fbpx

I 5 Migliori PC All in One del 2019

Ultimo aggiornamento: 22.09.19

 

PC All in One – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Sono “capolavori” di design, e permettono ordine e pulizia sulla scrivania: computer che consistono, esclusivamente, in un monitor e una tastiera. Così sono i pc all in one. Nel monitor si riuniscono tutte le componenti hardware necessarie: il disco fisso, il processore, la RAM e la scheda grafica. Qualche volta si trovano alla base del display, altre sul retro dello schermo, che risulterà ovviamente più largo. Abbiamo selezionato modelli adatti alle esigenze di un’ampia fascia di utenti: il nostro vincitore, Apple iMac Retina 4K, è venduto con display da 21,5”, un processore Intel i5 quad-core e due terabyte di memoria complessiva nella configurazione più economica. Non è il più aggiornato dei modelli, e per questo più avvicinabile. Sotto di lui si è posizionato il Lenovo Ideacentre. Il prezzo è considerevolmente più basso e lo schermo visibilmente più ampio: 27 pollici con risoluzione 2560×1440 pixel. E questo elemento, per il tipo di prodotto che stiamo trattando, non è certo un dettaglio marginale.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori pc all in one?

 

Quando si sceglie di comprare un pc all in one, bisogna prima di tutto essere sicuri che sia quello che stiamo cercando e che ci serve. Siete certi che non sarebbe meglio un pc portatile, ugualmente compatto e per di più trasportabile in viaggio? Volete buone prestazioni, ma soprattutto uno schermo molto grande per avere un’ampia “piattaforma” di lavoro su cui, magari, vedere film in HD o teleconferenze in compagnia senza sacrificare gli occhi? 

Se avete risposto sì, questa nicchia di mercato fa per voi, e siete pronti per decidere quale pc all in one comprare, in base al budget, ma anche al gusto per il design.

 

Prezzi e qualità

Per acquistare un buon pc all in one (Aio), lo sa chi confronta prezzi in Rete, è difficile che possiate spendere meno di 700 euro.

Tra i migliori pc all in one del 2019 che abbiamo scelto nessuno scende sotto questa soglia e sul mercato se ne trovano a cifre ben superiori ai mille euro. In cima alla lista dei desideri, per esempio, c’è un iMac Pro da 27 pollici, che costa oltre 5.000 euro, e per questo non è entrato nella nostra classifica, benché meritasse il titolo di miglior pc all in one.

Può sembrare un valore esorbitante, ma bisogna considerare che, in quel caso, si fa un investimento professionale. I pc Aio, oltre che sulle scrivanie di grafici o di altri professionisti, si vedono spesso nei negozi o nelle librerie: si cerca eleganza, compattezza, praticità, ma non sempre una grande potenza di elaborazione. Anzi, si può dire che i primi iMac, pionieri di questo mercato, abbiano imposto per la prima volta criteri estetici nell’acquisto di pc, che spesso travalicavano quelli tecnici.

 

Hardware: potere ai monitor

I criteri per valutare un buon corredo hardware, d’altra parte, non sono diversi da quelli adottabili per ogni altro computer: potenza del processore adeguata ai compiti che gli assegneremo, quantità di RAM, spazio su disco e tipo di unità di memoria, qualità e dimensioni del display.

Su quest’ultimo aspetto, secondo noi, ha senso insistere in modo particolare, rispetto, per esempio a un pc portatile. Un pc all in one, infatti, è la scelta di chi non si preoccupa della trasportabilità, e allora tanto vale spingere sull’acceleratore quando si tratta delle dimensioni dello schermo. Sotto i 21 pollici, secondo noi, salvo limiti di spazio imposti, non vale la pena. Si può dire lo stesso per la qualità della risoluzione: il Full HD è il minimo sindacale e il 4K, anche se attualmente non è certamente indispensabile, può proiettare nel futuro. 

Esiste un ultimo dilemma: touch screen o no? Questa è una scelta molto personale, che dipende dalle abitudini. E tuttavia, si può dire che Windows 10 sia stato costruito per assecondare la tendenza a muoversi sull’interfaccia dello schermo con le dita, quindi potrebbe trarre qualche beneficio dall’uso di un touch screen. Non è così per il sistema Mac, e non è un caso se Apple non propone i suoi modelli con questa opzione. 

 

La scelta dei processori

Per quanto riguarda i processori, le CPU Intel i5 e Amd Ryzen 5 rappresentano, a seconda del modello (riconoscibile dalla sigla alfanumerica che li caratterizza) la fascia media o medio-alta. Coprono molto bene le normali attività (uso di Office, Internet, streaming video anche in HD, video e foto editing amatoriale) e anche i video giocatori, purché non estremi, possono restarne soddisfatti. 

È opinione comune che Intel supporti meglio i videogame, ma di solito fa salire un po’ i prezzi dei pc. Amd, con la linea Ryzen, si è fatta concorrenziale sul piano delle prestazioni nel gaming, e costa mediamente di meno, ma è raro trovarne nei pc Aio. Processori Intel i9 e Xeon possono essere la scelta giusta se siete professionisti nel campo multimediale. 

Se si eccettuano i notebook costruiti appositamente per il gaming, è probabile che su un pc all in one i videogiochi possano girare meglio, purché siano adeguati i chip grafici. Ma in un decalogo che avesse per tema come scegliere un buon pc all in one, questo dettaglio starebbe in coda.

Attenti: CPU Full desktop e non mobile

Quando si analizzano e confrontano le CPU montate sui computer Aio, può essere utile capire se siano CPU full-desktop o mobile. Questo perché, nel momento in cui optate per questo tipo di computer al posto di un notebook, è giusto trarne tutti i benefici. A parità di caratteristiche, meglio un processore full-desktop, ma come riconoscerli? 

Per i prodotti di Intel, dovreste trovare una lettera “H” o “U”, oppure le sigle “HQ” e “HK” al termine del numero che specifica il modello di CPU mobile. Se non trovate queste lettere, si dovrebbe trattare di CPU desktop. Per quanto riguarda l’altro elemento che può determinare la velocità con cui lavora il vostro pc, cioè la RAM, il consiglio degli esperti è non scendere sotto 8 GB. Con 16 GB si può lavorare seriamente con software di foto ritocco e lasciare attivi anche altri programmi, come per esempio i browser. 

 

I 5 Migliori PC All in One – Classifica 2019

 

1. Apple iMac 21,5″ con Display Retina 4K PC All in One

 

Principale vantaggio:

Questa edizione dell’iMac (non la più recente) permette di avere un’ottima qualità a un prezzo vantaggioso. La risoluzione del display Retina in 4K è eccellente, supportata da 8 GB di VRAM dedicata. Il processore Intel i5 in versione quad-core a 3,4 GHz sopporta bene anche la grafica 3D. Il design è tra i più eleganti e sottili. Ideale per connettersi ad iPad e iPhone.

 

Principale svantaggio:

La configurazione che proponiamo installa un Hard Disk Fusion da 1 terabyte, accanto al tradizionale Hard Disk meccanico, anch’esso da 1 terabyte. Rispetto alla memoria allo stato solido (SSD) è meno rapida, ma comunque di ottimo livello. Il processore Intel i5 non è il più efficiente sul mercato. 

 

Verdetto: 9.7/10

Non è lo stato dell’arte degli iMac, ma questo permette di contenere i costi. Apple ha praticamente inventato i pc all in one, e questo modello è curato in ogni dettaglio di design ed è dotato di potenza e grafica molto più che sufficienti per la maggior parte degli utenti, ma anche per qualche professionista.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione caratteristiche principali

 

Una lunga “tradizione”

L’iMac, nel 1998, segnò la riscossa di Apple, ai tempi in asfissia a causa della concorrenza dei pc Windows. Erano oggetti di design colorati, e perfino economici rispetto ai Mac fino allora prodotti. Il successo fu grande e proseguì, senza flessioni. 

Quelli acquistabili oggi sono aggiornamenti della quarta generazione, del 2004, di cui hanno conservato sostanzialmente il design e la filosofia. L’idea di un pc che conteneva in un solo corpo il monitor e tutte le componenti hardware la Apple l’ebbe, in realtà, già nei primi anni Ottanta, ma lo sviluppo e la diffusione delle connessioni wireless, cioè senza cavi, l’ha resa realmente funzionale e adatta al grande pubblico.

