Se vuoi la migliore esperienza di navigazione, apri la pagina nell'app.

La migliore bicicletta pieghevole

Ultimo aggiornamento: 26.09.18

Biciclette pieghevoli – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2018

 

Chi vive in città è spesso in cerca di mezzi di trasporto alternativi alla macchina o agli autobus, per evitare il traffico e, perché no, per fare un po’ di attività fisica. La bicicletta risponde appieno a queste esigenze ma è anche uno degli oggetti che fanno più gola ai ladri. Ecco perché optare per un modello pieghevole può essere la scelta vincente, così non dovrete mai lasciarla legata a un palo della luce, con tutti i rischi del caso. In questa guida abbiamo analizzato quali aspetti considerare nell’acquisto di una due ruote di questo tipo, aggiungendo anche le recensioni dei prodotti più interessanti. Vi consigliamo, per esempio, di valutare la Biwbik Traveller, un modello dalle caratteristiche in linea con il prezzo. La sua potenza consente di fare il minimo sforzo per pedalare, mentre il telaio in alluminio non si rovina nonostante i piegamenti. L’alternativa è rappresentata dalla Moma Bikes ruota 20″, magari un po’ pesante ma sicuramente realizzata con materiali durevoli e resistenti nel tempo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere la migliore bicicletta pieghevole

 

Purtroppo le biciclette sono uno dei beni più facilmente soggetti a furti e, spesso, nemmeno una grossa catena con il lucchetto è un deterrente sufficiente per i malintenzionati.

Perché allora non optare per una bici pieghevole che, una volta giunto a destinazione, potrai… portare con te? In questa guida ti aiutiamo a scegliere i migliori modelli in vendita sul mercato, evidenziando quali sono gli aspetti da considerare prima di procedere all’acquisto.

1.Mizani City+

 

Guida all’acquisto

 

Trasportabilità

Qualunque sia il motivo per cui decidi di spostarti in bicicletta, scegliendo un modello pieghevole potrai letteralmente non separarti mai da lei e trovarle sempre una collocazione confortevole. Un modello di questo tipo, infatti, può essere sistemato nel bagagliaio dell’auto, caricato facilmente sui mezzi pubblici di superficie o in metropolitana e portato senza problemi in appartamento o in ufficio, così da sottrarlo dalla pericolosa sosta in strada.

I modelli delle migliori marche mediamente hanno un peso compreso tra i 10 e i 15 chilogrammi, più che accettabile anche nel caso tu debba caricarla su e giù dall’autobus o dall’ascensore di casa.

Scegli una bici che sia realizzata con materiali di qualità e che, alla prova di piegatura, risulti confortevole. A seconda del modello, infatti, saranno necessari un certo numero di passaggi per ridurre le sue dimensioni: metti a confronto i prezzi e leggi le varie recensioni per comprendere quale abbia un meccanismo semplice, che ti consenta di eseguire l’operazione in modo celere.

Verifica anche se, una volta chiusa, è in grado di restare in equilibrio da sola (potrai così appoggiarla senza preoccuparti che possa cadere) e se è dotata o meno di ganci per bloccarla, così che non possa riaprirsi inavvertitamente.

 

 

 

Dimensioni delle ruote

Tipicamente la misura delle ruote di questa particolare tipologia di biciclette è di 16” o di 20” e la scelta impatta in modo determinante sulla stabilità durante l’utilizzo e sulla compattezza quando la piegherai.

In linea generale pneumatici più contenuti tendono a rendere il veicolo meno stabile e limitano la velocità massima raggiungibile ma, di contro, garantiscono maggiore controllo del mezzo in curva e negli spostamenti nel traffico. Ruote più grandi, invece, incrementano stabilità e velocità ma incidono sugli ingombri.

Il nostro consiglio è quello di optare per un modello con ruote ridotte se pensi che piegherai e trasporterai la bici tutti i giorni, magari anche più volte al giorno, e di indirizzarti verso un mezzo con pneumatici più grandi se ripiegarla in ogni occasione d’utilizzo non è in cima alla classifica delle tue priorità.

