×
  • Alimentatore Universale
  • Base di raffreddamento per PC portatili
  • Case per PC
  • Computer desktop
  • Computer portatile
  • Chromebook
  • CPU cooler
  • Filtro privacy
  • Tastiera per MAC
  • Tastiere Per PC
  • Tastiere Wireless
  • Tavolino per portatile
  • Monitor
  • Modulo RAM
  • PC all in one
  • Scheda audio esterna
  • Sistema di raffreddamento a liquido
  • Tower PC
  • Occhiali protettivi per PC
  • I 5 Migliori PC All in One del 2024

    Ultimo aggiornamento: 19.07.24

    Questo sito si sostiene grazie ai lettori. Quando acquisti tramite i nostri link riceviamo una piccola commissione. Clicca qui per maggiori informazioni su di noi

     

    PC All in One – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

     

    Sono “capolavori” di design e permettono ordine e pulizia sulla scrivania, visto che sono computer che consistono, esclusivamente, in un monitor e una tastiera. Parliamo dei PC All-in-one. Nel monitor si riuniscono tutte le componenti hardware necessarie: il disco fisso, il processore, la RAM e la scheda grafica.

    Abbiamo selezionato modelli adatti alle vostre esigenze: il nostro vincitore l’Apple iMac 2021 che garantisce prestazioni elevate e un display dalla risoluzione davvero sorprendente. Meno performante, ma anche meno costoso e dotato di un ampio display da 27”, il Lenovo IdeaCentre AIO 3 Gen 6.

     

     

    Tabella comparativa

     

    Pregio
    Difetto
    Conclusione
    Offerte

     

     

    Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori pc all in one?

     

    Quando si sceglie di comprare un pc all in one, bisogna prima di tutto essere sicuri che sia quello che stiamo cercando e che ci serve. Siete certi che non sarebbe meglio un pc portatile, ugualmente compatto e per di più trasportabile in viaggio? Volete buone prestazioni, ma soprattutto uno schermo molto grande per avere un’ampia “piattaforma” di lavoro su cui, magari, vedere film in HD o teleconferenze in compagnia senza sacrificare gli occhi? 

    Se avete risposto sì, questa nicchia di mercato fa per voi, e siete pronti per decidere quale pc all in one comprare, in base al budget, ma anche al gusto per il design.

    Prezzi e qualità

    Per acquistare un buon pc all in one (Aio), lo sa chi confronta prezzi in Rete, è difficile che possiate spendere meno di 700 euro (sebbene sia sempre possibile dare un’occhiata ai pc all in one ricondizionati).

    Tra i migliori pc all in one del 2024 che abbiamo scelto nessuno scende sotto questa soglia e sul mercato se ne trovano a cifre ben superiori ai mille euro. In cima alla lista dei desideri, per esempio, c’è un iMac Pro da 27 pollici, che costa oltre 5.000 euro, e per questo non è entrato nella nostra classifica, benché meritasse il titolo di miglior pc all in one.

    Può sembrare un valore esorbitante, ma bisogna considerare che, in quel caso, si fa un investimento professionale. I pc Aio, oltre che sulle scrivanie di grafici o di altri professionisti, si vedono spesso nei negozi o nelle librerie: si cerca eleganza, compattezza, praticità, ma non sempre una grande potenza di elaborazione. Anzi, si può dire che i primi iMac, pionieri di questo mercato, abbiano imposto per la prima volta criteri estetici nell’acquisto di pc, che spesso travalicavano quelli tecnici.

     

    Hardware: potere ai monitor

    I criteri per valutare un buon corredo hardware, d’altra parte, non sono diversi da quelli adottabili per ogni altro computer: potenza del processore adeguata ai compiti che gli assegneremo, quantità di RAM, spazio su disco e tipo di unità di memoria, qualità e dimensioni del display.

    Su quest’ultimo aspetto, secondo noi, ha senso insistere in modo particolare, rispetto, per esempio a un pc portatile. Un pc all in one, infatti, è la scelta di chi non si preoccupa della trasportabilità, e allora tanto vale spingere sull’acceleratore quando si tratta delle dimensioni dello schermo. Sotto i 21 pollici, secondo noi, salvo limiti di spazio imposti, non vale la pena. Si può dire lo stesso per la qualità della risoluzione: il Full HD è il minimo sindacale e il 4K, anche se attualmente non è certamente indispensabile, può proiettare nel futuro. 

    Esiste un ultimo dilemma: PC all in one touchscreen o no? Questa è una scelta molto personale, che dipende dalle abitudini. E tuttavia, si può dire che Windows 10 sia stato costruito per assecondare la tendenza a muoversi sull’interfaccia dello schermo con le dita, quindi potrebbe trarre qualche beneficio dall’uso di un touch screen. Non è così per il sistema Mac, e non è un caso se Apple non propone i suoi modelli con questa opzione. Verificate anche la presenza o meno di un lettore DVD. Se non è presente, date un’occhiata ad alcuni dei migliori lettori DVD esterni.

     

    La scelta dei processori

    Per quanto riguarda i processori, le CPU Intel i5 e Amd Ryzen 5 rappresentano, a seconda del modello (riconoscibile dalla sigla alfanumerica che li caratterizza) la fascia media o medio-alta. Coprono molto bene le normali attività (uso di Office, Internet, streaming video anche in HD, video e foto editing amatoriale) e anche i video giocatori, purché non estremi, possono restarne soddisfatti. 

    È opinione comune che Intel supporti meglio i videogame, ma di solito fa salire un po’ i prezzi dei pc. Amd, con la linea Ryzen, si è fatta concorrenziale sul piano delle prestazioni nel gaming, e costa mediamente di meno, ma è raro trovarne nei pc Aio. Processori Intel i9 e Xeon possono essere la scelta giusta se siete professionisti nel campo multimediale. 

    Se si eccettuano i notebook costruiti appositamente per il gaming, è probabile che su un pc all in one i videogiochi possano girare meglio, purché siano adeguati i chip grafici. Ma in un decalogo che avesse per tema come scegliere un buon pc all in one, questo dettaglio starebbe in coda.

