Le 5 Migliori TV LED da 22 Pollici del 2020

Ultimo aggiornamento: 01.06.20

 

TV LED da 22 Pollici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni 

 

In altri tempi, uno schermo da 22” sarebbe stata una misura di tutto rispetto. Oggi non è difficile trovare display da 55 pollici, collocati anche in salotti di dimensioni modeste. Se cercate questo taglio, evidentemente avete due condizioni da rispettare: poco spazio a disposizione, un budget limitato. Ebbene, in questa guida troverete almeno cinque proposte perfettamente adeguate alle vostre richieste, con un dettaglio in più. Prendiamo in considerazione solo tv LCD con retroilluminazione a led. Al primo posto trovate un prodotto un po’ diverso dagli altri, che si propone come tv da viaggio grazie alla possibilità di essere alimentato con soli 12 volt: Trevi LTV 2202 SATSotto di lui un classico modello LG 22TK410V, pensato per gli spazi più piccoli e i budget più ristretti. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere la migliore Tv Led da 22 pollici?

 

Abbiamo già individuato la tecnologia del nostro schermo Tv e le sue dimensioni, ma ci sono molti altri elementi da valutare per cercare i migliori Tv Led da 22 pollici del 2019.

Avrete sicuramente un vantaggio: le offerte non sono straripanti. I produttori maggiori stanno lentamente disertando tagli così piccoli, e la nicchia è occupata da aziende emergenti e poco conosciute.

L’imbarazzo nella decisione su quale tv led da 22 pollici comprare sarà dunque minore, ma si proporrà. Speriamo di aiutarvi con qualche semplice consiglio.

22 pollici, ma a che risoluzione?

Non sarà facile trovare una tv da 22 pollici con una risoluzione superiore a quella Full HD. In effetti, è più che sufficiente: 1980×1080 pixel permettono di vedere Blu Ray, tutte le trasmissioni HD in chiaro e gran parte di quelle a pagamento. 

Attualmente, molti dei programmi trasmessi in alta definizione sul digitale terrestre hanno, in realtà, una risoluzione inferiore, di 1280×720 pixel, che corrisponde a quella HD Ready. 

Anche se questa piccola tv da 22 pollici fosse l’unica in casa, non sarebbe minimamente limitata da una risoluzione FHD, neppure se si desiderasse collegare l’apparecchio a una console di gioco o la si volesse utilizzare anche come display per pc.

La risoluzione superiore, d’altra parte, è quella 4k, introvabile su modelli così piccoli e, fondamentalmente, inutile.

 

La scelta dei led

Quando si parla di televisori a led, bisogna ricordare che non si tratta di una tecnologia nuova.

Sono televisioni a cristalli liquidi (LCD), che usano lampade a led per la retroilluminazione. I led sono oggi diventati uno standard sugli LCD, anche perché garantiscono un consumo di energia decisamente inferiore e una vita molto più lunga.

Su modelli di categoria superiore, l’uso dei led consente anche di controllarne l’accensione e lo spegnimento, almeno in alcune aree dello schermo. 

Questa opportunità si chiama tecnicamente “local dimming”, e può migliorare sensibilmente i valori di contrasto dell’immagine. Dimenticatevi, però, di trovarla su un modello da 22 pollici. 

Perfino sul migliore tv led da 22 pollici è inoltre improbabile che possiate usufruire di funzioni Smart, vale a dire di un sistema operativo installato sull’apparecchio che consenta di collegarsi a Internet e scaricare app. 

Occhio alle connessioni e al nuovo digitale

Dovrete invece verificare con attenzione le porte di connessione previste sul vostro televisore e, cosa ancora più importante, se il modello che state per acquistare è già predisposto per le future frequenze del digitale terrestre.

I modelli messi sul mercato dal 2017 dovrebbero essere, per legge, in grado di ricevere il DVB-T2 e di decodificare il formato video HEVC. Quelli venduti fra il 2013 e il 2017 potrebbero essere già in grado di ricevere il DVB-T2 ma ben pochi, al massimo dal 2016 in avanti, supportano il formato HEVC.

Le porte per connettervi ad altri dispositivi sono molto importanti. Senza un ingresso HDMI non potrete collegarvi ai più recenti lettori di Blu Ray e alle console di gioco quali Playstation e X-Box.

Per usare il televisore come monitor di pc avrete bisogno di un ingresso VGA, se il vostro computer è un po’ datato, oppure di una porta HDMI. 

Le porte usb sono necessarie per caricare e visualizzare contenuti digitali, quali fotografie o video, da periferiche esterne, ma anche per aggiungere, per esempio, funzioni Bluetooth tramite adattatori usb. 

Non sapete dove collocare il vostro TV? Qui ci sono le recensioni di alcuni tra i mobili TV sospesi più venduti, magari c’è quello che fa al caso vostro…

 

Le 5 Migliori TV LED da 22 Pollici – Classifica 2020

 

 

1. Trevi LTV 2202 SAT Televisore LED 22” con Decoder Digitale Terrestre

 

Principale vantaggio:

Nella sua nicchia di mercato, ha pochi concorrenti: un televisore “da viaggio”, che può essere alimentato sia da 12 volt sia da 220 volt. Per la casa e per un camper.

 

Principale svantaggio:

La qualità dell’immagine non è priva di difetti, così come l’audio prodotto dalle piccole casse integrate. Nel complesso, si tratta di limiti più che perdonabili.

 

Verdetto: 9.6/10

Un prodotto abbastanza unico nel suo genere, perfetto per chi ne vuole sfruttare le caratteristiche in viaggio, ma consigliabile anche per un normale uso casalingo. 

Acquista su Amazon.it (€129)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Tv da camper

Al primo posto di questa guida per scegliere il miglior tv led da 22 pollici, abbiamo scelto di mettere un prodotto “outsider”. Il marchio è italiano, non molto noto, come è giusto per chi cerca di occupare una nicchia di mercato.

Non si allarmi chi ricorda un celebre episodio del film Totòtruffa 62, in cui il principe della risata, nei panni del cavalier Trevi, vendeva l’omonima Fontana di Roma a uno sprovveduto italoamericano. Non c’è rischio di truffa con i prodotti Trevi, e con questo in particolare.

La scelta di un tv led da 22 pollici, oggi, è in controtendenza e rivela alcune esigenze particolari: problemi di spazio, un budget limitato, una destinazione precisa.

Il Trevi Ltv 2202 Sat è, appunto, un modello che vanta alcune caratteristiche non comuni, determinanti nella nostra comparazione.

Per prima cosa, è predisposto per essere alimentato da 12 o 220 volt. Questo significa che, per esempio, può essere collegato a un accendisigaro da automobile ed essere usato come televisore su un camper.

La duttilità nell’alimentazione lo propone come compagno ideale anche in campeggio, ma questo non significa che non possa servire da normale televisore casalingo.

Pronto per il salto

Le specifiche del televisore lo qualificano come già predisposto al nuovo segnale del digitale terrestre dvb-t2. 

Inoltre, i produttori hanno voluto attrezzare l’apparecchio con tutte le porte di connessione indispensabili, nuove e vecchie. 

Il Trevi LTV 2202 SAT dispone infatti di ingressi USB, HDMI, Scart e VGA, oltre che di un’uscita audio digitale coassiale e una uscita audio per il classico jack da cuffia. 

Questo significa che potete collegarlo senza difficoltà a lettori dvd e lettori Blu Ray anche piuttosto datati, console di gioco quali Playstation e X-Box, pendrive, hard disk esterni, computer e molto altro.

In un campeggio potreste ascoltare la tv in cuffia senza il rischio di disturbare qualche turista accampato nelle vicinanze. 

Inoltre, è possibile collegare la propria CAM HD e SAT HD attraverso l’ingresso CI+ Common Interface, per visualizzare i canali satellitari in chiaro. 