2.Stowabike Terreno

 

Una bici resta… una bici

Nonostante un modello pieghevole faccia di questa sua caratteristica il principale tratto distintivo e motivo d’acquisto, una bicicletta resta sempre una bicicletta! Questo significa che la parte relativa alla sua risposta in strada e al comfort d’uso non possono passare in secondo piano.

Stabilisci se desideri un modello dotato di cambio, che possa agevolare la pedalata in salita, che abbia una sella confortevole e regolabile in altezza con facilità e che sia dotato di ammortizzatori di qualità che non ti facciano “sentire” eccessivamente le asperità della strada.

Tutti questi aspetti, nonché la qualità dei materiali, incidono significativamente sul prezzo di vendita, che può passare da poche centinaia di euro a qualche migliaio. Fai le tue valutazioni in modo da stabilire fino a quale cifra sei disposto ad arrivare.

 

Le migliori biciclette pieghevoli del 2018

 

Studiando le preferenze espresse dai consumatori elenchiamo sotto cinque consigli d’acquisto che possono essere utili nell’individuare quale bicicletta pieghevole comprare. Si tratta di quelli che vengono considerati i migliori articoli di quest’anno e possono fornire un aiuto a chi a casa ha poco spazio o non rinuncia mai a portarsi la bici in macchina.

 

Prodotti raccomandati

 

Biwbik Traveller

Principale vantaggio:

Questa bicicletta pieghevole di Biwbik ha una batteria di lunga durata, superiore alle altre in commercio. La qualità costruttiva del telaio e del resto del prodotto è molto valida secondo gli utenti che l’hanno provata.

 

Principale svantaggio:

Il costo è proibitivo e mancano istruzioni abbastanza dettagliate che ne aiutino a comprendere il montaggio. Le ruote sono piccole, per cui non appare adatta a terreni ghiaiosi.

 

Verdetto 9.9/10

Si tratta di uno dei modelli considerati tra i più validi per il buon rapporto qualità/prezzo dagli acquirenti che ne hanno lodato anche la funzionalità e la comodità nel trasporto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Potente e comoda

Una caratteristica che non ci si aspetta di incontrare in una delle biciclette pieghevoli in commercio è la potenza. Questo modello di Biwbik permette di scegliere tra tre diverse modalità di pedalata, per farvi provare al massimo il vostro nuovo acquisto.

Alcuni utenti sostengono che, con la seconda e la terza, è possibile prendere velocità tanto da pedalare anche in salita, senza alcuna difficoltà. Questo vuol dire che le sue prestazioni riusciranno a soddisfare chi la vuole scegliere come principale mezzo di locomozione.

Un altro vantaggio sta nel fatto che, nonostante ci voglia un po’ di sforzo all’inizio della pedalata, successivamente la fatica è quasi inesistente, perché sembra che la bici vada da sé. Anche per questa ragione molti la considerano comoda da portare in giro, perché non comporta fatica utilizzarla dopo una lunga giornata di lavoro per tornare a casa.

Un occhio alla sicurezza

Consideriamo il fatto che, trattandosi di un modello pieghevole, sicuramente vorrete portarla con voi anche di sera. Grazie alla presenza della luce anteriore, che è LED, potrete illuminare la strada e far capire agli altri che siete presenti.

Non mancano, naturalmente, i freni che, in caso di pericolo, possono essere utilizzati: sono a disco e sono presenti sia sulla ruota anteriore, sia su quella posteriore. Alcuni utenti affermano di aver perso un po’ di tempo a regolarli, ma i risultati ottenuti sono stati duraturi.

Ci sono anche dei segnalatori riflettenti che aiutano gli altri a identificarvi da lontano. Non manca di certo un clacson, secondo qualcuno dal suono un po’ buffo, ma indispensabile per avvisare in caso di pericolo.

Anche per questa ragione il rapporto qualità/prezzo è considerato molto valido, nonostante si tratti di una spesa sostanziosa da affrontare e che richiede un budget davvero elevato.

