratta, per altro, di una marca che da sempre offre ottime garanzie tecniche sulla qualità audio e video.

Anche Samsung, in particolare con il sistema Tizen, propone ai clienti una piattaforma software flessibile ed efficiente, con un vasto archivio di app disponibili. 

Infine Samsung, che da molti anni, produce i modelli più venduti, grazie a un rapporto qualità-prezzo che raramente tradisce.

Ma è impossibile escludere Philips da questa veloce e parziale carrellata delle marche più affidabili. 

 

Come sta per cambiare il segnale digitale terrestre? 

In questa guida abbiamo parlato in più occasioni della sigla Dvb-T2. Abbiamo anche spiegato che essa fa riferimento all’imminente trasformazione del segnale digitale terrestre, quello che ci permette di vedere tutti i programmi televisivi in chiaro.

Il cambiamento si è reso necessario per lasciare che alcune frequenze di trasmissione fossero occupate dalla telefonia mobile, pronta con il nuovo G5 ad arrivare su tutti gli apparecchi telefonici con un’ampiezza di banda e velocità di trasmissione dati mai vista prima.

In linea teorica, anche il segnale televisivo in alta definizione dovrebbe trarre giovamento dal trasloco previsto entro il 2022 in tutta Europa, e già avvenuto in alcuni Paesi dell’Unione. Potrebbe aumentare il numero di canali a disposizione e migliorare la qualità delle immagini trasmesse. 

Le tv acquistate dal 2017 in avanti non dovrebbero avere problemi. Ne possono insorgere, invece, per chi ha modelli antecedenti.

In questo caso, o si acquista una nuova tv o si ricorre alla più economica soluzione di un nuovo decoder, come già si fece ai tempi della prima, storica, transizione al digitale terrestre nel 2006. 

 

Trovo spesso le indicazione Slot Cam, Sat, Premium Ready… ma cosa significano?

Proviamo a fare un po’ di chiarezza: la Cam è in buona sostanza un piccolo dispositivo piatto da inserirsi in un’apposita fessura collocata sul televisore. Quella fessura è chiamata tecnicamente slot. 

La Cam ha a sua volta una fessura (card reader) in cui inserire una scheda, che serve per ricevere trasmissioni TV satellitari (per esempio Tivùsat) o del digitale terrestre (per esempio Mediaset Premium). 

Senza la scheda specifica non si può accedere a un certo pacchetto di trasmissioni, perché sono vincolate al pagamento di un abbonamento, o perché lo impediscono complesse questioni di diritto d’autore, regolato diversamente da Stato a Stato. 

A complicare la situazione c’è il fatto che le Cam non sono tutte uguali. Se tutte adottano ormai interfaccia CI (Common Interface) o CI+, al loro interno hanno diversi software di decodifica. 

Per questa ragione, a ogni Cam corrisponde un tipo di scheda.

 

Dove acquistare una smart TV?

Sul web o in un grande magazzino di elettronica di consumo vige la regola di cercare i prezzi più bassi nel momento che si è deciso il modello. Non è impossibile trovare differenze di costo molto elevate tra uno store classico e un negozio che vende solo online.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Samsung UE40MU6102

 

Principale vantaggio:

La presenza di una connessione Wi-Fi integrata semplifica non poco le procedure necessarie per collegare ad internet la smart TV di Samsung.

 

Principale svantaggio:

Il telecomando, per alcuni fin troppo minimalista, non mette a disposizione i tasti per gestire un contenuto multimediale, ovvero i comandi avanti, indietro, play, pausa e stop, che sono disponibili fisicamente e non di facile accesso sul retro del televisore.

 

Verdetto: 9.8/10

Un buon televisore, tra i più venduti online, che consente di vedere al meglio i programmi, anche in 4K, caratteristica questa che può far scegliere di acquistare questa TV. Ottimo il Wi-Fi integrato. Il prezzo non è basso ma per un smart TV 4K non è nemmeno così alto.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Risoluzione 4K

La prima, importante, caratteristica che mette sul piatto la smart TV Samsung riguarda la risoluzione offerta dal display. Infatti si possono visualizzare i programmi trasmessi in 4K ovvero alla risoluzione di 3.840×2.160 pixel, sempre che si possieda un abbonamento a Sky (con decoder Sky Q) o a Netflix che sono tra i pochi servizi a offrire contenuti in questa qualità.