Il pc entra ormai nelle case di tutti, spesso con più di un modello, quindi deve occupare meno spazio e, perché no, non deturpare la casa con cavi che spuntano ovunque e tower ingombranti come mini frigo da hotel. Questa è la missione perseguita nel migliore dei modi dall’azienda fondata da Steve Jobs. Apple ha dunque segnato la via, ed è normale che in questa fetta di mercato i suoi iMac siano tra i più venduti e compaiano sempre tra i consigli d’acquisto in Rete.

Un giusto compromesso

Il modello che abbiamo posizionato in cima alla classifica non è il più potente in assoluto: il processore Intel i5 non è il meglio del meglio (bisogna cercare gli i9 e gli Xeon per quello), ma grazie alla configurazione quad core, cioè con quattro unità di elaborazione che lavorano in contemporanea, è comunque in grado di reggere perfettamente attività di ritocco fotografico, montaggio video amatoriale, videogame, grafica 3D e ovviamente le altre indispensabili attività su computer. 

Lo stesso iMac si può acquistare con un monitor da 21,5 o da 27 pollici. In base a questa scelta, si disporrà di un processore grafico, rispettivamente, Radeon Pro 555 oppure Radeon Pro 570. 

Il salto di costo è di 500 euro, che non è cosa da poco, ma va calcolato in base alle proprie esigenze. Se state investendo in uno strumento di lavoro, potrebbe valerne la pena. Anche perché, insieme al display da 27 pollici 5k, portereste a casa una CPU Intel i7, molto più prossima al meglio sul mercato. Oltre alle classiche porte Thunderbolt 3, questi iMac sono dotati di ingressi USB 3 e presa Ethernet. Le casse audio di serie non sono certo l’aspetto migliore di questa macchina, anche se l’ascolto in cuffia è molto buono.

 

Memoria lacunosa?

Desta qualche dubbio l’unità di memoria fissa. Nella configurazione più economica non si trova un disco SSD puro, oggi solitamente preferito perché più rapido sebbene abbia un costo per gigabyte più alto, ma un cosiddetto HD Fusion, accanto al consueto hard disk da un terabyte. È anche questa un’idea Apple, che di fatto mescola le caratteristiche degli hard disk tradizionali con le memorie allo stato solido (SSD, appunto). 

I risultati sono notevoli, anche se la differenza sarà sicuramente notata da chi fa uso intenso e professionale del computer. 

La memoria HD Fusion è stata sottoposta a molti test, disponibili online, e si può leggere più di una recensione di esperti e di semplici utenti. Sembra oggettivo che si tratti di un balzo in avanti rispetto ai normali HDD. Se poi parliamo di spazio, la proposta di 1+1 terabyte ne garantisce in abbondanza per un utente medio, ma è un’ottima base anche per chi deve archiviare molti dati e molto pesanti, quali immagini e soprattutto video in HD. 

 

Acquista su Amazon.it (€1480,99)

 

 

 

2. Lenovo Ideacentre 520-27ICB PC All in One

 

Il prodotto di Lenovo si trova in vendita online a poco più di 800 euro, con una configurazione in grado di accontentare le necessità di un’ampia fascia di utenti. Il processore Intel i5, qui in versione multi core, offre sprint a sufficienza per moderate attività multimediali. Gli 8 gigabyte di RAM in dotazione non costituiscono un patrimonio inestimabile, ma sono una base solida, adeguata a un uso anche intenso del pc. 

È più discutibile la scelta di installare un hard disk classico, da un terabyte, piuttosto che un disco SSD più performante. Un’opzione rilevata da molti clienti, che peggiora l’efficienza complessiva. Altrettanto discutibile, ma meno importante, è la decisione di corredare il computer con tastiera e mouse collegati tramite cavo. Chi acquista questo tipo di pc, generalmente, lo fa per ridurre al minimo l’ingombro e l’intreccio di fili sulla scrivania.

Le sue carte migliori, insomma, Lenovo le gioca sul display. Si tratta in effetti di un monitor da 27 pollici di ottima qualità, che raccoglie il consenso degli acquirenti. Anche sulla risoluzione c’è poco da dire: la definizione è doppia rispetto a uno schermo Full HD. Insomma, siamo un gradino sotto il 4K, che attualmente non è certo indispensabile per la maggior parte del pubblico. Vale la pena di sottolineare anche le connessioni disponibili, in particolare i due ingressi HDMI accanto a due porte USB 2 e due porte USB 3. 

Vi proponiamo qui una sintesi di vantaggi e svantaggi del prodotto:

Pro
Display:

il monitor da 27 pollici con altissima risoluzione è il vero punto di forza di questo pc Aio, che non a caso propone due porte HDMI. 

Prezzo e qualità:

il prezzo a cui è proposto il pc all in one di Lenovo è più che adeguato alle sue caratteristiche e lo rende un buon concorrente in questa fascia di mercato.

Contro
Memoria HD:

la mancanza di un’unità di memoria SSD, a favore di un tradizionale hard disk, seppure capiente, pregiudica parzialmente le prestazioni del pc.

Mouse e tastiera:

il Lenovo Ideacentre è venduto con tastiera e mouse collegabili via cavo. Sarebbe stato meglio optare per una versione wireless.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. HP Pavilion AiO 24-xa0001nl PC All in One

 

Si scende di prezzo, ma anche un po’ di qualità. HP occupa questa nicchia di mercato con prodotti di eccellenza, quali gli EliteOne 1000, che non rientravano però nel nostro “paniere”. Analizziamo, invece, invece l’HP Pavilion, un pc Aio che rispetta i canoni della qualità media, e si propone a un prezzo, sotto gli 800 euro, sicuramente interessante. 

Le caratteristiche hardware, a eccezione del monitor, sfiorano quelle del Lenovo Ideacentre: stessa gamma di CPU, identica dotazione di RAM, un terabyte di spazio su disco (anche in questo caso non SSD). Il display di questo modello è ridimensionato rispetto a quello di Lenovo, ma è pur sempre quasi 24 pollici. L’uso di Wled, dovrebbe inoltre migliorare la resa del bianco, “colore” dominante nelle tipiche applicazioni da ufficio, e la risoluzione è Full HD.

HP insiste molto sulla qualità dei due speaker per l’audio, di due watt ciascuno e realizzati da Bang&Olufsen, storica azienda danese da anni specializzata in impianti Hi-Fi e Televisori. È interessante una funzione aggiunta alla webcam installata di serie sul pc: quando non è in funzione, resta fisicamente coperta. Idea semplice ma ingegnosa contro possibili accessi pirata agli strumenti del nostro computer. È possibile acquistare online, a meno di 900 euro, una versione del Pavilion all in one con monitor da 27 pollici e caratteristiche hardware leggermente superiori. 

In breve, ragioni per l’acquisto e motivi di dubbio per l’HP Pavilion Aio:

Pro
Prezzo contenuto:

il prodotto di HP consente di spendere meno di 800 euro e garantirsi buone prestazioni hardware in un elegante design bianco neve.

Casse audio:

Per questa linea di pc all in one sono stati particolarmente curati gli speaker per la diffusione di musica e audio.

Contro
Hard disk:

è stato montato un disco fisso HDD, tradizionale, rispetto alla più dinamica memoria allo stato solido SSD.

Dimensioni display:

rispetto al concorrente Lenovo, questo modello ha un display di ottima qualità, ma più piccolo (23,8 pollici). Per avere un monitor da 27 pollici nella stessa linea, tuttavia, il prezzo non sale di molto (100 euro circa).

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Asus Vivo AIO V241ICGK-BA004R PC All in One da 23,8″

 

Anche la Asus si è interessata al mercato dei pc all in one, sfornando modelli eccellenti quali l’Asus Zen Aio Pro. Qui abbiamo preso in esame un prodotto di fascia media, che ha però molte buone qualità. La RAM installata, in misura di 8 gigabyte, è di tipo DDR4, la classe più alta, il che si traduce in un passaggio di dati più veloce e un minore consumo di energia. Ci piace un po’ meno la scelta di un processore Intel Core i5-8250U, quindi mobile, a cui avremmo preferito una CPU desktop. Si tratta comunque di un prodotto di discreta efficienza e la lettera “U”, nello specifico, significa a basso consumo. 

