fbpx

Il miglior notebook

Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Notebook – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Per acquistare un notebook, cioè un computer portatile, oggi si possono spendere meno di 300 o più di 2.000 euro. È un mercato vasto e vario, che si è adattato alla concorrenza degli smartphone e dei tablet. In questa guida abbiamo individuato cinque campioni di diverse categorie. Al primo posto abbiamo collocato il Dell XPS 15, dedicato a un pubblico esigente, che chiede garanzie e prestazioni professionali quando lavora in viaggio: processore di ultima generazione, schermo HD, grande autonomia. Per il numero due abbiamo abbassato l’asticella e cercato tra i prodotti un po’ più economici: l’Acer Aspire 3 si trova in vendita a prezzi inferiori ai 600 euro, un costo più che adeguato a prestazioni adatte a giovani studenti, o a professionisti che non devono chiedere troppo a un computer. Ma attenti alle offerte che seguono, forse è lì che si trova il prodotto adatto a voi: abbiamo voluto suggerire il miglior MacBook, il migliore portatile per gioco e multimedia e il miglior notebook “ibrido”, pronto a trasformarsi in un tablet. Per ognuno dei modelli scelti abbiamo cercato il giusto equilibrio tra qualità complessiva e esigenze di budget.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior notebook

 

Con qualche margine di discrezionalità, è forse possibile stabilire quali siano i migliori notebook del 2019, ma non è detto che siano anche il migliore acquisto per voi. Banale ma essenziale: per molti, oggi, il pc portatile è il computer di casa. Se ne sta quindi quasi sempre su una scrivania. Per altri, è uno strumento di lavoro che viaggia ogni giorno in valigia. Su questa discriminante essenziale si innestano le altre, in base a cui scegliere quale notebook comprare.

Guida all’acquisto

 

Tipologie di notebook

Sul mercato si incontrano tre tipi di pc portatili fondamentali: i MacBook, i notebook con sistema Windows e i Chromebook. 

I MacBook sono prodotti dalla Apple, installano sistemi operativi Mac che costituiscono corredo software inscindibile. Esistono anche in versione Air, più leggeri e sottili, e Pro, più potenti. La maggior parte dei portatili venduti online e nei negozi, ancora oggi, installano però un sistema Microsoft Windows nella sua versione più aggiornata, la 10. 

Ne esistono di tutte le marche, per ogni esigenza: per gaming e multimedia, superleggeri, e anche dotati di schermi touch trasformabili in tablet, con significative escursioni di prezzi. Da qualche anno esiste una terza opzione: i cosiddetti Chromebook. Il nome Chrome deriva dall’omonimo programma per navigare in Internet, creato dalla Google. 

Sfruttano infatti il sistema ChromeOS e sono pensati sostanzialmente per Internet: navigazione, frequentazione dei social, consultazione della posta elettronica e uso delle applicazioni online della Google. Sono venduti da diversi marchi a prezzi sotto i 300 euro. Agili e velocissimi, hanno una loro nicchia di mercato. Fra tutte le tipologie di notebook, fanno la differenza le caratteristiche hardware: scocca, processore, memoria. 

 

Hardware: Ram e hard disk

Il pc ha due tipi di memoria: la RAM e quella del disco fisso, o hard disk. Semplifichiamo: la RAM concorre, insieme al processore (CPU), alla reattività e velocità del computer nell’elaborare dati, quindi nel fare funzionare i programmi.

Oggi non si può scendere sotto i 4 gigabyte di RAM (l’offerta è mediamente superiore) per navigare online, usare social e visionare video di modesta risoluzione. Almeno 8 gigabyte servono per ritoccare ed elaborare, a livello amatoriale, foto e video e, naturalmente, per vedere film in HD su Internet in streaming e usare qualche videogioco. Occorre preferibilmente toccare la soglia dei 16 gigabyte se si ha necessità di elaborare grafica, video, foto e musica a un livello professionale. 

Meglio salire ancora un po’ se dovete lavorare con programmi per il 3D o siete fanatici videogiocatori. In questi casi, è fondamentale la scheda grafica. La memoria del disco fisso coincide con la capacità di archiviazione di foto, video, programmi, testi e tutto quanto è digitalizzabile. Attenzione però: esistono decine di servizi di archiviazione su Internet (“in cloud”), anche gratuiti, che aggiungono, di fatto, spazio alla memoria del computer. 

Inoltre, si può ricorrere a dischi fissi esterni, cioè acquistabili separatamente e collegabili al vostro notebook. Per ragioni di sicurezza, è sempre meglio adottare almeno una delle soluzioni sopra citate per duplicare e salvare i vostri dati, se non volete perdere foto e video preziosi. In ogni caso, se usate programmi ingombranti e impegnativi e avete bisogno di tanti contenuti sempre disponibili, assicuratevi che il notebook garantisca almeno da 250 a 500 gigabyte. 

Schermo: misure e risoluzione

Le dimensioni di uno schermo sono indicate in pollici e misurano la diagonale che taglia il vostro monitor da un angolo all’altro. La misura media per un notebook, adatta un po’ a tutte le esigenze, è quella di 15,6 pollici. Questa scelta permette buona lettura di dettagli per il lavoro, la visione di filmati e l’elaborazione di immagini, in dimensioni contenute. Se però per voi è più importante la leggerezza e la maneggevolezza, allora si può scendere a 14”, o meglio ancora a 11,6” e perfino a 10,6”. 

Superate invece i 16 pollici solamente se il portatile starà soprattutto a casa. La risoluzione di uno schermo è indicata in pixel, che sono l’unità di misura delle immagini digitali. A maggiore numero di pixel corrispondono immagini più nitide e definite. L’alta definizione (HD) è garantita da almeno 1280×720 pixel. 

La definizione di “full HD”, invece, corrisponde a 1920×1080 pixel (quella dei dischi Blu-ray per intenderci). Oggi si è arrivati a risoluzioni anche in 4K, cioè 3840×2160 pixel. La maggior parte di noi non necessita di quest’ultimo valore su un pc portatile. Anche perché per vedere video in 4K occorrono altri presupposti, non ancora così diffusi. 

 

I migliori notebook del 2019

 

La classifica che vi proponiamo è un tentativo di sondare le principali direzioni percorse oggi dal mercato dei notebook.  Abbiamo ormai tutti, nelle tasche, un oggetto con potenza di calcolo infinitamente superiore a quella del computer che ha accompagnato l’uomo sulla Luna, esattamente 60 anni fa.

L’oggetto si chiama smartphone, e compie per noi molte operazioni, ogni giorno. Un notebook deve offrire qualcosa in più, se vuole uno spazio altrettanto stabile nelle nostre borse e valigette. I modelli qui elencati, di sicuro, lo fanno. 

 

Prodotti raccomandati

 

Dell XPS 15

 

Principale vantaggio:

Leggero e sottile, ma allo stesso tempo robusto e con prestazioni di alto livello: il rapporto qualità-prezzo è indiscutibile, grazie a un processore efficientissimo e alla batteria di lunga durata.

 

Principale svantaggio:

Come accade per tutti i notebook molto potenti con una struttura sottile, è possibile che il Dell XPS si scaldi e le ventole di raffreddamento possano fare un po’ di rumore. 

 

Verdetto: 9.7/10

Utenti ed esperti confermano le notevoli qualità del Dell XPS in questa configurazione, anche se il prezzo, in termini assoluti, non è alla portata di tutti. Rapidità di calcolo, ottima autonomia e una risoluzione del monitor adatta a qualsiasi attività multimediale ne fanno un prodotto in grado di soddisfare chi cerca un notebook professionale in grado anche di divertire. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Ecco il vincitore

Il modello Dell XPS 15 che abbiamo messo in cima alla nostra classifica fa il pieno di consensi sui siti specializzati e tra i clienti. Non è ancora in vetta alle classifiche dei più venduti, ma confidiamo lo sarà presto, compatibilmente con il suo prezzo, grazie a un design e un corredo hardware di alto livello. 

Sottile ma solido

Prima di giudicare costoso questo pc, sarà bene ricordare che il coperchio e il fondo sono in alluminio e il piano tastiera è avvolto in un materiale in fibra di carbonio leggermente gommato. Niente a che fare con la plastica dei prodotti più economici e, purtroppo, la qualità ha un prezzo. 

Il materiale di costruzione ne determina il peso: meno di due kg con un display da 15,6 pollici. Una volta chiuso, il notebook ha uno spessore di circa 1,7 centimetri. Malgrado questo, il produttore è stato molto generoso nella distribuzione di porte di connessione. 

In controtendenza rispetto alla moda attuale, la Dell non ha rinunciato a installare una presa HDMI non in miniatura, due ingressi USB-A e perfino un lettore di schede SD full-size. Sul pulsante di accensione si trova un lettore di impronte digitali. 

 

Processo al processore

Analizziamo quindi il motore: la CPU, componente essenziale per avere un computer scattante e adatto a software molto impegnativi, è un Intel Core i7-8750H di ottava generazione. A supportarlo ci sono 16 GB di RAM, una scheda grafica dedicata Nvidia GeForce GTX 1050 Ti Max-Q e un’unità di memoria SSD da 256 GB. 