 

Funzioni da Hotel

Per completare l’offerta, questa televisione offre alcune funzioni aggiuntive, tipiche dei televisori da Hotel.

Di cosa si tratta? In pratica, gli strumenti richiesti dagli albergatori sono due: la possibilità di bloccare la sintonizzazione dei canali e la limitazione del volume audio. 

Entrambe queste funzioni sono previste sul televisore a marchio Trevi. 

Non mancano, ovviamente, alcuni difetti. La qualità delle immagini è, tutto considerato, dignitosa, come confermano i pareri degli acquirenti. 

I colori e il contrasto propongono un discreto livello, soprattutto per un televisore da battaglia come questo. 

Più di un utente lamenta invece difetti nella resa del sonoro: c’è chi parla di suono lievemente metallico e chi sottolinea una scarsa potenza. Corre però l’obbligo di ricordare che l’audio di una tv da 22 pollici non è mai impeccabile.

Non sono integrate funzioni Smart, ma c’è chi ha risolto con l’installazione di Chromecast. 

Per concludere, con una spesa un po’ superiore ai cento euro, è possibile portare a casa un prodotto efficiente, duttile, relativamente solido, capace di dialogare con periferiche vecchie e nuove. È stato pensato per le esigenze specifiche di viaggiatori e albergatori, ma può soddisfare qualunque utente. Inutile cercarlo tra i prodotti più venduti, considerate le sue caratteristiche di nicchia.

 

Acquista su Amazon.it (€129)

 

 

 

2. LG 22TK410V LED Display 22″ Full HD

 

Pochi dubbi: secondo noi, se quel che si cerca è una tv nuda e cruda, compatta e affidabile, il modello di LG è la prima scelta.

L’ingresso HDMI permette di utilizzarlo anche come display per computer, ma il prodotto non è particolarmente generoso quanto a connessioni. Oltre all’Hdmi, infatti, dispone soltanto di una singola porta USB. 

La presa di cui si sente più la mancanza è quella per le cuffie, soprattutto se si pensa di usare il televisore come monitor per pc.

D’altra parte, il modello LG è promosso a pieni voti per la qualità dei colori e la definizione delle immagini.

Perfino l’audio, tallone d’Achille di tutti i tv di piccole dimensioni, è fondamentalmente promosso dai clienti, purché l’apparecchio sia collocato in un ambiente non troppo dispersivo.

Non sono previste funzioni Smart, ma ingegnandosi un po’ si può rimediare: per  esempio con Chromecast, con Miracast o con un adattatore Bluetooth da collegarsi alla porta USB. 

All’ingresso USB, d’altra parte, è possibile collegare qualunque periferica per visualizzare video e immagini, praticamente in ogni formato. 

Il prezzo è decisamente interessante: il televisore LG non è il più economico in questa cinquina, ma la differenza è di poche decine di euro. Il rapporto qualità prezzo, in compenso, è tra i più alti.

Vediamo in sintesi, nella tabella qui riprodotta, quali sono gli elementi più interessanti e quelli più deboli del prodotto.

Pro
Rapporto qualità prezzo:

non è il prodotto più economico in questa vetrina, ma è probabilmente quello con il migliore rapporto tra prezzo e qualità.

Immagini e colori:

l’esperienza tecnologica di LG si vede anche in questo modello “minore”: gli utenti garantiscono una buona qualità dell’immagine, dei colori e dei valori di contrasto.

Contro
Audio:

non è una scoperta in televisori di queste dimensioni: l’audio non è mai la loro migliore caratteristica.

Senza cuffie:

il televisore è un po’ avaro sul fronte delle porte di connessione. Prevista solo una presa HDMI e una USB. Nessun ingresso per il jack delle cuffie. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Zenyth ZY22FHD TV LED 22″ FullHD DVB-T2 Mode Hotel

 

La principale ragione per cui questo prodotto si trova nella nostra cinquina è il prezzo: si balla intorno ai 100 euro. Per questa cifra, il televisore Zenyth è una valida opzione d’acquisto.

Come molti utenti segnalano, c’è qualche problema con l’angolo di visuale. L’apparecchio deve essere infatti collocato, magari appeso a parete, all’altezza degli occhi. In caso contrario (poco sopra o poco sotto) si rischia di notare evidenti aberrazioni nel colore e nella luminosità. 

Non si tratta di un difetto di poco conto, ma il prodotto può uscirne assolto grazie a un prezzo che ha pochi concorrenti.

Lo Zenyth si dimostra piuttosto generoso sul fronte delle possibili connessioni: sono stati previsti un ingresso hdmi accanto a quello USB, l’uscita audio per le cuffie e, infine, la vecchia presa Scart, che permette di fare dialogare la tv, per esempio, con vecchi lettori dvd. 

L’audio è modesto, ma è una costante per prodotti di questo taglio. La qualità delle immagini è accettabile. Certo, non deve essere confrontato con modelli Samsung, Sony o LG di fascia alta, ma svolge dignitosamente il proprio lavoro. 

Predisposto per il nuovo digitale terrestre, è un prodotto destinato a una cucina, a una seconda casa, insomma non è il televisore più adatto a occupare il soggiorno.

Ripercorriamo per punti, nella tabella sottostante, i pregi e i difetti di questo modello a basso costo. 

Pro
Prezzo conveniente:

uno dei televisori le da 22 pollici più economici, se non il più economico.

Connessioni:

ampia gamma di porte di connessione: dall’hdmi alla vecchia presa Scart.

Contro
Angolo visuale:

se non ci si colloca frontalmente, alla giusta altezza, si rischia di vedere immagini sbiadite e colori slavati.

Audio modesto:

anche rispetto agli standard di questo tipo di tv, molti utenti lamentano un audio poco incisivo.

Acquista su Amazon.it (€119,9)

 

 

 

4. Philips 22PFS5303/12 5300 Series TV LED Ultra Sottile Full HD

 

Strano modello di tv, pensato per essere appeso al muro e quindi privo di un piedistallo che lo faccia stare in posizione verticale.

Il sistema di sostegno è simile a quello usato per cornici da fotografia, quindi lo schermo risulterà leggermente inclinato.

Se si esclude questa stranezza, il televisore svolge più che onestamente il proprio lavoro.

I consigli d’acquisto che lo riguardano non rivelano difetti particolarmente rilevanti.

La qualità delle immagini è più che sufficiente e l’angolo di visuale nella norma. 

Anche le porte di connessione rispondono tutte all’appello: sono due le porte hdmi, ma non mancano presa Scart, vga, uscita per cuffia e audio digitale, e un ingresso USB, grazie alla quale è possibile registrare programmi su una periferica compatibile, una pendrive o un hard disk. Non è una funzione che si trovi su tutti gli apparecchi.

Il prezzo è interessante, più o meno nella media dei prodotti di marca che occupano questa fettina di mercato. 

Già predisposto per il nuovo digitale terrestre, è compatibile con la maggior parte dei Codec utilizzati, tra cui HEVC (H.265).

Potete rivedere nella tabella tutte le ragioni a favore e a sfavore dell’acquisto di questo piccolo grande tv Philips.

Pro
Qualità dell’immagine:

la risoluzione Full HD è perfettamente supportata da questo tv, che mostra colori brillanti e buoni valori di contrasto.

Registrazioni Usb:

l’ingresso USB permette di collegare periferiche per la riproduzione multimediale, ma anche di registrare contenuti su pendrive o hard disk esterni.

Contro
Design:

il televisore è stato pensato per essere appeso alla parete. Se si decide di usare il sostegno integrato, lo schermo rimane in posizione lievemente inclinata.

Audio:

le casse audio da 6 Watt non garantiscono una qualità sonora molto elevata. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Sharp LC-24CHG5112E Aquos TV 24” HD Slim SAT 2xHDMI

 

Se non costituisce un problema installare una tv un po’ più grande, si può cercare tra i modelli da 24 pollici. 