Il monitor è di poco inferiore ai 24 pollici, con qualità Full HD. Lo schermo è touch, per gli appassionati di questo tipo di interfaccia, molto elegante e con una cornice sottilissima. L’azienda sottolinea la Tecnologia audio SonicMaster Premium, una esclusiva Asus applicata anche a molti notebook, e realizzata con lo zampino della già citata Bang&Olufsen, premiata ditta danese. Il sistema permette una resa particolarmente efficace dei bassi. Dobbiamo rilevare anche qui la scelta di un disco HDD, da un terabyte, perché si è preferita la capienza alla dinamicità. 

Nella tabella, una mappa dei pro e dei contro di questo modello economico e interessante.

Pro
Monitor brillante:

Display di quasi 24 pollici, con cornice sottilissima e angolo di visione ampio: risoluzione Full HD. 

Casse audio:

talvolta trascurate in questi prodotti, le casse integrate nell’Asus Vaio regalano suoni pieni e bassi con poche sbavature. 

Contro
CPU mobile:

la scelta di una CPU mobile non pregiudica le prestazioni complessive, ma le avremmo preferito un processore desktop. 

Disco fisso:

un terabyte di spazio, ma in un’unità di memoria HDD. Si può migliorare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Acer Aspire C24-865 PC All in One

 

Chiude questa classifica un altro prodotto relativamente economico, con un corredo hardware chiaramente inferiore a quello dell’iMac, ma non troppo distante dagli altri modelli in concorso. Lo abbiamo scelto perché sfoggia un monitor Full HD di interessanti dimensioni (23,8”), che è in realtà tutto quel che serve alla maggior parte degli utenti. 

Il display è un elemento particolarmente rilevante per questi pc, che si confrontano ormai con il mercato dei notebook ed è soprattutto su quel fronte che possono giocare le loro carte. Il design è elegante, sebbene la struttura portante non sia in alluminio, ma in plastica. Nella parte posteriore si trovano 4 porte USB, una porta HDMI, l’ingresso per un jack audio da 3,5 mm, una porta ethernet e uno slot per le schede SD.

La tastiera e il mouse non sono wireless, come sarebbe stato forse più logico attendersi, ma è sempre possibile acquistarli successivamente. La scheda grafica è integrata nel processore (Intel i5-7200 dual core da 2,5 GHz), anziché essere dedicata, con conseguenze rilevanti nella resa e nelle prestazioni, per esempio, dei videogiochi. Le casse audio, infine, sono di qualità media rispetto a questo tipo di prodotto.

Ecco alcune ragioni a favore e sfavore dell’acquisto di un Acer Aspire:

Pro
Prezzo conveniente:

si può acquistare questo modello a meno di 800 euro. Un prezzo sostanzialmente adeguato alla offerta hardware. 

Monitor:

il display Full HD da 23 pollici adotta la tecnologia IPS, ormai quasi uno standard, che migliora la resa dei colori e gli angoli di visione. 

Contro
Scheda grafica integrata:

la scheda grafica è integrata nel processore del computer, invece di essere dedicata. Questo particolare ne danneggia un po’ le prestazioni con videogame e altre attività di video editing.

Struttura:

il design è gradevole, ma gran parte della struttura è realizzata con plastica non troppo solida.

Acquista su Amazon.it (€699)

 

 

 

Come migliorare un pc all in one

 

Ci sono molte ragioni per una attenta comparazione tra le offerte di pc all in one, prima dell’acquisto. A parte l’ovvia considerazione che tutti noi vogliamo spendere bene i nostri soldi, occorre considerare che, rispetto a un pc desktop, migliorare la dotazione hardware di un pc Aio potrebbe essere più complicato, e in qualche caso addirittura impossibile.  

 

 

Memoria HDD e memoria SSD

In questa guida abbiamo più volte insistito sulla differenza tra un’unità di memoria SSD e un disco fisso HDD. Per capire meglio, spieghiamo in sintesi la differenza tra i due. L’hard disk è l’archivio con tutti i nostri dati, ma è anche l’archivista, cioè colui che si occupa di recuperarli quando servono. Come avviene questa operazione? Immaginate un archivista che si sposta tra labirintici corridoi per recuperare pezzi di documenti posizionati in punti diversi. Per quanto veloce, ci metterà più tempo rispetto a un archivio con le informazioni bene organizzate, si stancherà e rischierà di inciampare e… rompersi qualcosa.

Questo è quello che può succedere alla testina meccanica di un disco HDD, che si muove avanti e indietro su un disco in rotazione, come la puntina di un vecchio giradischi, per riunire le informazioni del sistema operativo. Sul disco SSD, invece, è come se avessimo un archivista dedicato per ogni scaffale, che lavora in parallelo con gli altri. I dati sono memorizzati in diversi chip di memoria e letti, infatti, parallelamente. Tradotto in numeri, significa una velocità di recupero che viaggia almeno a 500 MB/s. 

Poiché, inoltre, l’archivista si occupa solo del suo scaffale, non deve muoversi e non rischia di… rompersi. E il rischio di rottura è ridotto, se non inesistente, anche in caso di urti e cadute, dettaglio importantissimo per esempio per i notebook. Perché allora sono ancora così diffusi i dischi HDD? Perché il loro costo per gigabyte è inferiore e perché, alla lunga, salvo rotture, garantiscono un maggior numero di operazioni di scrittura e riscrittura dei dati. 

 

Possibilità di espansione 

L’aggiunta di una memoria SSD accanto a un hard disk tradizionale, o la sostituzione del primo con il secondo, è praticabile su alcuni modelli all in one, ma non in tutti. In ogni caso, prima di aprire un pc per un’operazione di questo genere, è meglio pensarci. Per fare tutto nel migliore dei modi potreste avere bisogno di un kit di montaggio. Nel kit dovrebbe essere incluso un software per la clonazione del vostro disco, nel caso lo stiate sostituendo. Se non ve la sentite, potreste rivolgervi a un tecnico, ma vi costerà. Tra l’acquisto del nuovo dispositivo e la manodopera, spenderete qualche centinaio di euro.

Si possono usare meno precauzioni per quanto riguarda la RAM. L’espansione di questo tipo di memoria è praticamente sempre possibile, anche se entro certi limiti. La scelta dell’iMac, anche in questo frangente, si rivela una delle migliori. Per incrementare la RAM di un iMac si può facilmente accedere dallo sportellino posteriore sul monitor. In passato occorreva un cacciavite, ma i modelli più recenti hanno un comodo pulsante di apertura. 

In generale, l’aggiunta di memoria è operazione alla portata di tutti, il cui costo varia in base alla RAM da procurarsi: da 40 a più di 150 euro. I sistemi Mac OS permettono di capire quale tipo di Ram usa il computer tramite un menu del sistema operativo. Non è così per Windows 10. Potete scoprire quanta memoria installate e quanta potete aggiungerne, ma per conoscere tipo (DDR, DDR2, DDR3, DDR4) e frequenza (dal minimo di 200 MHz delle DDR ai 3200 delle DDR4) servirà un software aggiuntivo: Speccy o CPU-Z.

 

 

Design ed ergonomia

In questa guida abbiamo anche sottolineato l’importanza del monitor. Questo è proprio un elemento che non potrete cambiare, salvo sostituire l’intero pc, in caso di difetti o rottura. Oltre a valutarne risoluzione e dimensioni, è bene conoscere la struttura di supporto offerta dal pc all in one.

Se avete optato per uno schermo touch, verificate che possa inclinarsi adeguatamente o, addirittura, come in alcuni modelli ibridi, possa essere staccato. A dispetto di quanto si potrebbe credere, se si lavora molto con la scrittura, si selezionano spesso testi e si usa la funzione di copia e incolla, il mouse è ancora molto più pratico delle dita. La regolazione in altezza e la possibilità di rotazione, anche verticale, sono qualità da valutare anche per la scelta di uno schermo normale. 

Inutile evidenziare i vantaggi di una tastiera fisica, rispetto a una virtuale. Fate attenzione a piccoli dettagli: assicuratevi che i tasti siano ben distanziati; se lavorate al buio cercate la retroilluminazione; date la preferenza a design con un tastierino numerico, ma, soprattutto, controllate che il layout sia italiano, in particolare quando acquistate online.

 

 

 

Domande frequenti 

 

Cosa vuole dire la sigla Aio? 

In informatica, tutto si trasforma in una sigla. Aio è semplicemente l’acronimo di All In One, tutto in uno. Quando cercate un computer di questo tipo, capiterà spesso di trovare la sigla Aio che segue il nome del produttore e del prodotto.

