I 9 Migliori TV Box Android del 2022

Ultimo aggiornamento: 28.09.22

Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

 

TV box Android – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione

 

Chi non possiede uno smart TV e vuole comunque godere di contenuti streaming delle più popolari applicazioni non deve necessariamente spendere centinaia di euro per dotarsi di un nuovo apparecchio televisivo ma può optare per un TV box, economico e in grado di effettuare le stesse operazioni di un modello smart. Per avere un’idea delle offerte presenti sul mercato e poter scegliere il miglior TV box Android vi invitiamo a leggere la nostra guida. Qualora vogliate un consiglio veloce, la nostra classifica vede in prima posizione Bqeel TV Box Android 9.0 HK1 MAX che garantisce elevate prestazioni grazie all’OS di Google e a un processore Quad Core Cortex-A53. In alternativa c’è l’innovativa soluzione proposta da Amazon, ovvero Fire TV Stick 4K una vera e propria chiavetta da inserire nella porta HDMI e avere a disposizione tutto quello che vi serve in termini di applicazioni e servizi. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior TV box Android?

 

Un TV box Android è un prodotto rivolto a una fascia d’utenza sprovvista dei televisori di nuova generazione, solitamente dotati di funzioni smart che permettono il collegamento a internet e il download di applicazioni.

Qualora non abbiate intenzione di sostituire il vostro TV e preferite una soluzione meno costosa, tale categoria di prodotti potrebbe fare al caso vostro. Vi invitiamo quindi a leggere attentamente il nostro articolo e i consigli d’acquisto per capire come scegliere un buon TV box Android tra quelli in vendita sul mercato.

 

 

Tipo di TV

Prima di poter scegliere il miglior TV box Android per le vostre esigenze non dovrete solo confrontare prezzi ma è necessario prendere in considerazione il tipo di televisore di cui si dispone. Sarebbe inutile infatti acquistare un prodotto che vi permetta la visualizzazione di contenuti in risoluzione Ultra HD se il vostro televisore non è dotato di un pannello adeguato o, addirittura, sprovvisto di entrata HDMI.

Analizzatene dunque le caratteristiche e identificate la risoluzione massima raggiungibile dal TV tramite queste sigle: HD (1.280 x 720 pixel), Full HD (1.920 x 1.080 pixel) e Ultra HD (3.840 x 2.160 pixel).

Dopo aver preso nota di questo dettaglio, controllate il tipo di porte di cui dispone, come per esempio USB e HDMI. Una volta effettuata questa analisi preliminare, sarete pronti a scegliere un box TV Android adeguato.

Non dimenticate infine di verificare la velocità della vostra connessione internet. Un TV box vi darà la possibilità di accedere alla rete casalinga e visualizzare contenuti multimediali in streaming. Per usare tale tecnologia, però, è necessaria una buona connessione ADSL o, preferibilmente, fibra.

 

Caratteristiche tecniche

Passando in rassegna gli Android smart TV box delle migliori marche dovete considerare le loro caratteristiche tecniche e memorizzare qualche sigla che vi permetterà di velocizzare la scelta.

I prodotti che andremo ad analizzare hanno tutti come sistema operativo il celebre Android, quello che la maggior parte degli smartphone utilizza per il proprio funzionamento.

Verificate che sia dotato di un modulo di ricezione per la connessione Wi-Fi, così non sarete costretti a utilizzare un cavo di rete ethernet.

Se non dovete scegliere un prodotto tenendo conto di limiti di budget, assicuratevi che sia dotato del supporto alla risoluzione 4K (anche chiamata Ultra HD) e il Full HD. In tal modo, anche se non avete ancora un televisore in grado di supportare tale qualità, non dovrete in futuro sostituire anche il TV box qualora decidiate di acquistarne uno.

 

 

Porte USB

Infine, un ultimo dettaglio è rappresentato dalla presenza e dal numero delle porte USB. Più saranno e più accessori potrete collegare al vostro smart box TV Android, usufruendo così di tastiere, mouse, hard disk esterni o qualsiasi altro dispositivo che permetta il collegamento tramite USB, aumentando così le possibilità di utilizzo.