    Attenti: CPU Full desktop e non mobile

    Quando si analizzano e confrontano le CPU montate sui computer Aio, può essere utile capire se siano CPU full-desktop o mobile. Questo perché, nel momento in cui optate per questo tipo di computer al posto di un notebook, è giusto trarne tutti i benefici. A parità di caratteristiche, meglio un processore full-desktop, ma come riconoscerli? 

    Per i prodotti di Intel, dovreste trovare una lettera “H” o “U”, oppure le sigle “HQ” e “HK” al termine del numero che specifica il modello di CPU mobile. Se non trovate queste lettere, si dovrebbe trattare di CPU desktop. Per quanto riguarda l’altro elemento che può determinare la velocità con cui lavora il vostro pc, cioè la RAM, il consiglio degli esperti è non scendere sotto 8 GB. Con 16 GB si può lavorare seriamente con software di foto ritocco e lasciare attivi anche altri programmi, come per esempio i browser. 

    Tra i vari accessori legati al mondo della tecnologia e dei PC, qui vogliamo ricordare i tappetini per scrivania e gli splitter HDMI: date un’occhiata alle nostre recensioni se siete interessati.

     

    I 5 Migliori PC All in One – Classifica 2024

     

    PC all in one 24 pollici

     

    1. Apple iMac 2020 

    Principale vantaggio

    L’Apple iMac si distingue per il suo design e per la scelta dei materiali. Una combinazione che lo rende una vera e propria opera d’arte hi-tech. La sua estetica ultrasottile combina eleganza e modernità, dimostrando l’impegno di Apple nel fondere forma e funzione.

     

    Principale svantaggio

    Un difetto degno di nota riguarda la tendenza dell’iMac a riscaldarsi in condizioni di utilizzo intensivo. Questo problema è in parte attribuibile al suo design sottile e alla presenza di una sola ventola. Sebbene il riscaldamento non sembri compromettere le prestazioni, potrebbe comunque rappresentare un motivo di preoccupazione.

     

    Verdetto: 9.8/10

    L’Apple iMac è un’opzione eccellente per chi cerca un computer desktop all-in-one di alta qualità che si adatti alle varie esigenze. La sua potenza, il design accattivante e il display eccezionale lo rendono un prodotto che sarà apprezzato da chiunque cerchi prestazioni elevate e un’estetica di primo livello. E che è disposto a spendere una cifra importante.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

    DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

     

    L’Apple iMac del 2021, nella sua variante da 24 pollici e con il chip Apple M1, si presenta come un piccolo capolavoro di ingegneria e design. Questa recensione esplorerà dettagliatamente le caratteristiche di questo computer all-in-one e le ragioni per cui potrebbe diventare il fulcro del vostro ambiente di lavoro o di intrattenimento.

    Design sorprendente 

    Il primo impatto con l’iMac 2021 è il suo design mozzafiato. Disponibile in sette differenti colori si inserisce perfettamente in qualsiasi ambiente domestico o ufficio, donando un tocco di eleganza e modernità. L’aspetto all-in-one, ultrasottile, è un vero spettacolo per gli occhi e dimostra quanto Apple sia impegnata a combinare forma e funzione.

    Il display Retina da 24 pollici è uno dei punti forti di questo iMac. Con una risoluzione di 4.480×2.520 pixel, offre una chiarezza e una nitidezza straordinarie. I colori sono brillanti e accurati. La tecnologia True Tone regola automaticamente la temperatura del colore in base all’illuminazione ambientale, garantendo che le immagini siano sempre ben bilanciate e confortevoli da guardare.

     

    La potenza del chip M1 

    Con l’introduzione del chip Apple M1, l’iMac offre prestazioni di alto livello. La CPU a 8 core e la GPU a 7 core rappresentano una combinazione molto valida di potenza di calcolo ed efficienza energetica. Questa architettura consente all’iMac di affrontare qualsiasi compito con facilità. Dalle attività quotidiane come la navigazione web e la gestione di foto, fino alle applicazioni professionali più esigenti. La transizione tra le applicazioni è istantanea. 

    Va notato che, in condizioni di utilizzo intenso, l’iMac potrebbe riscaldarsi leggermente a causa del suo design sottile e della presenza di una singola ventola. Tuttavia, questo dettaglio non sembra compromettere le prestazioni. L’iMac è disponibile con 256 GB di archiviazione SSD, che offre un accesso rapido ai file e alle applicazioni. È comunque possibile espandere l’archiviazione fino a 1 TB.

     

    Connessioni 

    L’iMac è dotato di due porte Thunderbolt/USB 4 ad altissima velocità di trasferimento dati, che consentono di collegare facilmente dispositivi esterni come schermi aggiuntivi, unità di archiviazione o altri accessori. Inoltre, le due porte USB 3 offrono ulteriori opzioni di connettività. La presenza di Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.0 garantisce una connessione senza problemi a reti wireless e dispositivi compatibili. 

    Degno di menzione è il sistema a sei altoparlanti con un audio spaziale coinvolgente e di alta qualità. La compatibilità con Dolby Atmos aggiunge un ulteriore strato di immersione. Tutte queste caratteristiche di alto livello hanno ovviamente un prezzo. E parlando di un prodotto Apple è un costo alto, non esattamente alla portata di tutte le tasche.

     

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    PC all in one Lenovo

     

    2. Lenovo IdeaCentre AIO 3 Gen 6 – Display 27 pollici CPU AMD Ryzen 5 7430U

     

    Questa soluzione offre una combinazione di specifiche interessanti alle quali aggiunge l’affidabilità di un brand riconosciuto come Lenovo. Il display IPS da 27 pollici con risoluzione Full HD offre immagini dettagliate e nitide da diverse angolazioni, il che è ottimo per l’uso quotidiano. Il processore AMD Ryzen 5 7530U, con 6 core e 12 thread, fornisce ottime prestazioni e consumi ridotti, consentendo di sfruttare al meglio la sua potenza in una grande varietà di applicazioni.