In pratica, lo stato dell’arte delle componenti hardware disponibili sul mercato per i pc portatili. Questo sulla carta: ma le aspettative sono poi rispettate? Ogni recensione specializzata e i consigli d’acquisto dei clienti sembrano confermarlo. 

Il nuovo processore, in particolare, sembra giustificare il passaggio a questo nuovo modello anche a chi possiede la versione precedente. Le prestazioni di Dell XPS reggono l’urto anche dei software per modellazione 3D, che certo non servono alla maggior parte degli utenti, ma testimoniano l’eccellenza di questo computer. 

 

Suona la “carica”

Abbiamo detto che l’autonomia energetica di un notebook è uno dei suoi pregi più importanti. Anche su questo fronte il Dell XPS non delude: la carica delle batterie può superare in scioltezza le 12 ore, anche se lo si sottopone a “estenuanti” cicli di video. 

Secondo l’analisi degli esperti, non è tutto merito della qualità della batteria. Come spieghiamo in altra parte di questa guida, è la luminosità del monitor la maggiore responsabile del consumo di energia di un portatile, e i nuovi display montati su questo notebook dimostrano valori sotto la media, malgrado l’alta risoluzione perfetta. 

A proposito del monitor, bisogna ricordare che questo modello di pc portatile è disponibile anche in una configurazione che prevede uno schermo “touch”, utilizzabile cioè come un tablet. Il prezzo, in questo caso, sale di circa 200 euro e, se non siete proprio innamorati di questo modo di approcciarsi al pc, non è una soluzione che consiglieremmo. Almeno per questo tipo di notebook.

 

Acquista su Amazon.it (€2269)

 

 

 

Acer Aspire 3 A315-41-R8TH

 

L’Acer Aspire 3 che qui proponiamo appartiene a una categoria completamente diversa dal primo in classifica. 

Lo abbiamo scelto tra i modelli in vendita a prezzi inferiori ai 600 euro. In questa categoria, l’Aspire 3 si difende più che bene, grazie a un monitor ad alta definizione (1366×720), un processore AMD Ryzen 3 che compie onestamente il suo dovere, e 8 gigabyte di RAM: pacchetto sufficiente a compiere con disinvoltura la maggior parte delle operazioni su pc necessarie ai più: programmi di scrittura, semplici presentazioni, montaggio video e ritocco amatoriale di immagini. 

I 15 pollici del monitor sono la giusta via di mezzo: si può usare in viaggio, anche per vedere qualche film, ma non è disprezzabile neppure come pc da scrivania.

Anche l’autonomia delle batterie, che secondo gli utenti può arrivare addirittura a 6 ore con opportuni accorgimenti (l’azienda ne dichiara 4), permette di usarlo in mobilità senza troppi rischi. Buone anche le connessioni: USB 3.0, USB 2.0 e l’indispensabile HDMI. Lo spazio su disco è notevole: 256 gigabyte SSD. Ecco uno schema dei punti di forza e debolezza dell’Aspire 3 in questa configurazione.

Pro
Rapporto prezzo-qualità:

Abbiamo trovato questo computer in offerta a meno di 600 euro, un ottimo prezzo rispetto alle prestazioni garantite. 

Memoria lunga:

256 gigabyte di memoria allo stato solido sono un patrimonio da non sottovalutare in questa fascia di costo.

Contro
CPU migliorabile:

Il processore Amd Ryzen 3 non è il migliore possibile, neppure in questa categoria di prodotto, ma è in grado di supportare con efficienza la normale attività su pc. Alcuni utenti lamentano la qualità del monitor non perfetta.

Acquista su Amazon.it (€379)

 

 

 

MacBook Pro 13”

 

I laptop di Apple continuano ad affascinare, sebbene da un po’ di tempo la linea dei MacBook Pro non si sia rinnovata in modo particolarmente significativo. Chi sceglie questo prodotto sceglie anche il sistema MacOS, da molti considerato più elegante ed efficiente di Windows.

La dotazione hardware è di tutto rispetto, con un processore Intel i5 dual core da 2,3 GHz di settima generazione, che garantisce sprint anche a programmi impegnativi. Il prodotto da noi proposto è in vendita con hard disk SSD da 256 gigabyte, ma è disponibile nell’opzione da 128 GB, che permette di risparmiare qualche centinaio di euro. La memoria RAM da 8 GB, abbinata al sistema Mac, permette buone prestazioni. 

Lo schermo è di “soli” 13 pollici, sufficienti tuttavia a svolgere senza difficoltà tutte le principali attività di lavoro: creazione di presentazioni, semplici montaggi video e ritocco di fotografie, grazie anche alla considerevole risoluzione di 2500×1600 pixel. Le connessioni sono limitate a due porte Thunderbolt 3 (USB di tipo C). Qui trovate, sintetizzati, pregi e difetti di questo notebook della linea MacBook Pro. 

Pro
Potenza e comodità:

Questa versione del MacBook Pro ha tutte le qualità costruttive che caratterizzano la linea Apple da molti anni. Le ridotte dimensioni dello schermo sono compensate dall’alta risoluzione. 

Connesso al mondo Mac:

vi sarà facile dialogare con tutte le periferiche Apple, dall’iPhone all’iPad.

Tastiera:

il modello è dotato di una tastiera comoda e confortevole, retroilluminata.

Contro
Connessioni:

la presenza esclusiva di due porte Thunderbolt 3 (USB-C) limitano la possibilità di collegarvi ad alcune periferiche senza acquistare adattatori.

Prezzo:

è possibile trovare pc portatili con Windows 10 più convenienti, a parità di prestazioni.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lenovo YOGA 530-14IKB

 

I produttori di notebook si adeguano al mercato: il Lenovo Yoga è stato uno dei primi modelli di pc portatili ibridi, in grado di piegarsi in due e trasformarsi a tutti gli effetti in un tablet, grazie allo schermo touch, cioè sensibile al tocco, e alla tastiera che si disattiva in automatico. La linea ThinkPad, sempre della Lenovo, rappresenta per molti aspetti il top di gamma di questo settore, ma i prezzi sono molto più alti. 

Con questo Yoga avrete un armamentario hardware di tutto rispetto, con processore Intel i5 (non l’ultima generazione, ma ancora brillantissimo), 256 GB di memoria SSD (veloce nel recuperare i dati) e una buona dotazione di 8 GB di RAM. Quel che preoccupa di più i clienti è la resistenza delle cerniere a continue sollecitazioni e “piegamenti”. Il nome Yoga non è casuale: questo prodotto è rodato e resistente, anche se non dà le stesse garanzie del cugino ThinkPad.

Lo schermo è estremamente brillante e ad alta risoluzione. Risponde benissimo al tocco delle dita e della penna fornita in dotazione. La Active Pen 2 sarà particolarmente apprezzata da chi vuole conservare esperienza di scrittura e disegno manuale anche sul pc. Riassumiamo velocemente qualità e difetti del Lenovo Yoga 530, da noi scelto per rappresentare i notebook cosiddetti “convertibili”.

Pro
Ottimo schermo:

Il display da 14 pollici Full HD è brillante e funzionale, resistente alla manipolazione a cui lo sottoporrete.

Potenza e semplicità:

la potenza di un pc, adatta a software anche di livello professionale, abbinata alla comodità di un tablet. 

Cerniere solide:

Potete piegare in due il vostro notebook e trasformarlo in tablet, senza temere che le cerniere cedano al primo colpo o si allentino.

Contro
Autonomia migliorabile:

un monitor Full HD da 14 pollici non aiuta l’autonomia energetica del notebook. Senza gli opportuni accorgimenti, potreste non superare le sei ore.

Prezzo:

Riteniamo che questo modello valga il suo prezzo, ma non è il più economico della categoria. 

Acquista su Amazon.it (€517,49)

 

 

 

Msi GF75 Thin 8RC-047It

 

L’MSI GF75 Thin appartiene a una categoria molto particolare di pc portatile: quella dedicata al gaming. È difficile che un notebook generico abbia le caratteristiche hardware e software adatte alle esigenze di chi è appassionato utente di videogame e di 3D. 

MSI ha una lunga tradizione in questo campo. Chi per abitudine confronta prezzi in Rete si accorgerà immediatamente che questo prodotto, nella sua fetta di mercato, non è certo il più costoso. Non è l’ultimo modello, né il top di gamma, ma il costo relativamente contenuto e le sue caratteristiche lo rendono assolutamente consigliabile e degno di rappresentare la sua categoria in questa classifica. 

Sa conciliare potenza e trasportabilità: il monitor da 17 pollici consente di godere della straordinaria grafica 3D dei videogiochi, grazie anche alla risoluzione Full HD di 1920×1080 pixel. Al disco fisso SSD (più dinamico e veloce di quelli meccanici HDD) da 256 GB si aggiunge un hard disk da un terabyte per archiviare contenuti multimediali molto ingombranti. 

Questo pc, infatti, si adatta bene anche all’uso di software per la modellazione 3D, sostenuta dai suoi 16 GB di RAM DDR IV. Immancabile: una presa HDMI per collegarvi a TV e videoproiettori anche a 4K, a cui si aggiungono due porte USB 3.1. A tutto ciò si aggiunge un peso davvero modesto per un notebook con schermo da 17,3 pollici: poco più di due chilogrammi. Se cercate una guida veloce a pregi e difetti di questa macchina, la trovate qui.

