fbpx

Il miglior tower case

Ultimo aggiornamento: 21.05.19

 

Tower case – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Chi assembla un PC da solo arriva a porsi la fatidica domanda: “quale tower case comprare?” Se siete giunti a quel punto, vi invitiamo a consultare attentamente la nostra guida dove troverete consigli d’acquisto e una classifica dei prodotti più apprezzati dall’utenza per permettervi di scegliere in completa autonomia il miglior tower case in vendita sul mercato. Dando una veloce occhiata alla nostra tabella comparativa potrete confrontare prezzi e caratteristiche. Al primo posto è presente Cooler Master MasterBox 5, un case dal costo contenuto e con numerosi slot per SSD, mentre guadagna il secondo posto Corsair Obsidian 750D, pensato appositamente per i videogiocatori.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior tower case

 

Con il termine tower case ci si riferisce a una sorta di contenitore per i componenti hardware del proprio PC e rappresenta uno dei primi, fondamentali elementi da acquistare per tutti coloro che desiderano assemblarlo da sé. Se non sapete come scegliere un buon tower case, vi invitiamo a seguire attentamente la nostra guida a riguardo.

 

 

Guida all’acquisto

 

Raffreddamento e ventilazione

I fattori da considerare quando ci si appresta ad acquistare un tower case sono molteplici e tra quelli più importanti spicca sicuramente il fattore ventilazione. Si tratta di un dettaglio essenziale dal momento che i componenti hardware, soprattutto la CPU e la GPU, comunemente chiamata scheda video, raggiungono temperature elevate.

Un computer, per funzionare al meglio, deve essere costantemente raffreddato, evitando così, nella migliore delle ipotesi dei crash di software, in quella peggiore sovraccarico dei componenti.

Per far sì che il vostro hardware sia sempre alla giusta temperatura, dunque, assicuratevi che il case sia costruito in modo tale da favorire il passaggio dell’aria e soprattutto permetta di posizionare almeno due ventole al suo interno.

I più moderni sono anche predisposti per l’installazione di un sistema di raffreddamento a liquido, un modding estremo che solo i più esperti però dovrebbero prendere in considerazione.

 

Spazio interno

Spesso ci si innamora del case senza tener conto dello spazio che mette a disposizione. Non dimenticate dunque di controllare di quanti vani dispone e anche la loro grandezza, solo in questo modo riuscirete a capire se si tratta di un prodotto adatto o meno alle vostre esigenze.

Segnate tutti i componenti hardware che avete intenzione di acquistare, verificandone attentamente le dimensioni e confrontatele con le caratteristiche del case per capire se la grandezza degli slot interni è compatibile con i pezzi da voi scelti.

Non dimenticate infine le porte USB, maggiore sarà il loro numero e tanti più accessori potrete collegare simultaneamente. SI tratta di un dettaglio fondamentale se siete videogiocatori ma anche se semplicemente usate il pc per lavorare.

Avendo a disposizione più slot potrete infatti collegare chiavette e hard disk su cui sono archiviati file importanti oltre a eventuali mouse, tastiere e gamepad.

 

 

Formato mini

Bisogna prestare particolare attenzione alle sigle poiché sul mercato potrete trovare anche dei case definiti mini, pensati appositamente per schede Mini ITX, una variante delle normali schede madri dalle dimensioni contenute.

Qualora abbiate intenzione di assemblare un PC con una scheda del genere è sconsigliato acquistare un case full tower che, sebbene possa essere compatibile, occuperà una gran quantità di spazio inutilmente poiché l’interno sarà perlopiù vuoto.

Cercate quindi di optare per dei case progettati unicamente per Mini ITX, in tal modo risparmierete notevolmente anche sul prezzo d’acquisto.

Passiamo ora alla sezione successiva dove troverete una recensione approfondita per ognuno dei prodotti venduti online che gli acquirenti hanno maggiormente apprezzato.

 

I migliori tower case del 2019

 

La classifica dei migliori tower case del 2019 che trovate in questa pagina è stata realizzata effettuando un’attenta comparazione. Non troverete dunque solo le migliori marche o i case più venduti ma anche quelli che garantiscono il miglior rapporto qualità/prezzo. Vi invitiamo dunque a leggere i nostri consigli d’acquisto per valutare al meglio quale case possa essere adatto alle vostre esigenze.