La differenza è di circa 5 centimetri, ma l’offerta è un po’ più ampia. Nella nostra cinquina abbiamo deciso di inserire questo modello Sharp, uscito nel 2019, che offre tutte le garanzie di essere ben equipaggiato per la prossima transizione del digitale terrestre. 

Ha tutti i sintonizzatori integrati per il collegamento via antenna (dvb-t/t2hd) e via satellite (dvb-s/s2). 

Il prezzo è perfino inferiore a quello di alcuni modelli da 22 pollici. La qualità delle immagini è, secondo noi, un po’ superiore alla media in questa fascia di costo.

L’offerta di porte di connessione è piuttosto ampia e completa: due uscite HDMI, che consentono di collegare, al bisogno, sia una console di gioco sia un pc, anche contemporaneamente, un ingresso USB per visualizzare contenuti multimediali esterni, una vecchia presa Scart, ancora utile, e l’uscita audio per le cuffie. 

Tra i pareri espressi dai clienti si trova chi si lamenta perché il televisore non è compatibile con il telecomando di SkyQ (costringendo all’uso del doppio telecomando per regolare audio e video). 

Si trovano televisori di questo modello venduti online a meno di 140 euro, il che ne fa un’ottima scelta per chi cerca un nuovo tv con risoluzione Full HD.

Qui sotto abbiamo riunito tutti gli elementi pro e contro il recentissimo prodotto della storica azienda Sharp. 

Pro
Buon rapporto prezzo qualità:

se il limite dei 22 pollici non è invalicabile per ragioni di spazio, con questo modello Sharp si risparmia e si acquista un buon prodotto.

Qualità video:

angolo visuale, brillantezza dei colori e ottime prestazioni con scene in movimento. 

Contro
SkyQ:

secondo alcuni clienti, la tv non è attualmente compatibile con il telecomando del decoder di SkyQ.

Audio:

le casse integrate non lavorano male, ma si scontrano con i limiti fisiologici tipici dei televisori piatti e di piccole dimensioni. 

Acquista su Amazon.it (€127,56)

 

 

 

Come usare una tv led da 22 pollici

 

Un televisore da 22 pollici si adatta, oggi come oggi, a spazi piccoli in cui è possibile guardare lo schermo a distanza ravvicinata e in cui l’audio non si disperda troppo. 

Nella maggior parte dei casi, si tratta di modelli con un modesto livello di tecnologia, senza funzioni Smart e con casse acustiche integrate di scarsa potenza. 

Se però non ci si accontenta, è possibile con poca spesa migliorare tutti (o quasi) gli aspetti deficitari.

Dopo aver compreso come scegliere un buon tv led da 22 pollici, è tempo di scoprire come migliorarlo. 

Contro i riflessi: qualche accortezza

Se la tv non è di altissima qualità, certo non saranno di aiuto i fastidiosi riflessi che possono apparire sullo schermo in determinate condizioni di luce.

Ci sono però alcune semplici contromisure da prendere. Per prima cosa, sembra ovvio, sarebbe meglio non collocare la tv davanti a una finestra, e poco importa se è coperta da tende. 

Per la stessa ragione, non dovrebbero esserci fonti di luce artificiale, come lampadari o lampade da tavolo, davanti all’apparecchio.

Se non si vuole rinunciare a un po’ di illuminazione nella stanza, l’ideale sarebbe una luce diffusa, magari proveniente dai lati della tv.

Può sembrare strano, ma anche le cornici, soprattutto se lucide, contribuiscono a produrre fastidiosi riflessi. Anche per questa ragione, nei modelli più recenti tendono a scomparire.

Per quanto possibile, sarebbe meglio che intorno alla televisione non ci fossero mobili laccati e lucidi. Almeno il vano in cui è inserita la tv, dovrebbe essere opaco. 

 

Da tv a Smart tv e display per pc

Una tv da 22 pollici può essere piccola come televisione, ma di dimensioni generose come schermo di un pc.

Collegare un computer a un televisore è una operazione semplice, purché si disponga dei cavi e delle giuste porte di ingresso.

Se il pc in questione ha qualche anno sulle spalle, è possibile che non abbia un uscita HDMI, ma soltanto l’uscita Video Graphics Array, meglio nota con l’acronimo VGA. Per anni i monitor da computer sono stati collegati con questo tipo di cavi, che si fissano alle apposite porte tramite due piccole viti.

Questo perché non era particolarmente sentita la necessità di far passare anche il segnale audio, che i cavi VGA non possono veicolare.

I computer più recenti, invece, si possono connettere agli schermi televisivi grazie ai cavi HDMI. 

Attraversiamo di essi passa sia il segnale video, con risoluzione Full HD (ma anche 4k se necessario), sia quello audio. 

Se si possiede un computer della Apple, è possibile si abbia a che fare con una porta Thunderbolt, in grado di trasmettere segnali audio e video. Ma per collegarsi con un tv, sarà indispensabile un convertitore.

Se si vuole rendere un po’ più Smart la propria televisione e permetterle, per esempio, di ricevere segnali video e audio da periferiche esterne, magari senza l’ingombro di cavi, esistono diverse soluzioni relativamente economiche.

Una di esse è Chromecast, che si presenta come un piccolo dispositivo da connettere alle porte HDMI o USB della tv. Bisogna aggiungere al budget già previsto una cifra intorno ai 40 euro, e potrete usarlo sia con pc Windows sia con Mac. Tutto quel che serve è che sui computer con cui si vuole dialogare sia installato il browser Chrome. 

In alternativa, è possibile usare una tecnologia chiamata Miracast, che sfrutta la connessione Wi-Fi Direct. 

Alcune televisioni escono dalla fabbrica già compatibili con Miracast, sulle altre è possibile installare un adattatore, simile a quello per Chromecast, in vendita a prezzi bassi  o comunque più che abbordabili su Amazon e altri siti di e-commerce.

Migliorare il suono

L’audio è il tallone di Achille di un po’ tutte le tv a schermo piatto. Per ovvie ragioni, le casse non possono mai occupare troppo spazio e sono spesso collocate nel vano posteriore dell’apparecchio.

Se si è disposti a spendere qualche euro in più, anche a questo inconveniente si trova rimedio.

La soluzione più semplice è costituita dalle cosiddette soundbar: sostanzialmente una cassa acustica dotata di subwoofer che permette di migliorare molto la resa dei toni bassi e aumentare la potenza del suono.

Sono studiate per essere collocate sotto il televisore e danno quindi pochi problemi per la loro collocazione.

Sarebbe meglio non optare per modelli troppo economici, che rischiano di non produrre gli effetti desiderati e di sacrificare l’effetto stereofonico.

Da questo punto di vista, sarebbe meglio usare una coppia di casse acustiche.

Se i cavi costituiscono un problema, si può optare per modelli wireless Bluetooth, purché la tv supporti questo protocollo di comunicazione e si sia disposti a perdere un po’ di qualità nel suono.

I risultati migliori si ottengono però con casse collegate via cavo. È possibile sfruttare l’impianto stereo che, magari, avete già in salotto, approfittando degli ingressi audio ausiliari. 

Inutile dire che con un sistema di casse 5.1, dedicato al televisore, si raggiungono esiti davvero soddisfacenti, ma un impianto di Home Cinema di questo genere prevede spese e soluzioni poco compatibili con la scelta di una tv led da 22 pollici.

 

 

 

Domande frequenti 

 

È vero che sarà previsto un bonus per l’acquisto di una nuova TV o di un nuovo decoder?

È vero, si parla però di un aiuto destinato a pochi e, per di più, sembra che raggiungerà al massimo i 50 euro. 

Su un televisore che ne costa poco più di cento, tuttavia, un rimborso di 50 euro potrebbe fare la differenza. 