La memoria interna di tali dispositivi, infatti, non è particolarmente elevata, costringendo quindi a collegare un disco di archiviazione qualora vogliate archiviare film e serie TV per poterli visionare anche in assenza di una connessione internet.

Passiamo ora all’analisi dei singoli prodotti per aiutarvi a capire quale TV box Android comprare.

 

I 9 Migliori TV Box Android – Classifica 2022

 

Per poter stilare la classifica dei migliori TV box Android del 2022 abbiamo preso in considerazione i commenti e i pareri degli utenti che hanno avuto modo di provarli. Nelle nostre recensioni troverete dunque pro e contro di ogni dispositivo che speriamo vi aiuteranno a effettuare più semplicemente comparazioni che risulteranno in una scelta più consapevole.

 

1. Bqeel TV Box Android 9.0 HK1 MAX

 

Principale vantaggio:

Le performance elevate del Box lo rendono estremamente performante nello streaming dei contenuti e nella gestione delle app. Il sistema Android 9.0 risulta veloce e intuitivo, mentre il processore Quad Core ne ottimizza le prestazioni.

 

Principale svantaggio:

Per utilizzare in modo ottimale il box è necessario procurarsi un mouse e una tastiera USB, specialmente per effettuare le varie configurazioni iniziali, un’operazione che tramite il telecomando può rivelarsi complicata.

 

Verdetto: 9.8/10

L’unico neo del prodotto è la mancanza delle periferiche adatte alla configurazione, ma sul resto non ci si può davvero lamentare. D’altronde a un prezzo conveniente si potrà trasformare il proprio televisore in uno Smart TV altamente performante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione caratteristiche principali

 

Prestazioni

Le funzioni Smart necessitano di prestazioni elevate per poter essere gestite al meglio dall’utente e garantire la massima fluidità. Il Box di Bqeel supera le aspettative grazie ad un processore RK3328 Quad Core Cortex-A53 da 64bit e una GPU Penta Core Mali. Questa combinazione consente di vedere video ad altissima definizione con un flusso dati in streaming costante e senza interruzioni.

Un altro vantaggio garantito dal processore è la navigazione della schermata di avvio e dei vari menu delle app, cosa che facilita la selezione dei programmi da vedere e l’accessibilità allo store. La schermata di avvio è completamente configurabile, così sarà possibile trovare il settaggio visivo giusto e trovare immediatamente tutte le app più utilizzate per un avvio più rapido. Per quanto riguarda la qualità video, lo Smart Box può essere collegato a TV Full HD e 4K, inoltre supporta i formati video 3D.

Sistema operativo

Lo Smart Box di Bqeel supporta il sistema operativo Android 9.0, uno dei più sicuri e intuitivi sulla piazza. L’elenco delle app permette di trovare quella giusta senza alcun problema, inoltre lo si potrà modificare a piacimento. Si potrà accedere al Google Play Store o al negozio del produttore per trovare sempre nuove soluzioni per l’intrattenimento, o scaricare app per avviare i servizi di streaming on demand come Netflix o Tim Vision.

L’OS di Google permette anche di giocare a diversi videogiochi, sebbene per ottenere il massimo dell’intrattenimento è meglio procurarsi un joypad compatibile da collegare alla presa USB. Gli ‘smanettoni’ riusciranno anche a configurare Android con player per MP3 o l’emulazione di vecchie console di gioco. Potete leggere qualche guida sul web, nel caso vogliate provare a sfruttare tutte le potenzialità nascoste di questo ottimo sistema operativo.

 

Pratico

Un’altra caratteristica apprezzabile del prodotto è la sua estrema praticità dovuta alle dimensioni davvero ridotte e al peso leggero. Potrete sistemarlo ovunque, anche su un piccolo ripiano vicino al televisore, o magari su una mensola.