 

Prodotti raccomandati

 

Cooler Master MasterBox 5

 

Tra le offerte più interessanti, secondo gli utenti, c’è questo case di Cooler Master. MasterBox 5 riesce a offrire un’ottima qualità a un prezzo contenuto, permettendo l’installazione di schede madri ATX, Micro ATX e Mini ITX.

La gestione dei cavi è ottimizzata grazie a degli spazi nascosti che vi danno la possibilità di evitare grovigli che penzolano all’interno. Una minore ostruzione garantisce una migliore circolazione dell’aria, organizzazione essenziale dal momento che troviamo una sola ventola per il raffreddamento interno.

Buono l’alloggiamento delle GPU, potrete installarne ben due, ognuna dalle dimensioni massime di 410 mm di lunghezza. Non si tratta dunque di un case che prende sotto gamba i videogiocatori più esperti, interessati magari a dei setup crossfire/SLI per utilizzarne due in parallelo.

Le lamentele di alcuni acquirenti sono relative alla non predisposizione per il raffreddamento a liquido. I videogiocatori più esigenti che si sono dotati di questo case hanno riscontrato delle difficoltà nell’installarlo. Alla luce di ciò possiamo sconsigliarlo a chi si ritrova con tale esigenza.

In prima posizione troviamo un tower case di Cooler Master che risulta il più economico della nostra classifica. MasterBox 5 risulta ideale per coloro che vogliono sì spendere poco ma anche per tutti gli utenti che apprezzano un design moderno e all’avanguardia.

Pro
Cavi nascosti:

Uno dei problemi principali nei case è la gestione dei cavi per evitare che si aggroviglino. MasterBox 5, grazie a spazi nascosti in cui inserirli riesce ad aggirare il problema.

MOBO:

Il case permette di installare vari tipi di MOBO, acronimo che sta per motherboard, dalle ATX fino al più nuovo standard Micro ATX e Mini ITX.

Due GPU:

Chi non può fare a meno della potenza di calcolo gradirà la presenza di spazio sufficiente per installare ben due schede video, ognuna grande fino a 410 mm di lunghezza.

Contro
Raffreddamento a liquido:

Il mancato supporto per l’installazione di un raffreddamento a liquido è l’unico neo in un prodotto altresì curato e funzionale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Corsair Obsidian 750D

 

La Corsair prende sul serio i videogiocatori, fornendo loro prodotti appositamente pensati per questo hobby. Obsidian 750D non fa eccezione e sebbene abbia un aspetto tutto sommato standard e che non dà nell’occhio, al suo interno monta ben tre ventole a elevate prestazioni AF140L, permettendo di incrementarne il numero fino a otto.

Per facilitare l’operazione di installazione di HDD, SSD e unità ottiche è presente un sistema di montaggio senza utensili, non dovrete far altro che inserirli negli appositi slot e collegare i cavi per garantirne il funzionamento. Semplificare le operazioni di assemblaggio di un PC, riducendo quindi i rischi relativi a compiere tale operazione da soli, è un modo intelligente per avvicinare gli utenti a tale pratica, permettendo loro di risparmiare sul costo finale del prodotto.

Il pannello laterale presenta una finestra full size per osservare i vostri componenti in qualsiasi momento. Non si tratta di un semplice vezzo ma tale elemento permette di controllare i livelli di polvere e decidere così come e quando aprire il case per effettuare le operazioni di pulizia.

Corsair è un’azienda ben conosciuta quando si parla di computer, soprattutto tra i videogiocatori. Per capire dove acquistare il tower case Obsidian 750D, che si è guadagnato la seconda posizione, potete cliccare sul link sottostante.

Pro
Niente utensili:

Installare unità ottiche o hard disk non è mai stato così semplice. Dimenticate utensili e viti, tutto ciò che dovrete fare è inserire l’hardware nell’apposito slot e collegare il cavo.

Finestra laterale:

Chi compie lo sforzo di assemblare da sé il proprio PC vorrebbe sempre poter sbirciare all’interno per avere tutta la componentistica sotto controllo. Con Obsidian 750D potrete farlo grazie alla finestra laterale.

Ventole:

Nel case vi è spazio a sufficienza per montare fino a un massimo di otto ventole, un quantitativo più che sufficiente a raffreddare al meglio i componenti più delicati.

Contro
Plastica:

Gli utenti affermano che il case sia costituito da troppa plastica e, considerato il costo, avrebbero preferito inserti in metallo resistente.