 

Quali sono i migliori pc all in one? 

Dipende sempre dall’uso che si intende farne, ma se si potesse comprare senza inciampare troppo nei conti, alla ricerca della qualità pura, tra i migliori ci sarebbero sicuramente: iMac Pro da 27 pollici, HP Display ENVY 34-b100nl, Microsoft Surface Studio. Non li troverete tra i più venduti online: parliamo di prodotti che costano dai 3000 euro in sù, ma abbiamo detto che non si facevano i conti, giusto?

 

Cosa significano le sigle Qwerty, Qzerty e Azerty? 

Queste sigle permettono di capire il layout della tastiera. Le lettere corrispondono alle prime sei che incontrate, orizzontalmente, sulla fila dei tasti alfabetici. Il layout italiano, ereditato dalle macchine per scrivere, sarebbe Qzerty, ma è ormai stato spodestato da quello Qwerty, in realtà adottato nei paesi anglofoni.

Nei paesi francofoni si usa spesso la disposizione Azerty. La “w”, in effetti, non faceva parte dell’alfabeto latino ed è comparsa in quello italiano importata dalla lingua inglese. Le tastiere virtuali degli schermi touch permettono di passare da un layout all’altro e anche di cambiare alfabeto. 

I nostri pc sono predisposti a ricevere input da un certo tipo di tastiera, ma se si cambia layout, è possibile modificare questa predisposizione dai menu del sistema operativo. La collocazione dei tasti è importante perché, anche se non ce ne accorgiamo, l’abbiamo parzialmente assimilata e le nostre dita vanno, quasi in automatico, alla ricerca della lettera che ci serve in una precisa posizione. Anche lo scambio di una singola lettera può indurre a ripetuti, fastidiosi errori di digitazione. 

 

Qual è la migliore marca di pc all in one?

Sarebbe facile rispondere Apple. L’azienda fondata da Steve Jobs li ha praticamente inventati ed è quella che ci crede e investe di più. E tuttavia, per molte persone scegliere un Mac significherebbe cambiare sistema operativo, uno sforzo che non tutti hanno voglia di fare. Per gli affezionati ai sistemi Windows, ci si può rivolgere con fiducia ai marchi HP, Dell, Asus, Lenovo, Xaomi e, caso più unico che raro, Microsoft. Se cercate uno schermo touch, non avete scelta: dovete cercarlo tra i pc con Windows. 

 

Posso fidarmi a comprare online?

Gli acquisti online sono tutelati da una serie di regole, che permettono di restituire senza problemi, a parte il tempo speso, prodotti inadeguati o non corrispondenti agli annunci di vendita. È sempre meglio scegliere piattaforme di e-commerce conosciute e solide. 

Per l’acquisto di pc, consigliamo di “stressare” i venditori o chi ha già comprato il prodotto su qualunque dubbio abbiate: le specifiche di un computer all in one sono molte, tutte rilevanti. In compenso, online potreste trovare occasioni di acquisto irripetibili, scegliere prodotti rigenerati (come nuovi ma economici) e anche selezionare prodotti usati in eccellente condizione, a cui accedere con pochi clic. 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

PC all in one – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensione del 2019

 

Per chi in casa ha problemi di spazio ma, allo stesso tempo, ha la necessità di acquistare un computer, le scelte disponibili sono sostanzialmente due: un portatile oppure un modello all-in-one. Nel caso siate orientati verso quest’ultimo che, sostanzialmente, non è altro che monitor al cui interno trovano posto le componenti del computer – dal processore alla scheda video, al disco fisso – siete arrivati nel posto giusto. In questa pagina, infatti, abbiamo raccolto tutte le informazioni che vi potrebbero essere utili per scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze, all’interno di un’offerta piuttosto ricca. Inoltre troverete le recensioni dei modelli che ci hanno maggiormente convinto, realizzate tenendo conto anche dei pareri di chi ha già avuto occasione di provare i vari prodotti. Qui ve ne possiamo anticipare due, a cominciare dalla proposta Apple – iMac che si fa apprezzare per uno schermo ad alta qualità e un processore Intel Core i5 dalle buone prestazioni, adatto a un utilizzo quotidiano e agli amanti del marchio di Cupertino. Le dimensioni di 21 pollici del display e la risoluzione Full HD sono invece due delle caratteristiche principali del modello Hp – 22-c0002nl Desktop All in One PC, un prodotto interessante anche in virtù del buon rapporto qualità prezzo.

 

Come scegliere il miglior PC all in one

 

Stanco del vecchio e ingombrante PC di casa? È ora di passare a un modello che abbini ottime performance a un design salvaspazio: un computer all in one. Ma quale scegliere tra i tanti presenti sul mercato?

La nostra guida può aiutarti a chiarire le idee e a focalizzare l’attenzione sugli aspetti più importanti da valutare prima dell’acquisto. Un aiuto più concreto lo trovi nella classifica in basso con la recensione dei PC più apprezzati dai consumatori.

Guida all’acquisto

 

Qualità/prezzo

Cosa si intende per PC all in one? Si tratta di un computer per casa che non prevede il pesante e ingombrante case esterno. Tutte le componenti sono integrate all’interno dello schermo: il vantaggio è una notevole riduzione dello spazio occupato ma senza compromettere le prestazioni. Lo svantaggio è che si tratta molto spesso di computer dal costo considerevole che scoraggia l’acquisto. Confronta prezzi e prestazioni dei modelli suggeriti in basso, li abbiamo selezionati proprio perché spiccano sugli altri per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Si tratta di PC che vengono forniti con mouse e tastiera, sia wireless che con fili, e con sistema operativo già preinstallato, generalmente Windows 10 Home. In altre parole, una volta tolti dalla scatola sono subito pronti per essere utilizzati. Non occorre scaricare driver o eseguire complicate installazioni di programmi.

Sono computer dotati di schermo generalmente molto ampio che assicura una visione estremamente piacevole di video e film. La possibilità di regolare l’angolazione assicura ancora maggiore comfort.

Non sono PC pensati specificamente per il gioco – al riguardo ti rimandiamo a un’altra sezione del nostro sito – dove è richiesta eccezionale velocità, risoluzione e capacità di dissipare il calore prodotto ma, dato il costo competitivo, è assolutamente comprensibile.

 

Prestazioni

Nonostante il prezzo non proibitivo, questi computer assicurano performance di tutto rispetto. Verifica se nel computer che vuoi acquistare è presente un lettore DVD, ideale se sei un amante di questo supporto e ti piace masterizzare.

Più importante ancora è la presenza delle porte USB e HDMI: più ce ne sono, meglio è. Il computer risulterà completo e versatile perché i dispositivi da collegare sono sempre più numerosi e le porte non bastano mai. Lo standard 3.0 assicura una maggiore velocità nella trasmissione dei dati, fino a dieci volte in più rispetto a una porta USB 2.0, l’ideale quando bisogna trasferire contenuti molto pesanti come film e video da o a un altro supporto in pochi minuti o addirittura secondi.

Sistema operativo, processore, memoria RAM, spazio di archiviazione su hard disk e scheda video sono fondamentali nel determinare fluidità, velocità di esecuzione dei comandi e nell’evitare rallentamenti.

Controlla quindi tutte queste componenti e fai anche attenzione alle prestazioni in termini di audio: la presenza di altoparlanti di qualità eviterà l’acquisto di ingombranti casse da posizionare esternamente.

Schermo

Lo schermo è la componente fondamentale di un PC all in one. Se sei abituato a usare molto cellulare e tablet, i modelli della migliore marca potrebbero essere per te quelli multi-touch, sensibili a più tocchi contemporaneamente, proprio come uno smartphone.

Oltre alle dimensioni della diagonale, che vanno valutate anche in base allo spazio disponibile sulla scrivania, è molto importante il design: un PC particolarmente sottile e curato nei dettagli è bello da vedere e occupa un ingombro inferiore.

La presenza della webcam integrata e di mouse e tastiera wireless garantiscono la massima pulizia sulla scrivania.

 

I migliori PC all in one del 2019

 

Vediamo adesso in pratica come scegliere un buon PC all in one. Come detto, hanno spesso un costo non indifferente e pertanto non sono tra i più venduti online ma nei nostri consigli d’acquisto abbiamo selezionato quelli che sono per noi i migliori modelli per qualità/prezzo. Scopri quali sono.