 

Telaio resistente

Un altro aspetto molto apprezzato di questo articolo è la qualità dei materiali, che assicurano robustezza e resistenza nel prodotto. La componente principale è infatti l’alluminio che, anche se rende la bicicletta più pesante del previsto, non compromette la vostra stabilità.

Valido anche il meccanismo di piegatura, che non è complicato e può contare su doppi fermi per impedirle di aprirsi quando non previsto. Questo vuol dire che potrete renderla più compatta, per tenerla, per esempio, nel bagagliaio della macchina.

Qualche rimostranza presentano le istruzioni, che non appaiono molto dettagliate e non aiutano a ottenere un montaggio più veloce e intuitivo. Potrete invece selezionare il colore preferito tra il nero e il bianco, così da accontentare il vostro gusto e non doverlo sacrificare per la comodità.

In sostanza, un prodotto del quale non potrete fare a meno se volete una soluzione ecologica per le vostre passeggiate in città.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Moma Bikes ruota 20″

 

Questo modello è di tipo tradizionale, dunque niente alimentazione elettrica ma solamente tramite la forza dei vostri muscoli. Si tratta di una bici realizzata con materiali di buona qualità che le conferiscono una convincente sensazione di solidità e che, di contro, tendono a renderla piuttosto pesante.

Questo aspetto potrebbe non essere apprezzato da tutti visto che stiamo comunque parlando di un modello pieghevole che dovrebbe essere semplice, per esempio, da portare sul treno o da collocare nel bagagliaio dell’auto. Il peso e le dimensioni “importanti” anche quando è ripiegata potrebbero rappresentare un ostacolo in questo senso. I meccanismi di chiusura sono piuttosto duri e questo ultimo dettaglio ci spinge a consigliare il modello di Moma agli utenti di sesso maschile che non sono spaventati da qualche sforzo fisico in più.

Le ruote hanno un diametro di 20 pollici, scelta che obbliga a un certo periodo di adattamento se avete dimestichezza con biciclette con cerchi più grandi. Il cambio è dotato di sei rapporti.

Pros
Materiali:

Il telaio è in alluminio e trasmette una buona sensazione di solidità e robustezza. Piacevole la scelta di sellino e manopole in similpelle.

Qualità/prezzo:

Il costo, considerato che stiamo parlando di un modello pieghevole, è interessante, anche in relazione alla qualità generale della bici.

Cons
Misure:

Gli ingombri sono considerevoli anche una volta ripiegata. Considerando il peso significativo, trasportarla o caricarla in auto si dimostra un’operazione non adatta a tutti.

Forza:

Piegare la bici richiede una certa forza perché i meccanismi non appaiono particolarmente fluidi.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Frejus Norwich

 

Pensata per soddisfare le esigenze di chi non vuole spendere troppo per acquistare una bicicletta pieghevole, la Norwich vanta un design gradevole, caratterizzato in particolare dalle ruote con un diametro di 20 pollici. Si tratta di un modello pieghevole e l’operazione si esegue senza particolari patemi, agendo su telaio, pedali e manubrio.

Quest’ultimo non può essere regolato in altezza e questo aspetto rappresenta un punto negativo perché qualcuno potrebbe essere costretto ad assumere una postura scomoda.

Detto che piegare la bici è comodo, non altrettanto si può dire del trasporto perché il mezzo pesa comunque 13 chilogrammi e dunque caricarla e scaricarla dal tram o sulle scale della metropolitana richiede un certo sforzo fisico.

Per contenere il prezzo di vendita, la casa produttrice ha lesinato sulla qualità generale, dunque i materiali non sono il massimo e non manca qualche utente che ha rilevato graffi sul telaio o parti con vernice rovinata. Diciamo che è necessario chiudere un occhio nell’ottica del risparmio.

Pros
Pieghevole:

Le operazioni di riduzione delle dimensioni sono agevoli e si svolgono senza grande fatica, intervenendo su telaio, pedali e manubrio.