Acquista su Amazon.it (€148,55)

 

 

 

Corsair Graphite 780T

 

Con Graphite 780T si entra in pieno territorio gaming come si può facilmente intuire dal look aggressivo con LED rossi che illuminano la sezione interna.

Come da tradizione Corsair troviamo tre ventole da 140 mm incluse nel case, due frontali con sistema di controllo della velocità di rotazione e una posteriore.

Lo spazio interno permette l’installazione di altre tre ventole da 120 mm o due da 140 mm, per incrementare l’efficienza di raffreddamento. Non resteranno delusi nemmeno i fan del raffreddamento a liquido poiché c’è spazio in abbondanza per posizionare fino a due radiatori da 360 mm.

L’unico neo che gli acquirenti hanno riscontrato è nella gestione della velocità delle ventole, il sistema infatti non ha una sorta di memorizzazione delle impostazioni quindi dovrete, a ogni riavvio, selezionare la velocità desiderata per le ventole. Considerato il costo di vendita, è un dettaglio che ha fatto storcere il naso ai più esigenti.

Graphite 780T, sempre di Corsair, è pensato appositamente per i videogiocatori più esigenti come si può notare dal look aggressivo e dotato di LED rossi che permettono di intravedere i componenti hardware all’interno.

Pro
Design:

Può far pensare si tratti di tecnologie aliene, come se ne vedono nei più famosi film di fantascienza. Apprezzabile la scelta di avere una finestra laterale per guardare all’interno del computer.

Ampio:

Anche chi possiede numerosi hard disk e schede di vario tipo resterà soddisfatto dalla quantità di spazio che Graphite 780T mette a disposizione, rendendo semplice anche le operazioni di montaggio.

Porte USB:

Il pannello superiore è dotato di due porte USB 3.0, nuovo standard che garantisce una elevata velocità di trasferimento dei file.

Contro
Gestione ventole:

Il sistema non ha una memorizzazione delle impostazioni, fattore che costringe, a ogni riavvio, di selezionare la velocità desiderata per le ventole.

Acquista su Amazon.it (€186,8)

 

 

 

Cooler Master Stryker & Trooper MasterBox Lite 3.1

 

Proseguendo nella nostra classifica troviamo un ulteriore prodotto di Cooler Master, uno High Tower dal costo contenuto per tutti coloro che non necessitano una gran quantità di ventole o design accattivanti ma vogliono semplicemente un case di qualità che tenga al sicuro i propri componenti hardware.

L’ottima gestione interna dei cavi è garantita dalle intercapedini nel fianco destro del case che vi danno la possibilità di nasconderli e impedire che ostruiscano il passaggio dell’aria prodotta dalla ventola di raffreddamento.

Un piccolo elemento che offre una possibilità di customizzazione del colore è la presenza all’interno della confezione di tre piccole placche, una bianca, una rossa e una nera che potrete posizionare nella parte alta del case per nascondere le due porte USB 3.0 e gli ingressi per cuffie e microfono.

Tra i difetti riscontrati troviamo un alloggiamento per SSD da 2.5” leggermente scomodo poiché per la corretta installazione bisogna smontare le viti di fissaggio al di sotto del case dopo aver opportunamente spostato il filtro.

MasterBox Lite 3.1 è un case elegante che si distingue da quanto proposto finora proprio per la sua sobrietà, riuscendo così a guadagnarsi uno spazio nella nostra guida per scegliere il miglior tower case.

Pro
Gestione cavi:

Come da tradizione Cooler Master, l’attenzione alla gestione dei cavi è elevata, garantendone la facile organizzazione tramite canaline evitando tutti i grovigli.

Placche colorate:

La parte alta della sezione anteriore del case ospita due porte USB 3.0 e gli ingressi per cuffie e microfono. Al fine di evitare che la polvere vi si depositi, all’interno della confezione sono presenti tre placche, una bianca, una rossa e una nera, per coprire tale spazio.

Finestra laterale:

Per i tower case moderni la finestra laterale è un pregio notevole poiché permette non solo di vedere lo stato dei componenti in qualsiasi momento ma anche la quantità di polvere accumulatasi.

Contro
SSD:

L’alloggiamento per inserire un SSD da 2.5’’ è, secondo i pareri espressi dagli utenti, leggermente scomodo, poiché per la corretta installazione è necessario smontare le viti al di sotto del case.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Corsair Vengeance C70

 

Non si poteva chiudere la classifica se non con un ulteriore prodotto Corsair: il Vengeance C70. Il design non è sicuramente dei più ispirati, ricordando vecchi case di almeno una decade fa. Tuttavia può rappresentare una scelta ideale per chi non ha alcun interesse nell’aspetto esteriore ma preferisce la funzionalità del prodotto.