Pro
Qualità leggera:

L’MSI GF75 è tra i più sottili e meno pesanti della sua categoria, ideale per chi lo vuole portare sempre con sé quando è in viaggio.

Prezzo conveniente:

lo si può acquistare in Rete a prezzi relativamente convenienti, in rapporto alle qualità offerte.

Contro
Non al top:

se siete giocatori che non accettano compromessi e vogliono sempre la configurazione più avanzata, questo non è il vostro modello. Ma è un perfetto compromesso tra costi e qualità.

Senza thunderbolt:

alcuni clienti lamentano l’assenza di porte thunderbolt, al posto delle quali sono stati preferiti due ingressi USB 3.1, per trasferire dati velocemente su altri dispositivi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come proteggere il notebook e ridurne i consumi

 

Abbiamo fornito alcuni elementi per scegliere un buon notebook. Dopo avere scelto, tuttavia, è bene avere cura del vostro portatile. Ecco cosa fare per migliorarne le prestazioni e prolungarne gli anni di servizio. 

 

 

Risparmiare la batteria. E l’energia

La batteria del pc portatile è uno dei componenti fondamentali: in viaggio la sua durata è essenziale. Difficile fare una comparazione: i dati delle aziende sono solo indicativi e molto dipende dall’uso che fate del pc. Si possono però adottare accorgimenti per ridurre al minimo i consumi del computer. 

Per prima cosa, dosate la luminosità del monitor, dalla tastiera o dagli appositi menu del sistema operativo. Esistono anche display in grado di autoregolarsi in base al livello di luce ambientale. Chi possiede pc portatili con tastiera retroilluminata può disattivare questa funzione, utile solamente in ambienti molto bui. Il sistema del vostro computer, sia Windows sia Mac, mette a disposizione una modalità di risparmio energetico, di solito facilmente raggiungibile. 

Influisce sul consumo d’energia anche il tipo di software che si usa, ma ancora di più l’attivazione della connessione Wi-Fi e Bluetooth: spegnetela se non necessaria, magari attivando la modalità “aereo”. Cercate, infine, di non tenere aperti troppi programmi: ve ne sono alcuni che restano attivi senza che ve ne accorgiate. E ricordatevi che video e animazioni sono particolarmente avidi di energia. 

 

Ordine, pulizia e… freschezza

La vita media di un pc portatile è molto influenzata dall’uso che se ne fa: urti, sbalzi di temperatura, uso improprio delle ricariche e surriscaldamento possono ridurre drasticamente la durata di un notebook. Le precauzioni per prolungare gli anni di servizio del vostro acquisto sono poche, ma non tutte semplicissime. La prima è capire come scegliere un buon notebook. Nei limiti del possibile, meglio non cercare il risparmio a tutti i costi: potreste fare un investimento comunque impegnativo per voi ed essere costretti a un nuovo acquisto nel giro di poco tempo. 

Uno dei principali nemici dei pc portatili è, banalmente, la polvere. Curate la pulizia tra i tasti e, magari, ricorrete a prodotti appositi per soffiare via lo sporco. Sebbene più complicato, sarebbe importante aprire il “cofano” del vostro computer dopo un paio di anni, per ripulire almeno la ventola di raffreddamento. L’altro nemico dei notebook è infatti il riscaldamento. I sistemi di raffreddamento sono oggi molto efficienti, ma bisognerebbe sempre usare il computer in modo che possa circolare aria sotto di esso, magari con l’ausilio di supporti creati appositamente per questo. 

Attenzione al disco fisso: è uno dei pezzi più predisposti alla rottura. Grazie a mani esperte, si può sostituire, ma bisogna ricordarsi di fare sempre copia dei dati, su un hard disk esterno o su Internet. 

 

 

Scegliere il sistema

Quando si sceglie un notebook si sceglie anche, quasi sempre, il suo sistema operativo. Il sistema operativo determina ciò che trovate sullo schermo: l’organizzazione grafica, il modo in cui sono archiviati i programmi e i documenti, in parte l’efficienza di funzionamento e perfino, almeno un po’, il consumo di energia. Sui computer della Apple trovate sistema MacOS, arrivato alla versione 10.11 meglio nota come El Capitan. 

Sulla maggior parte dei pc in commercio si trova il sistema Windows della Microsoft, oggi alla versione 10 e declinato in diverse edizioni, tra cui la Home, pensata per il cliente medio. È possibile installare per proprio conto sistemi Linux, scaricabili gratuitamente, di cui il più noto si chiama Ubuntu. Esistono, infine, i cosiddetti Chromebook, con sistemi creati dalla Google. 

In sintesi: i sistemi Linux sono personalizzabili, scalabili e adattabili, rodati e con interfacce finalmente semplici, ma richiedono un po’ di ricerca e attenzione. Con Linux bisogna imparare un po’ di cucina, mentre Windows e Mac sono ristoranti dove sarete serviti, con menù molto ricchi e non troppo distanti. Verificate che i giochi o i software che preferite siano disponibili, e scegliete il sistema con cui avete familiarità o vi trovate istintivamente meglio. 

 

 

 

Domande frequenti 

 

Quanto dura un buon notebook? 

I componenti più soggetti a rotture e usura sono l’hard disk, che si può però sostituire così come la batteria, e lo schermo. Alcune statistiche propongono una vita media di cinque anni, ma in realtà è un dato molto impreciso. Un pc portatile può funzionare anche per dieci anni. Il problema è che la sua potenza di calcolo, nel frattempo, non risulterà probabilmente più adeguata ai continui aggiornamenti dei sistemi operativi e dei software. 

Si può però ricorrere a sistemi operativi open source, adattabili ai vecchi computer che non vogliono saperne di farsi rottamare.

 

Qual è la migliore marca di notebook? 

Gli ultimi anni hanno rivoluzionato il mercato: si sono affermati nuovi marchi e altri hanno perso terreno. I prodotti Apple garantiscono, mediamente, ottima qualità, robustezza e design accattivanti. Un tempo erano nettamente più costosi degli altri, ma oggi questa differenza, che pure persiste, si è assottigliata. Marchi storici come HP, Dell, Sony e Asus offrono sempre una buona garanzia. Esistono poi i marchi cinesi. Lenovo si sta affermando con prodotti innovativi anche di fascia alta, come il ThinkPad. 

La Xiaomi, già solida nel mercato smartphone, nel 2016 propose un notebook rivale del MacBook Air al prezzo sorprendente di 750 dollari, senza sfigurare.

 

Perché un notebook e non un tablet? 

Un pc portatile può essere dotato di uno schermo più grande e, in generale, consente più flessibilità. I tablet, in particolare quelli Apple, sono fatti per comunicare e connettersi soprattutto con altri prodotti della stessa azienda. Se volete collegarvi a un cavo Ethernet, a una macchina fotografica che non sia dotata di Bluetooth, a un vecchio hard disk, dovrete acquistare separatamente degli adattatori, poiché gli iPad sono equipaggiati con una sola porta di connessione. 

Anche la tastiera è spesso un oggetto da acquistare a parte e collegare via Bluetooth. I programmi disponibili su pc, soprattutto per attività professionali, sono ancora mediamente più completi delle app per tablet, soprattutto per uso professionale, sebbene l’offerta sia vastissima e cresca di giorno in giorno. 

Come sempre, molto dipende dall’uso che volete fare del vostro acquisto. 

 

Cosa sono i notebook ricondizionati?

Si tratta di notebook che non arrivano, nuovi, dalla fabbrica, ma non sono neppure di seconda mano. 

Sono spesso prodotti restituiti per un malfunzionamento, quindi rimessi in sesto, igienizzati e testati dalla stessa azienda di produzione. Altre volte provengono dall’esposizione in grandi magazzini e fiere. Sono in genere prodotti del tutto affidabili, che permettono anche un notevole risparmio. 

 

Cosa è una CPU e come scelgo la migliore?

La CPU è lo strumento fondamentale per la elaborazione dei dati, determina in gran parte la velocità e l’efficienza del computer. Non è sostituibile, quindi bisogna fare la scelta giusta al momento dell’acquisto del pc. Accanto al nome del produttore (Intel, Amd, PowerPC), trovate un valore in gigahertz: più è alto, più rapidamente il processore è in grado di lavorare. 

Le CPU cosiddette multicore (dual core, quad core e oltre) sono più potenti. I notebook migliori, oggi, dispongono spesso di CPU multi core. In questo settore si è raggiunto un livello di affidabilità molto alta e i processori di nuova generazione garantiscono una lunga vita. È raro che si arrivi a cambiare un computer perché la CPU è giunta al termine “fisiologico” della sua resistenza. 

 

Cos’è una porta HDMI?