 

Prodotti raccomandati

 

Apple – iMac

 

Principale Vantaggio:

Un prodotto affidabile, che si affida sul sistema operativo Apple e propone un’ottima stabilità dello stesso, con in più una memoria adeguata.

 

Principale Svantaggio:

L’assenza di un SSD si fa sentire, anche quando si ha a che fare con un modello Apple.

 

Verdetto: 9.6/10

Un prodotto Apple possiede sempre una certa cura costruttiva che lo differenzia dal resto. In questo caso si ha a disposizione uno schermo ampio da 21 pollici e tutto il necessario raccolto in uno spessore veramente ridotto.

Acquista su Amazon.it (€1099)

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Schermo

Molto buona la qualità dello schermo, con una risoluzione massima che arriva a 1.920×1.080, un Full HD che non raggiunge i fasti dei modelli con lo schermo Retina a 4K ma che comunque è in grado di supportare al meglio la visione di immagini e filmati mantenendo un alto livello di dettaglio. La cosa interessante è il ridotto spessore e la gestione di tutto l’hardware che passa attraverso uno solo schermo e una tastiera.

I collegamenti sono ridotti al minimo, così da avere una postazione di lavoro ordinata senza cavi e altri oggetti a creare confusione. I collegamenti giusti poi ci sono tutti, con una presa Hdmi, una tastiera comoda con cui poter gestire il tutto e un mouse preciso e funzionale.

Memoria interna

Grazie a un processore Intel i5 da 2,3 GHz e a una memoria  di 8 GB DDR 4 il computer processa ed elabora applicazioni e anche un buon numero di giochi, unendo in questo modo la dimensione ludica con quella lavorativa, potendo in questo modo soddisfare anche differenti utenti che utilizzano il computer per diverse ragioni. La velocità di risposta e la possibilità di aumentare fino a 16 GB il tutto, promette in un secondo momento di avere a disposizione un prodotto performante e in linea con le attuali tendenze in quanto a prestazioni medie e design.

L’hard disk interno è un SATA da 1 TB, una grandezza adeguata per chi cerca un buon archivio dati e un sistema adatto con cui poter gestire informazioni, video e numerosi programmi.

 

Linea

Un aspetto su cui Apple si è sempre distinta è stato il suo creare oggetti di design oltre che strumenti con cui poter svolgere determinate operazioni. Anche i questo caso la scelta si rivela azzeccata, con una linea argentata dalle forme accattivanti e un sistema minimal che riduce e ottimizza, senza però perdere la solita affidabilità e un adeguato supporto via mouse e tastiera.

Lo schermo ha una sua luminosità e nitidezza, con un’interfaccia pulita e un sistema operativo agile e scattante, sia in navigazione sia durante l’esecuzione di un programma.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

HP – 22-c0002nl Desktop All in One PC

 

Forme compatte per un computer che racchiude tutto il necessario dentro uno schermo Full HD da 21 pollici, gestendo al meglio diverse applicazioni come la navigazione sul web e programmi leggeri di scrittura e lettura.

Non è un computer per gamer dell’ultima generazione, quanto piuttosto un sistema casalingo che guarda a ottimizzare al meglio spazio e struttura complessiva di tutto l’apparato, così da avere tutto a portata di mano, senza per questo trascurare la capienza dell’hard disk interno da 1 TB.

Gli utenti che l’hanno acquistato confermano la bontà di un marchio come HP e la semplicità di utilizzo del computer, con una tastiera e un mouse di buona fattura e una base adatta a trovare il suo posto su una piccola scrivania o in un punto della casa così da non dare troppo fastidio agli altri occupanti.

Pro
Linea:

La forma racchiude all’interno dello schermo tutto il necessario per mettere in funzione programmi e gestire al meglio corrispondenza e navigazione on line.

Schermo:

Con una definizione massima di 1.920x1.080 e una convincente qualità, la proposta HP restituisce immagini nitide e un sistema che consente l’archiviazione di un gran numero di dati.

Sistema operativo:

All’interno del PC trova posto Windows 10, mentre una telecamera frontale consente di gestire al meglio le videochiamate e due casse posteriori si occupano dell’audio.

Contro
Velocità:

Non tutti gli utenti sono rimasti soddisfatti dalla responsività di questo computer, considerando a volte eccessivi certi caricamenti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lenovo Ideacentre AIO 310-20IAP

 

Tra le schiere di aziende produttrici di Pc, Lenovo merita una posizione di spicco perché è da tempo attiva sul mercato e perché, tanto per farvi capire di che società stiamo parlando, ha acquistato le divisioni computer e server di IBM. Una volta assodato che affidarsi a un dispositivo della casa cinese è garanzia di qualità, entriamo nel dettaglio di questo Ideacentre, modello all-in-one caratterizzato da uno schermo da 19,5 pollici con risoluzione di 1.440×900 pixel.

Questo consente di avere un ingombro tutto sommato contenuto (visto che le dimensioni del monitor corrispondono a quelle del computer) e di poter visualizzare file e contenuti con un buon livello di dettaglio. Certo non siamo di fronte a un pannello Full HD ma nell’utilizzo quotidiano non sarete penalizzati da questa carenza.

Il processore è un Intel Celeron J3455 a 1,5 GHz e non mancano 4 GB di Ram, una configurazione discreta, perfetta per un utilizzo non professionale del computer. Se siete in cerca di un Pc con Windows 10 Home che vi permetta di scrivere, navigare su Internet, guardare qualche film e chattare, non avrete di che lamentarvi e potrete puntare sul modello di Lenovo senza dubbi. Nel caso abbiate necessità più specifiche dovrete indirizzarvi verso un prodotto più performante.

Lo spazio di archiviazione è di 1 TB mentre in confezione sono inclusi anche mouse e tastiera, in versione con il cavo, scelta che potrebbe scontentare chi deve combattere con problemi di spazio. Piacevole il design che si contraddistingue per la presenza della griglia anteriore e per un sostegno posteriore che, una volta aperto, dona al tutto un look hi-tech.

Pro
Un sacco di spazio:

Per archiviare i vostri file avrete a disposizione un disco fisso da ben 1 TB così non vi troverete mai nella spiacevole situazione di dover eliminare qualcosa.

Ben fatto:

Realizzato con materiali di buona qualità, ha un design piacevole e vanta soluzioni estetiche convincenti, a cominciare dalla scelta di una scocca di colore bianco.

Completo:

Non mancano mouse e tastiera, così da poter subito rendere il computer operativo. Non si tratta però di modelli wireless.

Contro
Reattività:

Il processore non incanta in termini di performance e di velocità, dunque non aspettatevi di poterlo utilizzare con software o videogame esosi in termini di risorse.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Acer Aspire C24-860

 

Tra i modelli di All-in-One che vi proponiamo nella nostra classifica non poteva certo mancarne uno di Acer, azienda orientale da tempo attiva sul mercato dei computer fissi e portatili. Nello specifico si tratta di un Pc pensato per chi non ha problemi di spazio e vuole godere di una visione dei contenuti estremamente confortevole.

Il dispositivo ruota infatti attorno a uno schermo da 23,8 pollici con risoluzione Full HD, dunque più che adeguato per godere al meglio di qualunque tipo di contenuto, compresi film e video in alta definizione. Il tutto è gestito da un processore Intel i5-7200U, che ormai ha un paio di annetti sulle spalle ma che ancora è in grado di comportarsi in modo adeguato, a patto di non chiedergli sforzi eccessivi.

Da questo punto di vista la presenza di 8 GB di Ram rende il sistema fluido per la stragrande parte delle operazioni, a meno che non siate interessati ai videogame, nel qual caso è meglio indirizzarsi altrove. Il computer vanta un design elegante e un piedistallo sottile ma che gli conferisce la necessaria stabilità.

Lo spazio di archiviazione è affidato a un hard disk da 1 TB e nella confezione di vendita sono inclusi mouse e tastiera USB. Il prezzo di vendita non fa rientrare questo All-in-One nella categoria dei prodotti a basso costo ma appare adeguato, tenendo conto della dotazione hardware e del look con un certo stile.

Pro
Display:

Lo schermo vanta dimensioni ampie ma soprattutto una risoluzione Full HD che garantisce una visione gratificante di qualunque tipologia di contenuto, compresi film e video.