    La SSD da 512GB offre spazio sufficiente per archiviare documenti in modo veloce e sicuro. La RAM da 16GB DDR4-3200, espandibile, è un punto positivo poiché permette di adattare le prestazioni del sistema alle esigenze specifiche.

    Tuttavia, un aspetto negativo da notare è la discrepanza tra le foto del prodotto e il contenuto effettivo della scatola. Sebbene le immagini suggeriscano una tastiera e un mouse wireless, in realtà sono inclusi quelli con i cavi. Il sistema operativo è Windows 11 e la configurazione include anche un lettore DVD.

    Pros
    Specifiche interessanti:

    Da menzionare il display IPS da 27 pollici con risoluzione Full HD, il processore AMD Ryzen 5 7530U con prestazioni elevate e consumi ridotti, nonché la RAM da 16GB DDR4-3200 espandibile.

    Brand affidabile:

    Lenovo è un marchio riconosciuto nel settore, noto per la qualità e l'affidabilità dei suoi prodotti, il che aggiunge un elemento di fiducia all'acquisto.

    Spazio di archiviazione:

    La SSD da 512 GB offre spazio sufficiente per archiviare documenti in modo veloce e sicuro, consentendo agli utenti di gestire i propri file senza preoccuparsi dello spazio disponibile.

    Cons
    Cavi:

    Una potenziale delusione è rappresentata dalla discrepanza tra le immagini del prodotto, che suggeriscono una tastiera e un mouse wireless, e il contenuto effettivo della scatola, che include invece i dispositivi con cavi.

    Lenovo IdeaCentre AIO 3 Cpu Intel Core i3  

    Clicca qui per vedere il prezzo

    Lenovo IdeaCentre AIO 3 Cpu Intel Core i7

     

     

    Lenovo IdeaCentre AIO 3 Cpu AMD Ryzen 3

     

     

    Lenovo IdeaCentre AIO 3 Cpu AMD Ryzen 5

     

     

     

     

    PC all in one HP

     

    3. HP Pavillion All-in-One Intel Core i7-12700T Display 27”

     

    Il PC all in one HP Pavilion 27 ha tutto quello che può servire a chi cerca un buon computer sia per lavorare sia per il tempo libero, partendo dallo schermo 27 pollici di diagonale con risoluzione QHD (ovvero 2560×1440 pixel).

    Questa componente, oltre a disporre di tecnologia IPS per migliorare l’angolo di visione e la riproduzione dei colori, è anche dotato di retroilluminazione e patina antiriflesso per proteggere la vista ed evitare di sforzare gli occhi quando si fissa il display per parecchie ore.

    Per migliorare le sue prestazioni è anche possibile inclinarlo a -5° in avanti e 20° indietro, così da regolarne l’inclinazione in base alle proprie esigenze e non fare sforzi con la zona cervicale, sempre molto delicata.

    Il sistema operativo è Windows 11 Home, mentre il processore e la scheda grafica sono firmate Intel, con menzione particolare per la Cpu i7-12700T. La RAM è da 16 GB, mentre la scheda SSD è pari a 1 TB. 

    Nella dotazione sono inclusi anche il mouse e la tastiera, ma i materiali con cui sono realizzati non sembrano essere i più validi. Il computer è esteticamente molto bello, dunque tenete conto che il design finisce con l’incidere sul prezzo di vendita. Se le caratteristiche e le performance appena descritte corrispondono ai vostri parametri di ricerca, potete cliccare sul link in fondo per scoprire dove acquistare il modello al prezzo più economico.

    Pros
    Display:

    Lo schermo ha 27 pollici di diagonale e una risoluzione QHD (ovvero 2560x1440 pixel), il che lo rende perfetto anche per la visione di film e video.

    Veloce:

    La combinazione tra il processore i7, i 16 GB di RAM e l'SSD da 1 TB garantisce tutta la fluidità di cui avete bisogno.

    Design:

    Davvero molto bello, con uno stile che tende a ricordare quello degli analoghi prodotti firmati da Apple.

    Cons
    Videogame:

    La scheda grafica è integrata, dunque non aspettatevi di poterlo utilizzare anche per i giochi.

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    PC all in one Acer

     

    4. Acer Aspire C24-1700 PC All-in-One Intel Core i3

     

    Difficile dire quale sia il miglior pc all in one in assoluto, perché molto dipende dalle esigenze personali e dalla cifra che si è disposti a spendere, ma se c’è un’azienda che continua a proporre dispositivi di tutto rispetto accompagnati, come da tradizione, a un costo decisamente concorrenziale, quella è sicuramente Acer.

    Con il lancio sul mercato del nuovo Aspire C24, la multinazionale taiwanese ha indubbiamente colpito nel segno con un design accattivante e all’avanguardia, caratterizzato da frame in metallo, cornici molto sottili e schermo IPS Full HD da 23,8 pollici, che combina colori vivaci, dettagli incredibilmente nitidi e ampi angoli di visione per rendere l’esperienza visiva più piacevole e coinvolgente.

    Il processore Intel Core i3 di dodicesima generazione e la RAM a 8 GB DDR sono ideali per chi vuole usare questo computer per il gioco o per lavorare su foto da editare e non manca la scheda SSD da 256 GB per l’archiviazione di file anche di grandi dimensioni.

    Il sistema operativo è Windows 11 Home. Nonostante le dimensioni ridotte, che gli consentono di occupare pochissimo spazio sulla scrivania, non mancano all’appello gli ingressi USB per inserire diverse periferiche, con l’aggiunta della porta Thunderbolt 4 che garantisce una velocità di trasferimento dati fino a 40Gbps.

    Pro
    Display:

    Si tratta di un IPS FHD dotato di una cornice molto sottile e capace di esprimere una vasta gamma di colori, riproducendo contenuti di qualità eccezionale e con dettagli ancora più nitidi.

    Memoria :

    L'unità SSD è da 512 GB, una buona quantità per la archiviazione dei file.