Un ingresso per cavi HDMI è oggi indispensabili per collegarsi a videoproiettori o a Tv e trasmettere video in alta risoluzione (fino a 4K) dal pc portatile. Importante per vedere foto, video e film in streaming su uno schermo più grande, come quello del televisore. 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Notebook – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Entrati nelle nostre case con un certo scetticismo, nel corso degli anni i computer si sono trasformati in dispositivi di cui non è possibile fare a meno, alla stregua di un televisore o di una lavatrice. L’evoluzione tecnologica ha portato questi apparecchi a diventare sempre più potenti, meno ingombranti e più economici. Ecco perché l’acquisto di un modello portatile non è più considerata una scelta che obbliga a qualche rinuncia in termini di performance. In questa pagina vi proponiamo le recensioni di quelli che sono i migliori notebook del 2019, almeno per quanto riguarda i computer pensati per soddisfare le esigenze di prestazioni di alto livello e di un prezzo magari non super economico ma proporzionato a quanto questi Pc sono in grado di offrire. Qualche esempio? Il Lenovo Ideapad 320-15ABR abbina a un processore AMD A10 ben 8 GB di Ram e un disco SSD da 256 GB, per avere tutta la velocità di accesso ai file che desiderate. Apple – MacBook Air A1466 combina un formato compatto con una dotazione di tutto rispetto, grazie a un processore Intel i5 e a 8 Giga di Ram.

 

 

Come scegliere il miglior notebook

 

L’evoluzione dei computer li ha portati a ridurre sempre di più le loro dimensioni nonostante aumentasse la loro potenza. Un esempio è rappresentato dai notebook, dispositivi che fanno della trasportabilità il loro punto di forza, alla quale abbinano processori potenti e memorie inesauribili.

Nella nostra guida abbiamo messo in classifica i vari aspetti di cui tenere conto nel momento in cui ti troverai a scegliere quale computer portatile comprare.

1.HP 250 G3

 

 

Guida all’acquisto

 

Il tipo di utilizzo

Dando una rapida occhiata al mercato dei notebook e mettendo a confronto i loro prezzi ti sarai già reso conto di come l’offerta sia davvero ricca e come sia facile perdere la testa tra sigle, valori e codici. Diciamo che per fare una bella scrematura dei modelli in vendita puoi cominciare a stabilire per cosa ti serve il computer che ti appresti ad acquistare.

La destinazione d’uso, infatti, incide in modo netto sia sulle dimensioni dello schermo sia sulle prestazioni del processore. Facciamo qualche esempio concreto, cominciando proprio dalla grandezza del display, visto che è possibile trovare portatili da un minimo di 10 fino a oltre 15 pollici. Questi ultimi si prestano particolarmente per sfruttarne le funzioni multimediali, come giocare con un videogame o guardare un film, meno per un utilizzo in mobilità, visto che per ospitare uno schermo così ampio devono avere anche dimensioni in proporzione.

I computer dai 10 ai 12 pollici, di contro, sono perfetti per essere utilizzati fuori casa e trasportati perché hanno dimensioni e pesi contenuti e comunque un’elevata capacità di calcolo. Certo lo schermo non è particolarmente grande e dunque può dare qualche problema di visibilità soprattutto nell’utilizzo e nella gestione di documenti di Word o Excel.

Infine i modelli tra i 13 e i 15 pollici realizzati dalle migliori marche sono la classica via di mezzo, più adatti per essere sfruttati in casa o in ufficio ma non “impossibili” da utilizzare anche in mobilità.

 

Componenti hardware

Processore, scheda grafica e RAM. Sono queste le tre componenti hardware da tenere in massima considerazione al momento della scelta e delle quali potrai renderti conto già leggendo le recensioni e le schede tecniche dei vari modelli in vendita.

L’accoppiata CPU e RAM è determinante per avere tra le mani un portatile che funzioni in modo impeccabile e che ti consenta di eseguire le operazioni di routine ma anche quelle più complesse, come per esempio la visione di un filmato in alta definizione in streaming via Internet, senza fastidiosi rallentamenti. Il nostro consiglio è quello di non prendere nemmeno in considerazione un modello che abbia meno di 4 GB di RAM e un processore troppo datato.

Una scheda grafica performante, invece, ha importanza solo se sei interessato a utilizzare il computer per giocare o con dei programmi di grafica, altrimenti puoi accontentarti di un modello standard.

2.Asus BU401LA-CZ130G

Spazio di archiviazione

Un altro aspetto determinante è rappresentato dall’hard disk integrato, ovvero la memoria di cui disporrai per archiviare i tuoi file: film, brani musicali, immagini e programmi. Sul mercato puoi trovare notebook che hanno un hard disk meccanico e altri, sempre di più tra i modelli di nuova generazione, che montano un drive SSD.

Questi ultimi, detti dischi a stato solido, si fanno preferire per leggerezza, velocità, silenziosità e resistenza e hanno come unici difetti un costo superiore ai tradizionali hard disk e una capienza inferiore. Acquistando un portatile con un drive SSD, dunque, dovrai “accontentarti” di 256 GB di spazio, mentre i modelli con un disco meccanico arrivano senza difficoltà a 1 o 2 Terabyte.

Valuta infine se acquistare un computer con sistema operativo Windows, il più diffuso sul mercato, oppure se optare per un Mac, sapendo che quest’ultimo ha un prezzo di vendita mediamente molto più alto.

 

I migliori notebook del 2019

 

L’evoluzione tecnologica ha trasformato il computer rendendolo un dispositivo sempre meno “da casa” e sempre più da utilizzare ovunque ci troviamo. Merito della capacità dei produttori di realizzare portatili più leggeri ed economici.

Il notebook è così diventato il modello più venduto e il mercato è stato letteralmente inondato da offerte di dispositivi di ogni tipo, marca e prezzo. Riuscire a trovare il PC che faccia davvero al caso tuo, dunque, non è così facile; crediamo perciò di fare cosa gradita proponendo la nostra classifica dei cinque migliori notebook del 2019. Potrai così soppesarne pro e contro e scegliere per il meglio.

 

Prodotti raccomandati

 

Lenovo Ideapad 320-15ABR

Principale vantaggio:

Il notebook di Lenovo è dotato di un hardware qualitativamente elevato, adatto per diversi scopi. Grazie a 8 GB di RAM, una scheda video dedicata e un veloce SSD, potrete utilizzarlo sia per operazioni lavorative intense sia per gaming.

 

Principale svantaggio:

Il display sembra essere il punto debole di Ideapad 320-15ABR, gli utenti sostengono infatti che sia la luminosità sia il contrasto, pur essendo regolabili, siano eccessivamente scarsi. Un problema riscontrato su diversi notebook Lenovo.

 

Verdetto 9.6/10

In definitiva gli utenti si ritengono soddisfatti nonostante il prezzo non sia dei più accessibili per un notebook. Consigliato solo a chi vuole utilizzarlo al posto di un desktop per avere prestazioni soddisfacenti in qualsiasi ambito.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Hardware di qualità

Lenovo si contraddistingue per i suoi notebook realizzati con componenti qualitativamente elevati e in linea con gli standard odierni. Ideapad 320-15ABR non è da meno, troviamo infatti una quantità di memoria RAM più che soddisfacente, 8 GB DDR4, che permettono multitasking ed esecuzione di programmi 3D; una scheda video dedicata, Nvidia GeForce GT920M, ideale per chi vuole far girare videogiochi recenti e, infine, 256 GB di spazio di archiviazione su SSD.

Sebbene a prima vista potrebbero sembrare pochi, è molto importante considerare che non si tratta di un HDD, i classici hard disk meccanici, ma di un solid state drive, con un rapporto spazio/costo molto più elevato ma anche estremamente più veloce. Si tratta di una scelta popolare non solo per chi lavora con il computer ma soprattutto per gli utenti che amano i videogiochi. I tempi di caricamento sono infatti ridotti all’osso, limitando le attese dovute alla ricerca dei file sul disco.

Il processore è un AMD A10, non il più veloce sul mercato, soprattutto se paragonato a Intel Core i3 o i5, tuttavia regge bene il carico di lavoro grazie alle ventole di raffreddamento che impediscono il raggiungimento di soglie critiche.

Display

La risoluzione raggiungibile da un notebook di questo livello è naturalmente 1.920 x 1.080, ovvero il classico Full HD che non sempre è scontato su computer portatili. Nonostante ciò, il display rappresenta forse l’unico neo del dispositivo. Alcuni acquirenti sono poco soddisfatti da luminosità e contrasto, portando a pensare che, sebbene sia definito come un IPS, In-plane switching, in realtà non sia altro che un TN, acronimo che sta per Twisted Nematic.

Questo dubbio nasce dalla resa cromatica poco consistente qualora si osservi lo schermo da un angolo di visuale che non sia quello frontale. Non si tratta comunque di un difetto che compromette seriamente la bontà del prodotto ma, considerato il costo non proprio basso, i consumatori avrebbero preferito maggiore trasparenza sulla questione.

 

Sistema operativo

L’OS con cui è fornito il computer è Windows 10 Home, il nuovo standard della casa Microsoft, facilmente utilizzabile anche da chi non conosce i rudimenti di informatica. Gli utenti che preferiscono modificare tale elemento, puntando su sistemi operativi gratuiti, apprezzeranno sapere che non vi sono problemi nell’installare il proprio OS preferito, anche quelli basati su GNU/Linux.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Apple – MacBook Air A1466

 

La proposta Apple rientra in quella categoria di portatili che uniscono un design accattivante a prestazioni di buona qualità. Il peso si assesta su 1,35 chili, con uno schermo dalla buona luminosità e con retroilluminazione LED. 13 pollici sono poi una misura adeguata per chi cerca un prodotto compatto e pratico da portare in giro, ma che al suo interno monta un cuore attivo e una gestione dinamica di tutte le operazioni.