Questo permette anche di trasportare lo Smart Box da una stanza all’altra nel caso si possieda più di un apparecchio, inoltre sarà più facile portarlo da amici, parenti o nella casa in villeggiatura. L’installazione è facilissima, visto che basta collegarlo alla porta HDMI del proprio televisore e selezionare la sorgente con il telecomando. L’unico problema è che la configurazione dei menu passa dal telecomando che si rivela poco adatto a sistemare le varie opzioni, per questo è consigliabile comprare un mouse e una tastiera, oppure una tastiera con touchpad incorporato.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 2. Fire TV Stick 4K Ultra HD con telecomando vocale Alexa

 

Lanciata ormai già da qualche anno, la Fire TV Stick di Amazon è stata riveduta e corretta, in modo da offrire sempre più funzioni per chi è in cerca di un dispositivo per rendere Smart la propria televisione. Piccola nelle dimensioni – solo leggermente superiori a quelle di una pendrive USB – si inserisce in una porta HDMI e si collega a internet tramite Wi-Fi così da dare accesso a un ricchissimo catalogo di applicazioni.

La compatibilità con tutti i servizi di streaming più popolari è garantita al 100%, dunque potrete sfruttarla per guardare Netflix, RaiPlay, DAZN, Disney+ e ovviamente Prime Video. Tenete conto che si tratta di un prodotto di Amazon che dunque, legittimamente, tenderà a privilegiare il suo servizio di streaming video ma comunque niente di clamoroso o fastidioso. Sappiate solo che alcune peculiarità sbandierate, come il supporto per l’audio Dolby ATMOS, potrebbero essere compatibili solo con le produzioni Prime Video. 

Dal punto di vista tecnico, la configurazione hardware e gli 8 GB di memoria consentono un utilizzo più che soddisfacente, inoltre il telecomando è dotato di comandi vocali con supporto per Alexa dunque potrete sfruttarlo per cercare quello che desiderate guardare. Chiudiamo sottolineando il supporto per i contenuti in 4K HDR10+ e Dolby Vision e il prezzo che appare decisamente interessante. 

Pro
Qualità di visione:

La chiavetta di Amazon consente di riprodurre contenuti in 4K e supporta le varie versioni di HDR e Dolby Vision, il che farà felici coloro che pongono la qualità delle immagini al primo posto.

Alexa:

Il telecomando è piccolo ed essenziale, inoltre volendo è possibile interagire con l’interfaccia utilizzando la voce, così da effettuare ricerche e trovare quello che si desidera guardare.

Compatibilità:

Non avrete problemi a installare e utilizzare tutti i servizi di streaming più noti: Netflix, Disney+, RaiPlay, DAZN e così via.

Dimensioni:

Poco ingombrante, si inserisce in una delle porte HDMI del televisore e non occupa spazio sulla mensola o sul mobile.

Contro
Amazon:

Trattandosi di un prodotto realizzato dal colosso americano, tende a privilegiare le proposte di Prime Video e alcune funzioni (come l’audio Dolby ATMOS) sono strettamente legate a questo servizio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Turewell Q Plus Android 9.0 TV Box

 

La proposta di Turewell si pone come una tra le più economiche in assoluto, dunque se il vostro obiettivo è quello di spendere il meno possibile per una Smart TV Box qui troverete quello che cercate. Quello che ottenete in cambio della spesa contenuta è un apparecchio che assolve in modo soddisfacente ai suoi doveri, soprattutto in virtù del sistema operativo Android 9.0 che mette a disposizione tantissime app da scaricare dallo store e che troveranno facilmente spazio nei 16 GB di memoria di storage. 

Inoltre l’apparecchio è in grado di gestire una risoluzione video fino a 6K nonché lo streaming di contenuti con ottimizzazione del consumo di banda internet. La connettività è possibile sia wireless sia via Ethernet, inoltre ci sono due porte USB di cui una 3.0, una HDMI e il supporto per Dlna e Airplay così da agevolare la condivisione dei contenuti presenti sullo smartphone. 

Tutta questa ricchezza. visto il prezzo molto economico, ha un rovescio della medaglia rappresentato da un hardware che affianca al processore solo 2 GB di Ram, che obiettivamente sono pochini. Il risultato è una user experience non sempre soddisfacente, con qualche blocco di troppo e sporadici rallentamenti.