Design:

Il computer di Acer vanta un look stiloso, spessore sottile e dimensioni compatte. Gli troverte posto senza ingombri eccessivi e potrete anche lasciarlo in bella mostra.

Accessori:

Nella confezione di vendita sono inclusi mouse e tastiera, purtroppo non wireless ma USB, così non dovrete acquistarli separatamente.

Contro
Processore:

L’i5 di Intel è una Cpu di buon livello ma non più recentissima, dunque in grado di garantire fluidità nella stragrande maggioranza di operazioni ma non adeguata per la gestione di videogame di nuova generazione o programmi di grafica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Asus Zen Aio Z240ICGT-GF034X

 

Ecco un altro suggerimento per chi non sa quale PC all in one comprare: Asus Zen Aio Z240. Si tratta del modello più economico di questa serie perché dispone di memoria RAM da 8GB e di processore i5, inferiori come prestazioni ai modelli più costosi che vantano anche la risoluzione 4K.

È comunque un all in one con schermo molto ampio da 23,8” multi-touch che garantisce una visualizzazione di altissimo livello Full HD.

Il computer è silenzioso, dispone di quattro porte USB 3.0 per un veloce trasferimento di dati con altri dispositivi e viene venduto con mouse e tastiera wireless inclusi, oltre che con Windows 10 già installato.

Realizzato con singolo blocco di alluminio spazzolato, è un piccolo capolavoro dal punto di vista del design.

Prezzo un po’ alto ma configurazione di assoluto livello e display multi-touch da ben 23.8 pollici. Per chi è alla ricerca di un Pc all in one dalle ottime caratteristiche tecniche che non diventi obsoleto dopo pochi mesi questo modello può diventare una buona scelta.

Pro
Display:

Con un display da 23,8 pollici, può diventare ideale per le famiglie che vogliono un Pc all in one  per vedere video e film in streaming alla risoluzione Full HD.

Design:

Lo chassis è composto da un monoblocco in alluminio spazzolato, caratteristica che lo rende anche bello da mostrare in casa e posizionabile anche nei salotti più hi-tech.

Prestazioni:

Il prezzo un po’ alto è dato dalla presenza di alcuni componenti di assoluto valore, come il disco fisso da 1 TB, gli 8 GB di memoria DDR3 o la scheda video Nvidia GTX960M.

Contro
Disco:

Peccato che per una configurazione di così buon livello Asus abbia optato per un disco fisso da 5,400 RPM, che rallenta un po’ le performance globali del Pc all in one.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come usare un pc all in one

 

Avete presente il case di un computer desktop, con diversi cavi collegati, lo schermo e un sacco di spazio occupato? Se siete stanchi di tutto ciò, vi suggeriamo di passare a un pc all in one. Di cosa si tratta? Beh il nome dovrebbe spiegarlo bene, ad ogni modo è un computer che, occupando lo spazio del solo monitor, evita il fastidio del case e dei cavi penzolanti.

Le dimensioni dello schermo

Il fatto di non doversi preoccupare di dove piazzare il case, libera un sacco di spazio che può permettere anche di prendersi il lusso di uno schermo più grande di quello che si userebbe di solito. In generale i pc all in one partano da una dimensione minima di 21 pollici ma, chi ha bisogno di qualcosa di ancora più grande, non avrà problemi a trovare in commercio quello dalle dimensioni più adatte.

 

La definizione delle immagini

Anche dal punto di vista della definizione, c’è ampia scelta nel senso che la maggior parte dei pc all in one è in HD e oltre. Ci sono produttori che per offrire una migliore esperienza visiva hanno messo a punto tecnologie che hanno portato a risultati visivi sempre più gratificanti: da Apple con i suoi display Retina ad aziende, come Sony, che hanno dotato i loro monitor di tecnologia HDR, volta al miglioramento della qualità dei singoli pixel. Va da sé che una maggiore qualità di visione si accompagna a un esborso economico più gravoso.

 

Lo spessore

Lo vediamo anche con le TV, lo spessore è diventato quasi un’ossessione. La parola d’ordine è “sottile”. Avvertiamo che, se si vuole un pc all in one il più possibile sottile, sarà necessario rinunciare ad alcuni elementi che tendono a occupare più spazio all’interno della scocca, come per esempio il lettore dvd.

 

Tastiera e mouse

Per una maggiore comodità, il nostro suggerimento è di puntare su computer con tastiera e mouse (o trackpad) wireless. Il collegamento tra i dispositivi si stabilisce mediante Bluetooth. Vero è che si presenta l’inconveniente di dover cambiare le batterie ma restiamo convinti che si tratti di una soluzione più comoda rispetto a essere limitati dalla presenza dei cavi.

Connettività

È importante che il computer offra diversi ingressi USB così da non avere problemi se c’è da collegare una stampante (quando non si ha un modello wireless), un lettore DVD, una pendrive e quant’altro. Meglio ancora sarebbe se una di queste porte fosse USB 3.0, per una velocità di scambio dati più elevata.

 

Le prestazioni

Per quanto riguarda le prestazioni, molto dipende dall’uso che si vuole fare del computer. È ovvio che se ci si limita a navigare in rete e lavorare con Office, non serve chissà quanta memoria RAM e tantomeno un super processore. Se invece si gioca con i videogame o si usano software particolarmente pesanti, allora sarà meglio investire alcune centinaia di euro in più e assicurarsi un computer altamente performante, soprattutto per quel che riguarda la sua scheda video.

 

 

 


Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Acer Aspire AC20-720

 

Per rapporto qualità/prezzo questo modello della Acer è probabilmente il miglior PC all in one attualmente sul mercato. Il successo sul mercato e l’apprezzamento da parte dei consumatori dipende proprio dalle buone prestazioni abbinate a un prezzo accessibile.

Molto gradito il design elegante, minimale che è rétro e moderno allo stesso tempo. Le dimensioni sono estremamente compatte, il PC è molto sottile e va benissimo per tutte le scrivanie, anche quelle con poco spazio a disposizione.

La presenza della webcam integrata e di casse Hi-Fi di buon livello con subwoofer incorporato assicura più ordine perché evita di avere troppi cavi penzolanti che comunque possono essere sistemati negli appositi ganci.

Lo schermo si inclina con una sola mano e assicura varie angolazioni tra cui scegliere ogni volta quelle preferita per digitare, videochattare o guardare un film.

Numero e tipo di porte disponibili dovrebbero essere sufficienti per la maggior parte delle esigenze. Non è un computer all in one pensato per il gioco, ma processori e schede grafiche garantiscono un funzionamento veloce e senza interruzioni.

La maggior parte degli utenti sottolinea la nitidezza e la qualità ottimale di video, film e videochiamate. Da ricordare infine che mouse e tastiera sono inclusi nella confezione.

Segnalato nella guida per scegliere il miglior Pc all in one, il nuovo modello di Acer è apprezzato soprattutto in relazione all’ottimo rapporto qualità/prezzo. Piace anche il monitor, che offre immagini nitide e dai colori vivaci. L’ingombro è ridotto e lo rende ideale da posizionare su una scrivania neanche troppo ampia.

 

Pro

Bello da vedere: Design elegante e ingombro ridotto, associati al colore bianco dello chassis lo rendono perfetto da posizionare in qualsiasi ambiente

Prestazioni: Buone le performance generali adatte per chi deve navigare in internet, condividere foto e filmati sui social e utilizzare software di produttività personale.

Display: Con una dimensione di 19,5 pollici è abbastanza ampio anche per poter vedere, senza affaticare la vista, video in streaming con colori vivaci e ben definiti.

 

Contro

Gaming: Non è adatto ai videogiocatori, non avendo un processore e soprattutto una scheda video adeguati per questo tipo di attività.

 

 

 

 

HP All-in-One 24-g013nl

 

Tra i migliori PC all in one del 2019 non poteva mancare questo HP. Facendo una comparazione con altri modelli simili, spicca per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, un requisito sempre molto gradito ai consumatori.

Lo schermo del desktop all in one HP è da 24”, quindi molto ampio, ideale per godersi al meglio un video o un bel film. Essendo touch screen, viene preferito da chi è abituato alla navigazione su smartphone e tablet. Inoltre è molto sottile, ha un design elegante con un bel motivo a increspature e sta bene su ogni scrivania.

Mouse e tastiera sono inclusi nel prezzo, così come la suite Windows 10 Home: il PC è subito pronto all’uso appena tolto dalla confezione.