    Velocità:

    Tra i numerosi ingressi disponibili, c'è anche la porta Thunderbolt 4 per trasferire grandi quantità di dati in modo rapido e sicuro, raggiungendo una velocità massima di 40Gbps.

    Contro
    Tastiera e mouse:

    A livello estetico non ricalcano lo stile del PC, per cui potrebbero non convincervi.

    Acer Aspire C24-1700 Cpu Intel Core i3

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

    Acer Aspire C24-1700 Cpu Intel Core i5

     

     

     

     

    PC all in one MSI

     

    5.MSI Pro AP242 12M-008EU Intel i5-12400 8 GB di RAM

     

    Cominciamo subito con l’analisi delle caratteristiche hardware di questo all-in-one:  display da 23,8 pollici, processore Intel Core i5-12400, 8GB di RAM DDR4, un’unità SSD da 512GB e sistema operativo Windows 11 Home. Mentre queste specifiche sembrano abbastanza solide per un uso generale, potrebbe essere necessario aumentare la RAM se si desidera eseguire applicazioni o compiti più impegnativi.

    Questo computer vanta un sistema di raffreddamento Silent Pro. Il fatto che sia dotato di un modulo termico che gestisce il raffreddamento di vari componenti interni è un vantaggio significativo. Contribuisce infatti a mantenere la temperatura dei componenti a un livello accettabile, il che è essenziale per prestazioni stabili e durata nel tempo.

    Inoltre, il pannello IPS con un ampio angolo di visione di 178 gradi, sia in verticale sia in orizzontale, è un altro punto forte. Questo significa che il colore e la luminosità dello schermo vengono ottimizzati da qualsiasi angolazione, garantendo una qualità dell’immagine costante. Questo è ideale per chi desidera una resa visiva di alta qualità, che potrebbe essere utile per attività come la grafica, la progettazione o la fruizione di contenuti multimediali.

    Pros
    Silent Pro:

    La presenza di un sistema di raffreddamento efficace contribuisce a mantenere i componenti interni del computer a temperature ottimali. Ciò migliora le prestazioni del sistema e ne prolunga la durata nel tempo, il che è particolarmente importante per un dispositivo all-in-one.

    Angolo di visione:

    Il display IPS da 23,8 pollici con un ampio angolo di visione di 178 gradi sia in verticale sia in orizzontale offre un'esperienza visiva di alta qualità.

    Configurazione hardware:

    Il processore Intel Core i5-12400, l'unità SSD da 512GB e il sistema operativo Windows 11 Home, sono basi solide per un uso generale. Questo computer è in grado di gestire le attività quotidiane senza problemi.

    Cons
    RAM:

    La quantità di RAM disponibile è di soli 8GB. Questa quantità potrebbe non essere sufficiente per eseguire in modo fluido applicazioni o compiti più impegnativi, come l'editing video o il lavoro con grandi set di dati

    Clicca qui per vedere il prezzo

     

     

     

    Come migliorare un pc all in one

     

    Ci sono molte ragioni per una attenta comparazione tra le offerte di pc all in one, prima dell’acquisto. A parte l’ovvia considerazione che tutti noi vogliamo spendere bene i nostri soldi, occorre considerare che, rispetto a un pc desktop, migliorare la dotazione hardware di un pc Aio potrebbe essere più complicato, e in qualche caso addirittura impossibile.  

    Memoria HDD e memoria SSD

    In questa guida abbiamo più volte insistito sulla differenza tra un’unità di memoria SSD e un disco fisso HDD. Per capire meglio, spieghiamo in sintesi la differenza tra i due. L’hard disk è l’archivio con tutti i nostri dati, ma è anche l’archivista, cioè colui che si occupa di recuperarli quando servono. Come avviene questa operazione? Immaginate un archivista che si sposta tra labirintici corridoi per recuperare pezzi di documenti posizionati in punti diversi. Per quanto veloce, ci metterà più tempo rispetto a un archivio con le informazioni bene organizzate, si stancherà e rischierà di inciampare e… rompersi qualcosa.

    Questo è quello che può succedere alla testina meccanica di un disco HDD, che si muove avanti e indietro su un disco in rotazione, come la puntina di un vecchio giradischi, per riunire le informazioni del sistema operativo. Sul disco SSD, invece, è come se avessimo un archivista dedicato per ogni scaffale, che lavora in parallelo con gli altri. I dati sono memorizzati in diversi chip di memoria e letti, infatti, parallelamente. Tradotto in numeri, significa una velocità di recupero che viaggia almeno a 500 MB/s. 

    Poiché, inoltre, l’archivista si occupa solo del suo scaffale, non deve muoversi e non rischia di… rompersi. E il rischio di rottura è ridotto, se non inesistente, anche in caso di urti e cadute, dettaglio importantissimo per esempio per i notebook. Perché allora sono ancora così diffusi i dischi HDD? Perché il loro costo per gigabyte è inferiore e perché, alla lunga, salvo rotture, garantiscono un maggior numero di operazioni di scrittura e riscrittura dei dati. 

     

    Possibilità di espansione 

    L’aggiunta di una memoria SSD accanto a un hard disk tradizionale, o la sostituzione del primo con il secondo, è praticabile su alcuni modelli all in one, ma non in tutti. In ogni caso, prima di aprire un pc per un’operazione di questo genere, è meglio pensarci. Per fare tutto nel migliore dei modi potreste avere bisogno di un kit di montaggio. Nel kit dovrebbe essere incluso un software per la clonazione del vostro disco, nel caso lo stiate sostituendo. Se non ve la sentite, potreste rivolgervi a un tecnico, ma vi costerà. Tra l’acquisto del nuovo dispositivo e la manodopera, spenderete qualche centinaio di euro.