All’interno troviamo un filtro antipolvere per mantenere quanto più pulito possibile l’ambiente ed evitare accumuli sui componenti ma la caratteristica più interessante è sicuramente la possibilità di montare fino a dieci ventole per ottimizzare il raffreddamento dell’hardware.

Sebbene sembri un case massiccio, il peso è inferiore a quanto ci si aspetterebbe grazie alla struttura forata a nido d’ape. L’unico contro di tale setup è la schermatura dal rumore delle ventole, soprattutto se in numero elevato, che potrebbero infastidire gli utenti durante le sessioni di lavoro più intense dove la macchina è sottoposta a innalzamento della temperatura.

L’ultimo prodotto della lista è ancora una volta un tower case Corsair: Vengeance C70. Il prodotto si rivela robusto e spazioso, ideale per chi non vuole spendere molto grazie al suo prezzo competitivo.

Pro
Filtro:

Uno degli elementi più apprezzati dagli acquirenti è la presenza di un filtro antipolvere per mantenere pulito l’interno del case, evitando che le schede vengano danneggiate da eventuali accumuli.

Peso:

Nonostante possa sembrare un case massiccio, in realtà il peso è inferiore a quello che ci si aspetterebbe grazie alla struttura forata a nido d\\\'ape.

Prezzi bassi:

Il costo è competitivo e permette anche agli utenti con un budget limitato di accaparrarsi un tower case spazioso per gestire al meglio tutti i componenti hardware.

Contro
Rumore ventole:

Uno dei difetti riscontrati è la mancata schermatura delle ventole che, se numerose, potrebbero distrarre e infastidire gli utenti che si trovano nelle immediate vicinanze.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un tower case

 

Se spendete una grossa somma per le componenti del vostro computer, ha poco senso racchiudere tutto all’interno di un case economico. Un discorso, che, naturalmente, ha la sua validità se fatto all’inverso, ovvero spendere poco per l’hardware e molto per il tower case.

Ma chi compra un prodotto di questo tipo? Normalmente gli appassionati di videogame o, in altre parole, chi con il computer ci gioca per diverse ore al giorno. Di conseguenza tutta le parti che compongono il computer sono sottoposte a un grande stress ed è richiesto un buon sistema di ventole integrate per tenere sotto controllo la temperatura. C’è dell’altro? Naturalmente sì; per questo non fermatevi e continuate la lettura.

 

 

Le dimensioni

In base a quali criteri dobbiamo scegliere il tower case? Innanzitutto dalle dimensioni. Più è grande il case e maggiori sono le opportunità di personalizzazione del computer. Ma la domanda è: avete lo spazio necessario per un cosiddetto full tower?

Proprio per questo problema, in tanti optano per il mid tower che offre un buon compromesso tra possibilità di espansione e spazio occupato. Non consigliamo, invece, il mini tower, anche perché non potrebbe essere in grado di far fronte al calore generato dalle componenti al suo interno.

 

Compatibilità con la scheda madre

Nello scegliere il vostro case dovete verificare che sia compatibile con la scheda madre in vostro possesso. Come sapete la scheda madre ha una disposizione precisa dei fori per essere avvitata al case e dunque deve esserci corrispondenza.

Niente panico, ci sono degli standard che ci semplificano la vita. Vediamo quali sono. Il Mini-ITX è tra i formati più piccoli ed è compatibile con la maggior parte dei case ma va anche detto che schede del genere sono poco performanti per i videogame.

A livello intermedio ci sono le Micro-ATX ed è quello tra i più usate, anche perché esistono modelli pensati proprio per le esigenze dei videogiocatori. Il formato ATX possiamo definirlo standard e in assoluto è quello più usato dei videogiocatori per compatibilità e versatilità. C’è ampia scelta anche per quanto riguarda la fascia di prezzo.

 

 

Il sistema di raffreddamento

All’interno del case non deve far caldo, il sistema di raffreddamento è fondamentale. L’aria deve circolare in modo tale che il flusso sia lineare e a questo solitamente contribuiscono una o più ventole. Il sistema di raffreddamento, eventualmente, può essere anche a liquido.

 

 

Leave a Reply

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status