Per quanto riguarda le prestazioni, si tratta di un computer pensato per l’utilizzo, anche intensivo, in famiglia, scuola e da parte di chi è appassionato di film, anche in DVD, e ama masterizzare.

I quattro processori, gli 8 GB di RAM e il disco fisso da 1 TB assicurano una navigazione e una visione senza rallentamenti.

Ampio schermo da 24 pollici touch screen, design elegante e configurazione di buon livello sono solo alcuni i pregi di questo Pc All in One di HP che, chi non sa dove acquistare, potrà trovare i link dei venditori on line appena sotto la rassegna di pro e contro di questa pagina.

 

Pro

Display Touch: Chi è abituato ad utilizzare uno schermo touch screen con smartphone e tablet sicuramente apprezzerà questa caratteristica.

Eleganza: Il colore bianco dello chassis, con abbinati dello stesso colore mouse e tastiera, consente di inserire il Pc all in one in tutti gli ambienti senza che sfiguri.

Configurazione: Sicuramente uno dei pregi di questo Pc all in one è la presenza di un processore quad core affiancata da ben 8 GB di RAM, che assicurano prestazioni di tutto rispetto.

 

Contro

Audio: Chi è abituato a vedere film e vuole un audio di qualità dovrà pensare di acquistare della casse a parte perché quelle integrate nel Pc all in one non sono poi un granché.

 

 

 

 

 

Asus Z220ICGT-GG054X Zen Aio

 

Ecco un buon all in one i5 Asus per chi cerca prestazioni elevate e bellezza. La multinazionale taiwanese ha voluto porre grande cura nell’estetica di questo prodotto e la costruzione in alluminio con finitura spazzolata è uno dei suoi punti di forza.

Il prezzo non è di primissima fascia ma non mancano ottime offerte che ingolosiscono i potenziali acquirenti, specialmente sul mercato online. Rimane, comunque, parecchio più economico dell’all in one i7 Zen Aio 240.

Lo schermo leggermente inclinabile da 21,5” è touch screen, molto sensibile, e quindi pratico e comodo da usare. L’ottima risoluzione e l’ampia visuale a 178° assicurano immagini con elevato livello di dettaglio. La scheda video Nvidia permette una visione fluida non solo di film ma anche di giochi e grafica in genere.

PC molto silenzioso, viene venduto con tastiera e mouse wireless per avere una scrivania perfettamente sgombra e sempre in ordine.

Come per altri Pc all in one, i pareri migliori su questo modello riguardano il suo design, particolarmente ricercato. Buona la configurazione per eseguire senza problemi la maggior parte della applicazioni. Non è però il modello più economico della nostra rassegna, ma il basso rischio di obsolescenza precoce lo rende un prodotto comunque appetibile.

 

Pro

Estetica: Colpisce senza dubbio il suo chassis costruito in alluminio spazzolato che ben si sposa con il design minimalista dalle linee morbide ed essenziali.

Schermo: A differenza di altri Pc all in one, questo modello è uno dei pochi che offre un display da 21,5 pollici leggermente inclinabile. Questa caratteristica diventa importante per avere sempre una perfetta visione del display, specie se si è in piedi e il Pc all in one si trova più in basso.

Videogiochi: La presenza di una scheda video Nvidia consente di giocare anche ai titoli più recenti senza problemi, a patto di non esagerare con la risoluzione e con i dettagli dell’immagine. Giochi più datati si possono utilizzare, al contrario, senza limitazioni.

 

Contro

Disco: Il disco fisso installato da 1 TB non sembra essere all’altezza delle altre componenti. Gli utenti lo reputano troppo lento, problema che va a inficiare sulle prestazioni globali del Pc all in one di Asus.

 

 

Lenovo IdeaCentre 510-23ISH

 

Non sarà tra i più venduti online ma questo Lenovo merita attenzione, non foss’altro che per il prezzo competitivo, ideale per chi non vuole spendere un capitale.

Uno dei punti di forza di questo modello è l’ampio schermo da 23”. Come quello dei computer migliori e più avanzati, è sottile, multi-touch e quindi è sensibile a più tocchi contemporaneamente in modo da attivare funzioni particolari come la possibilità di pizzicare per avere lo zoom.

A differenza dei normali display, questo è senza bordi e può essere ruotato per modificare l’angolazione: il risultato sarà una visualizzazione di qualità superiore.

Anche le prestazioni grafiche sono state nettamente migliorate per assicurare maggiore fluidità e un’esperienza migliore per quanto riguarda l’intrattenimento in famiglia, ambito per il quale questo PC è stato pensato.

Il sistema Dolby Advanced Audio riesce a mantenere i livelli di volume e previene le distorsioni assicurando un’esperienza audio di qualità.

Schermo da ben 23 pollici multi touch quindi compatibile con i movimenti delle dita che normalmente si utilizzano su smartphone a tablet per allargare o ridurre le immagini. Questa è una delle qualità migliori di questo Pc all in one di Lenovo, pensato essenzialmente per l’intrattenimento casalingo.

 

Pro

Schermo: Il punto di forza di questo Pc all in one è il display da 23 pollici multi-touch. Inoltre, tale schermo, raggiunge una risoluzione di 1.920×1.080 pixel, ideale per riprodurre film in alta risoluzione.  

Audio: A conferma della sua predisposizione all’intrattenimento casalingo, è presente un sistema Dolby Advanced  Audio che consente di mantenere sempre il livello di volume ottimale senza distorsioni.

Connettività: Il Pc all in one di Lenovo offre sia il bluetooth integrato sia il Wi-Fi, nello standard 802.11n che il più veloce per avere una connessione ad internet fluida e senza rallentamenti.

 

Contro

Windows: Qualche utente ha trovato nella confezione una versione di Windows 10 in lingua tedesca.

 

 

HP 20-C020NI

Principale vantaggio:

Ottimo lo spazio di archiviazione del disco rigido, 1.000 GB a disposizione, una quantità doppia rispetto allo standard dei PC All-in-one. Nonostante si tratti di un HDD e non un SSD è comunque un fattore importante da tenere in considerazione.

 

Principale svantaggio:

La posizione del lettore DVD non è delle migliori. Trovandosi nella parte laterale risulta molto esile e fragile, costringendo gli utenti a prestare maggiore attenzione ogni qual volta decidano di utilizzarlo al fine di non romperlo accidentalmente. Un problema di design che diversi utenti hanno sottolineato.

 

Verdetto 9.6/10

Il rapporto qualità/prezzo è soddisfacente, sebbene ci sia qualche errore di design relativo al lettore CD/DVD, il computer risulta ottimo per tutti coloro che devono farne un uso quotidiano di media entità come per esempio download, streaming, consultazione siti web e scrittura.

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Hardware

Un computer si giudica soprattutto da ciò che si nasconde sotto l’aspetto esteriore, cosa che la maggior parte degli acquirenti dovrebbe fare. Nonostante spulciare caratteristiche e dati possa sembrare noioso, è davvero l’unico modo per capire se un dispositivo è valido o meno.

Dal canto suo, il prodotto di HP è dotato di processore AMD quad core E2-7110 da 1,8 GHz, non eccessivamente performante per usi impegnativi ma sufficientemente potente per garantire un’esperienza di navigazione e scrittura senza intoppi.

Il quantitativo di RAM, invece, non è dei più convincenti. È disponibile infatti un solo banco di memoria da 4 GB, molto al di sotto dello standard odierno che si sta spostando verso i 16 GB. Tuttavia, per un uso blando è più che sufficiente.

Al di sotto della media è anche la scheda video, una Radeon R2 che non dà la possibilità di eseguire alcun videogame di nuova generazione. Impossibile biasimare il produttore per questa decisione dal momento che non si tratta di un PC per gaming.

All-in-one

Il vero vantaggio di un All-in-one, come dice la parola stessa, è quello di avere tutti i componenti necessari per il funzionamento del PC all’interno di una sola confezione. Troverete infatti anche un mouse e una tastiera per iniziare a utilizzare subito il dispositivo.

La presenza di tali computer sul mercato facilita la diffusione degli stessi anche nelle case delle persone meno tecnologiche, informatizzando la maggior parte della popolazione.

Se non avete mai utilizzato un computer un All-in-one, il dispositivo HP potrebbe essere la scelta ideale per voi.

Gli utenti più smaliziati, invece, dovrebbero guardare altrove per avere un prodotto specializzato in qualche settore specifico, come per esempio il gaming.