Prezzo:

Si tratta di un modello economico e dunque la scelta giusta per chi non vuole investire molti soldi per acquistare una bicicletta pieghevole.

Cons
Regolazione:

Il manubrio ha un’altezza fissa e dunque qualcuno potrebbe trovarlo scomodo perché costretto ad assumere una posizione innaturale.

Materiali:

Non sono il massimo, nè come qualità dell’acciaio scelto per il telaio né per le rifiniture, visto che alcuni acquirenti hanno notato problemi con la vernice.

Acquista su Amazon.it (€124,98)

 

 

 

Cicli Cinzia Carbike

 

Quella di Cicli Cinzia è una soluzione molto valida per chi ha bisogno di una bicicletta di classe ma non vuole spendere troppo. Il costo conveniente ha infatti maggiore importanza per la bontà dei materiali che la costituiscono e che rendono robuste le sue parti.

I freni, per esempio, sono in alluminio come il corpo delle ruote, mentre le guarniture sono in acciaio. Un grande vantaggio, per chi non vuole perdere tempo, è il fatto che il prodotto arrivi già montato e quindi pronto da usare.

Anche dal punto di vista estetico piace a chi l’ha scelta, perché caratterizzata da un bel nero e dotata di una linea elegante e di classe. Viste le sue qualità, è ideale per le passeggiate in città, dato che può essere piegata facilmente e inserita nel bagagliaio dell’auto.

Qualche problema crea il manubrio, che non può essere compattato e che deve essere smontato per occupare meno spazio. C’è anche chi lamenta una durezza eccessiva del sellino, che necessiterebbe di maggiore imbottitura.

Un altro punto a sfavore è la fragilità che la contraddistingue se la si utilizza troppo a lungo: la carrozzeria si graffia facilmente e la resistenza inizia a scarseggiare dopo un po’ di tempo.

Pro
Bellezza:

Ciò che attrae di questa bicicletta di Cicli Cinzia è sicuramente la bellezza della linea, che ne fa un oggetto elegante e di classe. In questo modo potrete passeggiare in città senza rinunciare allo stile.

Chiusura:

Compattare il prodotto è molto semplice e per niente faticoso, per cui, anche chi non ha forza potrà metterla in macchina senza sudare.

Rapporto qualità/prezzo:

Un aspetto che ha incontrato il favore degli utenti è il costo conveniente in rapporto alla qualità dell’articolo. Non sarete infatti costretti ad avere a disposizione un grande budget per poterla acquistare.

Contro
Fragilità:

Non pochi acquirenti lamentano una certa fragilità di questa bici, che inizia a presentare i primi problemi dopo qualche utilizzo. Il telaio è soggetto a graffiarsi e alcune componenti cedono se usate spesso.

Sellino:

Risulta troppo rigido perché manca di una valida imbottitura, per cui non è piacevole starvi seduti troppo a lungo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cooshional tensione 36V

Principale vantaggio:

Oltre a essere una bella bicicletta pieghevole, è anche dotata di motore sufficientemente potente da assistere la pedalata nelle pendenze più impegnative.

 

Principale svantaggio:  

La batteria è fissa e non estraibile, quindi per ricaricarla si deve avere spazio a sufficienza per tutta la bici.

 

Verdetto: 9.8/10

Una soluzione molto interessante, proposta a un prezzo competitivo e indicata per rispondere a diverse necessità nel modo migliore. Materiali di qualità e prestazioni affidabili la rendono la migliore compagna per gli spostamenti in città o in piena natura.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Bicicletta robusta e performante

Non tutte le biciclette pieghevoli possono anche contare sulla pedalata assistita, qui troviamo una buona risposta alle esigenze di chi ha bisogno di un piccolo aiuto per godersi la gita in mountain bike. Il materiale con cui è realizzata la bici è molto performante e robusto. Una lega di alluminio solida e robusta caratterizza il telaio della bici e la rende adatta a sopportare un carico importante senza eccedere troppo nel peso. Si assesta sui 27 chili, di certo non pochissimi ma nella media per i prodotti di questo tipo.