Pro
Prezzo:

Innegabile che il limitato esborso economico sia uno degli aspetti che portano a tenere in considerazione questo modello di Turewell.

Google:

La versione di Android installata è la 9.0, il che mette a disposizione un ricco store dal quale scaricare applicazioni di ogni tipo, a cominciare da quelle per lo streaming video.

Risoluzione:

Il dispositivo è in grado di visualizzare contenuti con risoluzione addirittura 6K nonché quelli 3D.

Contro
Rallentamenti:

Non il massimo della fluidità, inoltre capita di tanto in tanto che il sistema di blocchi e costringa al riavvio. Si tratta del prezzo da pagare per il limitato esborso economico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. TICTID T8 MAX Android 10.0 TV Box RK3318

 

L’aspetto più interessante di questo T8 Max firmato TICTID è indubbiamente il sistema operativo, perché è uno dei primi dispositivi a integrare la versione 10 di Android, resa ancora più “snella” anche se non perfettamente ottimizzata per lo schermo della televisione. 

L’apparecchio si fa ulteriormente apprezzare sia perché la configurazione hardware è di quelle che soddisfano totalmente – processore quad core con 4 GB di RAM e addirittura 128 GB di spazio per l’archiviazione – sia perché nella confezione sono presenti sia un telecomando sia una mini tastiera wireless che agevola la digitazione di indirizzi internet e nomi di applicazioni. 

La decodifica H.265 e il supporto per la risoluzione 4K rappresentano le proverbiali ciliegine sulla torta di un prodotto interessante a cui, però, non mancano un paio di difetti, a cominciare dalla tendenza al surriscaldamento. Inoltre la compatibilità non è garantita con tutte le applicazioni, visto che – tanto per fare un nome – Disney+ non c’è modo di farla funzionare.

Pro
Hardware:

La configurazione è di quelle che soddisfano, visto che al processore quad core si affiancano 4 GB di RAM e ben 128 GB di spazio per le app.

Ultra HD:

L’apparecchio gestisce senza problemi la risoluzione 4K e, grazie alla codifica H.265, il consumo di banda è ottimizzato.

Contro
Temperature:

Il dispositivo patisce un po’ il carico di lavoro cui il processore è sottoposto e questo si traduce in una tendenza al surriscaldamento.

Disney+:

Android è in versione 10 ma non ottimizzato per la versione TV, dunque alcune applicazioni - come quella di Disney - non funzionano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. TV BOX Sunnzo X96 Mini Pro Android 9.04K

 

A chiudere la nostra classifica con i più interessanti Smart TV Box del momento c’è questo modello di Sunnzo che è sensibilmente il più economico del lotto, il che significa che potrete portarvelo a casa davvero con una spesa irrisoria. In cambio otterrete un prodotto discreto ma niente più, perché l’hardware è di quelli che non consentono di farsi troppe illusioni. 

Al fianco del processore quad core, infatti, c’è solamente 1 GB di RAM mentre la memoria di storage è da 8 GB. Una configurazione che penalizza eccessivamente la user experience con l’X96 Mini che ha la spiacevole tendenza a rallentare, a prendersi qualche pausa di troppo e a costringere al riavvio. 

Diciamo che si propone come una soluzione per chi desidera avere le app più famose e utilizzata a disposizione ma per questo vuole comunque spendere il minimo indispensabile. Tenete infine presente che la versione di Netflix precaricata non è delle più recenti ma è funzionante, però non bisogna aggiornarla o disinstallarla e installarla di nuovo perché altrimenti non andrà più.

Pro
Low cost:

Davvero uno tra gli Smart TV Box più economici disponibili sul mercato, perciò se volete risparmiare qui troverete davvero prezzi bassi.

Android:

La versione installata è la 9.0, il che consente di disporre di una buona offerta di applicazioni, pur con qualche limitazione.

Contro
Lento:

L’hardware non è certo di prima fascia, dunque non aspettatevi di avere un’interfaccia fluida e snella e mettete pure in conto la necessità di qualche riavvio di tanto in tanto.