    Si possono usare meno precauzioni per quanto riguarda la RAM. L’espansione di questo tipo di memoria è praticamente sempre possibile, anche se entro certi limiti. La scelta dell’iMac, anche in questo frangente, si rivela una delle migliori. Per incrementare la RAM di un iMac si può facilmente accedere dallo sportellino posteriore sul monitor. In passato occorreva un cacciavite, ma i modelli più recenti hanno un comodo pulsante di apertura. 

    In generale, l’aggiunta di memoria è operazione alla portata di tutti, il cui costo varia in base alla RAM da procurarsi: da 40 a più di 150 euro. I sistemi Mac OS permettono di capire quale tipo di Ram usa il computer tramite un menu del sistema operativo. Non è così per Windows 10. Potete scoprire quanta memoria installate e quanta potete aggiungerne, ma per conoscere tipo (DDR, DDR2, DDR3, DDR4) e frequenza (dal minimo di 200 MHz delle DDR ai 3200 delle DDR4) servirà un software aggiuntivo: Speccy o CPU-Z.

    Design ed ergonomia

    In questa guida abbiamo anche sottolineato l’importanza del monitor. Questo è proprio un elemento che non potrete cambiare, salvo sostituire l’intero pc, in caso di difetti o rottura. Oltre a valutarne risoluzione e dimensioni, è bene conoscere la struttura di supporto offerta dal pc all in one.

    Se avete optato per uno schermo touch, verificate che possa inclinarsi adeguatamente o, addirittura, come in alcuni modelli ibridi, possa essere staccato. A dispetto di quanto si potrebbe credere, se si lavora molto con la scrittura, si selezionano spesso testi e si usa la funzione di copia e incolla, il mouse è ancora molto più pratico delle dita. La regolazione in altezza e la possibilità di rotazione, anche verticale, sono qualità da valutare anche per la scelta di uno schermo normale. 

    Inutile evidenziare i vantaggi di una tastiera fisica, rispetto a una virtuale. Fate attenzione a piccoli dettagli: assicuratevi che i tasti siano ben distanziati; se lavorate al buio cercate la retroilluminazione; date la preferenza a design con un tastierino numerico, ma, soprattutto, controllate che il layout sia italiano, in particolare quando acquistate online.

    Se state cercando un computer per lavorare a distanza, potreste essere interessati al nostro articolo su smart working: nove accessori per lavorare da casa, date un’occhiata!

     

     

     

    Domande frequenti 

     

    Cosa vuole dire la sigla Aio? 

    In informatica, tutto si trasforma in una sigla. Aio è semplicemente l’acronimo di All In One, tutto in uno. Quando cercate un computer di questo tipo, capiterà spesso di trovare la sigla Aio che segue il nome del produttore e del prodotto.

     

    Quali sono i migliori pc all in one? 

    Dipende sempre dall’uso che si intende farne, ma se si potesse comprare senza inciampare troppo nei conti, alla ricerca della qualità pura, tra i migliori ci sarebbero sicuramente: iMac Pro da 27 pollici, HP Display ENVY 34-b100nl, Microsoft Surface Studio. Non li troverete tra i più venduti online: parliamo di prodotti che costano dai 3000 euro in sù, ma abbiamo detto che non si facevano i conti, giusto?

     

    Cosa significano le sigle Qwerty, Qzerty e Azerty? 

    Queste sigle permettono di capire il layout della tastiera. Le lettere corrispondono alle prime sei che incontrate, orizzontalmente, sulla fila dei tasti alfabetici. Il layout italiano, ereditato dalle macchine per scrivere, sarebbe Qzerty, ma è ormai stato spodestato da quello Qwerty, in realtà adottato nei paesi anglofoni.

    Nei paesi francofoni si usa spesso la disposizione Azerty. La “w”, in effetti, non faceva parte dell’alfabeto latino ed è comparsa in quello italiano importata dalla lingua inglese. Le tastiere virtuali degli schermi touch permettono di passare da un layout all’altro e anche di cambiare alfabeto. 

    I nostri pc sono predisposti a ricevere input da un certo tipo di tastiera, ma se si cambia layout, è possibile modificare questa predisposizione dai menu del sistema operativo. La collocazione dei tasti è importante perché, anche se non ce ne accorgiamo, l’abbiamo parzialmente assimilata e le nostre dita vanno, quasi in automatico, alla ricerca della lettera che ci serve in una precisa posizione. Anche lo scambio di una singola lettera può indurre a ripetuti, fastidiosi errori di digitazione. 

     

    Qual è la migliore marca di pc all in one?

    Sarebbe facile rispondere Apple. L’azienda fondata da Steve Jobs li ha praticamente inventati ed è quella che ci crede e investe di più. E tuttavia, per molte persone scegliere un Mac significherebbe cambiare sistema operativo, uno sforzo che non tutti hanno voglia di fare. Per gli affezionati ai sistemi Windows, ci si può rivolgere con fiducia ai marchi HP, Dell, Asus, Lenovo, Xaomi e, caso più unico che raro, Microsoft. Se cercate uno schermo touch, non avete scelta: dovete cercarlo tra i pc con Windows. 

     

    Posso fidarmi a comprare online?

    Gli acquisti online sono tutelati da una serie di regole, che permettono di restituire senza problemi, a parte il tempo speso, prodotti inadeguati o non corrispondenti agli annunci di vendita. È sempre meglio scegliere piattaforme di e-commerce conosciute e solide. 

    Per l’acquisto di pc, consigliamo di “stressare” i venditori o chi ha già comprato il prodotto su qualunque dubbio abbiate: le specifiche di un computer all in one sono molte, tutte rilevanti. In compenso, online potreste trovare occasioni di acquisto irripetibili, scegliere prodotti rigenerati (come nuovi ma economici) e anche selezionare prodotti usati in eccellente condizione, a cui accedere con pochi clic. 

     

     

     

    Bibliografia
    1- Come scegliere un computer all in one – fastweb.it
    2- Quanto consuma un computer – informaticapertutti.com
    3- PC lento, come stabilire i processi che causano problemi – ilsoftware.it
    4- Consiglio pc all in one – hwupgrade.it
    5- Come liberare spazio sul PC: 3 consigli per fare pulizia – 6sicuro.it

     

     

    Vuoi saperne di più? Scrivici!