In alternativa si possono vedere alcuni video su YouTube prodotti con questa risoluzione, mentre è ideale per chi già possiede un lettore Blu-Ray UHD. I colori offerti dal pannello LCD sono esaltati dalla tecnologia PurColor offerta da Samsung. Al tempo stesso i dettagli sono ben visibili grazie alla compatibilità con la tecnologia HDR che garantisce neri profondo e bianchi brillanti. Ci pensa poi la tecnologia UHD Dimming a ottimizzare colori e livelli di nero e bianco per garantire il contrasto perfetto in ogni immagini visualizzata.

Smart Hub e Smart View

Con il termine Smart Hub Samsung identifica l’interfaccia smart della sua TV. Qui sono raccolte le principali applicazioni che consentono di visualizzare una serie di contenuti direttamente sullo schermo, sempre che questa sia collegata a internet. La semplicità di fruizione di questi contenuti è una della qualità che più piace agli utenti che l’hanno acquistata.

Smart View è la tecnologia che permette di collegare lo smartphone alla televisione e di godere di quanto presente sul dispositivo mobile sul grande display della TV. Ad esempio si possono vedere le foto delle vacanze, oppure il video registrato in occasione del compleanno di qualcuno. Inoltre si possono sfruttare anche le app che non sono presenti nello store della TV.

 

Wi-Fi integrato

Altra caratteristica che colloca questo modello di smart TV tra le migliori sul mercato, e quindi anche trai i più venduti, riguarda la connessione Wi-Fi integrata. In pratica basta connettersi alla rete wireless di casa offerta dal router per usufruire delle app e delle altre funzioni messa a disposizione dalla TV.

La procedura è molto semplice e basta inserire la password della propria rete in una schermata predisposta, utilizzando il telecomando in dotazione. Nel caso è comunque presente una porta LAN qualora il router sia in prossimità del televisore. Questa opzione di collegamento è da preferire per avere sempre una connessione stabile e veloce, cosa che il Wi-Fi non sempre può garantire.

 

 

TCL 40ES561

 

Nella nostra guida per scegliere la migliore smart Tv, entra di diritto quella proposta da TCL che si evidenzia rispetto alle altre per la presenza del sistema operativo Android TV, sicuramente uno dei più apprezzati, in comparazione con quelli proprietari dei vari brand, per la sua ampia disponibilità di applicazioni che si possono utilizzare tramite la TV.

Tra queste Google Play Music e le immancabili Netflix, (richiamabile tramite un tasto dedicato presente sul telecomando), YouTube, Rai Play Amazon Prima Video e molte altre.

Grazie all’integrazione della tecnologia Google Chromecast è possibile inviare alla TV immagini, musica e video in modo molto semplice da uno smartphone. Il pannello è di tipo LED con risoluzione Full HD (1.920×1.080 pixel) e la ricezione di canali del digitale terrestre avviene grazie a un triplo tuner (DVB-T2/C/S2) che in pratica è già pronto per il prossimo switch che vedrà il nuovo standard DVB-T2 quale metodo di ricezione anche per l’Italia.

Pro
Android TV:

Il modello di TV proposto da TCL si basa su Android TV come sistema operativo per la parte “smart”. Questo consente di avere un’ampia disponibilità di app comprese quelle più utilizzate con un televisore.

Chromecast:

L’integrazione della tecnologia Chromecast permette di condividere sulla TV contenuti presenti su uno smartphone in modo rapido e molto semplice.

Dolby Digital Plus:

Il suono offerto da questa smart TV risulta molto pieno e accurato grazie alla compatibilità degli speaker con il sistema Dolby Digital Plus.

Contro
Telecomando:

Quello in dotazione, sicuramente comprensivo di tutto ciò che serve per la gestione della TV, si rivela molto lungo e quindi difficilmente utilizzabile con una sola mano.

 

 

Samsung UE40MU6120

 

Se si cerca la migliore marca non si sbaglia con la smart TV Samsung UE40MU6120, che per la fascia dei modelli da 40 pollici si può definire di alto livello, visto anche il prezzo che in comparazione con gli altri TV proposti in questa guida all’acquisto è decisamente superiore.

Questo è dovuto innanzitutto a un pannello LED con risoluzione Ultra HD, meglio conosciuta come 4K. Si possono quindi sfruttare le app come Netflix e YouTube che hanno video in questa risoluzione e sono presenti tra la dotazione di applicazioni di questo smart TV.

Il collegamento alla rete internet avviene tramite il Wi-Fi integrato. Chi valuta anche il lato estetico sarà sicuramente soddisfatto dello “slim design” che offre questo modello, minimale ma allo stesso tempo elegante che non stona in qualsiasi ambiente dove possa essere inserito. La parte audio è forse il tallone d’Achille di questo TV, niente di eclatante ma neanche da far storcere il naso.