Secondo quanto trapelato finora, potrà farne richiesta chi ha un reddito ISEE che non supera i 20 mila euro.

Saranno i venditori stessi a erogare il finanziamento, applicando uno sconto sul prodotto. Bisogna quindi scegliere bene dove acquistare. L’acquirente dovrà fornire un documento di identità e il codice fiscale. 

Lo sconto sarà invece rimborsato al negoziante tramite credito d’imposta. Sono già stati stanziati 151 milioni di euro fino al 2022.

 

Esiste qualche bollino di certificazione per capire se una tv è compatibile con i nuovi standard? 

Dal 2018 circola un bollino contrassegnato come “lativù” che identifica i televisori già equipaggiati con tutte le tecnologie necessarie per ricevere le trasmissioni televisive anche dopo le trasformazioni previste dal 2022. 

Se un televisore è contrassegnato dal bollino è sicuramente compatibile con DVB-T2 (Digital Video Broadcasting – Terrestrial 2) e DVB-S2 (Digital Video Broadcasting – Satellite 2), i due standard più recenti per le trasmissioni televisive su digitale terrestre e su satellite. 

Se si adotta una CAM certificata tivùsat si accede a tutti i canali dell’omonima piattaforma satellitare gratuita.

La sigla HbbTV (Hybrid broadcast broadband TV) indicata sul bollino è meno nota e identifica il nuovo standard per i servizi interattivi: era necessario regolare e diversificare la programmazione cosiddetta lineare, come le trasmissioni in diretta, rispetto ai contenuti raggiungibili da Internet, quali per esempio i programmi on demand. 

HEVC, infine, è l’acronimo di High Efficiency Video Coding, vale a dire il formato per la compressione dei video con risoluzione Ultra HD.

L’assenza del bollino NON implica che il prodotto non sia in regola. 

 

Quando cambierà il digitale terrestre?

Il calendario con cui il segnale televisivo traslocherà è stato cambiato più volte, negli ultimi tempi. 

La prima fase prevede che i canali del digitale terrestre passino dall’uso del Codec MPEG-2 a quello MPEG-4, già in uso sui canali HD. 

Successivamente, dal luglio del 2022, avverrà la transizione allo standard HEVC, che è quella di cui bisogna preoccuparsi di più.

Al momento, sembra che si comincerà nel settembre del 2021, con le regioni Piemonte, Valle D’Aosta, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e le province di Trento e Bolzano.

Dal gennaio 2022 al 31 marzo 2022 toccherà a Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna, mentre dall’aprile 2022 fino al 31 giugno 2022 dovranno allinearsi Marche, Puglia, Calabria, Sicilia, Basilicata, Abruzzo e Molise.

 

Cosa significa che la tv è dotata di interfaccia CI?

Proviamo a fare un po’ di chiarezza: la Cam è in buona sostanza un piccolo dispositivo piatto da inserirsi in un’apposita fessura collocata sul televisore. Quella fessura è chiamata tecnicamente slot. 

La Cam ha a sua volta una fessura (card reader) in cui inserire una scheda, che serve per ricevere trasmissioni TV satellitari (per esempio Tivùsat) o del digitale terrestre (per esempio Mediaset Premium). 

Senza la scheda specifica non si può accedere a un certo pacchetto di trasmissioni, perché sono vincolate al pagamento di un abbonamento, o perché lo impediscono complesse questioni di diritto d’autore, regolato diversamente da Stato a Stato. 

A complicare la situazione c’è il fatto che le Cam non sono tutte uguali. Se tutte adottano ormai interfaccia CI (Common Interface) o CI+, al loro interno hanno diversi software di decodifica. 

Per questa ragione, a ogni Cam corrisponde un tipo di scheda. 

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

TV LED 22 pollici – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2020

 

I televisori moderni si presentano spesso con dimensioni compatte unite a uno schermo ampio che può arrivare oltre i 50 pollici. Non tutti però sono così fortunati da avere lo spazio necessario in casa per acquistare un megaschermo, per questo ci sono diversi televisori LED a 22 pollici venduti online che mirano a soddisfare le esigenze dei consumatori in cerca di prodotti compatti e funzionali. In questa guida all’acquista vi aiuteremo a capire come scegliere un buon televisore LED 22 pollici, analizzando diversi modelli che gli utenti hanno gradito per il loro ottimo rapporto qualità-prezzo. Se non avete tempo di leggere tutta la pagina e volete immediatamente sapere quali sono quelli più venduti, allora possiamo subito proporvi il Samsung UE22K5000 AW che permette di godere di contenuti in Full HD. In alternativa LG TV LED HD Ready 24 non ha la stessa qualità di immagine, ma fornisce alcune funzioni smart molto interessanti.

 

 

Come scegliere il miglior TV LED 22 pollici

 

Non tutti i TV LED sono uguali, infatti si possono trovare diversi modelli con caratteristiche completamente diverse che si possono adattare alle esigenze di ogni utente. Se non sapete quale TV LED comprare vi consigliamo di tenere conto di tre principali fattori: versatilità, qualità d’immagine e funzioni. Analizziamo nel dettaglio qui di seguito queste tre caratteristiche e vediamo in cosa differiscono principalmente i diversi modelli.

 

 

Guida all’acquisto

 

Versatilità

In questa guida non prenderemo in considerazione le diverse misure dei televisori, dato che i modelli proposti saranno tutti da 22 pollici o massimo 24 pollici. Diciamo che il miglior televisore LED 22 pollici può avere diversi utilizzi interessanti, come ad esempio la possibilità di collegare il proprio PC o laptop per utilizzarlo come monitor. In questo caso è bene controllare che il televisore sia adibito a questa funzione con una porta VGA tramite la quale collegare il laptop.

Nel caso invece si possieda una scheda grafica di ultima generazione con collegamento in HD, si potrà collegare la scheda direttamente al televisore tramite cavo HDMI per poter trasmettere direttamente le immagini in HD dal PC. I televisori\monitor solitamente non sono paragonabili ai monitor dedicati per PC a livello di refresh. Per questo motivo, nel caso cerchiate uno schermo per i vostri videogiochi su PC è sempre meglio comprare un dispositivo dedicato.

 

Qualità d’immagine

Prima di fiondarvi sul primo televisore in alta definizione che vedete è bene distinguere tra modelli HD Ready e Full HD. La differenza sta tutta nella risoluzione massima che sono in grado di supportare, nel primo caso di 1.280×720 pixel (abbreviata come 720p), nel secondo di 1.920×1.080 pixel (1080p).

La logica vorrebbe che sia meglio puntare su un modello Full HD, così da godere di una migliore qualità di visione, però visto che parliamo di uno schermo di piccole dimensioni, l’HD Ready si rivela comunque adeguato, tanto più che la maggior parte delle trasmissioni in alta definizione del digitale terrestre non sono a 1080p ma proprio a 720p. Diverso il discorso qualora vogliate collegare il TV a una console di nuova generazione per godere al meglio della qualità visiva dei videogame ma, per il succitato ragionamento delle dimensioni compatte, vedrete comunque in modo sempre confortevole.

 

 

Funzioni

Ormai la maggior parte dei televisori prodotti dalle migliori marche dispongono di diverse funzioni che possono tornare molto utili. Per esempio potreste voler acquistare un modello con porta USB che consente di collegare dispositivi per l’archiviazione e visualizzare i contenuti multimediali come film e foto sul televisore o ascoltare musica in MP3 utilizzando le casse integrate. Se invece state cercando un televisore 22 pollici con funzioni Smart, allora vi consigliamo di verificare che il sistema operativo del modello sia abbastanza veloce per una navigazione fluida dei contenuti.

Per una visualizzazione rapida dei contenuti in streaming proposti da Netflix o TimVision è assolutamente necessario che il televisore disponga di una connessione Internet (via cavo o Wi-Fi) in modo da potersi collegare alla vostra rete domestica.

