×
  • Notebook
  • Alimentatore PC
  • Base di raffreddamento per PC portatili
  • Case per PC
  • Computer desktop
  • Computer portatile
  • Chromebook
  • CPU cooler
  • Filtro privacy
  • Tastiera per MAC
  • Tastiere Per PC
  • Tastiere Wireless
  • Tavolino per portatile
  • Monitor
  • Modulo RAM
  • PC all in one
  • Scheda audio esterna
  • Sistema di raffreddamento a liquido
  • Tower PC
  • Occhiali protettivi per PC
  • Come aggiornare da Windows 8.1 a Windows 10

    Ultimo aggiornamento: 16.06.21

    Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

    Effettuare il passaggio da Windows 8.1 a Windows 10 era gratuito, grazie a una promozione Microsoft pensata per far sì che più utenti scegliessero il nuovo sistema operativo. Vediamo insieme oggi come è possibile eseguire la procedura.

     

    Aggiornare a Windows 10 il proprio sistema operativo è un passo importante per tutti gli utenti, non solo perché si passa a una versione più performante e recente dell’operating system (abbreviato spesso in OS) di Microsoft, ma anche perché si aumenta esponenzialmente la sicurezza contro attacchi informatici. 

    Generalmente gli hacker infatti penetrano in computer con vecchi sistemi operativi, come Windows XP o Windows Vista dal momento che Microsoft ha interrotto da tempo il supporto a questi ultimi, cosa che si traduce con falle mai messe a posto. Avere un vecchio OS e navigare su internet è dunque molto pericoloso, per questo abbiamo deciso di aiutarvi a effettuare l’aggiornamento a Windows 10.

     

    Come aggiornare Windows 10

    Per passare a Windows 10 esistono diverse opzioni, nessuna di queste però prevede la possibilità di aggiornare a Windows 10 gratis, o almeno non più. Qualora online troviate informazioni in merito, sappiate che fanno tutte riferimento a una vecchia offerta di Microsoft, scaduta ormai anni or sono (precisamente nel 2016), che puntava a spostare quanta più utenza possibile sul nuovo sistema operativo, incentivando il passaggio rendendolo completamente gratuito. Al giorno d’oggi, però, l’unica opzione è acquistare il pacchetto Windows 10 Home, a partire da 145 euro, o Windows 10 Pro, a partire da 259 euro. Ricordiamo che le licenze sono valide per un solo computer, non potrete dunque acquistarne una e installarla su tutti i computer di casa.

    Dal momento che scaricare Windows 10 gratis è un’operazione illegale, vi invitiamo a prestare la massima attenzione quando vi accingete ad acquistare il prodotto, puntano su siti di e-commerce riconosciuti a livello internazionale o meglio ancora fare affidamento solo sul sito ufficiale di Microsoft.

    Per chi ha modo di installare Windows 10 gratis partendo da una vecchia versione del sistema operativo (in seguito a promozioni o eventi simili) deve prestare attenzione alle notifiche fornite dalla compagnia: sulla barra delle applicazioni in basso a destra noterete il logo di Windows di colore bianco, cliccando è possibile prenotare il proprio aggiornamento gratuito.

    Aggiornare Windows 8.1 a Windows 10

    Dopo Windows 10, la versione più popolare al momento è 8.1, che circola ancora poiché ben supportato da Microsoft, se volete però passare a Win 10 è importante innanzitutto verificare le caratteristiche del proprio sistema per capire se potrà supportare il nuovo OS. Per l’installazione sono necessari 2 GB di RAM, 20 GB di spazio di archiviazione su HDD o meglio ancora SSD, un processore da almeno 1 GHz e, naturalmente, una copia originale di Windows 8.1.

    Risolti i preliminari, recatevi nelle impostazioni del computer cliccando sul logo di Windows in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni e in seguito sull’ingranaggio. In alto a destra potrete trovare la voce Windows Update e, accedendo alla schermata, potrete richiedere di verificare la presenza di aggiornamenti. Prima di poter passare a Windows 10 è necessario effettuare l’ultimo aggiornamento Windows 8.1 richiesto, identificato con il codice KB2976978.

    Qualora non ve ne siano di disponibili, probabilmente è stato già eseguito e quindi il computer è pronto a effettuare il passaggio alla nuova versione, pertanto potete recarvi sul sito Microsoft, acquistare Windows 10 e procedere al download del file.

    Dopo averlo scaricato, dovrete eseguire il file .exe e attendere che vengano effettuate le operazioni preliminari, per quali potreste dover attendere qualche minuto. Pazientate e in seguito dovrete accettare le condizioni di licenza per l’utilizzo del software prima di poter scegliere tra due diverse opzioni: Aggiorna il PC ora, quella consigliata, e Crea supporti di installazione, qualora vogliate creare una chiavetta USB, CD o DVD per l’installazione da drive.

    A questo punto lo strumento di installazione scaricherà tutti i file necessari per effettuare l’aggiornamento e non dovrete far altro che attendere la fine della procedura per cliccare sul pulsante “Installa”. Durante l’installazione vi verrà chiesto se volete mantenere i file personali o cancellare tutto ciò che c’è sul PC, se avete molti documenti importanti vi ricordiamo che è di vitale importanza selezionare la voce “Mantieni solo i file personali” quando richiesto o rischiate di perderli definitivamente. Al termine dell’installazione sarete pronti ad accedere al vostro account, mantenendo tutti i file che avevate precedentemente sul computer ma con la nuova versione di Windows pronta per l’uso.

    Qualora preferiate invece creare una chiavetta USB o CD/DVD, dovrete inserire il supporto negli appositi lettori, dopodiché indicare la versione di Windows 10 (a 32 bit x86, 64 bit x64 o entrambi) e la lingua. Cliccando ancora su avanti potrete scegliere tra Unità flash USB con dimensione minima da 3 GB, o file ISO da masterizzare in un secondo momento. 

    Per installare da supporto esterno su un altro PC ricordate di accedere prima al BIOS premendo il tasto F8 durante l’accensione e poi, andando nella sezione Boot, impostate in prima posizione il drive USB o del CD/DVD, per far sì che il computer legga immediatamente il contenuto del supporto esterno e possa procedere con l’installazione di Windows.

     

    Windows 10 e aggiornamento, cose da sapere

    Dopo aver eseguito l’update alla versione più recente potrebbe essere necessario recuperare gli aggiornamenti rilasciati negli ultimi mesi da Microsoft, quindi prima di utilizzare il PC All in one, notebook o desktop, recatevi nuovamente nelle Impostazioni cliccando ancora una volta sul logo di Windows in basso a sinistra e verificando nello strumento Windows Update che non vi siano ulteriori file da scaricare. Qualora vi siano, seguite la procedura guidata che prevede la fase di download e quella di installazione, con qualche ciclo di riavvio per impostare gli update.

    Per far sì che il computer sia sempre aggiornato ricordate di impostare un controllo automatico ogni settimana, non dovrete così temere di ritrovarvi con delle falle di sicurezza potenzialmente pericolose.

     

     

    Vuoi saperne di più? Scrivici!

    0 COMMENTI

    Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

    Buono ed Economico © 2021. All Rights Reserved.

    DMCA.com Protection Status