La presenza di un hard disk SSD da 128 Giga contribuisce a mantenere alta la velocità di lettura e gestione dei dati, senza i tempi lunghi tipici di una memoria interna di tipo meccanico. Il processore è a marchio Intel, un modello i5 che consente di gestire programmi e anche diversi giochi di ultima generazione.

La scheda grafica è sempre a marchio Intel con un modello HD Graphics 6000 che non delude sia nella riproduzione video sia nell’esecuzione di applicativi e gestionali.

Pro
Design:

Anche in questo caso Apple non delude, puntando a una linea accattivante e con un buon rapporto tra prestazioni e costo finale. Il notebook occupa poco spazio e consente di gestire al meglio anche diversi processi.

Hard disk:

L’inserimento di un SSD migliora e di molto la possibilità di gestire dati a una velocità molto superiore rispetto alla controparte meccanica, un aspetto su cui focalizzare bene l’attenzione.

Potenza:

Grazie agli 8 Giga di Ram l’utente può gestire dati e un buon numero di programmi, non temendo rallentamenti di sorta.

Contro
Qualità display:

Alcuni utenti avrebbero gradito una resa migliore in video, o la presenza sul modello della tecnologia Retina.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

HP 15-bw056nl

 

La scelta di questo modello di HP va nella direzione di soddisfare coloro che necessitano di un computer adatto a un utilizzo standard, tra navigazione Internet e creazione di documenti di Office, meno per chi è in cerca di un Pc più performante. Il processore scelto – l’AMD A9 – è infatti un dual core e, sebbene sia supportato da 8 GB di Ram, vanta performance di fascia media. Lo schermo ha una diagonale di 15,6 pollici e una risoluzione di 1.366×768 pixel, anche questa una scelta che denota la natura low cost del prodotto. Da questo punto di vista, dunque, il prezzo di vendita appare leggermente superiore alla media e riteniamo che, se riuscite a trovarlo con qualche offerta, il suo acquisto sia più in linea con quanto propone.

Degne di menzione sia la presenza di un hard disk da 1 TB di spazio di archiviazione, così non avrete problemi a stipare file di qualunque tipo, sia quella di un masterizzatore Dvd, apparecchio ormai caduto un po’ in disuso ma che, talvolta, può tornare ancora comodo. La tastiera non è retroilluminata, scelta che pregiudica l’utilizzo del computer al buio, e la ventola di raffreddamento tende a partire già dopo i primi minuti di utilizzo, con un livello di rumorosità comunque accettabile.

Pro  
Equilibrato:

Un modello che magari non eccelle dal punto di vista delle performance ma che si propone come la scelta giusta per chi desidera un prodotto per navigare in Internet e utilizzare il pacchetto di Office.

Masterizzatore:

Grazie alla presenza di un hard disk da 1 TB avrete tutto lo spazio di cui avete bisogno. Ma nel caso potrete liberarne un po’ sfruttando il masterizzatore per Dvd.

Contro
Costo:

Non è certo un portatile caro però riteniamo che un ritocco al ribasso del prezzo di vendita lo renderebbe ancora più appetibile.

Risoluzione:

Lo schermo restituisce colori brillanti ma pecca per la definizione non HD che, di questi tempi, riteniamo sia lo standard minimo a cui aspirare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

HP 255 G6

 

HP ha saputo costruirsi una solida reputazione nel mercato dei computer portatili, in particolare in quella fascia di prodotti a basso costo pensati per soddisfare le esigenze degli utenti occasionali, che non hanno bisogno che il Pc esegua programmi pesanti ed elaborati. Nel caso del 255 G6 quanto detto qui sopra trova la migliore conferma, visto che il laptop vanta discrete caratteristiche tecniche che abbina a un prezzo davvero economico.

Parliamo di un computer con schermo da 15,6 pollici dunque più che adeguato per una visione confortevole dei contenuti, compresi quelli multimediali, anche se vi dovrete accontentare di una risoluzione di 1.366×768 pixel, dunque non in alta definizione.

Il processore è un AMD di fascia bassa ed è coadiuvato da 4 GB di Ram, configurazione che conferma quanto l’utilizzo non possa che essere basic. Apprezzabile la presenza, al fianco dei 500 GB di memoria, di un masterizzatore Dvd.

L’azienda americana è riuscita a contenere ulteriormente il prezzo decidendo di offrire il Pc privo di sistema operativo. Tenetene conto quando valutate la spesa, perché se non avete una copia di Windows (e non volete installare un OS diverso) dovrete procurarvela a pagamento.

Pro
Economico:

Un laptop dall’ampio display venduto a un prezzo davvero aggressivo, pensato per soddisfare quanti ne devono fare un uso limitato e, per questo, non vogliono spendere molto.

Tanto spazio:

Il disco fisso per l’archiviazione dei file è da 500 GB ma, in alternativa, è anche possibile sfruttare il masterizzatore per salvare i dati su Dvd.

Contro
Niente HD:

Lo schermo è di buone dimensioni ma la risoluzione è di soli 1.366x768 pixel, quando ormai lo standard è l’alta definizione Full HD.

Configurazione:

Si tratta di un modello basic, dunque non è nemmeno lecito attendersi performance di alto livello. Certo i soli 4 GB di Ram si fanno sentire…

Acquista su Amazon.it (€207,9)

 

 

 

HP G5 255

 

Nel momento in cui vi trovate a dover acquistare un computer portatile, HP è uno tra i brand da tenere in considerazione, vista la lunga esperienza nel settore. Il modello G5 255 si caratterizza per uno schermo da 15,6 pollici con risoluzione di 1.366×768 pixel, dunque con dimensioni più che adeguate per un utilizzo giornaliero e una risoluzione accettabile, sebbene non in alta definizione, aspetto che potrebbe scontentare qualcuno.

Esteticamente il lavoro fatto dall’azienda americana è convincente e inoltre piace la scelta dei materiali, che trasmettono una buona sensazione di solidità, in virtù dell’assenza di sinistri scricchiolii. Positivo anche il feeling con la tastiera che permette di scrivere velocemente ma che non è retroilluminata, perciò tenetene conto nel caso prevediate utilizzi notturni del laptop. Ottima anche la silenziosità, sia quando è in funzione sia quando è in stand-by, perciò potrete lasciarlo sempre acceso e non vi disturberà.

Dal punto di vista hardware, il processore AMD E2-7110 è supportato da 4 GB di Ram, configurazione che rende il modello di HP versatile, a patto di non chiedergli di fare girare videogame di nuova generazione. Il disco fisso è da 500 GB, dunque capiente a sufficienza per poter salvare file di ogni tipo senza grandi preoccupazioni. Curiosa la decisione di vendere il netbook privo del sistema operativo, in questo modo potrete decidere di non installare Windows ma preferire Linux. Di sicuro questa scelta contribuisce a rendere il nuovo laptop tra i più economici sul mercato.

Pro
Materiali di qualità:

Esteticamente gradevole, è realizzato con plastiche che trasmettono una convincente sensazione di solidità ed esenti da scricchiolii. Buona la risposta della tastiera che, però, non è retroilluminata.

Senza OS:

Questo modello è venduto privo di sistema operativo, perciò è la scelta ideale per quanti non amano Windows e preferiscono installare un altro OS, come per esempio Linux.

Economico:

Considerato il livello delle prestazioni offerte si propone come un Pc dal convincente rapporto tra qualità e prezzo.

Contro
Schermo:

Le dimensioni del display permettono di apprezzare anche i contenuti multimediali, peccato però che la risoluzione sia bassa, lontana dall’alta definizione che ormai è da considerarsi uno standard.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Asus P2530UA-XO1246D

 

L’azienda con sede a Taiwan propone un portatile che farà la felicità di quanti non vogliono spendere un capitale e di chi non apprezza l’idea di trovare su un computer un sistema operativo che non ha scelto. Il modello di Asus, infatti, contrariamente alla maggior parte dei laptop in vendita, non ha preinstallato Windows 10, perciò sarete liberi di decidere quale OS montare, sapendo comunque di dovervene procurare uno per poter utilizzare il Pc.

Dal punto di vista della qualità costruttiva, la scocca è interamente in plastica e garantisce una convincente sensazione di qualità, sebbene l’entusiasmo per i materiali scemi analizzando tastiera e touchpad che risultano inferiori alle attese, in particolare il pad è piuttosto impreciso e con tasti duri perciò, come fanno rilevare alcuni utenti, il consiglio è quello di dotarsi di un mouse esterno per velocizzare l’interazione con il computer.

Ricca la dotazione di ingressi, tra i quali spiccano le quattro porte Usb, una delle quali in versione 3.0. Piacevole presenza è anche quella del lettore/masterizzatore Dvd, magari non più utilizzatissimo ma che è comunque meglio avere piuttosto che esserne privi.

Il processore è un Intel Core i3 a 2 GHz con 4 GB di Ram e dunque il laptop si dimostra adeguato per la stragrande maggioranza di utilizzi, regalando prestazioni di cui difficilmente avrete di che lamentarvi. Il display da 15,6 pollici ha risoluzione di 1.366×768 pixel. Peccato.