Pro
4K:

Chi ha acquistato questo smart TV l’ha fatto principalmente per poter vedere i programmi o i dischi Blu-Ray compatibili all’incredibile risoluzione 4K.

Design:

Lo smart TV di Samsung mette sul piatto anche un design minimalista ma molto elegante, che si rende adatto per essere inserito in qualsiasi ambiente anche il più ricercato.

Smart View:

Tramite questa tecnologia è possibile condividere sulla TV tutto quello che si ha sullo smartphone in modo facile e veloce.

Contro
Cuffie:

Non è possibile collegare cuffie tramite bluetooth o con il classico jack audio da 3,5 mm. Una mancanza davvero strana per una smart TV di questo livello.

 

 

Sharp AQUOS LC-40FI5442E

 

Questo modello di smart TV ha un design molto ricercato, dove le cornici intorno al display sono molto sottili, dando l’impressione di avere un televisore “a tutto schermo”. Il pannello utilizzato è di tipo LED ed offre una risoluzione Full HD, ovvero 1.920×1.080 pixel.

Tra le varie tecnologie a disposizione spicca quella chiamata Active Motion che si occupa delle immagini in movimento creando fotogrammi aggiuntivi tramite il potente processore d’immagine di cui dispone. Buona la dotazione di entrate/uscite video su cui si può contare: nello specifico troviamo tre HDMI una VGA e una USB. Chicca è la presenza di un’uscita audio da 3,5 mm per poter collegare le cuffie.

Sempre a livello di audio non si può fare a meno di menzionare l’impianto integrato dotato di tecnologia Harman Kardon. Questo ha però portato ad avere uno spessore della TV leggermente superiore alla media, ma è un piccolo prezzo da pagare per avere un impianto audio di tutto rispetto. È comunque il modello più economico tra quelli proposti.

Pro
Audio:

Uno delle caratteristiche migliori di questo TV riguarda l’integrazione di un sistema audio Harman Kardon che offre un ascolto di qualità.

Cornici:

Il design della smart TV Sharp si denota per le sottili cornici che racchiudono lo schermo che danno la sensazione di essere di fronte a un televisore “a tutto schermo”.

Classe energetica:

La smart TV Sharp è poca avara di energia elettrica, in quanto corrisponde alla classe di efficienza energetica A+, quasi la migliore per questa tipologia di consumi.

Contro
App:

A parte le utili app Netflix e YouTube c’è ben poco altro da utilizzare e scaricare sulla TV, che utilizza un sistema operativo proprietario non a livello di quello proposto dai concorrenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Thomson 40FB5426

 

Smart TV con pannello LED da 40 pollici di fascia media che comunque offre una buona dose di tecnologia e anche l’integrazione di alcune app molto utili. Il display spicca soprattutto per il livello di luminosità che è in grado di raggiungere, ovvero 300 cd/m², valore che non sempre è possibile trovare su TV di questa fascia di prezzo.

Per quanto riguarda le porte di connessione, oltre alle immancabili HDMI 1.4 (tre per la precisione) troviamo anche due USB e soprattutto una SCART che, anche se ormai soppiantata dalla HDMI, può essere utile per collegare alcune dispositivi come il lettore DVD magari un po’ datato.

Il sintonizzatore TV per ricevere il segnale digitale terrestre è compatibile con gli standard DVB-C, DVB-S2, DVB-T. A livello “smart” sono disponibili le app per vedere i programmi di Netflix e i video di YouTube. Per il resto la scelta di ulteriori applicazioni è un po’ limitata e mancano alcune delle più utilizzate come Amazon Prime Video.

Pro
Netflix:

L’app che consente il collegamento al servizio di video streaming è facilmente richiamabile da un apposito tasto posto sul telecomando.

Wireless:

Secondo i pareri degli utenti il Wi-Fi integrato è di ottima fattura, tanto che difficilmente si perde la connessione con il router installato in casa.

Colori:

Il pannello utilizzato da questa smart TV è un’altra piacevole sorpresa, con colori vivaci e ben definiti e una luminosità offerta solo da prodotti di categoria superiore.

Contro
Negozio online:

L’app store proprietario ha solo una ventina di app da poter scaricare, molte delle quali sono abbastanza inutili o non in lingua italiana.

 

 

Samsung UE40J5100AW 

 

Il modello di Samsung ha dalla sua una definizione in Full HD, per una resa nitida e brillante dei colori e una fluidità delle immagini notevole. Grazie alla tecnologia Wide Colour Enhancer i colori sono vividi.