Netflix:

Funziona solo la versione che trovate precaricata ma non è possibile aggiornarla, anzi se lo fate smetterà di funzionare…

Clicca qui per vedere il prezzo
 

 

6. TICTID Box HK1 Max

 

Principale vantaggio:

Il vantaggio della Smart Box TV TICTID è dato soprattutto dal processore ad alte prestazioni, che garantisce un’alta velocità di elaborazione dei segnali video e un’esecuzione dei comandi quasi immediata. Anche le altre caratteristiche tecniche e la configurazione HK1 Max contribuiscono a offrire performance elevate.

 

Principale svantaggio:

Secondo alcuni è un po’ cara, inoltre le istruzioni sono poco dettagliate per quanto riguarda le funzioni della tastiera e il cavo HDMI in dotazione è di bassa qualità, e conviene sostituirlo.

 

Verdetto: 9.8/10

Nonostante tutto è una delle Smart TV Box che offrono le prestazioni migliori, soprattutto se viene collegata alla rete tramite il cavo Ethernet.

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Veloce nell’esecuzione e nell’elaborazione immagini

La Smart Box TV di TICTID è caratterizzata da un contenuto tecnologico che ha fatto sì che gli acquirenti la apprezzassero nella sua interezza. Anche se abbiamo voluto porre l’accento sulla sua velocità di esecuzione ed elaborazione, infatti, la verità è che la TICTID è decisamente prestante sotto molti aspetti, a cominciare dalla resa delle immagini, che raggiunge il formato Ultra HD da 4K a 6K.

Ciò è dovuto soprattutto alla felice combinazione tra un processore Quad Core Cortex-A53 64 bit ad alte prestazioni con 4 gigabyte di memoria RAM e un sistema operativo Android nella sua versione più aggiornata, la 9.0, ragion per cui l’interfaccia utente risulta anche estremamente semplice da usare. L’OS di Google, infatti, è apprezzato soprattutto grazie alle sue caratteristiche di chiarezza e intuitività, la qual cosa non guasta visto che il manuale delle istruzioni della Box è alquanto lacunoso in alcuni punti.

 

Versatile e ben accessoriata

Un altro vantaggio di questa Smart TV Box è dato dalla sua dotazione di accessori che, oltre all’adattatore e al classico telecomando, include anche una mini tastiera wireless che permette di sfruttare al 100% le possibilità offerte dalla TICTID, soprattutto per quanto concerne la navigazione e la fruibilità dei diversi siti internet tramite il televisore.

La mini tastiera integra anche un piccolo mouse-pad; in questo modo, a parte godere dello streaming di contenuti audio e video, potrete accedere anche ai social media, alle piattaforme di acquisti online come Amazon, oppure usarla come controller per i vostri videogame.

Le applicazioni più popolari sono già installate di default, ma potrete sempre personalizzarla aggiungendone delle altre; la memoria residente, infatti, offre uno spazio di archiviazione di ben 64 gigabyte.

 

Compatibile con HDD e Flash Drive

La TICTID può vantare anche un elevato range di compatibilità. A parte i diversi dispositivi mobili, che possono essere collegati sia in modalità wireless sia USB e dai quali permette la visualizzazione di svariati contenuti, infatti, è dotata anche di un lettore per schede SD, TF, SDHC e MMC.

Le interfacce includono due ingressi USB ad alta velocità, uno 2.0 e uno 3.0, inoltre supporta anche hard disk esterni con una capacità massima fino a 2 terabyte, formattati secondo gli standard FAT16, FAT32 e NTFS. Possiede anche l’ingresso RJ-45 standard, per il collegamento diretto al modem/router tramite cavo Ethernet, e l’ingresso HDMI con relativo cavo compreso nella dotazione degli accessori.