 

Utilizzo

Come è possibile usare dunque un PC All-in-one? La maggior parte degli utenti che ha avuto modo di provarlo, sostiene che il prodotto HP dà il suo meglio nella navigazione internet, visione di contenuti multimediali o fungere da sistema per archiviare file senza occupare spazio eccessivo in casa.

Ideale per chi non può dedicare una postazione a un PC desktop vero e proprio ma non vuole nemmeno spendere troppo per un notebook.

Risulta ottimo anche per la scrittura, operazione che non necessita di un quantitativo di RAM elevato.

 

 

Asus Vivo AIO All-In-One

 

Asus propone un modello di computer “tutto compreso” che farà la gioia di quanti non vogliono accettare compromessi in termini di comfort di visione. Il Vivo AIO, infatti, ha uno schermo da ben 23 pollici, con risoluzione Full HD. In questo modo sia la sua ampiezza sia l’alta definizione consentono di apprezzare al meglio qualunque tipo di contenuto, dalle presentazioni di Powerpoint ai file di Excel, per restare nell’ambito lavorativo, fino ad arrivare ai contenuti multimediali, come film e video in streaming.

Tra l’altro questo modello è dotato di ingresso Hdmi così potrete collegarlo a qualunque fonte esterna, come un lettore Blu-ray o una console. Non mancano anche due porte Usb 3.1, per scambi di file estremamente veloci, una web cam e l’accoppiata mouse e tastiera, entrambi wireless, per lavorare in modo più confortevole, senza il fastidio dei fili. Il sistema operativo è Windows 10 Home.

Dal punto di vista dell’hardware interno, il processore è un Intel Core i5-6400T che lavora facendo affidamento su ben 8 GB di Ram e su una scheda video Nvidia GT 930M. Questa configurazione, cui si aggiunge l’hard disk da 1 TB, garantisce performance di buon livello nei più svariati ambiti, ad eccezione di quello ludico, perché il computer non ha la potenza necessaria per gestire i videogame di nuova generazione.

Pro
Buone prestazioni:

Grazie all’accoppiata processore Intel Core i5 e 8 GB di Ram, il dispositivo firmato Asus è in grado di assicurare performance soddisfacenti in svariati ambiti di utilizzo.

Alta definizione:

Il monitor si fa apprezzare sia per le dimensioni - la diagonale è di 23 pollici - sia per la risoluzione Full HD a 1080p, ideale per godere di video e filmati, anche da fonti come un lettore Blu-ray.

Senza fili:

Il mouse e la tastiera inclusi nella confezione sono wireless, dunque assicurano una maggiore libertà di utilizzo, vista l’assenza dei cavi di collegamento.

Contro
Bello o no?:

Il design è privo di particolari guizzi estetici e non ha incantato proprio tutti gli utenti, sebbene non manchi che ne apprezza la sobrietà. Decisamente una questione di gusti personali.

 

 

 

HP 20-C020Nl

 

HP rappresenta uno dei brand di riferimento per tutto quanto gravita nell’orbita dei computer perciò non sorprende che, nella valutazione dei migliori modelli di Pc All-in-One, faccia la sua comparsa un prodotto dell’azienda americana. Nello specifico si tratta di un dispositivo caratterizzato da uno schermo con una diagonale di 19,5 pollici, vero fulcro attorno a cui ruota tutto, visto che nella parte posteriore trovano posto il processore e tutte le componenti, con conseguente risparmio di spazio.

Il display è di tipo IPS e ha una risoluzione di 1.600×900 pixel, dunque non straordinaria ma adeguata a visualizzare file, documenti e contenuti Internet. Per quanto riguarda i film, non siamo di fronte a uno schermo Full HD ma la fruizione risulta comunque gratificante.

Abbiamo accennato a quello che si trova nel cuore del computer e ora entriamo nello specifico, segnalando un processore AMD quad core E2-7110 a 1,8 GHz coadiuvato da 4 GB di Ram. Si tratta di una configurazione nella media, dunque adatta per un utilizzo professionale o di svago, a patto di non pretendere performance troppo elevate. Il che si traduce nella possibilità di utilizzare videogame ma non certo i più recenti titoli dalle esose richieste in termini di potenza e scheda grafica e di lavorare con la suite di Office ma non certo con software di grafica che richiedano grandi capacità di elaborazione.

Apprezzabile la scelta di inserire un hard disk da ben 1 TB così non avrete mai alcun problema di spazio nell’archiviazione dei file. In confezione trovano posto, oltre al computer, un mouse ottico e una tastiera, così una volta aperto il pacco potrete subito essere operativi, senza spese aggiuntive. Di seguito abbiamo riassunto pro e contro, aggiungendo il link dove acquistare questo nuovo modello.

Pro
Equilibrato:

La scelta corretta da parte di chi vuole un computer per svolgere le attività quotidiane, dal controllo dell’e-mail alla navigazione Internet, passando per l’utilizzo della suite di Office.

Spazio di archiviazione:

L’hard disk integrato ha una capacità di 1 TB perciò non dovrete mai preoccuparvi di non disporre di memoria sufficiente per i vostri file.

Subito pronto:

Nella confezione di vendita ci sono anche mouse e tastiera così, una volta collegato tutto, potrete utilizzarlo immediatamente senza ulteriori spese.

Contro
Risoluzione:

Il display non ha una risoluzione Full HD, perciò dovrete “accontentarvi” di quella di 1.600x900 pixel, scelta che stride anche con il costo del computer di HP, non proprio venduto a prezzi bassi.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

4
Leave a Reply

avatar
1 Commentare le discussioni
3 Risposte alla discussione
0 Followers
 
I commenti con il maggior numero di reazioni
La discussione più calda
2 Gli autori dei commenti
BuonoedEconomicoSilvia I più recenti autori dei commenti
  Sottoscrivere  
Il più nuovo Il più vecchio Il più votato
Notifica di
silvia
Ospite
silvia

Buongiorno e complimenti per il sito. Sono completamente neofita del mondo dei pc all in one (e abbastanza ignorante sui PC in generale) e dovendo cambiare il mio pc ormai obsoleto, sto valutando l’acquisto di un all in one di fascia media. Non ho bisogno di prestazioni grafiche eccellenti, ma dovendo lavorare con un software di traduzione abbastanza “impegnativo” mi è stato consigliato di non scendere sotto gli 8 RAM e di avvalermi preferibilmente di SDD anziché di HDD. Ho trovato un’offerta per il pc HP All-in-One 24-f0037nl e gradirei avere la vostra opinione al riguardo (SDD da 128+1TB di… Read more »

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Buongiorno Silvia, il prodotto che ci sottoponi ha alcune caratteristiche positive, e altre meno. Ha un monitor ampio e con ottima risoluzione; i due hard disk ssd e hdd sono una buona soluzione. Il processore, invece, un Intel i3, non è particolarmente performante, anche per la fascia media (e non è sostituibile). Sembra che tu non abbia bisogno di grande potenza di calcolo, ma i sistemi operativi nuovi e i programmi sono sempre più pesanti. Che dire? Non è un cattivo prodotto, ma certo è già un po’ vecchio. Se si tratta di un prezzo tra i 400 e i… Read more »

Silvia
Ospite
Silvia

Grazie mille per il rapidissimo e utilissimo riscontro. Ho trovato PC con processori i5 per circa 100-150 euro in più e sto valutando il da farsi. Dato che ci sono, ne approfitto per un’ultima domanda (sempre da ignorante che prova a capirne qualcosa in più): è più performante un PC con SSD da 256 o un PC che combina una SSD da 128 e un HHD da 1TB (come nel caso di questo HP)?
Grazie nuovamente
Silvia

BuonoedEconomico
Admin
BuonoedEconomico

Se parliamo di performance, è sempre meglio Un SSD, ma la differenza tra il 256 e il 128 è la capienza: nel tuo caso, valuti la possibilità di aggiungere al disco solido un terabyte di spazio su hard disk tradizionale. Tieni conto, però, che, se hai bisogno di spazio per archiviazione, puoi sempre aggiungere successivamente un hard disk esterno. Quindi potresti optare per i 256 GB SSD, soprattutto se non lavori con immagini o video in HD.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (11 voti, media: 4.82 su 5)
Loading...

Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi europei: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia e Romania.

Buono ed Economico © 2019. All Rights Reserved.

DMCA.com Protection Status