    23 COMMENTI

    Pam

    August 28, 2021 at 10:34 am

    Buongiorno, sono alla ricerca di un PC all in one da poter collegare al mio laptop quando lavoro in modalità smart working ed utilizzare come schermo, oltre alla possibilità di utilizzare per uso casalingo (archivio foto, gestione posta elettronica, streaming…). Inoltre avrei la necessità che sia in grado di supportare il gioco per pc The sims 4. Ho individuato il modello HP 24-df1010n: potrebbe fare al caso mio? avete altri prodotti da suggerire?
    Grazie

    Risposta
    BuonoedEconomico

    August 30, 2021 at 6:46 pm

    Salve Pam,

    il PC All in one che ci segnali va sostanzialmente bene per tutte le operazioni di “uso casalingo” di cui parli, perché ha una configurazione più che adeguata per gestire sia il multimedia sia eventuali impegni lavorativi. L’unica perplessità è quella legata al riuscire a fare girare in modo fluido The Sims 4. Il gioco di EA, infatti, ha una configurazione minima che richiede una scheda video che sia almeno una NVIDIA GeForce 6600 o superiore, una ATI Radeon X1300 o superiore o Intel GMA X4500 o superiore, con 128 MB di memoria e supporto a Pixel Shader 3.0. La scheda video integrata sul modello HP 24-df1010n ci sembra dunque inadeguata per giocare in modo gratificante. Dovresti dunque puntare su un modello con scheda video dedicata, come per esempio questo modello di Lenovo: https://www.amazon.it/Lenovo-IdeaCentre-pollici-antiriflesso-i5-10400T/dp/B08DY8DCMS/. Il problema è che questi All in one sono considerati come computer “da gioco” e dunque tendono ad avere caratteristiche tecniche migliori (e questo è un bene) ma anche un prezzo decisamente più alto (e questo è un male…). Devi fare le tua valutazioni.

    Saluti

    Team BeE

    Risposta
    Giuseppe Baldassa

    July 7, 2021 at 10:21 am

    un pc all in one può essere usato anche come monitor? e se si quale modello?

    Risposta
    BuonoedEconomico

    July 9, 2021 at 5:51 pm

    Salve Giuseppe,

    utilizzare un PC all in one solo come monitor è possibile ma dipende dal modello, perché deve essere dotato di un ingresso HDMI al quale collegare una sorgente video come una console, un decoder, un altro computer ecc. L’Acer Aspire C24-963, per esempio, è dotato di porta HDMI e dunque può essere sfruttato anche in questa maniera, oltre che naturalmente come computer all in one dalle prestazioni più che valide, in virtù di un processore Intel i5 con 8 GB di RAM e uno schermo da 23,8 pollici. Lo trovi qui: https://www.amazon.it/Acer-Computer-Processore-i5-1035G1-Wireless/dp/B084XRM5B1/

    Saluti

    Team BeE

    Risposta
    rosa

    June 1, 2021 at 4:05 pm

    Salve, sto valutando l’acquisto di un pc all in one.
    L’uso sarà per la scuola ( medie e superiori), per lavoro ( mail , word, exel, riunioni on line) e svago ( social, serie tv, film).
    Vorrei non spendere più di 500 euro.
    Non ne so nulla.. vorrei un consiglio!
    Grazie

    Risposta
    BuonoedEconomico

    June 4, 2021 at 12:10 pm

    Salve Rosa,

    tenendo conto delle esigenze che hai menzionato, il modello migliore ci sembra questo di Lenovo: https://www.amazon.it/Lenovo-AIO-IdeaCentre-Processore-Tastiera/dp/B089MCMX97 anche perché rientra perfettamente nel tuo budget di spesa. Si tratta di un all in one con ampio display da 21,5 pollici con risoluzione Full HD, un discreto processore AMD con 8 GB di RAM e memoria di archiviazione di 256 GB, una configurazione più che adeguata per l’utilizzo per lo studio, il lavoro e lo svago. Lo schermo consente di visualizzare al meglio film e pagine web, la presenza del disco di tipo SSD velocizza l’accesso ai file e c’è persino un lettore/masterizzatore DVD che può sempre tornare utile. Certo il processore non è una scheggia ma per quello che devi farci andrà più che bene.

    Saluti

    Team Bee

    Risposta
    Carlo

    November 24, 2020 at 5:58 pm

    NILOX AY2756 all in one un “mac” con windows….mi incuriosisce sia per il prezzo che per la spudoratezza del “design” ma, non si trova nessuno che lo abbia provato e recensito. Voi che potete dirmi? Grazie

    Risposta
    BuonoedEconomico

    November 25, 2020 at 5:46 pm

    Salve Carlo,

    indubbiamente si è trattato di un tentativo interessante da parte di Nilox di proporre un all in one che ricordi un MAC, dunque esteticamente molto gradevole, e che possa attrarre quanti sono più a proprio agio con il sistema operativo Windows piuttosto che OS. Detto questo, il tentativo non è stato proprio un grande successo, intanto perché il prezzo di vendita è piuttosto alto e, design a parte, non giustificato dalla dotazione hardware, ancora meno oggi (visto che il computer è stato lanciato nel 2018). Il processore è infatti un Intel i5 7400, non proprio quanto di più recente e performante offra il mercato, ed è supportato da soli 4 GB di Ram, un quantitativo decisamente non adeguato. Certo la Ram è possibile aggiornarla ma questo comporterebbe un’ulteriore spesa in più. Il display da 27 pollici è invece molto bello e ampio. Lo spazio di archiviazione è affidato a un SSD da 256 GB. Insomma considerando soprattutto il prezzo, ci sembra che sia possibile trovare decisamente di meglio.

    Saluti

    Team BeE

    Risposta
    Fabio

    April 20, 2020 at 11:07 am

    Buongiorno devo sostituire il mio vecchio aio hp con processore AMD
    di 7/8 anni fa. Avrei individuato un Dell inspiron 22 3000 All in one per 599 euro o un Asus Vivo Aio V222UAK BA062T per 619 euro.