Le ruote hanno un diametro relativamente ridotto, solo 26 pollici e i raggi sono anche questi in lega d’alluminio. Meno assestati in curva, offrono meno ingombro quando è il momento di ripiegare la bici e metterla nel cofano dell’auto o sui mezzi pubblici per i tragitti più lunghi.

Buona autonomia del motore

La bicicletta pieghevole Cooshional si caratterizza per buone prestazioni e un prezzo molto accattivante. Monta un motore brushless, cioè senza le spazzole di trasmissione della corrente generata, quindi in generale, garantisce migliori prestazioni della media di apparecchi analoghi. Oppone minore resistenza meccanica e affida all’elettronica tutto il trasferimento del movimento alle ruote che così riescono a raggiungere la velocità massima consentita di 25 km orari in condizioni standard. Le prestazioni della bicicletta con pedalata assistita sono influenzate dal peso della persona che la usa, e anche dalla pendenza della strada.

Monta una batteria a ioni di litio tra le più performanti attualmente in commercio, a parte la scocciatura di dover prevedere una postazione di ricarica grande a sufficienza per ospitare tutta la bici perché la sola batteria non può essere staccata.

 

Batteria resistente

Le caratteristiche della batteria sono notevoli, 36 volt e 8 Ampere, in grado di sviluppare una prestazione del motore molto affidabile specie nelle condizioni più impegnative. Gli ioni di litio offrono una buona resistenza e durevolezza alla batteria che può essere ricaricata sempre anche senza aspettare ogni volta che si scarichi del tutto perché non soffre l’effetto di memoria. L’essere esente da questo difetto che alla lunga rende inservibile la batteria, significa che si può tranquillamente mettere a caricare la bici ogni volta che si è usciti anche per una breve escursione. L’autonomia nominale di questa bicicletta è di 40 chilometri, una buona performance specie se la si confronta con modelli più costosi e di marchi più prestigiosi.

Chi la prova si dice particolarmente contento della resa della bicicletta, in grado di dare un grande sostegno a chi non ha la possibilità di contare solo sulla forza delle proprie gambe quando vuole uscire a fare una passeggiata all’aria aperta.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mizani City+

 

1.Mizani City+In città non è soltanto un fatto di linea o di sportività, avere una bicicletta diventa la chiave per semplificare gli spostamenti da un luogo a un altro bypassando la trappola del traffico stradale. Questo modello fa da apripista della nostra rassegna per via delle caratteristiche di tutto rispetto, associate a un prezzo, tutto sommato, ragionevole. È una bici piuttosto leggera, i suoi 19 chili sono distribuiti su tutto il telaio ripiegabile al centro, con ruote dal diametro di 42 cm che ne consentono il trasporto in treno o in metro senza troppa fatica, ora di punta permettendo!

Nonostante l’aspetto, questa bici è piuttosto robusta e in grado di sopportare il peso di utenti non proprio esili, così come confermano i commenti lasciati dagli utenti che l’hanno acquistata di recente.

Pur non essendo il modello in assoluto più venduto dell’anno, questa bici ha convinto chi l’ha acquistata per via della buona dotazione di accessori, dai catarifrangenti montati nei posti strategici, di fronte, dietro e sui raggi, compreso il comodo portapacchi e i parafanghi.

Una bicicletta pieghevole che ti consigliamo di prendere in considerazione è dunque quella realizzata dalla Mizani per i benefici che offre e che qui riepiloghiamo brevemente con un suggerimento per chi non sa dove acquistare la City+.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cooshional tensione 36V

 

Se siete in cerca di una bicicletta elettrica dal taglio sportivo, quella proposta da cooshional può essere considerata una parente molto stretta delle mountain bike, con il valore aggiunto di una batteria al litio da 36V 8AH. In questo modo il mezzo è in grado di raggiungere una velocità massima di 25 km/h e assicurare una quarantina di chilometri prima di aver bisogno di essere messa sotto carica. La distanza che può essere percorsa è comunque influenzata dal tipo di tracciato vi troverete ad affrontare.