 

I migliori TV LED 22 pollici del 2020

 

Passiamo adesso alla recensione dei migliori TV LED 22 del 2020, così potrete effettuare una comparazione tra le offerte e scegliere quello più adatto alle vostre esigenze, tenendo conto delle caratteristiche qui descritte.

 

Prodotti raccomandati

 

Samsung UE22K5000AW

 

Quando si parla di televisori di ultima generazione, Samsung è una delle marche più gettonate. Non per niente produce modelli ad alta qualità, vendendoli a dei prezzi tutto sommato molto convenienti. Questo televisore in particolare è Full HD, così potrete godere al meglio delle trasmissioni dei canali in alta definizione del digitale terrestre. A tal proposito vi informiamo che il dispositivo ha il ricevitore DVB-T2 incorporato, dunque già predisposto per lo standard che presto si imporrà sul mercato.

Chi possiede console di gioco, decoder Sky e lettori Blu-ray sarà ben felice di sapere che questo televisore presenta ben tre porte per l’HDMI, così si potranno collegare tutti i dispositivi contemporaneamente e passare da uno all’altro utilizzando il telecomando. Non manca il connettore USB per inserire chiavette e hard disk esterni per la visualizzazione di contenuti multimediali.

Nel caso non sappiate dove acquistare questo ottimo televisore di Samsung a prezzi bassi, allora potete cliccare subito sul link della pagina di negozio riportato qui di seguito. Se invece non siete ancora convinti, date un’occhiata a quali sono le sue caratteristiche principali e l’unico difetto riportato secondo i pareri degli utenti.

Pro
Full HD:

Il televisore Samsung si dimostra altamente performante, con una risoluzione di 1080p per poter visualizzare i canali ad alta definizione del digitale terrestre. Ideale anche per chi cerca uno schermo adatto per le console di gioco di ultima generazione.

Ingressi:

Dispone di ben tre porte HDMI, quindi è una buona soluzione nel caso si disponga di più dispositivi HD e si vogliano collegare contemporaneamente senza attaccare e staccare i cavi.

Ricevitore:

Il ricevitore standard DVB-T2 consente di sintonizzarsi su tutti i canali del digitale terrestre italiano.

Contro
Supporto:

Sebbene il televisore sia dotato di un supporto per la sistemazione su un ripiano, questo è di dimensioni nettamente inferiori rispetto allo schermo, quindi non assicura una gran stabilità.

Acquista su Amazon.it (€171)

 

 

 

LG TV LED HD Ready 24

 

Magari non è il miglior TV LED 22 pollici in circolazione per quanto riguarda la qualità di immagine, ma questo Smart TV potrà dare parecchie soddisfazioni a chi cerca un modo economico per accedere a Netflix o ad altri servizi di streaming dei contenuti.

Lo schermo arriva a 24 pollici, quindi leggermente più ampio e ha una risoluzione di 1.366 x 768 pixel. Non raggiunge quindi 1080p ma se non possedete console di gioco di ultima generazione o lettori Blu-Ray potete anche farne a meno. Può essere la soluzione ideale per rimpiazzare un vecchio televisore in cucina o in camera da letto, o magari gli albergatori possono acquistarne vari da montare nelle stanze.

Le funzioni Smart si attivano grazie al Wi-Fi integrato, inoltre sono molto semplici da sfruttare grazie al telecomando grazie al quale sarà possibile accedere a Netflix o Amazon. Vediamo adesso quali sono i punti positivi del prodotto che hanno convinto gli utenti, insieme all’unico difetto riscontrato. Se siete interessati e non sapete dove acquistare il televisore a prezzi bassi, cliccate pure sul link del negozio.

Pro
Prezzo:

Decisamente più economico rispetto ad altri modelli simili, questo televisore vi mette a disposizione una serie di funzioni utili senza farsi pagare troppo.

Smart:

Con il telecomando sarà possibile accedere al menù per le funzioni Smart. Tra queste l’immancabile Netflix per serie TV e film, il negozio online di Amazon e la possibilità di scaricare app utili e divertenti.

Compatto:

Non si trova tutti i giorno uno Smart TV da 24 pollici, ideale per sostituire il vecchio televisore in cucina o in camera da letto.

Funzioni:

Dispone del satellitare terrestre integrato, di porta USB e di diversi ingressi audio dove poter collegare le cuffie o speaker ausiliari. Non manca il collegamento Wi-Fi e LAN, necessario per accedere alle funzioni Smart.

Contro
Risoluzione:

La risoluzione di 720p non promette la stessa qualità di immagine di televisori a 1080p, quindi chi cerca uno schermo per giochi o Blu-ray potrebbe rimanere deluso.

Acquista su Amazon.it (€177)

 

 

 

TV Led HD 22’’

 

Questo particolare televisore è stato prodotto per accontentare le esigenze di chi possiede un camper o un imbarcazione. Infatti grazie all’attacco da 12V e 24V con alimentazione stabilizzata, si potrà utilizzare il televisore senza il rischio di causare sbalzi di tensione potenzialmente dannosi per l’elettronica del mezzo.

Per quanto riguarda le specifiche, parliamo di un televisore Full HD, quindi sarà possibile visualizzare i canali del digitale terrestre ad alta risoluzione. Inoltre, si potranno anche collegare dispositivi come console di gioco o lettori Blu-ray per usufruire del massimo delle risoluzioni in 2K. Il televisore integra un doppio decoder DVB-T2/S2 che elimina la necessità di montare una parabola sul mezzo, inoltre dispone di lettore DVD e porta per USB ideali per guardare film in vacanza.

Nonostante sia un televisore progettato per camper e imbarcazioni, diversi utenti lo hanno acquistato per la propria casa, rimanendo molto soddisfatti. Qui di seguito potrete trovare un riassunto dei vantaggi e svantaggi di questo nuovo televisore, ma se siete già convinti potete cliccare sul link del negozio per acquistarlo.

Pro
Versatile:

Il televisore è stato progettato per essere montato in un camper o in un’imbarcazione, ma nulla vieta di acquistarlo per un utilizzo domestico.

Voltaggio:

Lo stabilizzatore da 12V a 24V permette di utilizzarlo tranquillamente senza rischiare eventuali cali di tensione che potrebbero danneggiare i sistemi elettronici del mezzo di trasporto.

Full HD:

Arriva ad una risoluzione di 1080p, ideale per videogiochi e Blu-ray, inoltre si potrà accedere ai canali HD del digitale terrestre. L’angolo di visuale ottimizzato consente di guardare lo schermo da qualunque angolazione, anche dal basso.

Funzioni:

Dispone di un DVD integrato per la visualizzazione di film e di porta USB per poter lanciare contenuti multimediali direttamente sul televisore.

Contro
Istruzioni:

Alcuni utenti hanno trovato le istruzioni poco esplicative, specialmente per quanto riguarda la configurazione per camper o barca.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Zenyth TV LED 22”

 

Nei nostri consigli d’acquisto abbiamo inserito anche questo modello di Zenyth per il suo buon rapporto qualità-prezzo. In effetti non è facile trovare un televisore Full HD a un costo così basso, ideale per chi cerca uno schermo compatto da mettere in casa per poter accedere all’alta definizione per videogame, film e canali del digitale terrestre.

I pareri degli utenti si sono rivelati molto positivi per quanto riguarda la qualità delle immagini e dei colori. Dispone di decoder integrato DVB-C, DVB-T2 e DVB S-2 grazie ai quali ci si potrà sintonizzare su tantissimi canali, inoltre è possibile installarlo al muro per occupare ancora meno spazio. A livello di funzioni è abbastanza limitato, ma dispone comunque dell’ingresso USB per poter collegare la chiavetta e visualizzare contenuti video multimediali direttamente sul televisore.