Per chi ama personalizzare il TV ci sono quattro smart modes: uno dedicato a chi usa il TV per giocare, uno per gli amanti del cinema e dei documentari e per appassionati sportivi.

Tramite le due prese HDMI e l’attacco per USB si può connettere facilmente per diventare un centro multimediale su grande schermo.

Visti i prezzi bassi di questo modello, i pareri positivi degli utenti e la sua qualità abbiamo deciso di inserirlo nella nostra guida per scegliere il miglior Smart TV da 40 pollici, consigliato agli amanti del gaming su console o di sport e cinema. Continuando la lettura si potrà trovare una rassegna dei lati positivi e negativi del prodotto.

Pro
Full HD:

Il televisore è in alta definizione, questo vuol dire che sarà possibile vedere al massimo del dettaglio i canali che trasmettono in HD.

Colori:

La tecnologia Wide Colour Enhancer aumenta la vivacità dei colori e rende le immagini più immersive.

Modalità:

Si potranno scegliere tra diverse modalità a seconda delle proprie esigenze. Ne è presente anche una per i videogame, ideale per chi vuole collegare al televisore la propria console di gioco.

Prezzo:

Il costo del televisore è più economico rispetto ad altri, perfetto per chi vuole acquistare uno Smart TV senza spendere il proverbiale occhio della testa.

Contro
Sintonizzazione:

Alcuni utenti hanno avuto parecchi problemi con la sintonizzazione automatica dei canali.

 

 

Hisense H40M2600

 

Marchio ancora poco conosciuto in Italia, Hisense si sta ritagliando pian piano una fetta di estimatori, frutto di una ricerca e di un profilo che punta a una multimedialità a 360°. Questa casa si concentra molto sulla produzione di Smart TV che si dimostrano dei Media Center ricchi di applicazioni e possibilità per l’utente.

Un processore Quad Core batte all’interno di questa TV per assicurare fluidità e nitidezza alle immagini e ai video. La tecnologia VIDAA TV, sviluppata direttamente da Hisense, ti offre una navigazione e un accesso ai contenuti agile e alla portata di tutti, come Live TV, Video on demand.

Il menù possiede una grafica semplice  e intuitiva e la retroilluminazione a LED fornisce brillantezza, con un occhio anche al risparmio energetico, la TV consuma infatti solo 1 watt in modalità stand-by mentre la retroilluminazione è scalabile, così da farti risparmiare ancora di più in bolletta.

Connettività Wi-Fi e connessione Usb per dispositivi multimediali, completano la panoramica su un prodotto che scommette sulla versatilità e la ricchezza dei contenuti disponibili.

Concludiamo la nostra recensione di questo nuovo Hisense con un riassunto dei suoi pregi e difetti che servirà a capire se può essere davvero la scelta giusta per le proprie esigenze. In seguito si troverà un link che porterà alla pagina del negozio dove acquistare il prodotto.

Pro
Processore:

Il televisore è dotato di una Cpu Quad Core che si incarica di migliorare la visualizzare e restituisce immagini nitide e fluide. Ideale per chi ama il gaming e vuole il massimo delle prestazioni.

VIDAA TV:

Questa particolare tecnologia sviluppata dalla casa produttrice permette di navigare tra i contenuti con facilità e rapidità.

Risparmio energetico:

Il modello consuma solo 1 watt in modalità stand-by, inoltre sarà possibile scalare la retroilluminazione e risparmiare ulteriormente sulla bolletta di fine mese.

Connettività:

Dispone di diverse porte per collegare dispositivi USB e di connettività wireless.

Contro
Prese HDMI:

Alcuni utenti avrebbero preferito qualche presa HDMI in più per collegare tutti i dispositivi a disposizione.

 

 

Changhong LED40D3000ISX

 

La Smart Tv ha riscosso un buon successo tra gli utenti in virtù del rapporto qualità/prezzo. L’accesso ai contenuti multimediali avviene tramite C-store, una piattaforma Cloud al cui interno puoi trovare App per video, audio e streaming. Se vuoi connettere la TV a un cellulare o a un tablet, la procedura è immediata grazie alla tecnologia MHL.

Changhong ha puntato anche sul risparmio energetico e su una produzione eco-friendly: la componentistica è ridotta al minimo, senza spreco di parti inutili e la retroilluminazione è controllabile dall’utente.

Il televisore ha una frequenza di aggiornamento delle immagini di 400 Hz: un valore che ti permette un’elevata fluidità di movimento. Il contrasto dinamico propone immagini dai contorni definiti e colori caldi e brillanti.