Quest’ultimo però, secondo le opinioni degli acquirenti, tende a surriscaldarsi, molto probabilmente a causa della sua scarsa qualità, e quindi conviene sostituirlo con uno migliore.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. YAGALA T95 Max

 

La Smart TV Box prodotta da YAGALA ha riscosso un notevole successo di mercato, ma soprattutto a causa del prezzo decisamente vantaggioso. Costa infatti la metà rispetto alla TICTID, ma nonostante ciò ha la stessa CPU Quad Core Cortex A53 e una GPU molto prestante che le consente di espandere il formato Ultra HD fino a 6K, oltre ai canonici 4K; inoltre dispone della versione 9.0 del sistema operativo Android.

Le limitazioni dovute al prezzo inferiore, però, si rivelano nella memoria RAM e in quella ROM, rispettivamente da soli 2 e 16 gigabyte. Per il resto è analoga agli altri modelli esaminati, in termini di compatibilità e interfacce.

Come la Bqeel, inoltre, la dotazione accessori è meno ricca e non include la tastiera, ma dato il prezzo è anche comprensibile. La pecca principale di cui soffre però, comune anche ad altri modelli, è la rapidità con cui tende a surriscaldarsi.

Pro
Costo:

La T95 Max ha il vantaggio di essere accessibile anche per coloro che hanno un budget di spesa decisamente limitato, e nonostante ciò offre comunque un’ottima resa video, che supporta il formato Ultra HD 4K e 6K.

CPU:

Anche la CPU è una Quad Core Cortex A53, analoga a quella installata sulla TICTID; di conseguenza, nonostante la RAM sia dimezzata, riesce a garantire in ogni caso una discreta reattività.

Versatile:

Anche se la dotazione di accessori non li include, supporta comunque mouse e tastiera attraverso gli ingressi USB, 2.0 e 3.0 come nelle altre Box esaminate, e in più è dotata anche dell’ingresso SPDIF.

Contro
Wi-Fi e temperatura:

Il modulo Wi-Fi integrato supporta esclusivamente le connessioni a 2,4 GHz, inoltre la T95 Max tende a riscaldarsi con una certa rapidità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Turewell T95Max Android 9.0 TV BOX

 

Sistema operativo Android 9.0 e tutta la reattività garantita dal processore H6 quad core coadiuvato da 4 GB di RAM e da una memoria di archiviazione da 32 GB, che si traduce in una più che soddisfacente quantità di spazio per salvare applicazioni e file. La connessione a Internet, indispensabile per sfruttare tutti i servizi di streaming video come Netflix o RaiPlay, è garantita dal Wi-Fi, compatibile però solo con la frequenza a 2.4 GHz. 

L’integrazione dell’OS di Google porta con sé, tra le varie cose, anche il supporto per la decodifica H.265 e la capacità di riprodurre praticamente tutti i formati audio e video, questi ultimi con definizione fino a 6K o in 3D. Dal punto di vista della connettività, ci sono due porte USB (una 3.0), una HDMI, una Ethernet e lo slot per schede SD. 

L’utilizzo del telecomando non è sempre intuitivo e agevole, dunque se avete modo di collegare mouse e tastiera ve ne gioverete, tanto più che vengono riconosciuti immediatamente. Tenendo conto del prezzo di vendita economico, si tratta di una Smart TV Box da tenere in considerazione.

Pro
Sistema operativo:

Grazie ad Android 9.0 la gestione dei menù è semplice ma soprattutto non avrete difficoltà a trovare le applicazioni che vi interessano.

Qualità di visione:

Il supporto per la decodifica H.265 consente una visione fluida dei contenuti in streaming a risoluzioni anche elevate (visto che non ha problemi fino al 6K).

Prezzo:

Considerato quello che costa, la buona reattività del processore e i 32 GB di memoria di archiviazione, l’esborso ci sembra decisamente ragionevole.

Contro
Telecomando:

Non è il massimo della comodità e della precisione, dunque vi suggeriamo di sostituirlo con un mouse (se poi avete anche la tastiera…).