Concludiamo la recensione del televisore con il nostro consueto riassunto dei suoi vantaggi e svantaggi, dopo il quale si troverà il link del negozio online.

Pro
Qualità-prezzo:

Se state impazzendo per trovare un buon televisore Full HD che vi permetta di risparmiare un bel po’, allora questo è il modello che fa per voi. Ad un prezzo davvero interessante vi porterete a casa uno schermo in grado di raggiungere una qualità d’immagine davvero spettacolare.

Decoder:

Quello integrato per il digitale terrestre vi consente di accedere ad un buon numero di canali, compresi quelli HD delle varie emittenti televisive.

USB:

Dispone di ingresso per chiavette e hard disk esterni con contenuti multimediali da poter lanciare direttamente sul televisore.

Contro
Materiali:

A detta di alcuni utenti i materiali del televisore non sono molto resistenti e non garantiscono una buona durata nel tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Philips 4000 series TV LED

 

Philips propone un televisore particolare senza piedistallo che potrà fare la felicità di chi cerca uno schermo poco ingombrante da poter mettere in camera da letto o in cucina. Il prodotto è stato progettato per un montaggio a muro, sebbene disponga comunque di un sostegno estraibile posto dietro al pannello.

La stabilità del sostegno non è proprio il massimo, quindi molti sconsigliano di utilizzarlo. La qualità d’immagine è decente, parliamo di un televisore Full HD che permette di accedere ai canali ad alta definizione e di collegare diverse periferiche come console di gioco o lettori DVD. Alcuni utenti comunque non sono rimasti molto soddisfatti della qualità d’immagine per i videogiochi, inoltre si sono lamentati dell’audio poco potente emesso dagli speaker integrati.

Non possiamo dire che si tratti di un prodotto eccellente, ma se cercate il risparmio allora potreste tenerlo in considerazione. Per avere un quadro completo delle sue caratteristiche continuate la lettura dei nostri pro e contro qui di seguito.

Pro
Full HD:

Nonostante il prezzo accessibile, questo televisore consente di vedere i canali del digitale terrestre in HD ad una risoluzione di 1080p.

Compatto:

La mancanza di una base consente di posizionarlo ovunque in casa senza ingombrare troppo spazio. Il montaggio a muro è consigliatissimo.

Contro
Audio:

Abbastanza scadente, non aspettatevi quindi un sonoro di alta qualità. Potete comunque pensare di collegare degli speaker esterni o una soundbar per risolvere il problema.

Sostegno:

Dispone di un sostegno sul retro, ma sembra che non sia proprio il massimo per quanto riguarda la stabilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un TV LED 22 pollici

 

Il televisore è l’elettrodomestico che viene maggiormente utilizzato in casa. Sceglierne uno che si adatti all’ambiente in cui viene posizionato è di notevole importanza, eviterete così che uno schermo troppo ampio soffochi una piccola stanza o che, viceversa, uno troppo piccolo si perda in un ampio salone. In questa guida prenderemo in esame una tipologia di TV adatta a stanze di dimensioni medio-piccole, ottimi quindi per stanze da letto o anche in cucina qualora si tratti di un piccolo ambiente abitabile: i TV da 22 pollici.

 

 

Risoluzione

Prima di scegliere il primo modello di TV che vi capita, dovreste considerare anche alcuni dettagli tecnici, tra cui, appunto, la risoluzione.

Quando si parla di risoluzione ci si riferisce alla qualità dell’immagine riprodotta su schermo, calcolata in pixel. Maggiore è il numero di pixel e migliore sarà la definizione dell’immagine. Lo standard odierno è il Full HD, ovvero una risoluzione pari a 1.920 x 1.080 pixel, anche se ci si sta spostando verso il più performante Ultra HD, conosciuto anche come 4K. Si tratta di una risoluzione pari a 3.840 x 2.160 pixel, il doppio dunque del Full HD.

Dal momento che è ancora difficile trovare tale tecnologia su televisori da 22 pollici, potrebbe essere, per il momento, obbligatorio puntare sul già rodato e perfettamente supportato Full HD.

 

Distanza ideale

Per vedere al meglio i propri programmi preferiti, senza perdersi alcun dettaglio, bisogna prendere in considerazione la distanza ideale tra l’utente e il televisore. Solitamente dipende dalla grandezza dello schermo e, per quanto riguarda i TV da 22 pollici, la distanza migliore dovrebbe essere compresa tra 0,9 e 1,1 metri. Qualora fosse minore non dovrebbero esserci problemi, tuttavia, se si sale oltre il metro di distanza potreste avere difficoltà a vedere in modo nitido le immagini.

 

Tecnologia del pannello

Quale differenza c’è tra LED e OLED? Si tratta di due tipi di pannelli differenti, i primi hanno costo e consumi inferiori rispetto ai secondi che, però, li superano dal punto di vista della qualità grazie a contrasti maggiori. La scelta, in questo caso, dipende esclusivamente dalle vostre preferenze ed esigenze. Il nostro consiglio è quello di puntare sui più diffusi TV a LED che vi permettono di risparmiare notevolmente sia per quanto riguarda il prezzo d’acquisto sia sui consumi.

 

 

Installazione

Il primo passo è quello di collegare il TV alla corrente elettrica utilizzando l’apposito cavo di alimentazione incluso nella confezione, facilmente riconoscibile per la sua grandezza e il colore nero. Oltre a questo cavo, qualora abbiate uno Smart TV, potrete collegare il cavo ethernet per velocizzare il buffering e streaming di contenuti video on demand.

Se la disposizione dei cavi lo permette, tale connessione sarebbe da preferire rispetto a quella wireless per una maggiore stabilità del trasferimento dati.

Non vi resta che eseguire la sintonizzazione dei canali, facilmente attuabile tramite il menu del TV. Per avere una guida dettagliata vi invitiamo a leggere il manuale di istruzioni dal momento che il software è diverso a seconda del produttore.

 

 


Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Philips 22PFH4000/88

 

Il Philips in esame è un TV LED dal design compatto e molto sottile. Le immagini sono fluide e precise: è indicato per i videogame e per guardare una partita di calcio. Molto positivo è il nostro giudizio sul contrasto, sui colori e la nitidezza. Merito di ciò va alla tecnologia Digital Crystal Clear.

È un buon televisore ma funziona egregiamente anche da monitor per il computer. La tecnologia del sintonizzatore è DVB-C e DVB-T, destinata a essere sostituita da quella DVB-T2: questo significa che in futuro sarà necessario munirsi di un decoder esterno che supporti il nuovo standard.

Di conseguenza, valuta bene l’acquisto del Philips e non lasciarti ingolosire dal prezzo.

Scoprire i vantaggi e i difetti di un prodotto è un ottimo viatico per deciderne o meno l’acquisto. Dopo aver soppesato quelli di questo 22 pollici di Philips potete scoprire dove acquistarlo cliccando sul link qui sotto.

 

Pro

Tecnologia dell’immagine: Perfect Motion Rate sfrutta le tecniche più avanzate di elaborazione video per migliorare la qualità della visione, in particolare in presenza di scene in movimento come quelle dei videogiochi, degli eventi sportivi o dei film d’azione.

Porta Usb: La presenza di un ingresso Usb consente di collegare al televisore una pendrive o un hard disk esterno e visualizzare sullo schermo i contenuti archiviati: film, video girati con lo smartphone e fotografie delle vacanze.  

Cura nel design: Elegante, compatto e leggero, il Tv dell’azienda olandese vi permette di guardare i programmi preferiti in cucina o in camera, con ingombri minimi. Merito anche di una cornice moderna e ultra sottile, che valorizza la resa delle immagini.