La nostra guida per scegliere il miglior notebook si completa con l’elenco dei pregi e dei difetti e con un link dove acquistare il computer a prezzi bassi.

Pro
Configurazione:

L’accoppiata tra il processore Intel di sesta generazione e i 4 GB di Ram assicura prestazioni soddisfacenti e un’elevata versatilità d’utilizzo. Se però cercate un portatile per i videogame, meglio guardare altrove…

Niente Windows:

Il computer arriva senza alcun sistema operativo, perciò rappresenta una scelta che farà felici coloro che non sono grandi fans di Windows.

Accessori:

Ricca la dotazione di ingressi - tra cui spiccano le quattro porte Usb che, si sa, non sono mai abbastanza - e gradita la presenza del lettore/masterizzatore Dvd.

Contro
Un nuovo mouse:

Note dolenti per quanto riguarda la qualità della tastiera ma soprattutto del touchpad, poco preciso e con tasti molto duri. Entrate nell’ottica di utilizzare un mouse esterno.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lenovo 80TG00VYIX

 

Pensato per chi è alla ricerca soprattutto dei prezzi bassi, questo portatile di Lenovo concorre sicuramente al titolo di notebook più economico sul mercato. Per riuscire a soddisfare chi non vuole spendere molto, obbliga l’utente a qualche rinuncia, a cominciare dalla richiesta di performance di alto livello.

Si tratta infatti di un Pc essenziale, con schermo opaco da 15,6 pollici con risoluzione di 1.366×768 pixel (non è Full HD dunque) e processore Intel Celeron N3350, non certo noto per essere uno dei più veloci tra quelli installati sui vari portatili attualmente in commercio. Nel suo compito non è certo coadiuvato al meglio dalla memoria Ram che è di 4 GB, perciò alcuni utenti consigliano di sostituirla con un banco da 8 GB, così da incrementare le performance. Questo non vuol dire che il prodotto di Lenovo sia lento ma solo che potrete utilizzarlo per attività standard, che spaziano dalla navigazione internet alla gestione della posta elettronica, passando per la visione o l’ascolto di file audio e video in streaming. Se non siete grandi “smanettoni” non sentirete la mancanza di una configurazione più pompata.

Il disco fisso è da 500 GB e non spicca per rapidità ma almeno vi permette di archiviare tutto quello che volete senza paura di esaurire lo spazio a disposizione.

Tenete presente che, se non avete grande dimestichezza con l’universo dei Pc, potreste avere qualche grattacapo nell’installazione del sistema operativo, visto che questo modello è venduto senza Windows precaricato.  

Pro
Molto economico:

Uno dei modelli meno cari tra quelli disponibili online, perciò rappresenta la scelta migliore per chi non ha grandi esigenze e nemmeno ampia disponibilità economica.

Porte e ingressi:

Avrete a disposizione tutte le porte di cui avete bisogno: spiccano, in particolare, una USB 3.0 e lo slot per le schede di memoria in formato SD.

Free OS:

Non è prevista l’installazione di alcun sistema operativo perciò sarete liberi di optare per Windows o per Linux, in base alle vostre abitudini e disponibilità.

Contro
Non è una scheggia:

Il processore non è noto per essere uno dei più performanti sul mercato. Anche l’hard disk contribuisce a rallentare l’esperienza d’uso. Consigliamo di portare la Ram da 4 a 8 GB e di cambiare il disco fisso con un SSD.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Acer Iconia Switch SW3-013

 

3.Acer Iconia Switch SW3-013Il dispositivo Acer nella classifica che abbiamo stilato per dare qualche consiglio su come scegliere un buon notebook è concettualmente piuttosto diverso dagli altri computer che abbiamo messo in comparazione.

Si tratta infatti di un convertibile 2 in 1, ovvero un PC in grado di trasformarsi in tablet, sganciando e riagganciando la tastiera a seconda delle esigenze. L’interazione, infatti, può avvenire direttamente con le dita sul display touchscreen da 10,1 pollici così da offrire una combinazione vincente tra la produttività tipica del laptop e l’intrattenimento della tavoletta multimediale.

Piacevole alla vista, l’Acer Iconia è realizzato con materiali di buona qualità e alcuni tra i suoi acquirenti ne hanno particolarmente apprezzato il meccanismo di aggancio magnetico tra schermo e tastiera. La natura “ibrida” di questo prodotto si paga un po’ in termini di potenza del processore e disponibilità di memoria di archiviazione. Consigliato a chi ha spiccate esigenze di utilizzo in mobilità.

L’Acer Iconia Switch è quindi un prodotto del tutto particolare che potrebbe risultare adatto specialmente a chi lo usa lontano da casa o dall’ufficio. Ecco i suoi principali vantaggi e svantaggi.

Pro
2 in 1:

La caratteristica che contraddistingue il notebook Acer è la possibilità di trasformarsi in tablet sganciando e riagganciando la tastiera a seconda delle esigenze. Due in uno, quindi.

Mobilità:

Proprio per questa sua particolarità, per il fatto di essere un prodotto ibrido, il notebook/tablet Asus è ideale per chi pensa di utilizzarlo soprattutto in mobilità.

Aggancio magnetico:

Il sistema di aggancio magnetico della tastiera non assicura solo notevole stabilità e solidità ma si rivela anche estremamente pratico e comodo per chi passa spesso da una modalità di utilizzo all’altra.

Prezzi bassi:

Un altro beneficio di questo modello è il prezzo accessibile che farà felici coloro che hanno un budget molto ristretto a disposizione.

Contro
Prestazioni:

Non possono definirsi eccezionali le prestazioni in termini soprattutto di potenza del processore e memoria. 

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lenovo Ideapad 320-15ABR

Un prodotto che abbina design e prestazioni. Questa è la definizione che meglio identifica il portatile proposto da Lenovo che, per conquistare chi reputa che anche in un computer l’estetica abbia la sua importanza, si propone con un’elegante scocca monoblocco disponibile in diverse varianti cromatiche e trattata con una speciale finitura che si incarica di proteggere il dispositivo. Grande attenzione è stata messa anche al raffreddamento, con una serie di soluzioni volte a incrementare la ventilazione del processore e della varie componenti interne.

Proprio parlando di processore, quello integrato è un AMD A10-9620P coadiuvato da 8 GB di Ram e da una scheda grafica Radeon 530M, una configurazione che magari non susciterà l’entusiasmo degli appassionati di videogame ma che assicura prestazioni adeguate per un utilizzo gratificante del computer. Lo schermo ha dimensioni di 15,6 pollici, risoluzione Full HD e vanta una buona capacità di restituire i colori in modo realistico, anche se luminosità massima e contrasto non convincono appieno e da un computer di questa fascia di prezzo gli utenti che l’hanno provato si sarebbero aspettati qualcosa di più. La memoria di storage è da 256 GB grazie alla presenza di un disco di tipo SSD.

Pro
Qualità:

Realizzato con grande attenzione sia alla scelta dei materiali dello chassis sia alle soluzioni tecniche per contenere l’innalzamento della temperatura d’esercizio.

Processore:

La tipologia di Cpu e la presenza di 8 GB di Ram sono una garanzia per performance di buon livello, certo non per giocare ma sicuramente per un utilizzo gratificante negli altri ambiti.

Archiviazione:

Il disco di tipo SSD sebbene non tra i più capienti (“solo” 256 GB) assicura grande velocità di accesso ai file memorizzati.   

Contro
Display:

Se lo schermo piace per dimensioni e risoluzione Full HD, di contro non convince appieno per luminosità e contrasto che avrebbero potuto essere più elevati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un notebook

 

L’acquisto di un portatile è un momento delicato per quanti desiderano maggiore mobilità e un computer adatto per il lavoro e lo studio. Capire come utilizzare al meglio programmi e funzionalità può migliorare l’approccio anche per quanti sono alle prime armi. Nelle righe seguenti abbiamo inserito alcune note utili per un utilizzo consapevole e ben informato.

Collegate il portatile a una presa di corrente

Una volta rimosso il portatile dalla sua confezione è necessario procedere al primo avvio. In questa fase il computer procederà ai primi settaggi fondamentali, in base al sistema operativo presente al suo interno. Il consiglio che vi diamo è di non scollegare il cavo di corrente durante queste fasi preliminari, seguendo le indicazioni che compariranno su schermo.

 

Sfruttate il touchpad o inserite in una delle prese USB il mouse

Nella parte centrale, poco sotto la tastiera, trova posto un sistema di controllo a sfioramento con cui spostare il cursore sullo schermo e inviare comandi per apertura di programmi.

Il dispositivo riproduce le stesse funzioni di un mouse, con i pulsanti sinistro e destro collocati nella zona inferiore del riquadro. Attivate questi tasti con una pressione nella zona indicata. In alternativa potete collegare un mouse a una presa USB disponibile per avere un controllo preciso e agile.

 

Non aprite il portatile

Diversi notebook presentano sul retro una serie di viti che assicurano l’isolamento dei componenti che vanno a costituire l’hardware. Vi consigliamo di non aprire questa parte, salvo reali necessità. Dove necessario, è utile procedere alla rimozione delle viti con gli strumenti adatti, una volta spento il computer e staccato il cavo di alimentazione. In caso di problemi meglio procedere a una ricerca preliminare in rete o portare il tutto in assistenza.