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

9. Magcubic X88Pro 10 TV Box Android 10.0

 

Gli sgargianti colori della scocca di questa X88Pro 10 nascondono una serie di funzioni e caratteristiche tecniche di indubbio interesse, anche in virtù del prezzo di vendita decisamente a buon mercato. Tanto per cominciare il sistema operativo è la versione più recente di Android, la 10, poi la RAM è di 4 GB mentre la memoria di storage da 32 GB, scelte che garantiscono fluidità nella navigazione tra i menù e ampia disponibilità di spazio per le applicazioni da installare. 

Grazie alla presenza di una porta USB 3.0 è possibile trasferire velocemente i file da una chiavetta, il Bluetooth 4.1 agevola il dialogo con la tastierina wireless inclusa nella confezione e che semplifica la digitazione di indirizzi o nomi di app, la decodifica H.265 migliora lo streaming dei contenuti video anche in 4K. 

Il dispositivo non è sempre esente da problemini, che spesso si manifestano mandando in crash il sistema e obbligando al riavvio. Diciamo che non si tratta di nulla di grave e che non possa – appunto – essere risolta con un reset, però può risultare piuttosto fastidiosa. Considerato il prezzo economico, diciamo che si tratta di una piccola tassa da pagare…

Pro
Android 10:

Una versione più recente dell’OS di Google per questi dispositivi non c’è, dunque avrete garanzia di ampia compatibilità con tutte le app più famose e utilizzate.

Tastiera:

Spesso interagire con i menù o digitare gli indirizzi internet è una faticaccia utilizzando il telecomando. Per fortuna in questo caso nella scatola trovate anche una piccola tastiera wireless.

Low cost:

Difficile trovare un prodotto venduto a un prezzo così economico e che abbia tutte queste caratteristiche tecniche e l’ultima versione dell’OS di Google.

Contro
Crash:

Capita che il dispositivo si blocchi, soprattutto in seguito all’installazione di una nuova applicazione o per motivi inspiegabili. Per fortuna il tutto si risolve riavviandolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un tv box Android

 

Un TV box Android è utile per tutti coloro che hanno dei televisori HD con porte USB e HDMI, ma sprovvisti di funzioni smart, perché privi di un sistema operativo dedicato o di possibilità di collegarsi alla rete Internet via Wi-Fi o cavo Ethernet. Se quindi state pensando di acquistare questo valido strumento multimediale, di seguito troverete dei consigli utili per scegliere la tipologia più adatta alle vostre esigenze, anche in termini di budget.

 

 

Compatibilità con il proprio TV

Un TV box Android è un dispositivo che non si può scegliere a caso, è necessario seguire dei criteri per individuare la tipologia adatta al tipo di televisore che avete. Analizzate le specifiche tecniche della vostra TV, non tutte ovviamente ma le più importanti a partire dalla risoluzione che corrisponde alle sigle: HD, Full HD e Ultra HD. Valutate quindi la compatibilità della vostra televisione con il box Android. Non solo, anche la presenza e la quantità di ingressi USB e HDMI è importante, visto che i vari modelli sfruttano proprio questa tipologia di collegamento.

Un grande vantaggio dei TV box Android è proprio quello di consentire una connessione a internet per guardare i programmi preferiti o le partite in streaming sul grande schermo, scaricando le app dedicate, come per esempio Netflix, DAZN o Amazon Prime Video, giusto per citare le più note.

 

Le dotazioni

Il sistema Android è, insieme con iOS, quello più utilizzato sugli smartphone. Affidabile e sicuro, offre buone prestazioni in linea generale. Per fare una buona scelta è bene quindi valutare prima di tutto alcune caratteristiche tecniche della propria televisione.

Dopo aver fatto chiarezza su questi aspetti, potete cominciare la vostra ricerca verso il vostro nuovo TV box Android. La connessione a internet è assicurata, ma è importante capire se dialogherà con la rete senza fili o con il cavo, anche per stabilire dove posizionare il box rispetto al router. La stessa cosa vale per la risoluzione, inutile acquistare un TV box Android con risoluzione Ultra HD se il vostro televisore è un semplice HD.  

 

 

Quanti ingressi USB?

La risposta a questa domanda è: “più ce ne sono e meglio è”. Infatti, ogni porta USB consente di collegare il TV box Android a hard disk esterni per guardare serie e film, tastiere e molto altro.