La componente elettrica si incarica di agevolare la pedalata ma è altresì possibile sfruttare l’accelerazione tramite una manopola, come su uno scooter. Per effettuare la ricarica è necessario posizionare la bicicletta vicino a una presa di corrente perché non è prevista la possibilità di staccare la batteria e collegarla a una spina.

Dal punto di vista strutturale la bici è realizzata in lega di alluminio e ha ruote da 26 pollici con raggi anch’essi in lega di alluminio, scelta che conferisce al veicolo una convincente sensazione di solidità.

Pros
Struttura:

La scelta dei materiali, con la lega di alluminio per telaio e cerchi, e il design sportivo rappresentano un innegabile valore aggiunto per questo modello di cooshional.

Velocità:

La bicicletta è in grado di raggiungere i 25 km/h e la componente elettrica si incarica di assistere la pedalata o di fornire l’energia per il movimento al posto vostro.

Autonomia:

Una quarantina di chilometri sono un buon risultato, sebbene la distanza possa essere influenzata dal tipo di tracciato.

Cons
Ricarica:

La batteria non può essere rimossa, dunque per metterla in carica dovrete posizionare tutta la bicicletta nei pressi di una presa di corrente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare una bicicletta pieghevole

 

La bicicletta è un mezzo di trasporto che non produce inquinamento e permette di fare un po’ di allenamento. Negli ultimi tempi sono sempre più in voga i modelli pieghevoli, progettati per facilitare il trasporto e per rendere questi mezzi versatili e più sicuri. I modelli classici devono essere legati con un lucchetto e i furti sono frequenti, proprio perché la bici rimane incustodita per un certo lasso di tempo; al contrario, le versioni pieghevoli si portano ovunque e quindi non c’è il rischio di perderle di vista.

Scegliete il modello in base all’utilizzo

Il mercato mette a disposizione numerosi modelli, ma non sono tutti uguali, per cui è necessario valutare il tipo di utilizzo che se ne intende fare, con un primo passo verso la scelta giusta e che riguarda il peso della bicicletta. Il fatto che siano pieghevoli non implica che siano anche leggere, e per assicurare una facile trasportabilità è importante che non sia una fatica spropositata caricarle in spalla. La media si aggira tra i 10 e i 15 chili, e ovviamente i materiali utilizzati per fabbricarla incidono sul loro peso.

 

Leggero non significa compatto

La trasportabilità è direttamente collegata al peso come abbiamo appena scritto, ma anche alla compattezza del mezzo una volta piegato. In questi termini, è fondamentale considerare i passaggi necessari per chiuderlo, la facilità e la velocità dell’operazione, e ovviamente le nuove dimensioni che assume la bici quando è piegata. Se avete intenzione di trasportarla sui mezzi pubblici, è meglio optare per modelli compatti e leggeri, ma se la volete lasciare nel bagagliaio della macchina e usarla per escursioni fuori porta, anche le versioni leggermente più grandi possono andare bene.

La manutenzione è fondamentale

Come ogni bicicletta, anche le versioni pieghevoli necessitano della giusta manutenzione, quindi è fondamentale ricordarsi di controllare le gomme, l’olio della catena, il funzionamento dei fari e quello dei freni. La bici pieghevole, proprio come la versione classica e come ogni altro mezzo di trasporto, ha bisogno di cura e attenzione in modo tale da essere sicura e mantenersi al meglio nel tempo, quindi è importante fare i dovuti controlli di tanto in tanto e cambiare ciò che non funziona correttamente.

 

Anche la dimensione delle ruote…

Le ruote delle bici pieghevoli possono essere di 16 o di 20 pollici, e la loro dimensione influenza la stabilità del mezzo e la sua compattezza una volta chiuso. Le versioni più piccole rendono la bici meno stabile ma anche più compatta, mentre le versioni da 20 pollici la rendono più stabile ma anche più ingombrante. Se avete intenzione di usarla quotidianamente e in città, i modelli da 16 pollici sono perfetti, al contrario per escursioni in montagna o in collina, meglio optare per quelli con pneumatici da 20 pollici.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

KS Cycling 570B

 

2.KS Cycling 570B

La maggior parte degli acquirenti si è espressa molto positivamente anche sul modello della KS Cycling qui proposto decretandola una tra le migliori biciclette pieghevole vendute online.