 

Registrate il prodotto

Solitamente durante il primo avvio, vi verrà chiesto se volete registrare il portatile. È buona norma procedere all’iscrizione al servizio clienti online. Oltre alla garanzia presente nella confezione si può così avere accesso anche a un supporto in linea.

 

Acquistate e attivate un buon antivirus

Il primo passo prima di accedere alla rete, passa dalla ricerca e dall’installazione di un buon sistema di protezione. Meglio documentarsi approfonditamente, optando per un antivirus gratuito o a pagamento, consapevoli del fatto che è meglio spendere qualcosa in più e non avere sorprese sgradite.

 

Sfruttare la batteria inclusa

Tutti i notebook sfruttano una batteria interna. Una volta caricata, comparirà nella parte in basso a destra dello schermo il simbolo con l’indicatore dell’autonomia rimasta.

Vi suggeriamo di sfruttare questa opzione, eliminando cavi che possono creare intralcio e che esaltano la mobilità del vostro notebook. Cliccando sul simbolo è possibile accedere e modificare ulteriori impostazioni per ottimizzare il risparmio energetico.

Create con regolarità un punto di ripristino

Oltre un buon antivirus, costituisce una pratica corretta creare una copia dello stato del portatile, da utilizzare come backup in caso di problemi o danni irreversibili. Per attivare questa opzione potete cliccare sul simbolo della lente di ingrandimento e digitare: punto di ripristino. Si aprirà a quel punto la finestra per la creazione e le varie impostazioni.

 

Proteggete il notebook

A fronte della sua natura portatile, il notebook concentra un gran numero di componenti sfruttando al meglio i progressi della miniaturizzazione. La scocca che protegge il tutto va tutelata e protetta. È bene procedere all’acquisto di una custodia morbida in cui inserire il computer, oppure optare per uno zaino studiato appositamente per il trasporto.

 

 

 


Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

HP G5 255

Principale vantaggio

Partendo dal sistema operativo DOS è possibile installare qualsiasi OS, da Windows a Linux. Ottimizzando in tal modo l’utilizzo del notebook in base alle proprie esigenze.

 

Principale svantaggio

Non è un computer per utilizzi impegnativi, risulta infatti impossibile andare oltre la semplice navigazione internet o l’utilizzo di qualche software di scrittura. Non entusiasma inoltre la memoria a disposizione, appena 500 GB.

 

Verdetto 9.6/10

Ben lungi dall’essere il miglior notebook in vendita sul mercato, questo modello proposto da HP si può considerare come un entry level, particolarmente indicato per chi non fa un utilizzo intensivo del computer e ha semplicemente bisogno di un terminale per prendere appunti con un programma di scrittura o navigare saltuariamente in internet.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Qualità costruttiva

Ciò che distingue HP rispetto alla concorrenza è la cura che mette nel design dei propri computer, optando anche per quelli di fascia bassa su materiali resistenti e in grado di restituire una sensazione di solidità.

Difficilmente andrete quindi incontro a problemi relativi al case esterno, tuttavia, non si può dire lo stesso dei componenti interni.

Trattandosi di un notebook entry level non ci si può aspettare una macchina potente, come dimostrato dalla quantità di RAM inferiore rispetto alla media odierna, parliamo infatti di appena 4 GB. Il multitasking non è sicuramente il suo punto forte e dovrete fare attenzione a non aprire troppe schede di navigazione o avviare video simultaneamente per non riempire tutta la memoria in pochi istanti, con conseguente rallentamento del sistema.

OS

Una nota positiva è data invece dalla possibilità di scegliere autonomamente il sistema operativo più adatto alle proprie esigenze. Sulla macchina troverete infatti installato il basico DOS, da cui potrete installare qualsiasi sistema preferiate, il semplice e conosciuto Windows oppure uno dei numerosi Linux based tanto apprezzati da programmatori e chi vuole un’alternativa al monopolio imposto da Microsoft.

Molti utenti hanno preferito investire un po’ di tempo nell’apprendimento dei sistemi basati su Linux dal momento che il limite di 500 GB di memoria si fa sentire quando si procede all’installazione di Windows, che rischia di occuparne gran parte con la numerosa mole di aggiornamenti che vengono rilasciati a cadenza settimanale.

Se non avete una buona conoscenza di sistemi operativi e non avete mai eseguito da soli una formattazione o installazione di OS ex novo, vi consigliamo di optare per prodotti leggermente più costosi ma pronti già all’uso.

 

Risoluzione

Anche in questo caso non possiamo dirci entusiasti, come sottolineano gli utenti più esigenti dal momento che il pannello raggiunge una risoluzione massima di 1.366 x 768 pixel, lontana quindi dal Full HD (1.920×1.080 pixel). Per gli appassionati di film e serie tv, che amano vedere i propri contenuti multimediali preferiti sullo schermo del computer, potrebbe non essere il massimo.

Si tratta di una pecca imperdonabile oggigiorno quando sono disponibili sistemi che spostano l’asticella più in su, cercando di impostare un livello standard che va ben oltre, ovvero la risoluzione Ultra HD.

In definitiva, G5 255 è un computer per chi non ha troppe pretese e, soprattutto, possiede già mezzi ben più performanti su cui lavorare intensivamente.

 

 

Asus UX305FA-FC007H Zenbook

 

4.ASUS UX305FA-FC007H ZenbookTra i migliori netbook da 13 pollici venduti online c’è questo modello di Asus, un’azienda da sempre molto attiva nel mercato dei computer portatili. E questo aggettivo calza alla perfezione per lo Zenbook perché da chiuso ha uno spessore di circa 12 millimetri e un peso leggermente superiore al chilo. Questo si traduce in un’ottima trasportabilità e in un confortevole utilizzo anche fuori dalle mura domestiche.

Tra i più interessanti ritrovati tecnologici spicca la capacità di dissipare in modo impeccabile il calore: in questo modo la scocca dell’Asus non scalda mai, nemmeno quando si utilizzano le funzioni multimediali per un periodo di tempo prolungato, ed è piacevolmente silenzioso.

Il processore Intel Core M, abbinato a 4 GB di Ram, è garanzia di fluidità in ogni circostanza, i 128 GB di spazio su disco allo stato solido assicurano un discreto spazio di archiviazione mentre la qualità della riproduzione audio è garantita dagli altoparlanti integrati realizzati da Bang&Olufsen, un brand che è una certezza in questo senso. Il prezzo di vendita è di fascia media/alta ma proporzionato a quanto lo Zenbook ha da offrire.

Lo Zenbook è un prodotto di grande qualità a un prezzo, però, non di primissima fascia. Rivediamo quali sono le sue principali caratteristiche.

 

Pro

Trasportabilità: Grazie allo spessore di soli 12 mm da chiuso e al peso di poco superiore a 1 kg, Zenbook è quanto mai comodo e pratico da poter portare e utilizzare in giro.

Raffreddamento: Asus utilizza un sistema di raffreddamento innovativo che dissipa efficacemente il calore senza utilizzare la ventola. I vantaggi sono due: l’involucro non si riscalda mai e la silenziosità è maggiore rispetto ad altri modelli simili.

Prestazioni: Le prestazioni di Zenbook sono discrete per quanto riguarda la RAM e lo spazio disponibile su disco. In particolare, colpisce la qualità degli altoparlanti che sono realizzati da Bang&Olufsen, una vera garanzia.

 

Contro

Prezzo: Se la tua esigenza è principalmente quella di risparmiare, potresti trovare Zenbook oltre il budget preventivato.

Tastiera: La tastiera non retroilluminata potrebbe rappresentare uno svantaggio per chi è abituato a utilizzare il notebook di notte.

 

 

 

Lenovo Essential B50-30

 

5.Lenovo Essential B50-30Se sei alla ricerca di qualche consiglio per l’acquisto di un notebook con un display ampio e un prezzo di vendita economico, un’interessante offerta è rappresentata da questo modello di Lenovo. Nonostante sia un computer low cost ha tutta una serie di funzionalità che non vi faranno rimpiangere i modelli di fascia più alta.

Lo schermo da 15,6 pollici è in alta definizione e garantisce comfort di visione e una riproduzione dei colori sempre piacevole. Il processore è un Intel Celeron N2840, dunque di fascia media ma comunque in grado di assolvere senza affanni la stragrande maggioranza delle mansioni che ci si attende da un notebook. Solo se siete appassionati di videogame, probabilmente è meglio che indirizziate le vostre attenzioni su un modello più performante.

Alcuni tra coloro che l’hanno già acquistato sono stati conquistati dalla grande silenziosità e dalla buona autonomia della batteria, che supera senza difficoltà le 6 ore lontano dalla presa di corrente. Tra i modelli che abbiamo messo in comparazione, l’Essential vanta uno dei migliori rapporti tra qualità, prestazioni e prezzo.

Nella nostra guida per scegliere il miglior notebook non poteva mancare un modello realizzato dalla Lenovo, il colosso cinese che in pochi anni ha saputo farsi conoscere e apprezzare a livello internazionale.

 

Pro

Qualità/prezzo: Se cerchi un modello che abbini prestazioni elevate, anche se non eccezionali, a un prezzo competitivo sul mercato, l’Essential Lenovo potrebbe costituire una soluzione molto interessante.