Attenzione a questo dettaglio, perché la memoria interna dei box Android non è elevata, e quindi non potrete salvare moltissimi film o video. Questo significa che gli ingressi USB rendono questo strumento multifunzione e più divertente da usare, oltre che ricco di optional da sfruttare a piacimento.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

4 COMMENTI

Mirko

January 16, 2021 at 12:16 pm

Salve,
io avrei esclusivamente la necessità di proiettare lo schermo dello smartphone Android sul televisore ma non possiedo il wi-fi in casa, quindi solo tramite l’hotspot mobile (previsto dal mio piano tariffario). La Smart Box può assolvere a questo compito? E le piccole chiavette da inserire direttamente alla presa HDMI del televisore?
Ringrazio anticipatamente per la risposta.
Cordiali saluti.

Risposta
BuonoedEconomico

January 18, 2021 at 5:27 pm

Salve Mirko,

Per poter inviare in modo semplice i contenuti presenti sullo smartphone sullo schermo del TV è necessario che entrambi i dispositivi supportino la stessa tecnologia oppure, nel caso di TV privo di funzioni Smart, che ci sia una Smart TV Box che la supporti. Siccome ci parli di uno smartphone Android è facile che sia compatibile con Chromecast e Miracast. In entrambi i casi la connessione con lo Smart TV Box è possibile, a patto appunto di optare per un prodotto con il supporto per Chromecast o Miracast. Noi ti suggeriamo di dare un’occhiata a questa chiavetta di Xiaomi: https://www.amazon.it/Xiaomi-1-Mi-TV-Stick/dp/B08D97PGZR/. Si collega a una porta HDMI del televisore, dialoga con la rete tramite Wi-Fi (che creerai usando il piano dati della tua Sim e che verrà appunto vista come rete wireless) ed è perfettamente compatibile con Chromecast (visto che il sistema operativo è Android 9.0).

Saluti

Team BeE

Risposta
Giuseppe Misserianni

November 13, 2019 at 12:19 pm

non ho la linea wifi in casa, posso usare l’hotspot dello smartphone per far funzionare il tv box che intendo acquistare magari abbinandolo ad un amplificatore di segnale oppure un router?
Grazie-

Risposta
BuonoedEconomico

November 14, 2019 at 7:22 pm

Salve Giuseppe,

per prima cosa assicurati che il tuo gestore telefonico consenta di attivare il tethering, ovvero la possibilità di sfruttare il monte dati incluso nell’abbonamento per navigare con altri dispositivi, trasformando di fatto lo smartphone in un modem Wi-Fi. Alcuni operatori includono questa opzione nell’abbonamento, altri no e richiedono un pagamento supplementare. Detto questo, una volta attivata la funzione di tethering è possibile collegare qualunque dispositivo dotato di Wi-Fi, dunque anche la tua smart TV box, senza altri dispositivi, visto che è sufficiente posizionare lo smartphone nella stessa stanza dell’apparecchio che si vuole collegare. Che poi questa operazione sia conveniente o comoda è un altro discorso. Non perché sia difficile stabilire il dialogo (anzi!) ma perché la qualità e la velocità della connessione 4G è facilmente soggetta a rallentamenti e “deterioramenti” (specialmente nelle ore diurne, in cui le celle di riferimento son più “intasate”) e perché molti dei contenuti sono piuttosto impegnativi in termini di consumo di dati. Certo è facile che tu abbia un piano con inclusi 30 o 50 GB mensili, che possono sembrare tanti, ma che invece potrebbero ridursi velocemente se il tuo obiettivo è quello di sfruttare le funzioni Smart per guardare film in streaming su Netflix, Prime Video o YouTube. Diverso il discorso se invece punti solo a scaricare le app e poi a sfruttarle anche in modalità off-line, come nel caso dei videogame. In ogni caso, ti conviene fare qualche prova e valutare, per esempio, quanti GB consuma la visione di un film su Netflix e quindi regolarti di conseguenza.

Saluti

Risposta

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

Buono ed Economico © 2022. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status