Come per la Terreno della Stowabike, sono state messe in risalto specialmente la velocità nelle operazioni di montaggio, apertura e chiusura. Un altro requisito valutato positivamente è la buona – non ottima – leggerezza, sempre apprezzata quando c’è da caricarla e scaricarla dall’auto.

Esteticamente è stata giudicata da molti una bici semplice se non essenziale ma sono emerse come caratteristiche utili la sua grande maneggevolezza e praticità.

Quando viene chiusa è possibile trasportarla come se fosse un trolley per cui è comoda da portarsi dietro e da sollevare se ci sono gradini da salire.

Pur non essendo eccessivamente pesante è, però, una bici robusta e offre eccellenti prestazioni con il cambio Shimano a sei marce che non delude.

 

 

MBM AlmaSport297

 

3.MBM AlmaSport297

Nella comparazione con tutti gli altri modelli di biciclette pieghevoli, spicca nelle recensioni positive anche questo modello che si caratterizza per il suo look elegante particolarmente adatto al passeggio in città.

Pur avendo telaio, forcella, guarnitura e mozzi in ottimo acciaio come i due modelli presentati in precedenza ha il vantaggio di essere più leggera. Allo stesso tempo, si mantiene robusta e resistente, adatta a bambini ma anche agli adulti.

È, poi, semplice da piegare e l’ingombro non è eccessivo per cui si può portare in giro piuttosto agevolmente. Il portapacchi è particolarmente resistente mentre la pedalata risulta facile, le prestazioni sono soddisfacenti e il cambio Shimano a sei marce è una garanzia.

È un prodotto, quindi, che ha suscitato interesse perché unisce design, leggerezza e funzionalità. Il tutto a un prezzo competitivo.

Il nuovo modello dell’azienda italiana MBM presenta dunque diverse caratteristiche che sono state lodate dagli utenti. Rivediamo in sintesi quali sono i principali pro e contro dell’AlmaSport.

button-IT-2

 

 

 

MBM AlmaSport17

 

1.MBM AlmaSport17MBM ha realizzato una bicicletta pieghevole che ha incontrato il favore della maggior parte degli utenti per diverse ragioni. La prima è la possibilità di scegliere tra quattro diversi colori e ruote di due misure differenti, 20” e 24”. Angela è, quindi, molto versatile perché è in grado di accontentare le esigenze di ognuno. Le ruote con diametro da 24”, pur essendo più ingombranti, hanno il vantaggio di essere più stabili su strada e sono più adatte a chi preferisce la comodità e la sicurezza.

Si tratta di un prodotto realizzato in Italia che anche nel look richiama uno dei modelli di maggior successo nella storia e dal fascino intramontabile, la Graziella, ideale per gli amanti del gusto rétro.

È, inoltre, particolarmente resistente perché molte sue parti – telaio, forcella, guarnitura, mozzi, tubo sella e manubrio – sono realizzate in acciaio e sono, quindi, destinate a durare a lungo.

La bici arriva quasi interamente montata; potrebbe essere necessario installare solo sellino, manubrio e pedali, ma si tratta di un’operazione semplice e veloce.

I consumatori riferiscono che anche l’apertura e la chiusura si eseguono senza alcun problema.