 

Contro

Non al passo coi tempi: Il sintonizzatore deputato alla ricezione delle trasmissioni del digitale terrestre è di tipo Dvb-T, standard che sarà presto sostituito dal nuovo Dvb-T2. A quel punto potrete utilizzare il Tv solo come monitor, a meno di non dotarvi di un decoder esterno.

 

 

 

LG 22MT44D-PZ

 

Il monitor TV della LG ha uno schermo LCD e una risoluzione Full HD. La qualità delle immagini è buona, va detto che si tratta di un modello che offre il minimo indispensabile per la fruizione di film e programmi ma visto la fascia di prezzo nella quale si colloca, sarebbe stato folle aspettarsi molto di più.

Detto ciò, siamo rimasti favorevolmente colpiti dal rapporto tra prezzo e qualità, anche se dobbiamo ammettere che l’audio non ha completamente soddisfatto.

Da un marchio come la LG ci saremmo aspettati qualcosina in più da questo punto di vista. C’è una porta USB ma manca l’uscita per le cuffie. Tuttavia si tratta di una mancanza trascurabile. La cornice è poco appariscente e i consumi sono bassi.

In una guida per scegliere il miglior Tv led 22 pollici uno spazio non può che essere occupato da un modello di LG, una delle aziende di riferimento nel mercato. E i pareri degli acquirenti non fanno che confermare questa affermazione.

 

Pro

Compatto e in HD: Le dimensioni contenute date dallo schermo da 22 pollici ben si sposano con l’esigenza di collocarlo con un ingombro davvero ridotto. Potrete facilmente posizionarlo in cucina oppure nella cameretta dei bimbi o dovunque lo spazio scarseggi. Il tutto senza rinunciare a un buon livello nella resa della immagini, grazie soprattutto alla risoluzione Full HD (1.920×1.080 pixel).

Rapporto qualità/prezzo: Venduto a un prezzo piuttosto aggressivo, questo apparecchio riesce nel non facile compito di abbinare una qualità media generale piuttosto alta a un costo molto contenuto. E il brand LG è una garanzia.  

Ingressi: Questo modello può essere utilizzato anche come monitor di un computer. Per questo è apprezzabile la presenza di varie porte e ingressi: dalle Usb alla Scart, dalla Composite all’Hdmi. La base su cui poggia può essere staccata qualora vogliate montarlo a parete e in confezione si trova tutto il necessario per eseguire l’operazione.

 

Contro

Ingresso cuffie: La parte audio è stata un po’ trascurata, sia per una resa sonora non ottimale sia per la mancanza dell’ingresso per il jack da 3,5 mm delle cuffie. Purtroppo è una pecca che accomuna un po’ tutti i televisori di nuova generazione e in particolare quelli con display piccoli.

 

 

Philips 4000 series 22PFT4031/12

 

Ecco alcuni motivi per cui questo Philips potrebbe interessarti se non sai quale TV a LED da 22 pollici comprare.

In primo luogo, la risoluzione Full HD da 1920 x 1080 pixel permette di apprezzare meglio i dettagli e assicura notevole nitidezza delle immagini. A questo, Philips aggiunge la tecnologia Digital Crystal Clear e Picture Performance Index per migliorare ulteriormente la percezione di colore, movimento e altri elementi, indipendentemente dalla sorgente.

In secondo luogo, si tratta di un modello con design elegante e ultrasottile che è ideale per chi ha poco spazio a disposizione. È inoltre predisposto per il montaggio a parete.

Il TV dispone dell’immancabile ingresso USB e di due porte HDMI per collegare contemporaneamente due dispositivi.

Ecco, in breve, i principali vantaggi e svantaggi di questo Philips che non poteva mancare nella nostra guida per scegliere il miglior TV a LED da 22 pollici.

Pro
Full HD:

Si tratta di un TV Full HD 1920 x 1080 pixel e questa elevata risoluzione permette di apprezzare al meglio nitidezza e dettagli.

Tecnologia:

Per migliorare ulteriormente la qualità delle immagini vengono utilizzate moderne tecnologie che ottimizzano colore, contrasto, movimenti e altro ancora.

Design:

Il design è molto elegante e soprattutto ultrasottile, ideale per chi cerca un modello che occupi il minor ingombro possibile.

Collegamenti:

La porta USB e le due HDMI consentono di collegare diversi dispositivi contemporaneamente.

Contro
Piedini:

I piedini possono far inclinare il TV e alterare la visione delle immagini.

 

 

LG 24MT48VF-PZ

 

Se stai cercando un modello a basso costo dai un’occhiata a questo LG: si tratta di un TV con uno schermo da 24” che può essere acquistato a un prezzo decisamente interessante come puoi vedere cliccando sul link in basso, l’ideale per chi ha un budget ridotto.

È già presente il moderno decoder digitale DVB-T2 e quello satellitare certificato da tivùsat che garantisce la migliore ricezione dei canali anche nelle zone scarsamente coperte da segnale. Naturalmente non viene inclusa la scheda a pagamento che va acquistata a parte.

La risoluzione è HD, non Full HD, quindi non la più elevata sul mercato. Lo schermo IPS è progettato per offrire una visione ottimale da diverse angolazioni. Può essere impostato in due modalità che ottimizzano la visione di film o giochi.

Rivediamo in breve quali sono le principali caratteristiche del TV a LED LG appena analizzato.

Pro
Prezzi bassi:

Se hai un budget ridotto e non sai quale TV comprare, questo modello potrebbe interessarti per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Decoder:

Sono incorporati il nuovo decoder digitale terrestre DVB-T2 e quello satellitare certificato tivùsat per la ricezione ottimale in ogni zona d’Italia.

Schermo IPS:

Lo schermo IPS consente una visione di grande livello da diverse angolazioni.

Modalità:

Le due diverse modalità che si possono impostare permettono di apprezzare al meglio film e giochi.

Contro
Risoluzione:

La risoluzione HD Ready non è quella più elevata presente sul mercato: le immagini non saranno nitide e ricche di dettagli come quelle di un Full HD o di un 4K.

 

 

 

Samsung T22E390EX

 

Riteniamo il monitor TV della Samsung è un articolo decisamente versatile. Funziona bene come semplice televisore ma secondo noi il meglio lo dà quando è collegato al computer.

Molto interessante la possibilità di dividere lo schermo in due così su una parte si continua a guardare il programma televisivo preferito mentre sull’altra parte si impiega il PC. Più che soddisfacente l’angolo di visione (178°), sia in orizzontale che in verticale. Per tutti gli amanti del calcio (e non solo) c’è la modalità sport che ottimizza le immagini e dona la massima definizione a ogni azione di gioco.

Lo schermo può essere suddiviso in nove sezioni che possono essere ingrandite. Soddisfacente anche l’audio. Insomma, considerato anche il costo, ci sentiamo di consigliare l’acquisto.

La scelta del televisore più economico passa spesso per la diagonale del suo schermo. Maggiore è e più elevato sarà l’esborso necessario per l’acquisto. Un modello LED da 22 pollici, dunque, incontrerà i favori di chi è in cerca di prodotti dai prezzi bassi. Come quello proposto dalla casa coreana, di cui proponiamo qui di seguito pro e contro.

Pro
Due in uno:

Pensato per essere utilizzato sia come televisore sia come monitor per il computer, vanta un'utile funzione che divide lo schermo in due, permettendo, in una metà, di continuare a guardare il programma TV e nell'altra di visualizzare il desktop del PC. Sempre che tu sia in grado di essere multitasking!  

Qualità dell'immagine:

La qualità assicurata dal TV Samsung è gratificante, sia tenendo conto del suo ottimo angolo di visione sia della risoluzione Full HD che consente di apprezzare al meglio i contenuti in alta definizione.  

Materiali piacevoli:

Come da tradizione, l'azienda asiatica presta una certa attenzione al design dei suoi prodotti e questo TV non fa eccezione e si fa notare per le plastiche lucide che compongono la scocca. Il rovescio della medaglia è che risulta piuttosto facile lasciare impronte digitali proprio sulla lucente cornice.    