    Risposta
    BuonoedEconomico

    April 21, 2020 at 7:28 pm

    Salve Fabio,

    prima di darti il nostro suggerimento vogliamo premettere che, siccome non ci hai fornito molte indicazioni sulle esigenze di utilizzo del computer, possiamo ipotizzare che, visti i due modelli che segnali, sia un uso piuttosto standard, senza esigenze lavorative specifiche. Nel caso non sia così, ci farai sapere. Tra i due all in one indicati la nostra predilezione è per il modello di Dell perché, sebbene abbia un processore Intel i3 invece che i5 (come l’Asus), vanta un quantitativo di Ram di 8 GB invece che di 4 GB, il che rende più snelle tutta una serie di operazioni. Per il resto le altre caratteristiche tecniche sono piuttosto simili, visti il display da 22 pollici, lo spazio di archiviazione da 1 TB e la scheda grafica Intel integrata. Per entrambi i prodotti, comunque, parliamo di PC pensati per non essere sfruttati in modo intenso ma comunque assolutamente adatti per navigare su Internet, gestire Office e la posta elettronica, riprodurre filmati e video in streaming.

    Saluti

    Team BeE

    Risposta
    roberto

    November 16, 2019 at 10:52 pm

    ciao, complimenti per l’articolo! molto utile per chi è alla ricerca di un all in one! Vorrei gentilmente chiedervi un parere su questo modello: HP 24-F0046NL 7KC78EA .
    A me serve principalmente per uso domestico: internet, mail , gestione foto e video personali, social. grazie mille in anticipo

    Risposta
    roberto

    November 16, 2019 at 11:38 pm

    Integro la domanda precedente: meglio il HP 24-F0046NL 7KC78EA o il hp f0036nl ? grazie!

    Risposta
    BuonoedEconomico

    November 18, 2019 at 9:36 pm

    Salve Roberto,

    il modello a cui fai riferimento ci sembra assolutamente adeguato al tipo di utilizzo che ne desideri fare, in virtù di un valido processore Intel i5 a 1,6 GHz (con tecnologia Turbo Boost che lo porta fio a 3,4 GHz) e 8 GB di RAM. La memoria di storage è da 256 GB su SSD, il che contribuisce a snellire i vari accessi al disco assicurando una fluidità superiore ai modelli che integrano invece un hard disk tradizionale. Se per gestione di foto e video intendi la semplice acquisizione dallo smartphone o da una fotocamera non avrai alcun problema, se invece intendi anche lavorarli con Photoshop o con programmi di montaggio video, la RAM diciamo che è il minimo sindacale e potresti avere qualche rallentamento di troppo ma niente di compromettente. Lo schermo è bello grande (24 pollici) ed è Full HD, dunque consente di apprezzare contenuti in alta definizione, il che non guasta. La tastiera e il mouse integrati sono con il cavo, non il massimo della comodità ma nulla ti impedisce, in futuro, di sostituirli con due modelli wireless. Per quanto riguarda il confronto con l’altro modello che citi, l’F0046NL si fa preferire per un processore più reattivo (a parità di memoria RAM), dunque assicura una user experience più fluida. Il modello F0036nl, di contro, affianca a un disco SSD da 128 GB un hard disk da 1 TB, dunque molto più spazio di archiviazione. Tra i due preferiamo l’F0046NL perché la reattività della CPU, a nostro giudizio, è da preferire a un maggior spazio di storage, a parità di altre caratteristiche tecniche.

    Saluti

    Risposta
    Roberto

    November 28, 2019 at 9:58 pm

    Salve, alla fine della mia ricerca ho ristretto il campo a 2 modelli tra cui scegliere: HP Pavillon 24x0014NL a circa 720 euro, oppure HP 24F0050NL a circa 600 in offerta. Cosa mi consigliate? Sono in crisi! Grazie mille, Roberto

    Risposta
    BuonoedEconomico

    December 2, 2019 at 8:37 pm

    Il nostro consiglio è di puntare sul 24-f0050nl perché ha indubbiamente una dotazione hardware di livello più alto, a cominciare dal processore che è un Intel Core i5 9400 (quindi di nona generazione, mentre la CPU dell’altro modello è meno performante, perché è di ottava generazione) da 1,8 GHz che possono arrivare fino a 3,4 GHz in modalità turbo. In entrambi i computer la memoria Ram è di 8 GB ma l’all in one che ti suggeriamo abbina a un SSD da 128 GB anche un hard disk meccanico da 1 TB, offrendo sia ampia disponibilità di memoria di archiviazione sia un accesso al disco più veloce. In entrambi i dispositivi il display è Full HD. Dove il 24xa0014NL si fa preferire è nella dotazione di ingressi, con una maggiore varietà e disponibilità di porte USB e HDMI ma, nel complesso, per noi dovresti comunque indirizzarti verso l’HP 24-f0050nl, tanto più che l’hai anche trovato in offerta.

    Risposta
    Alba

    September 20, 2019 at 11:46 am

    Ciao e grazie per l’articolo, è molto utile nella scelta.
    Per lavoro devo comprare un All in One, mi sono “innamorata” di questo:
    ASUS Zen AiO 27 Z272SDT-BA065T – 27″ UHD TOUCH
    Quello che mi fa venire qualche dubbio è che non trovo recensioni online di qualcuno che l’abbia già provato, ed inoltre per l’assistenza mi è stata consigliata la marca HP.
    Avete esperienze sugli Asus? Io ho un notebook Asus da 8 anni circa ed è sempre andato bene, però non l’ho usato particolarmente per lavorare e non ho mai dovuto affrontare l’assistenza, avete qualche consiglio da darmi su questo modello Asus?