Riepiloghiamo adesso le principali caratteristiche di Angela, la bici pieghevole realizzata dall’italiana MBM.

button-IT-2

 

 

 

Girardengo GP1Z26221B

 

4.Girardendo GP1Z26221B

Come scegliere una buona bicicletta pieghevole in alluminio? Se finora abbiamo visto modelli realizzati per lo più in acciaio, la mountain bike che propone la Girardengo è, se non la migliore bicicletta pieghevole leggera con telaio in alluminio, una delle migliori. Vanta, infatti, un peso di soli 12 kg per cui è adatta, soprattutto, a chi pensa di doverla caricare e scaricare continuamente dall’auto, dai mezzi di trasporto come bus e treno e intende fare la minor fatica possibile. Il peso di questa Girardengo, infatti, è inferiore di ben 6 kg rispetto alle prime bici viste.

Il modello proposto dall’azienda italiana è anche molto compatto, ha un ingombro minimo visto che, oltre al telaio, è possibile piegare anche il manubrio. Esteticamente apprezzabile, ha una linea adatta sia per uomini che per donne.

Al quarto posto della nostra classifica per scegliere la migliore bicicletta pieghevole si colloca il modello realizzato dalla storica Girardengo, le cui caratteristiche principali sono riassunte di seguito.

button-IT-2

 

 

 

Dahon Shadow Speed Uno

 

5.Dahon Shadow Speed Uno

Secondo la maggior parte degli utenti, nelle migliori offerte che il mercato presenta rientra una tra le biciclette pieghevole Dahon più vendute, il modello Shadow Speed Uno.

Apprezzata per la sua grande leggerezza (circa 11 kg) che gli deriva dalla costruzione in alluminio e per il look carino ed elegante, questa Dahon ha la particolarità di avere solamente una marcia per cui è estremamente facile da usare.

Piccola, compatta e semplice, senza i cavi delle marce, è pensata per chi in città vuole lasciare l’auto a casa e andare al lavoro tutti i giorni con la massima comodità possibile. La Shadow Speed Uno si apre e ripiega in maniera facile e veloce (solo dieci secondi) e possiede un pratico sistema di chiusura magnetico quando è piegata.

È una bici di qualità per la quale, però, bisogna essere disposti a spendere di più di tante altre.

È di gran lunga la più cara tra le cinque proposte in questa guida e tuttavia la Dahon Shadow Speed Uno può contare su molti vantaggi offerti al ciclista.

button-IT-2

 

 

 

Stowabike Terreno

 

1.Stowabike Terreno

Il modello Terreno della Stowabike è stato quello che ha ricevuto più commenti positivi da parte degli utenti perché si tratta di una bici molto facile da assemblare e che occupa poco spazio. Questi due aspetti sono stati giudicati in maniera molto positiva rispettivamente da chi non è molto pratico e da coloro che non posseggono un’auto particolarmente spaziosa. Si impiega più tempo a scartarla dall’imballo che a montarla ed entra tranquillamente in una macchina di medie dimensioni.

La velocità nel piegare la Terreno è un altro vantaggio sottolineato da quasi tutti i consumatori e specialmente da chi ha spesso tempi ristrettissimi e non può rimanere troppo ad armeggiare con la bici.

Secondo la maggior parte delle recensioni, inoltre, si tratta di un modello che tra i suoi pregi può vantare anche una discreta leggerezza, per cui non risulta difficile caricarla nel portabagagli.

Infine, la sua robustezza, le buone prestazioni che offre e il bel design concorrono a considerarla, a nostro giudizio, la migliore bicicletta pieghevole nel 2018.

Grande apprezzamento, come hai visto, ha suscitato la Terreno della Stowabike, tra le biciclette pieghevoli più vendute online. Ecco quali sono i suoi principali vantaggi e svantaggi.

 

 

Ti è piaciuto il nostro articolo? Qui sotto ne puoi trovare altri altrettanto interessanti:

 

Scarpe antinfortunistiche

Carrello da cucina

I migliori scaldabiberon del 2018

Cornici digitali

Il miglior frigorifero americano

 

2
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
1 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
Laura Editorciao I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
ciao
Ospite
ciao

La Cicli cinzia carbike non è una bicicletta elettrica….

Laura Editor
Admin
Laura Editor

No, in effetti non lo è.

Saluti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (45 votes, average: 4.56 out of 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2018. All Rights Reserved.