Batteria: Essential vanta una batteria agli ioni di litio che ha una notevole autonomia superando le 6 ore prima di essere ricaricata.

 

Contro

Gaming: In base ad alcuni pareri degli appassionati di videogame, le prestazioni dell’Essential non appaiono eccezionali se lo si vuole usare soprattutto per il gaming.

Velocità: La velocità sia all’accensione che durante l’utilizzo non è il punto di forza di questo modello.

 

 

HP 250 G3

 

1.HP 250 G3Quando si parla di computer portatili il nome HP è una garanzia e l’azienda americana è uno di quei brand sui quali si può sempre fare affidamento. Una conferma arriva anche da questo notebook, che mette in mostra caratteristiche tecniche di alto profilo abbinate a un prezzo davvero aggressivo.

Il 250 G3 è animato da un processore Intel Celeron a 2,16 Ghz coadiuvato da 4 GB di Ram, configurazione che assicura sia buone performance sia soprattutto un consumo ridotto della batteria. Il tutto abbinato a una rimarchevole silenziosità, legata all’assenza della ventola di raffreddamento, visto che la Cpu scalda davvero al minimo.

Il display da 15,6 pollici garantisce un elevato comfort di visione sia per utilizzare il computer per lavoro sia per svagarsi con video e film. L’hard disk da 500 GB permette di archiviare file e programmi senza preoccuparsi che si saturi velocemente. Molti tra coloro che hanno acquistato quello che secondo noi è il miglior notebook del 2019, infine, hanno apprezzato la presenza di una porta Usb 3.0 per il trasferimento più veloce dei file dalle chiavette compatibili.

Il notebook HP vanta quindi prestazioni di tutto rispetto, specialmente se si considera il costo accessibile al quale si trova sul mercato. Cliccando sul link in basso trovi un consiglio su dove acquistare questo modello a un prezzo ancora più conveniente.

 

Pro

Qualità/prezzo: La configurazione del notebook HP consente un consumo ridotto della batteria mentre lo schermo da 15,6” è ampio e comodo. Il prezzo competitivo è, infine, uno dei vantaggi maggiori di cui l’utente può usufruire.

Silenziosità: La CPU si riscalda pochissimo. Il vantaggio è che non è stato necessario installare una ventola di raffreddamento con la conseguente grande silenziosità garantita.

500 GB: L’hard disk ha una capacità di 500 GB, abbastanza per archiviare una discreta mole di file e programmi prima di saturarsi.

USB 3.0: Non conta solo avere spazio sufficiente per memorizzare i propri contenuti, è importante anche poterli trasferire da altro dispositivo al notebook in maniera rapida. La presenza dello standard USB 3.0 supportato garantisce questo vantaggio.

 

Contro

Obsoleto: Il rapidissimo sviluppo dei dispositivi tecnologici rende il notebook HP obsoleto per quanto riguarda alcune funzionalità.

 

 

 

 

Asus BU401LA-CZ088G

 

2.Asus BU401LA-CZ130GSe pensi che uno degli aspetti di cui tenere conto nel momento in cui decidi quale notebook comprare sia il design, questo modello di Asus ha tutte le carte in regola per soddisfare il gusto estetico. Oltre a essere bello, è stato assemblato utilizzando la combinazione di fibra di carbonio e alluminio, materiali che lo rendono leggero da trasportare e resistente. La presenza della tastiera retroilluminata assicura di poter scrivere comodamente anche al buio.

Dal punto di vista tecnico questo notebook da 14.1 pollici sfoggia un processore Intel V Pro abbinato a un SSD da 256 GB, combinazione che assicura elevata velocità sia nella elaborazione sia nell’accesso ai dati archiviati in memoria. Gli utenti più “smanettoni” hanno apprezzato la possibilità di espandere facilmente i 4 GB di memoria Ram (fino a un massimo di 12 GB) e di inserire un secondo disco fisso.

La ricercatezza del design e la buona configurazione hardware hanno come conseguenza un prezzo più elevato rispetto agli altri modelli che abbiamo messo in comparazione, aspetto di cui tenere conto al momento della scelta.

Se dunque il prezzo non è un problema per te, ti consigliamo di tenere in considerazione il nuovo notebook Asus per i vantaggi che è in grado di assicurare. Riepiloghiamo in breve quali sono.

 

Pro

Design: Il design del portatile Asus non è solo particolarmente gradevole dal punto di vista estetico ma anche della funzionalità, grazie alla combinazione di fibra di carbonio e alluminio che lo rende resistente ma allo stesso tempo leggero da trasportare.

Tastiera retroilluminata: La tastiera retroilluminata consente di poter digitare in condizioni di scarsa luminosità o anche al buio.

Velocità: Il processore Intel V PRo e la SSD da 256 GB assicurano grande velocità sia nell’elaborazione che nell’accesso ai dati archiviati in memoria.

Espandibile: Per coloro che non si accontentano delle prestazioni offerte, la Asus ha previsto la possibilità di espandere facilmente i 4 GB di RAM fino a un massimo di 12 GB e anche di inserire un secondo disco fisso.

 

Contro

Prezzo: Come detto, non si tratta del modello più economico che puoi trovare in giro.

 

 

 

Asus UX310UQ-FC380T

 

La serie di laptop appartenenti alla famiglia Zenbook, di cui questo UX310UQ fa parte, si caratterizza per una grande attenzione alle scelte di design, con qualcosa più di una strizzata d’occhio allo stile dei prodotti Apple. Ecco dunque una scocca in lega di alluminio con uno spessore ridotto che mantiene anche il peso complessivo al di sotto del chilo e mezzo. Il display ha dimensioni di 13,3 pollici, risoluzione Full HD e integra una serie di soluzione tecniche volte sia al miglioramento della qualità di visione sia alla salvaguardia della vista, con la riduzione delle dannose emissioni di luce blu. Il risultato finale però non incanta e sono in tanti a individuare nello schermo proprio la nota dolente di questo prodotto, anche in relazione alla qualità generale.

Dal punto di vista tecnico, la combinazione tra il processore Intel Core i7 da 2,7 GHz, gli 8 GB di Ram, la scheda grafica Nvidia GeForce GT940MX e il disco di tipo SSD rappresentano una garanzia di prestazioni di buon livello in ogni ambito, compresi i videogame non troppo impegnativi dal punto di vista visivo. Buona l’autonomia della batteria che consente un utilizzo in movimento senza troppi patemi. Il prezzo di vendita non è tra i più economici ma nel portatile di Asus si paga qualcosa in più per il design e per la scelta di materiali di elevata qualità.

Pro
Design:

Scelte stilistiche magari non originalissime, vista l’ispirazione dai MacBook di Apple, ma comunque gradevoli, soprattutto in considerazione della scocca in lega di alluminio dallo spessore ridotto.

Archiviazione:

Apprezzabile, anche in termini di performance e leggerezza, la presenza di un disco di tipo SSD con una capacità di ben 512 GB.

Performance:

Il processore i7-7500U, in abbinamento con gli 8 GB di Ram, garantisce prestazioni e fluidità in qualunque ambito di utilizzo, anche con i videogame (magari non proprio quelli di ultimissima generazione).

Contro
Schermo:

Considerato prezzo e livello generale di questo portatile, ci saremmo aspettati qualcosa di meglio dal display che restituisce immagini e colori con un dettaglio non perfetto.  

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

4
Leave a Reply

avatar
2 Commentare le discussioni
2 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
3 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicoGIADA FUMAGALLIBuonoedEconomicoGiovanni I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
Giovanni
Ospite

Salve ragazzi vorrei chiedervi un consiglio dato che di queste cose siete molto pratici .Avrei bisogno di comprare un computer portatile ,vorrei semplicemente sapere quale marca può essere più affidabile/duratura nel tempo .Non ho bisogno di particolari schede grafiche ne da Gaming devo solo usarlo per il lavoro .Spero che qualcuno di competente sia in grado di aiutarmi , anche in caso contrario grazie lo stesso .Buona giornata a tutti

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico
GIADA FUMAGALLI
Ospite
GIADA FUMAGALLI

Sono alla ricerca di un notebook con le seguenti caratteristiche :
-Intel core i3 oppure i5,
-quad core
-con almeno 2/3gigahertz
-8gb
-SSD di almeno 256GB
-Con ingresso HDMI e usb
-fascia di prezzo tra 400 e 600.
Voi cosa mi consigliereste? Grazie per l’aiuto

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Salve Giada, non è stato facile trovare un modello che soddisfacesse appieno i requisiti da te richiesti, in particolare per quel che riguarda la fascia di prezzo perché, in media, i computer con quella configurazione tendono a essere un po’ più costosi. Alla fine però ce l’abbiamo fatta e ti suggeriamo di dare un’occhiata al Lenovo Ideapad 330S: https://www.amazon.it/Lenovo-330S-15IKB-Processore-Condivisa-81F500WBIX/dp/B07KKHVDQX/ . Parliamo di un notebook con display da 15,6 pollici con risoluzione di 1.280×720 pixel (non Full HD quindi ma comunque HD), processore Intel Core i5 coadiuvato da 8 GB di Ram, ingressi HDMI e USB (una 2.0 e una 3.0)… Read more »

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (13 voti, media: 4.77 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status