    Grazie,
    Alba

    Risposta
    BuonoedEconomico

    September 23, 2019 at 6:18 pm

    Salve Alba,

    cominciamo subito con lo sgombrare il campo da qualunque tipo di problematica relativa all’eventuale assistenza tecnica, visto che Asus è un brand internazionale presente in Italia “da una vita”, dunque qualora dovessi avere problemi con il computer non avrai difficoltà a contattare chi di dovere (puoi fare riferimento a questa pagina: https://www.asus.com/it/support/service-center/italy). Per quanto riguarda il modello All in One di cui ci chiedi, il nostro giudizio è nel complesso positivo ma con qualche piccola riserva. Proviamo a spiegare. Dal punto di vista estetico è molto gradevole, il che non guasta, il display è davvero spettacolare, sia per quanto riguarda le dimensioni (27 pollici) sia la risoluzione 4K. Ci piace anche la doppia possibilità di archiviazione rappresentata dall’hard disk meccanico da 1 TB e dalla SSD da 256 GB, che velocizza numerose operazioni. Dunque che cosa non ci ha convinto del tutto? Le prestazioni. La dotazione hardware non è di quelle che lasciano a bocca aperta ma comunque consente al computer di Asus di essere una macchina versatile. Compiti più leggeri come la modifica di immagini su Photoshop, la navigazione in rete o la visione di video su YouTube sono generalmente fluidi e senza ritardi. Il vero test, tuttavia, viene dall’editing video, dai giochi o fondamentalmente dall’esecuzione di più app in generale. In questo caso le performance diminuiscono drasticamente in particolare durante il rendering dei video e l’uso di videogame di nuova generazione. Dunque valuta tu, in base alle tue esigenze, perché se non fai editing video e non ami i videogiochi allora resterai completamente soddisfatta.

    Saluti

    Risposta
    silvia

    July 15, 2019 at 1:06 pm

    Buongiorno e complimenti per il sito. Sono completamente neofita del mondo dei pc all in one (e abbastanza ignorante sui PC in generale) e dovendo cambiare il mio pc ormai obsoleto, sto valutando l’acquisto di un all in one di fascia media. Non ho bisogno di prestazioni grafiche eccellenti, ma dovendo lavorare con un software di traduzione abbastanza “impegnativo” mi è stato consigliato di non scendere sotto gli 8 RAM e di avvalermi preferibilmente di SDD anziché di HDD. Ho trovato un’offerta per il pc HP All-in-One 24-f0037nl e gradirei avere la vostra opinione al riguardo (SDD da 128+1TB di HDD).. sembra una buona combinazione? non mancano numero di porte e uscita HDMI per ulteriore monitor, ma per il resto, non ci capisco nulla (connettività wireless o altre caratteristiche di cui dovrei essere a conoscenza..se avete riserve su qualcosa, vi prego di farmelo notare perché non ne so nulla).

    Grazie per la vostra preziosa opinione.
    Silvia

    Risposta
    Christian

    September 18, 2020 at 10:23 am

    Ciao avrei bisogno di un pc all in one da gaming e non riesco a trovarlo potete consigliarmi uno non troppo costoso

    Risposta
    BuonoedEconomico

    September 21, 2020 at 6:42 pm

    Salve,

    sul non troppo costoso non è facile intendersi e comunque, per un computer portatile per il gaming, bisogna prevedere una spesa almeno attorno agli 800-900 euro. Può andare bene? Inoltre quali sono le tue esigenze di gioco? Un notebook economico, con una scheda video integrata o di fascia bassa (alla fine è quello l’elemento che fa alzare il prezzo) può dimostrarsi adeguato per videogame semplici o con qualche annetto sulle spalle mentre se vuoi giocare ai titoli più recenti, quelli che fanno grande sfoggio di grafica 3D, effetti di luce e dettagli, ti serve un PC bello “pompato”. Per favore forniscici qualche indicazione in più, per esempio con che giochi vorresti giocare e qual è il tuo limite massimo di spesa.

    Saluti

    Team BeE

    Risposta
    BuonoedEconomico

    July 16, 2019 at 6:48 am

    Buongiorno Silvia,

    il prodotto che ci sottoponi ha alcune caratteristiche positive, e altre meno. Ha un monitor ampio e con ottima risoluzione; i due hard disk ssd e hdd sono una buona soluzione. Il processore, invece, un Intel i3, non è particolarmente performante, anche per la fascia media (e non è sostituibile). Sembra che tu non abbia bisogno di grande potenza di calcolo, ma i sistemi operativi nuovi e i programmi sono sempre più pesanti. Che dire? Non è un cattivo prodotto, ma certo è già un po’ vecchio. Se si tratta di un prezzo tra i 400 e i 500 euro potrebbe convenire. Verifica che non ci siano offerte con processore i5.

    Saluti

    Risposta
    Silvia

    July 16, 2019 at 8:03 am

    Grazie mille per il rapidissimo e utilissimo riscontro. Ho trovato PC con processori i5 per circa 100-150 euro in più e sto valutando il da farsi. Dato che ci sono, ne approfitto per un’ultima domanda (sempre da ignorante che prova a capirne qualcosa in più): è più performante un PC con SSD da 256 o un PC che combina una SSD da 128 e un HHD da 1TB (come nel caso di questo HP)?
    Grazie nuovamente
    Silvia

    Risposta
    BuonoedEconomico

    July 16, 2019 at 4:03 pm

    Se parliamo di performance, è sempre meglio Un SSD, ma la differenza tra il 256 e il 128 è la capienza: nel tuo caso, valuti la possibilità di aggiungere al disco solido un terabyte di spazio su hard disk tradizionale. Tieni conto, però, che, se hai bisogno di spazio per archiviazione, puoi sempre aggiungere successivamente un hard disk esterno. Quindi potresti optare per i 256 GB SSD, soprattutto se non lavori con immagini o video in HD.

    Risposta

    Buonoedeconomico fa parte del gruppo Seroxy che gestisce diversi progetti in vari Paesi: Germania, Francia, Olanda, Spagna, Polonia, Romania e Canada.

    Buono ed Economico © 2024. All Rights Reserved.

    DMCA.com Protection Status