Gli utenti hanno davvero gradito il televisore di ChangHong per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo. Prima di fiondarsi sulla pagina del prodotto consigliamo di leggere prima quali sono le sue caratteristiche positive e negative nella consueta rassegna dei pro e contro.

Pro
Prezzo:

Il modello si presenta come soluzione ideale per  tutti quelli che vogliono uno Smart TV, ma non hanno un budget elevato.

MHL:

Questa particolare tecnologia permette di collegare il televisore a un cellulare o tablet, in modo da fare lo streaming multimediale direttamente dal dispositivo.

Risparmio energetico:

Dispone di retroilluminazione regolabile così si potrà risparmiare qualcosina sulla bolletta di fine mese.

Immagini:

Grazie al contrasto dinamico e ad una frequenza di aggiornamento di 400 Hz questo televisore potrà fornire delle immagini fluide e di buona qualità.

Contro
Rete:

L’utilizzo vero e proprio delle funzioni Smart poteva essere migliore, inoltre ha un numero di app davvero limitato.

 

 

Come scegliere le migliori smart TV da 40 pollici del 2019?

 

Al giorno d’oggi chi acquista un televisore vuole caratteristiche multimediali che gli permettano di accedere a contenuti video o ad applicazioni tra le più disparate. La rete d’altra parte permette un accesso su schermo ai Social Network o a piattaforme di streaming video che vanno sempre più per la maggiore. La concorrenza tra le case produttrici ha portato sul mercato prodotti di dimensioni notevoli anche a basso costo. Scopo di questa guida è fare una panoramica delle qualità fondamentali da ricercare in un oggetto del genere, confrontando anche prezzi e offerte.

Tra i requisiti a cui si guarda in prima battuta, un posto di riguardo spetta alle dimensioni. Avere uno schermo grande è utile non solo per godere di immagini luminose e di impatto, ma può anche facilitare la navigazione in rete e l’accesso alle App.

Accanto a questo valore misurabile in pollici, abbiamo la risoluzione video: ormai il Full HD è il punto di partenza da cui muoverti, passando poi al formato 4K, garanzia di una definizione e qualità dell’immagine superiore, anche in termini di costi. Per la dimensione multimediale o smart è necessaria la presenza di una connessione. Questa può essere cablata o sfruttare il wireless per chi non vuole avere troppi fili e cavi per casa. Nel primo caso è imprescindibile la presenza sul proprio TV di una presa Ethernet, requisito che troviamo nei televisori di fascia economica.

I modelli attuali offrono la doppia opzione, a cui si può aggiungere lo standard Bluetooth, utile per far comunicare TV con uno smartphone o con un tablet. Trattandosi di PC in miniatura all’interno di un televisore, altra caratteristica a cui far attenzione riguarda il sistema operativo: case di produzione come Samsung ed LG hanno i loro: Tizen e WebOS mentre altri TV montano l’Android TV. La facilità di accesso alle App e la compatibilità con i maggiori servizi di streaming come Netflix e Infinity chiudono la panoramica per chi è alla ricerca della migliore Smart TV da 40 pollici.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Ne abbiamo ancora! Dai un’occhiata a questi articoli:

 

Smart tv da 22 pollici

 

 

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicoAndrea I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
Andrea
Ospite
Andrea

Salve, cercando di capire cosa sia una Smart tv, nella rete, cattura la mia attenzione il fatto che una tv degna di esse chiamata “smart” debba avere una buona memoria per il salvataggio delle applicazioni, oltre che ad avere dei “negozi” dove poter ricercare le più svariate app. Leggo molto di tv smart android, quello che non leggo, e che spesso, anche sui siti ufficiali, non trovo specifiche tecniche riguardanti la memoria. Ho indirizzato il mio interesse su una tv akai aktv434, è una tv uhd con sistema smart android. Vorrei conoscere una vostra opinione, e magari qualche specifica in… Read more »

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Buongiorno Andrea, c’è in effetti un po’ di confusione sugli smart Tv ed è legata ai numerosi sistemi operativi utilizzati. Molte case produttrici, come Lg, Sony o Samsung, hanno realizzato il loro OS, altre si sono affidate ad Android Tv. Diciamo che, in linea di massima, le app più importanti e diffuse (Netflix, YouTube, Amazon Video…) sono presenti su tutti i sistemi, quello che cambia è la disponibilità di app di “seconda fascia”, passaci il termine. Per quanto riguarda la memoria sulla quale installarle è un dato che quando non viene fornito significa che lo spazio non è molto. Parlando… Read more »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status