Contro
Audio solo accettabile:

Il nuovo televisore Samsung non si fa apprezzare per una resa audio di alto livello. A parziale attenuante bisogna dire che questo aspetto è spesso un po' trascurato nei modelli di nuova generazione, specialmente in quelli di polliciaggio ridotto.

 

 

 

Samsung UE22K5000AW

 

Samsung è una garanzia quando si parla di televisori, indipendentemente dalle loro dimensioni. Questo modello con diagonale da 22 pollici si fa apprezzare per la risoluzione Full HD che consente di godere di trasmissioni televisive e contenuti multimediali in alta definizione. Inoltre vanta ben tre ingressi Hdmi così da poter collegare più dispositivi in contemporanea: dal decoder satellitare, alla console, fino al lettore Blu-ray.

Contrariamente da quanto emerge da alcune indicazioni presenti in rete, questo modello dell’azienda coreana è equipaggiato con il DVB-T2, dunque perfettamente in grado di ricevere il segnale del digitale terrestre. La gestione dei menù è semplice e tutte le operazioni si eseguono senza problemi o passaggi complicati.

Parlando di mancanze, alcuni avrebbero gradito la presenza di un ingresso per le cuffie, in modo da poter ascoltare l’audio senza disturbare altri occupanti la stanza. Non convince del tutto, poi, la stabilità del supporto da tavolo. Considerato il prezzo, un televisore ben realizzato e pienamente soddisfacente, per chi non ha molto spazio a disposizione ma non vuole rinunciare a guardare i propri programmi preferiti.

Pro
Full HD:

Lo schermo da 22 pollici è in alta definizione a 1080p e consente di guardare in modo gratificante le trasmissioni in alta definizione o i Blu-ray.

Ingressi:

Ci sono ben tre porte Hdmi, in questo modo è molto comodo collegare allo schermo più dispositivi in contemporanea.

DVB-T2:

Nonostante si possano trovare indicazioni divergenti, il televisore di Samsung è equipaggiato con il ricevitore che è attualmente lo standard in Italia e dunque pienamente compatibile con le trasmissioni dei canali del digitale terrestre.

Contro
Stabilità:

Non tutti si dicono entusiasti del supporto da tavolo, che appare leggermente sottodimensionato per garantire la perfetta stabilità del Tv.

 

 

Direct Importer Per Camper

 

Una soluzione che non è un azzardo definire all-in-one, adatta a quanti hanno poca disponibilità di spazio ma non vogliono rinunciare a guardare non solo i programmi del digitale terrestre ma anche un bel film. Consigliato per un utilizzo in camper, dove gli ingombri ridotti sono sempre apprezzati, abbina alla diagonale di 22 pollici con risoluzione Full HD, la presenza di un lettore Dvd integrato. Come se non bastasse questa televisione è dotata di ingresso USB nel quale inserire una pendrive per riprodurre i contenuti archiviati e di una porta HDMI per collegare eventuali altri dispositivi, per esempio una console o un decoder satellitare.

Insomma parliamo di una soluzione che ha convinto tutti per versatilità, compattezza e resa visiva delle immagini e che è venduta a un prezzo non proprio economico ma che, tenendo conto delle succitate peculiarità, appare proporzionato. Le note negative riguardano un audio mediocre (ma era difficile aspettarsi altrimenti) e un telecomando con tasti davvero minuscoli.   

Pro
Alta definizione:

Nonostante le ridotte dimensioni dello schermo, la risoluzione è Full HD, scelta che è indubbiamente apprezzabile in termini di qualità di visione.

Multimediale:

Il lettore Dvd integrato è un innegabile valore aggiunto ma è da apprezzare anche la presenza di una porta USB e di una HDMI.

Contro
Sonoro:

L’audio è di modesta qualità e la Tv avrebbe bisogno di essere affiancata da un paio di casse, che però renderebbero il tutto più ingombrante. Fate le vostre valutazioni.

Telecomando:

I tasti sono davvero minuscoli e dunque non è facile premerli per chi ha dita grandi o individuare quello desiderato al buio.

 

 

ZENYTH 22″

 

Se siete in cerca di un televisore che abbia nell’accoppiata tra dimensioni compatte e prezzo economico uno dei suoi punti di forza, vi suggeriamo di non trascurare questa proposta dai Zenyth. Il pannello ha una diagonale di 22 pollici, dunque dimensioni che lo rendono perfetto per la cucina o la cameretta dei bimbi, magari appeso al muro invece che appoggiato su un ripiano, così da ottimizzare ulteriormente gli ingombri. L’operazione è semplice vista la presenza dei fori VESA sul retro, compatibili con decine di staffe presenti sul mercato.

Dal punto di vista del comfort di visione è senza dubbio da apprezzare la risoluzione Full HD che garantisce colori più vividi e realistici. Quanti non si accontentano della programmazione del digitale terrestre, accoglieranno con favore la notizia della presenza di una porta USB per riprodurre film e serie Tv archiviati su una chiavetta o un hard disk esterno. Come per la maggior parte dei televisori di queste dimensioni, la nota negativa è rappresentata dalla potenza dell’audio, anche in questo caso modesta.

Pro
Comfort di visione:

La qualità dell’immagine in alta definizione è indiscutibile, dunque non si può che apprezzare che il pannello sia Full HD.

USB:

Grazie a questo ingresso potrete affiancare alla visione dei canali del digitale terrestre anche quella dei contenuti archiviati su una pendrive.

Compatibile VESA:

Acquistando una staffa universale non avrete problemi a montare il televisore di Zenyth alla parete, così da ottimizzare ulteriormente gli spazi.

Contro
Audio:

Il sonoro ha una potenza ridotta e una nitidezza indubbiamente migliorabile. Ma si tratta di un problema diffuso nei modelli così piccoli (e spesso anche in quelli più grandi).

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
5 Comments
Il più vecchio
Il più nuovo Il più votato
Inline Feedbacks
View all comments
FABIO CAPIFERRI
FABIO CAPIFERRI
March 26, 2020 9:29 am

Volevo sapere se il modello LG 22TK 410VLED è bluetooth, perchè non mi spiacerebbe collegarvi una cassa sounbar.
Grazie

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
March 27, 2020 4:52 pm

Salve Fabio,

purtroppo il monitor TV in questione non offre la possibilità di collegare una soundbar, né sfruttando il Bluetooth né altri eventuali ingressi, visto che ne è sprovvisto. Ti dovrai accontentare dall’audio delle casse integrate…

Saluti

Team BeE

Patrizio
Patrizio
April 29, 2020 5:47 pm

Il tv lg 22TK410V LED ha tecnologia hevc a 10 bit?

Patrizio
Patrizio
April 29, 2020 5:53 pm

Volevo inoltre chiedervi informazioni sul LG24TL510S-WZ che ho visto su Amazon una smart tv hd ready. Anche per questo tv desideravo sapere se ha la tecnologia hevc a 10 bit, la presa vga e se me lo consigliate visto che non è un full hd

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
May 1, 2020 5:05 pm
Reply to  Patrizio

Salve Patrizio, dunque entrambi i modelli che citi dispongono di tecnologia Hevc, però LG non specifica se si tratti di quella a 8 bit oppure quella più recente a 10 bit (e che non darà alcun problema di compatibilità con le nuove trasmissioni del digitale terrestre). Per quanto riguarda l’LG 24TL510S ci sentiamo di dire che si tratti della 10 bit, visto che il prodotto è stato lanciato sul mercato a metà 2019, mentre per l’altro (che è del 2018) qualche dubbio in più ce l’abbiamo. Ci spiace non poter essere più precisi ma in nessuna scheda tecnica rilasciata dalla… Read more »

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2020. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status